Nelle ultime settimana, in quel di Impact si è abbastanza notato l’impatto del ritorno di Jeff Jarrett e dei suoi uomini di fiducia in quel del creative team della federazione. Una X Division che ritrova importanza e un titolo secondario solitamente bistrattato dalla promotion. Fino ad arrivare ad una forte componente ispanica nel prodotto e due midget come ciliegina sulla torta. La citazione a Octagoncito e Demus non è casuale visto che storicamente a Jarrett è stato rimproverato l’uso dei midget ed anche dei lottatori ispanici.

Pubblicità

 

Non tutti si ricorderanno ma nei primi anni della TNA la federazione lanciò una hardcore midget division, che non finì per aver molto successo tanto che la divisione fu tagliata in tempo per il primo PPV della federazione. Midget che poi son spariti dai teleschermi TNA per poi tornare on screen col feud Swoggle-Spud ed infine i match di Octagoncito e Demus delle ultime due settimane. L’aver citato i due midget ed i lottatori ispanici nella stessa frase non è a caso, visto che il midget wrestling è molto popolare in Messico, tanto che la CMLL lanciò il titolo per i midget, seguita poi a ruota dalla AAA.

 

Tutta questa introduzione serve al sottoscritto del parlare di come sia evidente la volontà della GFW di espandersi sul mercato ispanico, cercando magari di sfruttare il momento no della WWE visto che dopo la dipartita di Rey Mysterio ha perso la sua grande stella messicana. GFW che con Patron, I LAX e le varie partnership con Crash e AAA prova ad espandersi su un mercato sempre ottimo per il wrestling. Tentativo lecito da parte di una promotion che sta cercando di portare un brand poco conosciuto su nuovi mercati alla ricerca di nuovi consumatori che potenzialmente si possono fidelizzare nel lungo termine. Tentativo che anch’io avrei percorso visto che l’esigenza principale della federazione è quella di espandersi e recuperare i fans persi negli anni, a causa di diverse stupidate, o cercare fans nuovi cercando di distanziarsi da quanto fatto da quella cattivona della Carter. Dal punto di vista delle storyline tendialmente gli ispanici sono stati usati nei LAX o alla tigre uno nella X Division, seguendo i classici steoreotipi sfruttando lo spirito patriottico del pubblico americano per creare delle facili reazioni dai fans. Col Del Rio la promotion invece lo sta bookando da face con risultati abbastanza scarsi, anche se Patron al momento ha più problemi extra ring da risolvere e son più importanti rispetto a quelli riguardanti la gestione del suo personaggio. I LAX invece stavano funzionando alla grande proprio fino al coinvolgimento nella storyline con Patron e con l’ottmo lavoro fatto dalla GFW per elevare la stable negli scorsi mesi è stato intaccato da un job inutile e un segmento che poteva finire in modo diverso. Mentre attualmente gli altri atleti latinoamericani sono rilegati a ruoli marginali anche se forse solo Garza Jr e Laredo Kid hanno delle serie possibilità di lasciare il segno ad Impact.

Per quanto riguarda la questione midget, onestamente son sempre stato favorevole poiché anche i match dei midget hanno delle loro particolarità e non devono per forza esser buttati in caciara o nel comedy che è in grado di far ridere ed intrattenere come nel caso del WeeLC Match o nel comedy più squallido e becero possibile.

 

La sensazione è che la GFW nelle prossime settimane tenterà ulteriormente ad ampliare la presenza ispanica on screen, magari provando a portare anche qualche nome di punta della AAA/LU, anche se quest’ultimi sono un po’ po restii quando si tratta di far apparire qualcuno dei loro in TV o in altre promotion. Tuttavia per il momento sono abbastanza soddisfatto dell’uso dei latinoamericani in quel di Impact: la situazione non è perfetta visto che tutto quello che gira intorno a Patron ne è un esempio però si è fatto un ottimo lavoro per rendere i LAX di nuovo interessanti come un tempo. E poi io personalmente, due nani ce li butterei sempre #Octagoncito4GFWWorldChamp

Mauro Chosen One
Nato in un paesino sperduto fra la nebbia della bassa Bergamasca, scrive per Zona Wrestling da 4 anni. Reporter di Impact, co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno", editorialista a tempo perso. Tifoso sfegatato della Juventus e del Liverpool. Ha visto i suoi Dallas Mavs vincere le Finals. Si ritiene un gran fan di Edge,Scott Steiner, Drew Galloway Gail Kim, Emma, Bobby Roode, AJ Styles, Eli Drake, ECIII, Revival e tanti altri wrestler che non son tifati manco dai loro genitori. Sogna di diventare il nuovo Ron Burgundy.
  • superfly

    I due midget messicani proposti il loro inring lo sanno fare, non sono campioni di storytelling ma lottano e non sono una parodia dei normodotati.
    Grandi LAX e grandi Laredo e Garza, pollice verso per Patron che non ha carisma in nessun modo e nn sa recitare, avrebbe davvero bisogno di un manager che parli per lui, ma anche nel lottato non mi ha mai esaltato.
    Non so quanto queste scelta della GFW aumenteranno gli ascolti ma mi sembrano buone mosse anche per differenziare il prodotto.