L’enorme push che sta ricevendo Jinder Mahal a Smackdown avrebbe potuto verificarsi ad Impact, visto che il wrestler canadese ha dichiarato di aver incontrato i dirigenti di Impact prima di firmare un nuovo contratto con la WWE.

Pubblicità

Jinder è apparso su ‘Talk Is Jericho’ questa settimana parlando di quando ha firmato con la WWE subito dopo la brand division e di come Impact lo abbia contattato pochi giorni prima.

”C’era un PPV a Orlando quella domenica ed io stavo a pochi chilometri, vivendo a Tampa, quindi mi chiamarono chiedendomi di venire li per fare due chiacchere. Accettai. Dopodichè il sabato, il giorno prima dell’incontro, Mark Carrano mi ha chiamato dicendomi ‘Jinder, ti vogliamo indietro’.”

Calendario alla mano, tutto ciò sembrerebbe essere avvenuto mentre Billy Corgan era alla guida di Impact. Mahal prese poi parte al meeting di quella domenica, pur sapendo che in fondo al suo cuore aveva già deciso dove volesse andare.

Jinder ha aggiunto: ”Sono stato letteralmente seduto sugli allori per due anni, a nessuno importava di me, perchè a me per primo non importava. Tutto d’un tratto, quando ho iniziato ad impegnarmi seriamente e la mia carriera ha iniziato ad importarmi, anche gli altri ci hanno dato peso.”

  • LookAtMyBuzzard

    In WWE, se ti importa della tua carriera, puoi fare strada. Ora andiamolo a dire a Ziggler 😀

    • Aj Rollins

      Beh evidentemente a Ziggler non importava molto della sua carriera… perché solo un folle poteva criticare la WWE in pieno push!

      • LookAtMyBuzzard

        In effetti quella se la cercò proprio. Ma a me, e forse sbaglio, non ha mai dato l’ impressione di essere un vero e proprio push. Più un contentino per i fan. Comunque il discorso si potrebbe fare con altri lottatori del presente e del passato. Un altro esempio può essere Zack Ryder. Lui non ha fatto altro che cercare di andare over e ci è riuscito. Il premio è stata una sfilza di umiliazioni che ancora avvengono. Si sta salvando giusto perchè è infortunato.

  • Simone Giuliani

    Le lezioni di vita del poeta Mahal.

  • “E poi ho il cul0 di essere indiano, per cui pur facendo schifo faccio fare i soldi alla WWE”

    • Gianluca Pelizzari

      Il bello è che non è neanche indiano ahahahaha

      • Ha origini indiane + ha l’aspetto indiano + ha il personaggio indiano = per la WWE è indiano

        • Gianluca Pelizzari

          Un po’ come Santino Marella

  • …e poi ho deciso di iniettarmi il fiume Gange e dare un nome a ogni mia vena.

  • Grazie Carrano, se violete anche un altro lottare indiano fate una telefonata. Vi aiuto io a convincerlo a spostarsi dalla Impact Zone alla Full Sail

    • Irish Tommy

      Ce lo vedrei bene Shera a fare da fratello ”scemo e pasticcione” di Mahal.

  • Eddie Guerrero

    Ma onestamente Mahal non è che ci importi più di tanto, piuttosto vorremo sapere ma l’Isis ti ha fatto il lavaggio del cervello visto che quando parli, parli talmente che le vene scoppiano dal troppo soffocamento che non c’è l’ha fanno più poverini distrutti e poi diciamo che non sei niente male come sfidante al titolo universale e magari ci sorprendi vincendo boh chi lo sa nell’evenienza mi do fuoco cosi in modo da non vedere lo scempio che poi potrebbe sorprenderci e fare una bona gestione da campione. https://uploads.disquscdn.com/images/d2d920c682b1c36169c3012ad8c91d29e9bceef0325c7174f9c1e38593b5c93c.gif

    • Tiger Mask

      :O !!!!

    • koikoioni

      “non c’è l’ha fanno”

      Reazione
      “Questa è benzina….io mi do fuoco”

      • Eddie Guerrero

        eh si che poi quella persona ma si sentiva bene a fare quella cosa, che secondo me lo ha fatto per avere like e reazione che secondo me era solo un cretino.

  • Contro Nessuno

    Chi non lo vorrebbe…uno così trocato?!

  • Martellone™

    youtu,be/ToOIpf3bv7s