Intervistato dal Baltimore Sun, l’ex campione di coppia della Ring Of Honor Kenny King ha spiegato quella che secondo lui è una differenza sostanziale nel lottare in WWE o in altre compagnie, nel suo caso la Ring Of Honor.

Pubblicità

“Penso che la grande differenza arrivi dal pubblico. Per quanto la WWE possa avere centomila persone ai suoi show, non potrà mai battere l’atmosfera che si raggiunge in quelli della Ring Of Honor. Nell’aria si forma una elettricità che è quasi impossibile da replicare. Ho lottato in giro per il mondo, persino alla Wembley Arena a Londra o all’arena Mexico. Ma se tu ti trovi davanti ai 3.500 della Hammerstein Ballroom per uno show della Ring Of Honor tu sai che verrai risucchiato emozionalmente, fisicamente e mentalmente da quelle persone. Ti danno e ti tolgono energia, qualsiasi cosa tu stia facendo sul ring. Sembra di lottare una Wrestlemania ogni sera”.

FONTEWrestlingInc & Zona Wrestling
Corey
Dal 2007 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia e Coppa dei Campioni. Attualmente coordinatore ad interim del sito.
  • Contro Nessuno

    Forse in media è così. Perché a raw e sd il pubblico è moscio. Ma a WM o nel raw di 24 ore dopo….beh….difficilmente come clima lo si batte.

    • Cole

      Quindi due volte all’anno? Troppe volte insomma

      • Contro Nessuno

        Quelle le date sicure.

      • bestsincedayone

        dipende da troppe cose, non è che negli show settimanali della ROH il pubblico è sempre caldo dai.. dipende anche dall’arena, lo paragono al pubblico di NXT (anche per quantità), e ad ogni Takeover c’è un’atmosfera fantastica. Purtroppo invece negli show del main roster per 2 ore su 3 regna la noia sovrana con match già visti e rivisti o tag team match che non aggiungono nulla, è difficile farsi coinvolgere oltre un certo punto

        • Cole

          La mia era una provocazione in realtà, non prendere il commento sul serio haha

    • DeanAyane

      io ho vissuto la Monday Night War e ti assicuro che l’elettricità che c’era nell’aria durante le registrazioni degli show ECW (non soltanto i ppv ma anche le trasmissioni settimanali) non l’ho quasi mai vista nella WWF e nella WCW dell’epoca.
      Non è questione di violenza o non violenza, era gente che prendeva il calore del pubblico e poi lo trasformava in uno sguardo, in una frase, in una mossa (spericolata o no) è difficile da spiegare… se hai visto WWE ONS, il primo, potresti vedere qualcosa che si avvicina…

      La ROH non l’ho mai seguita se non molto di rado, ipotizzo che sia qualcosa del genere…

  • Gawd

    Semplicemente perchè il pubblico della ROH è più elitario che un casual della WWE. Non ci vuole un genio, caro Kenny.

    • Give me a Spell yeah! TFT

      Il pubblico della WWE è lo stesso che bazzica gli universal studios o Disneyland con i pargoli al seguito. Di passione è meglio non parlarne.

  • Pietro_ Brother Nero

    Bhe diciamo che NXT si avvicina dai

  • Give me a Spell yeah! TFT

    Assolutamente d’accordo. E’ la bombonera del wrestling per eccezione.

  • Stex14

    ha scoperto l’acqua calda. Al limite può fare un confronto NXT-ROH allora ci si può parlare ma il pubblico del “main roster” lo sappiamo com’è, purtroppo..

  • wakko

    Ragione da vendee

  • Eddie Guerrero

    condivido in pieno, però il paragone va fatto NXT-ROH ma non ROH main roster e il pubblico del main roster è moscio e diciamo che è colpa della WWE che fanno match che a stento raggiungono la sufficienza.