Non mi sta piacendo la piega che ha preso la storyline di Orton nella Wyatt Family, lo dico subito, in modo tale da permettere a chi non è d’accordo di non perdere tempo e fiondarsi nei commenti a dire il contrario. Una faida noiosa e partita malissimo quella tra Bray Wyatt e Randy Orton, complici due momenti non proprio brillanti per i due.  Orton era appena stato letteralmente massacrato a Summerslam da Lesnar e Wyatt nonostante il potenziale “aperto” dal suo draft a Smackdown non riusciva a trovare un equilibrio per potersi lanciare forte verso il titolo.

Pubblicità

Dicevo: “almeno uno dei due riuscirà a ottenere qualcosa”. Poi la svolta, inattesa, di riunirli e fargli fare una ottima figura alle Series. Tombola! Erano riusciti in un colpo solo a far ottenere importanza a entrambi, preparando un match per Wrestlemania con i crismi del caso e non come quelli autunnali un po’ soporiferi e con un hype praticamente inesistente. L’idea era talmente buona che, in piccola parte, è stata ripresa per unire Sheamus e Cesaro a Raw. Una costruzione importante che serviva ad avere una categoria tag team guidata da campioni di nome.  È stata l’infausta scelta di far passare i titoli a inizio anno che ha ammazzato il climax. Il passaggio di titoli era inevitabile, anzi, sarebbe stato funzionale per accendere definitivamente la miccia, ma periodo peggiore non si poteva scegliere. Anche fosse un passaggio temporaneo verso gli American Alpha, risulterebbe controproducente per entrambi i team.

La scelta di togliere le cinture, ormai, è stata fatta e la rivalità (potenziale) Orton-Family a ridosso della Royal Rumble si è sgonfiata. Tipico caso di faida che senza qualcosa in palio perde qualcosa.  E, sinceramente, mi dispiace vedere sia Orton che la Family, messi un po’ in disparte; quasi sicuramente torneranno ad avere successo come in passato, ma certamente vederli nelle retrovie di Smackdown non mi piace molto dopo essere stati bookati in quella maniera alla Series. E se l’attesa per vedere Bray Wyatt campione mondiale si fa sempre più lunga e probabilmente inconcludente, devo constatare che Orton è tra i wrestler WWE che è stato più schiacciato dalla nuova politica verso i lottatori indie o comunque provenienti da NXT.

Orton è nell’immaginario collettivo, insieme a Cena, tra i prodotti più fulgidi della WWE di metà anni duemila, ma se Cena, dopo essere stato letteralmente il wrestling in giro per il mondo per più di una decade, adesso ha trovato il suo ruolo cercando la qualità, rispetto alla quantità, questo passaggio con Orton non è avvenuto. Complici gli infortuni e una attitudine non certo impeccabile, adesso si trova ad essere considerato un veterano ancora buono, ma fino a un certo punto. Se Cena ci ha dimostrato che non ha ancora esaurito tutte le cartucce, non voglio abbandonare l’idea che lo stesso possa valere per Orton. Ovviamente non è mai stato un lottatore eccelso neanche ai tempi d’oro, ma in termini di carisma e presa sul pubblico può essere ancora un punto di riferimento. Il mio augurio, a questo punto, è di separare Orton dalla Family provare a considerarlo un top name per un match a Wrestlemania, qualche anno fa ci stupì contro un ispiratissimo Seth Rollins…io quest’anno azzarderei qualcosa di simile…

Luca Grandi
In allenamento per diventare un cattivo dei Cavalieri dello Zodiaco. Cerco di non perdere la salute tifando Arsenal. Tengo un occhio aperto sui fumetti e le serie tv come Tetsuya Naito.
  • GDP

    Pur essendo d’accordo con questa disamina, il feud ha poco da raccontare e da far emozionare, non mi spiego perché entrambi i lottatori suscitano speranze di regni titolati.

    Orton è un miracolato della wwe.. la qualità dei suoi incontri non è mai dipesa da lui ma dall’avversario. Il suo moveset è lo stesso da anni (a differenza di cena che cerca ancora di imparare) ed è sempre stato scarso. E non fosse un wrestler di terza generazione in WWF/wwe sarebbe altrove da anni. Per i suoi comportamenti.

    Bray oltre l’ambientazione dei promo e l’entrata non ha niente. Dal suo debutto ad oggi non ha mai migliorato di una virgola, ha avuto degli avversari di primo livello e non è riuscito a fare grandi match.. anche lui è un miracolato.. forse grazie ad irs..

