Il brano di oggi è The Second Coming, realizzato dai CFO$ (il duo di compositori emergenti in casa WWE) per Seth Rollins.

Pubblicità

Prima versione (usata a giugno e luglio 2014, poi saltuariamente dopo WrestleMania 31):

Seconda versione (usata da luglio 2014, poi alternata con la prima dopo WrestleMania 31):

 

ChristiaNexus: E’ la prima canzone dei CFO$ che tratto su questa rubrica insieme a Mauro. Ora, costoro sono in grado di produrre qualcosa di decente, ma hanno il brutto vizio di fermarsi a non oltre 50 secondi di brano che poi viene ripetuto in loop per 4 minuti. The Second Coming esemplifica perfettamente questa tesi; si tratta di 57 secondi di pura adrenalina, grinta, arroganza e boria resi in una composizione musicale (non a caso, è stata la canzone più riprodotta sul mio telefono da luglio 2014 fino all’agosto 2016) che, tra l’altro, si adattano perfettamente con ciò che è diventato Seth Rollins dopo lo Shield. Il grosso limite, però, è che quei 57 secondi di brano si ripetono per 4 volte, rendendo il pezzo fin troppo ripetitivo. A pochi mesi dalla pubblicazione, sono state eliminati il do e il do diesis in apertura e a metà canzone e sono stati acuiti i bassi, rendendola leggermente più metal. Ora, il mio desiderio di avere una canzone completa basata su The Second Coming è stato realizzato dalla cover realizzata di recente dai Downstait; le varianti aggiunte fanno sembrare la versione originale dei CFO$ una mera demo e, per di più, la famosa band ha aggiunto qualche nota che rimanda a Battle On, una vecchia theme del fu Tyler Black in ROH realizzata dai War Of Ages (in futuro su questa rubrica), mossa molto azzeccata per i fan dell’Architect di lunga data.

Mauro Chosen One: Ieri abbiamo trattato la vecchia theme song di Kevin Owens in ROH. Oggi quella di Rollins, suo avversario odierno a Clash Of Champions. Coincidenze? Io non credo (cit.) Scherzi a parte, come anche detto da Christian, è la prima dei CFO$ che trattiamo, i due nuovi producer che hanno sostituito Jim Johnston negli ultimi anni. Questa theme come le loro altre è un buon loop, che personalmente non ascolto molto nella mia playlist con le varie canzoni non legate al wrestling, poichè la preferisco accompagnata all’entrata di Rollins. Si adatta bene al personaggio e da la giusta carica, ma è fin troppo ripetitiva ed è questo il difetto più grosso che si nota in alcune delle nuove theme. Personalmente, la cover dei Downstait, pubblicamente recentemente, sarà ancora più adatta a Rollins, soprattutto quando entrerà nel vivo del feud con Triple H.

Ecco la cover di cui sopra, realizzata dai grandissimi Downstait:

Mauro Chosen One e ChristiaNexus

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.