Nella mia carriera di editorialista sul Wrestling ho scritto quasi sempre del wrestling italiano, ma qualche volta in passato ho anche affrontato il wrestling fuori dallo Stivale.

Pubblicità

Questa è una di quelle volte, perché l’evento da festeggiare è importante ed io ne sono un fan accanito: la CHIKARA è tornata!!!

Il 25 Maggio a Easton, Pennsylvania, il cuore della federazione più alternativa di sempre della scena Indies USA è ripartito, con grande gioia di tutti i fans nel mondo e negli USA, dopo le vicende che avevano fatto temere che mai avremmo rivisto la CHIKARA fare uno show …. Facciamo quindi un dovuto passo indietro e torniamo  indietro di un anno.

 

(Quackenbush, a destra, con Jushin Thunder Liger)

Il 2 Giugno 2013 va in scena “CHIKARA Aniversario: Never Compromise” , uno dei tradizionali show di punta e PPV della federazione, che si svolge a Philadelphia, Pennsylvania; lo show è veramente godibile, assistiamo a diversi match interessanti, i Pieces Of Hat (Jigsaw & The Shard) conquistano i CHIKARA Campeonato de Parejar (i Titoli di Coppia della federazione) strappandoli ai 3.0 di Parker & Matthews, mentre Eddie Kingston, primo CHIKARA Grand Champion della sua storia, difende il Titolo contro Icarus, uno dei veterani della federazione, quando accade l’incredibile: i membri della Condor Security arrivano e praticamente interrompono il match sullo scadere del tempo, portando poi via i due lottatori dal ring e dal backstage, demoliscono lo stage e staccano la diretta streaming dello show; immediamente dopo arriva il Director Of  Fun della CHIKARA (il G.M della federazione, Ndr) Wink Wavasseur  che si pone nella sala, dove nel frattempo anche il pubblico viene cacciato, si siede e mangiandosi una mela si gusta la visione desolante del Trocadero vuoto.

 

 

Che cosa è successo? Si dice che sia in corsa una guerra di potere fra Wavasseur figlio, DoF CHIKARA e Wavasseur padre, presidente della WMDC, società che nel 2010 ha rilevato la proprietà della CHIKARA, per il controllo della stessa; la situazione si capisce che è critica quando in meno di 24 ore dallo show viene annunciato che tutti gli Show che erano programmati per il resto dell’anno vengono annullati e cancellati (e nonostante  alcuni fossero anche già con le prevendite avviate da tempo), viene anche rivelato che tutti gli atleti sono rilasciati e liberi di accasarsi in altre federazioni.

 

(The Colony)

 

E dunque la fine per la federazione fondato 11 anni prima da Mike Quackenbush e Thomas Carter nel 2002? E’ la fine di un concetto di wrestling totalmente nuovo per le Indies come il mischiare  la Lucha Libre con il Puroresu, unito a un sapiente uso dell’entertainment Comedy nelle storyline e nei Match.

Uno infatti dei fattori principali che hanno permesso alla CHIKARA di farsi amare dai suoi fan in tutto il mondo è stato il sapersi “prendere in giro” in una disciplina come il Wrestling dove a volte si tende a prendersi forse fin troppo sul serio con segmenti e storyline sfacciatamente Comedy ben miscelate a ottimi match dall’alto tasso di tecnica e spettacolarità: Penso a cose come Dragon Dragon, la parodia Furry (termine con cui si indica i costumi da animale con sembianze umane, Ndr) dell’ American Dragon Danielson o Colt Cabunny, parodia del wrestler delle Indies Colt Cabana; a Player Uno, atleta-joystick che quando i suoi avversari cliccavano i “bottoni” sul suo costume, generavano situazioni divertenti e al limite del trash.

 

(Dragon Dragon)

 

Ma la CHIKARA ha saputo sfornare o sdoganare decine di talenti che frequentavano le Indies USA e che dopo la loro avventura in federazione hanno raggiunto lidi ben più importanti:  Colt Cabana, Bryan Danielson (ora in WWE), El Generico (a NXT come Zyan) e i Kings Of Wrestling (Chris Hero e Claudio Castagnoli), solo per citare fra i più noti, oltre a vetrina per molte stelle delle Indies come Chuck Taylor, Johnny Gargano, Young Bucks, Are$ e molti altri.