    • Give me a Spell yeah! TFT

      No credo proprio grazie alla gimmick che a quanto vediamo al momento, non è comunque sufficiente a elevarlo a main eventer. Cosa riuscita con l’Undertaker che è un fenomeno non solo nelle catchphrase ma anche come professionista.

    • G.S.B

      Su Bray sono d’accordo meno su Orton.

    • JohnMorrison96

      Wyatt non sanno gestirlo, ma per riuscire a ritagliarsi ottimi posti nel business non è necessario che tu abbia l’abilità di AJ Styles o Daniel Bryan nel ring.
      Bray è giovane e nel ring è decente, ma se gli metti contro un lottatore buono ti escono match molto belli.
      Se lo gestissero un pochino meglio, sarebbe al top già da anni…
      Io ancora odio John Cena per averlo seppellito in quel modo…

      • GDP

        siamo d’accordo, ma per me decente non è un complimento. Per uno che sta nel business da molto tempo.. io sono convinto che non fosse figlio di irs non avrebbe avuto tutte queste chance. È un lottatore limitato nel moveset con una gimmick che ha leggermente stufato.. senza il padre lui e bo Dallas sarebbero 2 bull dempsey in più in giro per le indy

        • JohnMorrison96

          Bo Dallas sicuramente, perché lui non riesce a catalizzare l’attenzione su di se, ma Wyatt era davvero visto come il prossimo Undertaker come debuttò, su di lui c’era grandissimo hype e un interesse incredibile.
          Che poi l’abbiano mandato a quel paese gestendo Wyatt in modo svogliato e dandogli superpoteri che non dovrebbe avere, perché il suo campo dovrebbe essere la psicologia, è un altro discorso…
          Sì ma anche R-Truth, Fandango, Puerto e Rico (Shining Stars) o Jack Swagger sul ring sono simil decenti e dimenticabilissimi come personaggi eppure sono ancora in federazione senza avere parenti famosi, e da più tempo dei fratelli Rotunda.
          Non è una questione di parentela, affatto, altrimenti dovresti giustificarmi il perché della presenza di queste persone.

          • GDP

            Sul serio? Hai nominato dei jobber che non possono ambire al main event di main event, che a wm partecipano alla battle royal per fare la figura dei fessi, mica vanno contro john cena e undertaker…

          • JohnMorrison96

            Era per fare l’esempio che dietro Wyatt e Dallas non c’è IRS che tira i fili e non li fa licenziare, altrimenti anche tutta quest’altra gente non ci sarebbe più da anni.

  • G.S.B

    non è vero che orton non è mai stato eccelso nel 1 vs 1 sa dare molto. non capisco perchè sei sorpreso di vedere come stanno andando le cose per orton il suo personaggio è sempre stato cosi, fa il doppio o triplo gioco. io non sono sorpreso. sarei stato sorpreso se orton avesse fatto squadra con la wyatt family per molto tempo è raro vedere orton cosi che fa team per molto con tutti. addirittura quando credevamo di fosse face tradiva spesso il face i turno per avere quel che vuole, il suo personaggio è cosi.

  • Give me a Spell yeah! TFT

    A mio parere Orton ha sempre dato il massimo quando interpretava il ruolo di cacciatore. Il suo character migliore resta quello che rimane in ostaggio delle sue compulsioni violente.
    I suoi periodi migliori rimandano alle faide con Cena quando attaccò la sua famiglia, con Triple H e i McMahon e non ultimo in veste di vendicatore folle contro la stable di Rollins. Ottimo è stato anche il primo feud con The Undertaker nella veste di Legend Killer nel quale fu molto credibile come possibile protagonista di un’eventuale interruzione della streak.
    In quelle vesti riesce a trasmettere un hype enorme. E’ fondamentalmente un brawler che si esalta grazie al suo personaggio viscido.
    Quando ricopre appieno questo personaggio, mi ricorda protagonisti che rimandano a Sycho Sid e Brian Pillman.
    Purtroppo in queste vesti è stato sfruttato saltuariamente e i periodi più lunghi coincidono con le affiliazioni a stable come la Legacy nel ruolo di leader assai tedioso e monotono o quelle più recenti legate all’Authority, già noiosa di suo, dove interagiva pochissimo ed era relegato ai margini.
    Probabilmente Orton è molto limitato all’interno di una stable. Funzionò solo agli esordi quando usò l’Evolution per farsi conoscere ma in seguito, qualunque accostamento a gruppi di persone, è stato deleterio per il suo personaggio.

