Pubblicità

 

Premessa: Il titolo è volutamente PROVOCATORIO.

Salve ragazzi, eccomi ad abbandonare nuovamente i lidi italiani e tornare in America, ma stavolta leggermente più a Sud degli USA, in Messico.

Per l’amante del wrestling, il Messico si riassume in due sole parole: LUCHA LIBRE.

 

 

Quasi 90 anni di storia per una disciplina che in Messico ha assunto quasi la forma di culto, dove il rito della Lucha è legato indissolubilmente al Luchador e alla sua Mascara, che contiene la sua essenza, che cela la sua identità, che ne è il contenitore della sua forza, che senza, come Sansone senza i capelli, sembra perdere tutto.

Per questo nella Lucha i Match Mascara Vs Mascara (o Mascara Vs Caballera) sono rari e centellinati, perché una volta persa, la Mascara non può più essere indossata da Luchador, pena il disprezzo del pubblico (chiedetelo a Rey Mysterio dopo che la perse in WCW e per esigenze di contratto se la rimise in WWE, o a Psycosis che la reindossò in AAA e leghe minori).

Spesso la perdita della Mascara segna la fine della carriera per veterani, mentre la conquista segna la consacrazione, specie se è una Mascara “pesante” , per una leva in ascesa.

Non sempre, però.

 

(Myzteziz in AAA)

 

In Messico fondamentalmente, tolte realtà minori ma conosciute come i Perros de Mal o l’IWRG , il mercato è principalmente conteso fra la storica CMLL (la più anziana e longeva federazione messicana, erede diretta della EMLL fondata da Lutteroth nel 1933) e la AAA (fondata dai Pena nel 1992): la prima è la più tradizionalista, ancora legata a dei canoni di concepire la Lucha “Old School”, cosa che l’ha sempre trovata fatta trovare a suo agio per collaborazioni con l’NWA in passato e la NJPW nell’era Inoki; la seconda con un lato decisamente più vicino all’entertainment USA, che l’ha fatta collaborare molto con la WCW in passato e la TNA poi, arrivando a creare anche appositi prodotti per il mercato USA come Lucha Underground.

Negli ultimi anni appare evidente a chiunque, anche ai profani, che la AAA stia letteralmente facendo le scarpe in Messico alla CMLL: nonostante non abbia molte arene di proprietà come il Consejo, la AAA in mano a Roldan (erede di Pena dopo la sua morte nella dirigenza), dopo un iniziale sbandamento dovuto a lasciare troppa libertà creativa a Konnan (che è tuttora fra i responsabili del Booking Team AAA) che portò anche a situazioni alla “WCW Caos” come infinite stable alla Russo o avere in roster atleti come un X-Pac decisamente sottotono per l’epoca, ha pian piano ripreso la direzione, grazie a scelte oculate di booking, una stretta collaborazione con le realtà minori come Perros de Mal e IWRG e soprattutto fregare tanti pezzi pregiati alla concorrenza, con eccellenti ritorni come Blue Demon Jr. o Dr. Wagner o l’intero blocco dei Perros, capitanati dal compianto Hector Garza, che portarono alla Tripla atleti come Hijo de Perro Aguayo, Texano Jr. , Hijo del Fantasma e molti altri.

Ultimi colpi di mercato in tal senso sono stati nell’anno in corso lo sbarco di Alberto El Patron, di Myzteziz (alias Sin Cara/Mistico) e di Rey Mysterio Jr. , tutti andati via dalla WWE per motivi diversi (astio, pessimo utilizzo, chiudere la carriera in patria), con i primi due che in passato dovevano diventare i nuovi atleti di punta del Consejo.

Motivo? Probabilmente il fatto che in AAA si concede maggior spazio ai nuovi arrivati e ai giovani rispetto ai veterani: in AAA Wagner e Blue Demon non hanno problemi a far emergere i giovani con sconfitte, in CMLL invece sembra difficile, talenti come Volador Jr. La Sombra, El Barbaro Cavernario o altri sembrano sempre lontani dai piani alti e coinvolti nel giro dei titoli secondari o Tag/Trios al massimo.

Se a questo si aggiunge anche l’onta di perdere il simbolo della Lucha stessa, la Mascara, contro veterani che forse, non avrebbero necessità si un ulteriore mascara nel palmares, fa capire perché tanti hanno abbandonato il Consejo.

Prendiamo l’ultimo caso: Atlantis la scorsa settimana ha vinto, contro tutti i pronostici di molti esperti, la Mascara di La Sombra, uno dei migliori talenti tutti Made in Consejo, fra i più conosciuti anche fuori del Messico, tanto da essere scelto fra i rappresentati fissi del “Fantastica Mania Tour” che ogni la CMLL fa in tandem con la NJPW in Giappone.

 

(Atlantis con la maschera di La Sombra)

 

Ora La Sombra, svelatosi pubblicamente, che futuro ha? Probabilmente lo stesso di Volador Jr. , fra i migliori negli anni in cui la CMLL collaborava, come la AAA, con la TNA, sembrava pronta anche per lui un posto di tutto rispetto, salvo poi perdere contro proprio La Sombra la Mascara; da quel momento solo Trios e titoli secondari, nient’altro.

Ma fra giovani leve può anche starci, poteva essere l’inizio di grandi rivalità, invece, la vittoria di Atlantis (che in meno di un anno si conquista due Mascara di tutto rispetto: quella di Ultimo Guerrero nel 2014 e ora La Sombra), alla soglia dei 52, oltretutto seguita da lì a poco della conquista del Mexican National Lightheavyweight Title ai danni di un altro atleta in rampa di lancio (anche se alla soglia dei 46 anni) come Mephisto, cosa porta in più alla CMLL?

 

(La Sombra smascherato)

 

Porta nuovi fans? Porta nuovi sponsor? O serve a tenersi stretta la fan base storica e gli amanti della “Lucha Storica”?

In CMLL quasi tutte le principali cinture (escludendo dal novero quelle “historiche”, ossia gli ex-titoli NWA e quelle dedicate tipo i titoli dell’Arena Coliseo, Quelli Occidente e i congiunti con la REINA) sono in mano a veterani: i World Tag Team Title a Negro Casas (55 anni) & Shocker (44); lottatori come Ultimo Guerrero, Blue Panther e altri continuano a dettare legge … per carità, il livello lottato di questi atleti è ottimo, i match anche (persino un Six Man Tag Team è per molti versi meglio di un’intera puntata di RAW per starpower, mosse e lottato), ma vedo gente come Mascara Sagrada che per farsi notare lotta in pianta stabile in NJPW, o costretti come Mistico II, Volador Jr. o Barbaro Cavernario a lottare quasi solo nella divisione Tag o Trios, dove ancora si riesce a ritagliarsi spazi.

Forse è anche per questo che Mistico abbandonò la CMLL all’apice della sua ascesa nel Consejo: aveva capito che, forse, mai avrebbe avuto il giusto spazio che meritava ed accettò la proposta della WWE, che vedeva in lui il nuovo Mysterio e il suo erede nei cuori dei fans e nelle casse del Merchandise.

Ora entrambi sono in AAA, con Mistico in cerca del riscatto e Rey per chiudere la carriera e con i due pronti ad affrontarsi in un Mascara Vs Mascara.

E un brivido sicuramente, dopo lo show di Anniversario della CMLL e aver visto che è successo a La Sombra, ha attraversato la schiena di Myzteziz….

 

(El Patron Alberto, Mysterio & Myzteziz in AAA)

 

Foto © CMLL & AAA

 

Enrico Bertelli “Taigermen”