Hola popolo di ZonaWrestling e fan della Lucha Libre. Io sono LuchaKappa, reporter mascherato e voce, saltuaria, del ZW Radio Show. Come annunciato da 8-Bit nello scorso report, a me l’onere e l’onore di guidarvi nel folle e oscuro mondo di Lucha Underground. Ma bando alle ciance e pronti per l’azione!!!

Pubblicità

Le immagini, accompagnate da un tema musicale in perfetto stile serial poliziesco anni ’70, ci mostrano cosa è accaduto, pochi istanti dopo la fine della seconda parte di Ultima Lucha Dos, trai membri della task force speciale che sorveglia le attività di Cueto. L’Agente Reyes, a.k.a. Cortez Castro, è pronto ad intervenire e fermare Dario, dopo aver sentito la registrazione della morte del suo amico Mr. Cisco, ma il suo capo, il Cap. Vasquez, cerca di farlo ragionare. Gli ricorda che ci sono obbiettivi più grandi in gioco, molto più grandi della vendetta per la morte di Cisco. Ryan, con la sua solita delicatezza, ridacchia sotto i baffi e Reyes, spinto dalla rabbia, non può far altro che aggredirlo. Vasquez cerca di far calmare Reyes ma il buon Cortez ne ha piene le tasche di questa indagine e dei loro metodi, uscendo dalla stanza decisamente contrariato. E’ facile immaginare che cercherà di farsi giustizia da solo!

Tornati nel presente, i “The Chimpz”, gruppo assai figo, sono gli ospiti musicali della puntata. Vampiro e un carico Stryker ci danno il benvenuto nel Tempio ricordandoci che stasera, nel Weapons of Mass Destruction match, si affronteranno Killshot e Marty “The Moth Martinez”, con in palio le preziose medagliette dell’ex militare. Ma ora, è il momento di rivedere sul ring una delle sorprese della passata Ultima Lucha, il nuovo cliente del mitico Famous-B: DR. WAAAGNER JR.!!!!!! Il Sergente della Sofferenza, scortato dalla sua fidata infermiera Brenda, dovrà sfidare l’ex cliente del suo manager: Mascarita Sagrada.

Client vs former-Client Match: Dr. Wagner Jr. (with Famous B&Nurse Brenda) vs Mascarita Sagrada
[S.V.]

Incontro che si conclude, come da pronostici, in favore di Wagner in pochissimi secondi: è sufficiente un Michinoku Driver per il tre vincente. Famous B, stetoscopio alla mano, si accerta delle condizioni del suo ex e deludente cliente, nel solito siparietto.
Winner: Dr. Wagner Jr.

Le sabbie del tempo scorrono all’indietro e noi siamo catapultati nell’era degli antichi Atzechi. Una bambina viene scortata, di gran lena, all’interno di una capanna dove suo padre, ormai in fin di vita, sembra aver un importante messaggio per lei: una guerra sta arrivando, un conflitto ben più importante della vita di qualsiasi mortale, uno scontro che riguarderà gli Dei in persona. L’uomo, con la mano tremante, consegna alla bambina un amuleto d’orato: La Pietra dell’Immortalità. Il suo potere si scatena solo se posseduto da una donna e consente, a colei che lo possiede, una innaturale lunga vita. Il padre, prima di morire, si fa promettere dalla fanciulla di aver capito quanto da lui rivelato. Le immagini sfumano sull’amuleto e ci troviamo di nuovo in un passato, molto prossimo: La notte della terza parte di Ultima Lucha Dos. A tenere in mano una delle metà dell’amuleto c’è il Capitano Vasquez, intenta ad ammirarlo e a perdersi nei ricordi: che sia lei quella misteriosa bambina? E se sì, dov’è finita l’altra parte della Pietra dell’Immortalità? I miei e i suoi pensieri vengono, bruscamente, interrotti dall’Agente Reyes. Il Capitano non pare essere felice dell’arresto di Cueto, avvenuto grazie ad una task force ulteriore inviata dai suoi Superiori, avvisati delle attività di Dario. La Vasquez sospetta, a ragione, che dietro l’arresto di Cueto ci sia Reyes decidendo di sospenderlo fin quando non avrà capito da che parte stare in questo conflitto: Dario è solo un collegamento, i veri nemici sono ben altri.

Di nuovo nel presente, i Devoti chiedono a gran voce un altro incontro. Ad accontentare la loro sete di sangue, ci sarà una sfida tra Cielo e Inferi: Argenis contro Mil Muertes.

Heaven vs Hell Match: Argenis vs Mil Muertes (with Catrina)
[S.V.]