  • Cristofer Bandini Bettini

    Concordo. Spero che Bray e Orton vengano inseriti nell’elimination Chamber per il titolo WWE

  • Francesco God-Anus

    Orton non è mai stato Cena e questo periodo storico ne è la prova lampante, siamo alla prova del 9.
    Cena ha dimostrato quello che tutti avrebbero dovuto notare prima, si è saputo fare da parte e ha dato vita ad uno dei periodi più floridi del titolo US.
    Cosa mai avrebbe avuto da dire, oramai, un 15 volte campione del mondo surclassato dalla presenza costante di facce nuove e di gran lunga più talentuose? Niente, o comunque poco.
    Quindi si è optato per la “qualità” come riporta lo stesso articolo.
    E Cena non ha fallito, ha vinto ancora.
    Ce lo vedreste mai un Orton rendersi artefice di prestazioni in ring come quelle di Cena nelle open challenge? No, perchè non ne è in grado perchè non è mai stato un buon atleta sul ring.
    L’unica cosa che può fare è fare ciò che in tutti questi anni non ha mai fatto.
    La trovata dell’Orton membro della family è geniale, perchè un Orton nelle vesti del plagiato, condizionato mentale e sottoposto in un gruppo vagamente somigliante alla Manson Family è un qualcosa di nuovo e anche di azzardato. Questo mi piace, molto, perchè si osa.
    Non mi stupirei di vedere in un futuro prossimo un Orton con una gimmick simile a quella del Miz attore o qualcos’altro di caricaturale.
    Laddove Orton non può arrivare in quanto atleta, può arrivarci come worker generoso e disposto a farsi in quattro per il business.
    Probabilmente si arriverà ad un match con Wyatt a WrestleMania, e li deve perdere.
    Ad Orton non rimane altro che fare il Big Show di turno, un jobber di lusso diverso questa volta, perchè parliamo comunque di un pluricampione e del “secondo” di Cena.
    E oh, se concedesse un job ad Harper che tra i tre è quello che meriterebbe davvero una chance in singolo sarebbe molto gradito.

    • BelieveInTheShield

      Non c’è paragone tra i due, non c’è mai stato e mai ci sarà.
      In comune hanno solo la prima curva del loro percorso, poi più nulla.

      Jonn Cena è un buonissimo atleta, ma dal punto di vista delle prestazioni sul quadrato è dietro a parecchia gente.
      Non è mai stato in fulmine di guerra, mai.
      Lui però a differenza di Orton ha del carattere, ha dimostrato di essere una persona responsabile, sotto molti aspetti.
      Ha dimostrato più volte di essere un uomo con le palle e con la testa sulle spalle.
      Quando ha capito che sarebbe stato lui il volto della federazione negli anni a venire, ha fatto di tutto per meritarselo quel ruolo, seppur consapevole dei suoi limiti.
      Ha lavorato duro per migliorare (perchè dietro le belle performance degli ultimi due anni c’è sicuramente un lavoro importante), poi l’esperienza maturata col tempo ha fatto il resto, ma lui ha continuato a mettersi alla prova, il desiderio di migliorare è diventato la sua passione e l’ha portato dov’è adesso.
      Questo tralasciando il modo in cui ha coltivato la sua immagine fuori dal ring, davvero un percorso eccellente.
      Si è guadagnato il rispetto della gente giorno dopo giorno.
      Il successo se lo è meritato e ha ancora tante soddisfazioni da togliersi.

      E Orton?
      Lui non ha fatto nulla. Zero.
      A parte insultare la gente e mettere in mostra la sua scarsa professionalità.
      E parliamo di uno che nel palmares la bellezza di 12 titoli mondiali.
      Quindi concordo, ma dubito che sarà il nuovo Big Show.
      Dubito che abbia la dignità e la decenza di farsi da parte e usare quel poco di credibilità che gli rimane (RKO) per aiutare il prossimo.

      Felice di essere smentito, ma ne dubito.

  • Daniele

    Ma la vera domanda è: chi vince la rumble?? :))

  • 8Blacklagoon8

    Concordo su tutto. Visto il buon lavoro fatto dal periodo pre Survivor Series avrei lasciato a loro le cinture almeno fino alla Rumble (o facendogliele perdere poco dopo), per poi iniziare il feud già palese Bray-Orton (magari ad EC o con qualche assaggio precedente). Avrei reso più forte la candidatura degli American Alpha (visto che al momento sono gli unici credibili e con potenziale) facendogli battere tutti gli altri team del roster blu prima di incrociare le strade con la Family.