Il brano di oggi è Light It Up, realizzato dai Rev Theory e utilizzato come colonna sonora per WrestleMania 24.

Pubblicità

ChristiaNexus: Il pezzo inizia in maniera relativamente calma per poi accendersi (appunto) in corso d’opera. Nel pieno della vita del brano, il testo ci narra una storia borderline a base di sesso, alcool e dipendenza, una vita condotta sul filo del rasoio. Indiscutibilmente, la qualità del brano è ottima, come sempre accade con i Rev solo che, anche in questo caso, non la trovo adatta a fare da colonna sonora al più importante evento targato in WWE, se non per il titolo e per il ritornello che, preso a sé stante, potrebbe far riferimento al pubblico che si esalta per lo show.

Mauro Chosen One: Ritornano i Rev Theory in rubrica insieme ad una delle loro canzoni più famose ed utilizzate per WrestleMania 24, che con l’edizione di quest’anno, condivide la sede. Pezzo molto adrenalinico ed intenso, perfetto per un evento importante come WrestleMania. Il testo è dalle tematiche poco PG(sesso e dipendenza da varie sostanze ed alcool)però un testo si prendeva una canzone perchè si riteneva musicalmente adatta per un evento senza dare molta importanza al testo. Come la theme analizzata ieri(Ladies and Gentlemen dei Saliva..Mick Foley sarebbe orgoglioso di me per questo cheap pop che mi son preso) è ampiamente da top 3 delle mie theme song di WrestleMania. Probabilmente anche fra quella dei pezzi dei PPV però è una cosa che  vedo più difficile visto che la WWE ha usato più di 200 theme per i PPV nel corso della sua storia, e trovarne 3 che meritano più delle altre non è una cosa per niente semplice.

Mauro Chosen One e ChristiaNexus

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.
  • Contro Nessuno

    Ma sto titolo….quante canzoni… 🙂