Mil appare, ancora, più minaccioso del solito dominando da subito l’incontro. Argenis viene demolito con una powerbomb rilasciata in corsa. Il Soldato dei Cieli riesce a connettere con un, incredibile, salto lunare che sembra non aver sortito alcun effetto. Muertes allontana il rivale e connette con la Spear. Il Flatliner di rito chiude le ostilità.
Winner.: Mil Muertes

Prima che Catrina possa riverire lo sconfitto col suo bacio della morte, Puma aggredisce alle spalle Muertes, deciso a seguire il consiglio datogli da Vampiro. Il fuoco di una vecchia e distruttiva rivalità pare essersi acceso qui nel Tempio e solo gli Dei sanno chi dei due avrà la meglio.
Con un altro flashback, riviviamo il ritorno di Dario Cueto nel Tempio e il suo riprendere possesso dell’ufficio. Dario è intento ad accarezzare, con delicatezza, gli oggetti a lui più cari nella stanza quando, quasi all’improvviso, compare Joey Ryan. Il caro Joey non va per il sottile, come suo solito ( spero che si colga l’allusione NDR), svelando a Cueto tre importanti fatti: primo, lui è a conoscenza dell’omicidio di Cisco; secondo, lui è un poliziotto; terzo, lui non sarà un problema per il Mr. DC. L’Agente Ryan è pronto a schierarsi dalla parte di Cueto e si dice pronto a fare il doppio gioco, spinto dal desiderio di stare dalla parte giusta nel prossimo conflitto che verrà, qualsiasi esso sia. Il buon Joey non ci mette molto a svelare la doppia identità del suo partner Castro vendendo, letteralmente, l’intera operazione sotto copertura a Dario, il quale, riluttante e quasi schifato, allunga una mazzetta di spicci a JR. Intanto, nell’ufficio del Capitano Vasquez si presenta, dopo più di un mese di sospensione, il Detective Reyes. Il poliziotto pare aver compreso quello che c’è in gioco e promette di stare dalla parte del Capitano. Vasquez congeda Reyes rispedendolo, per la sua gioia, nel Tempio; all’uscita del poliziotto, il Capitano ammira nuovamente la sua parte della Pietra dell’Immortalità nascosta nel cassetto della sua scrivania.

Il Tempio è pronto ad accogliere i contendenti del WMD Match, un incontro in cui tutto sarà legale e caldamente consigliato. L’intera arena è colma di armi di ogni tipo, comprese armi da fuoco, e arredata in tema per lo scontro.

WMD Match: Marty “The Moth” Martinez vs Killshot
(3,3 / 5)

Marty, un po’ per scimmiottare il rivale, fa il suo ingresso con un grosso fucile in braccio e una mimetica: mossa sbagliata! Killshot, di soppiatto, si avventa sull’avversario ancora intento a scendere le scale, scatenando tutta la sua furia. Lo scontro si sposta rapidamente tra il pubblico, fino a raggiungere una postazione dove si trova una mitragliatrice con la quale Shot colpisce, violentemente, il suo rivale. Kill sposta il nemico, di nuovo, tra il pubblico continuando la sua offensiva. L’ex Militare è inarrestabile e Martinez già sanguina copiosamente. Per rifiatare, The Moth prende in ostaggio Melissa Santos. Marty prende, letteralmente, per le palle il rivale riuscendo, solo per un momento, a rifiatare. The Moth scappa dal nemico che lo insegue lanciandosi su di lui come una palla di cannone, beccandosi l’acclamazione del pubblico e di Vampiro. Martinez lancia l’avversario contro una zona dell’arena colma di grossi proiettili. The Moth sembra aver preso il controllo dell’incontro, trascinando il suo rivale sull’apron ring. I due contendenti cercano di lanciarsi, rispettivamente, verso un cumulo di granate ma nessuno riesce ad avere la meglio. Martinez connette con suplex sull’apron. Shot, imitando gli antichi gladiatori, intrappola il rivale in una copertura mimetica per poi colpirlo con un calcio volante. La contesa si sposta, finalmente, sul quadrato con le scale che la fanno da padrona. I due sfidanti inventano nuovi modi per infliggere dolore tramite le scale di acciaio. La maggiore fisicità di Martinez gli permette di avere la meglio. Crazy Marty scaglia, con una spinebuster di reazione, il suo rivale contro una scatola di munizioni. Martinez è pronto a chiudere la contesa scalando, rapidamente, il paletto. KillShot lo intercetta a mezza altezza finendo, tuttavia, nella trappola ordita dal rivale: superplex contro le scatole di acciaio. La ferita di Martinez è sempre più profonda, manco avesse fatto arrabbiare Lesnar, ma la sua pazzia gli permette di continuare a combattere. Shot, dimostrando una resistenza disumana, scaraventa il rivale contro la scala di acciaio per poi piombarli addosso, quasi in piena faccia, col doppio stomp volante: incredibile conto di due. I tavoli fuori dal ring trovano il loro momento di gloria esplodendo all’arrivo Shot scagliato dalla bomb di Martinez. The Moth cerca di capitalizzare ma Kill esce sul conto di due dell’arbitro. Triple M scala, ancora una volta, la seconda corda pronto a colpire il rivale. Shot evita l’assalto ribaltandolo, con maestria, nella sua Cradle Driver: ancora conto di due. KS prepara il ring con tavoli e scale, pronto a trasformarlo in una camera della morte. The Moth interrompe i preparativi del rivale che crolla al suolo colpito da un violento calcio in corsa. MMM inizia la scalata della lunga scala d’acciaio, spinto a distruggere l’avversario; Kill segue il nemico verso l’alto intento a fermare la sua offensiva. I due avversari si avvinghiano in cima alla scala in una situazione di stallo. Dalle retrovie, giunge in soccorso del fratello, Mariposa: si inerpica sulla struttura d’acciaio ma, colpita al volto da Shot, piomba sopra un tavolo. Martinez, approfittando della distrazione avversaria, cerca di spedirlo al tappeto. Kill, traendo spunto a piene mani dal libro delle mosse del rivale, si ancora alle parti basse del nemico. The Moth viene trascinato contro un tavolo dal doppio stomp volante di KillShot che finalmente, dopo il conto di tre del direttore di gara, riesce a trionfare e, cosa non meno importante, a riconquistare le sue medagliette.
Winner: KillShot

