Il brano di oggi è Battle On, realizzato dai War Of Ages e utilizzato da Tyler Black in ROH.

Pubblicità

ChristiaNexus: L’apertura del brano è una delle composizioni più gasanti che abbia mai sentito; le schitarrate e la batteria, cui si aggiunge la voce del cantante particolarmente furiosa, danno vita a qualcosa che trasmette una carica incredibile, piacevole per chi apprezza il genere e ottimo in contesti come l’allenamento, in cui può dare quel pizzico di energia in più. Al termine di questa parte, la musicalità cambia in quanto perde un po’ di carica, guadagnandone in velocità, ed è questa la parte ripresa ad hoc dai Downstait nella propria versione di The Second Coming (di cui abbiamo parlato un paio di mesi fa, basta cliccare sul tag “la theme song del giorno” al termine dell’articolo per recuperare o riascoltare tutti i brani precedenti), l’attuale tema di ingresso dell’odierno Seth Rollins. Il ritmo torna a farsi pesante prima di un’improvvisa quiete dopo la tempesta, che anticipa la chiusura del brano, la quale torna su ritmi energici. Insomma, musicalmente si tratta di un pezzo molto complesso, in cui si alternano varie fasi dall’intensità eterogenea. Il testo si inserisce in quel filone chiamato Christian Rock, o meglio, Christian Metal; no, non mi sto autocelebrando in stile New Day, si tratta di un genere in cui si fanno espressi riferimenti a tematiche religiose. In questo caso, si narra della volontà di combattere in nome di Dio, spesso contro Satana e demoni meno famosi. Ora, interpretando la canzone “discostandosi dalle intenzioni del legislatore” (deformazione professionale, scusate), si ottiene comunque un testo applicabile a qualunque ideale in nome del quale si voglia combattere, che si tratti della giustizia, della verità o di altri valori iperuranici. Da questa analisi, si evince che si tratta di una canzone che nulla ha a che fare col wrestling; ciononostante, il ritmo forte ed energico rende Battle On un brano che ben si presta a fungere da entrance song e che si adattava molto bene all’iperattivo Tyler Black e al suo ingresso nel quale si scatenava (se non lo avete mai seguito in ROH, basta far riferimento alla sua entrata ad NXT), i cui movimenti sono stati ripetuti in occasione della celeberrima vittoria del WWE World Heavyweight Championship a WrestleMania 31.

Mauro Chosen One: Ritorna la ROH nella rubrica con un pezzo storico, visto che è stata la theme song più apprezzata di Seth Rollins, ai tempi conosciuto come Tyler Black, alla corte del gruppo Sinclair. Sonorità decisamente forte che si adatta sempre bene al wrestling, testo abbastanza scarso ma funzionale alla canzone. L’intro è probabilmente la mia parte preferita della theme visto che è perfetta per caricare la folla in vista dell’entrata, ma la canzone  nel complesso risulta essere varia e non troppo ripetitiva come alcune theme song più attuali (problema non fondamentale, ma a volte un pizzico di varietà in più non guasta) Non adatta al personaggio attuale di Rollins, ma ai tempi era perfetta e rimane una delle perle fra le theme song targate ROH.

Mauro Chosen One e ChristiaNexus

 

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.
  • Contro Nessuno

    Non è il mio genere, l’ho già detto…ma per il testo e le parti non cantate, sono favorevole. Quelle sono molto belle.

  • Gai Dillinger Maito

    Azzz! Oggi siamo cattivi. 😀