Le divisioni che più hanno mostrato il potenziale della CHIKARA sono state le divisioni Parejas (Tag Team) e quella legata alla Young Lions Cup, Trofeo riservato agli Under 25: Nomi come Tim Donst, Larry Sweeney, Jigsaw e Mark Angelosetti sono sbocciati proprio dopo aver vinto questa coppa.

 

(Castagnoli/Cesaro & Hero/Ohno, i King Of Wrestling)

 

Dalla divisione Parejas sono transitati Team come i Kings Of Wrestling, le diverse versione del Team F.I.S.T, Young Bucks, Osirian Portal (un sapiente mix di Comedy e tecnica, guardatevi l’ormai virale su Youtube tecnica del “Cobra Incantatore nel video qui sotto) o i BDK e mi fermo qui per non dilungarmi troppo.

 

 

La CHIKARA è stata quella che maggiormente ha capito lo spirito di collaborazione e intesa con altre realtà: da quella di lunga data che ha avuto con la CZW e ROH a quelle che hanno portato sul suo ring gli atleti della NOAH, Michinoku Pro, DDT, CMLL, le atlete della galassia del Joshi Puroresu: Daisuke Sekimoto, Kota Ibushi, Manami Toyota o Kikutaro sono passati sul ring della federazione.

Sono diventati vetrine mondiali e appuntamenti fissi del Wrestling tornei come il King Of Trios (Torneo con regole della Lucha basato su Team a 3 elementi) e la Young Lions Cup (Torneo Under 25 al cui ha partecipato anche l’atleta ICW Kaio nel 2010) .

 

(Chuck Taylor)

 

Dunque nel 2013 tutto questo era finito? Forse No…. Passa qualche mese e alcune cose nel panorama USA balzano all’occhio: una buona parte del Roster CHIKARA è infatti traslocato in pianta stabile in alcune nuove realtà nate fra la fine del 2011 e il 2013;  infatti quasi tutti militano in contemporanea in tre nuove promotion: la Wrestling Is Art! (WIA!) nel Massachusetts nata nel 2013, la Wrestling Is Awesome (WIA) di New York del 2012 e la Wrestling Is Fun!  (WIF!) della Pennsylvania del 2011… quest’ultima sembra rappresentare al meglio il prodotto che I fan avevano conosciuto in CHIKARA e molti pensano che la stessa sia “resuscitate” nella nuova realtà (che divide anche lo stesso stato di nascita della CHIKARA, tra l’altro), ma inizia anche una strana campagna virale sul canale Youtube della WIF: spunta infatti una webseries denominata “Ashes”, dove vediamo che fine hanno fatto i lottatori della CHIKARA e come hanno vissuto la fine della federazione.

 

(Amasis & Ophidian, gli Osirian Portal)

 

Un altro fatto scuote i CHIKARA fans negli USA e nel mondo: Icarus senza preavviso e in pochi giorni realizza un evento con lo storico ring CHIKARA e alcuni dei suoi atleti in uno show all’aperto denominato “I Am CHIKARA” a Philadelphia; alla fine del mini show però ecco nuovamente spuntare i membri della Condor Security, che  rapiscono addirittura un fan venuto ad assistere allo show.

 

 

Insomma, cosa sta succedendo? La CHIKARA è viva o è morta? La domanda che assilla molti fan trova una risposta al National Pro Wrestling Day 2014,  annuale evento che vede numerose realtà del panorama Indies USA che si svolge a  Easton, Pennsylvania il 1° Febbraio di quest’anno: Nel 10-Man Tag Mtch finale arriva l’annuncio che tutti stavano aspettando: LA CHIKARA E’ TORNATA !!!

 

(Icarus)

 

Da quel momento in poi è stata solo spasdomica attesa per i fan per il primo evento della “risurrezione” CHIKARA , che il 25 Maggio ha visto Icarus finalmente prendersi la rivincita di quel match interrotto a Aniversario, battendo Kingston e mettendosi alla vita il massimo alloro della federazione….la CHIKARA è viva, lunga vita alla CHIKARA !!!

 

(Come un fan CHIKARA vede la federazione nel mondo dei social Network)

 

Foto © CHIKARA

Enrico Bertelli “Taigermen”