Negli spogliatoi, nel frattempo, Muertes sta ristrutturando, a suon di pugni, lo stabile abbattendo tramezzi e armadietti al grido di: PUMAAAAA!!! Catrina, con tutto il suo carisma ammaliante, riesce a calmarlo: “la passione è una debolezza – confessa l’oscura strega- dopotutto ho dovuto aspettare centinaia d’anni per avere ciò che voleva”. Dicendo ciò, Catrina estrae, dal suo misterioso sacchetto, la seconda metà della Pietra dell’Immortalità !!! Altro che Unico Anello e scemenze simili!!!!

Per questa settimana è tutto!!! LuchaKappa vi saluta sperando che abbiate apprezzato report e puntata.
HASTA LA LUCHA (UNDERGROUND) SIEMPRE!!!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei Match
6,5
Evoluzione delle Storyline
7,5
Qualità dei promo
8
LuchaKappa
Reporter mascherato in stile Uomo Ragno e SuperMan, tuttavia piú concentrato a scrivere di Wrestling che a salvare il mondo ! Deve la sua formazione alla celeberrima Tana del Cinghiale, rivale storica della Tana delle Tigri ma molto molto più prestigiosa.
  • IBelievedInJTG

    3.25? Ma scherzi vero? Vale minimo un 4 e mezzo il match finale, degna conclusione di una costruzione perfetta e di un match assurdo.

  • Matanza Cueto

    Killshot è FANTASTICO! secondo me è uno dei lottatori che ci farà sognare quest’anno

    • Lucha Kappa

      Credo anche io 😉

  • Si stanno creando intrecci delicatissimi e interessantissimi.
    Lucha Underground è la perfezione fatta show di wrestling.
    ME personalmente da 5/5.
    Una vera e propria guerra,Marty e Killshot hanno messo sù uno scontro finale b-r-u-t-a-l-e.

  • It Factor

    Per me il Main Event vale molto di più. Minimo 4

  • Gai Dillinger Maito

    Madonna santa, la trama si infittisce al punto da risultare quasi imprevedibile.
    Perché dico ciò? Perché ad ora non riesco proprio ad ideare una svolta convincente ad essa, e non so proprio come riusciranno ad invischiare Dario alla fine.

  • Vendetta

    Ottimo report, grande Claudio.
    Che dire… LU è fantastico nel suo genere. Più in quel mondo alla Tekken che nel lottato in generale. A questo punto si suppone la Vasquez e Catrina siano strettamente collegate. Mi ha fatto quasi ridere la faccia di Cueto al tradimento di Ryan. Piuttosto spero proprio che Cueto non faccia una brutta fine nell’epilogo. Da queste prime puntate è facile presumere la sua caduta definitiva, o peggio ancora, la sua morte. Per quanto riguarda il ME è stato buono, da 3,5 per l’appunto. I match con una tale esagerazione, a maggior ragione con armi di ogni tipo, non mi hanno mai entusiasmato. Molto meglio la vecchia e sana tecnica.

  • Kish

    bello il main event, l’unico difetto è l’eccessiva lunghezza forse. verso la fine c’è stato un momento di stanca quando han dovuto prendere la scala.
    comunque la bambina del flashback è una cagna a recitare..

  • Andrea Cocchiarale

    L’ultimo match è da almeno 4/5 a mio avviso.

  • Y2J

    il main event è stato fantastico, l’ho preferito a Mariposa vs Sexy Star, No mas match