Fenix incassa il suo rematch titolato contro il campione Matanza: riuscirà a fermare il mostro o soccomberà come Pentagon jr? Scopritelo qui con me, 8-Bit.

Pubblicità

Vampiro sta meditando dei bagni (fatiscenti) dell’edificio quando viene raggiunto da Dario Cueto, che lo chiama per il suo vero nome. L’owner di LU avverte subito il commentatore di non fare mosse azzardate, come spaccargli la faccia contro il muro, spiegandogli che quanto fatto a Pentagon jr. è tanto ma non il massimo che uno come Matanza può compiere: siamo fortunati ad avere Pentagon ancora in vita. Se in futuro Pentagon o lo stesso Vampiro proveranno a mettere le mani su Cueto, non saranno più così fortunati. Vampiro guarda in cagnesco il manager e Cueto continua, dicendogli che stasera deve svolgere per lui un compito importantissimo, ovvero commentare il grande main event della puntata. Cueto fa per andarsene ma ne approfitta per lanciare un ultimo avvertimento a Vampiro: sarà bene che non compia lo stesso errore di Pentagon jr stasera. Vampiro rimane a fissare lo specchio, con in mano le pillole prescritte dal medico ad inizio stagione, decidendo alla fine di continuare a prenderle.

Cambiamo location e ci troviamo nel commissariato visto alcuni mesi fa; il capitano Vasquez si congratula con Joey Ryan per l’ottimo lavoro fatto (Dario Cueto è tornato al Tempio e quindi è possibile monitorarlo adesso n.d.r.); Ricky Reyes non sembra contento della cosa e fa notare al capitano che non c’entra nulla Joey con tutto ciò perché Cueto è semplicemente tornato da solo; aggiunge poi che adesso ha suo fratello a piede libero, cosa che rende il duo molto più pericoloso di prima. Il capitano chiede delle prove per poter incastrare Dario e quindi vuole i due col fiato sul collo all’owner di LU, anche formando un team se necessario. Ryan coglie la palla al balzo annunciando che farà parte del torneo per trios che parte stasera; chi saranno i suoi partner? Ovviamente Reyes (a.k.a. Cortez Castro) e Mr.Cisco. Il capitano sembra soddisfatto della cosa e raccomanda ai due di vincere quel torneo se vogliono avere una chance di avvicinarsi quanto basta a Dario Cueto.

Matt Striker e Vampiro danno inizio alla puntata, annunciando il main event, ossia il rematch titolato di Fenix contro The Monster Matanza. Ma ora parola al lottato ed al primo incontro della serata.

Singles Match: Kobra Moon vs. Ivelisse (2,5 / 5)
Buon match tra le due, con Ivelisse che dà modo a Kobra Moon di farsi conoscere meglio dopo il debutto un po’ opaco contro Sexy Star. Le due si scambiano colpi senza sosta, dai calci alle prese di sottomissione, con cui provano a far cedere/svenire l’avversaria. Il finale è un crescendo di intensità, con le sottomissioni abbandonate in favore di mosse più devastanti (il T-Bone Suplex per Ivelisse, la Gory Bomb per Kobra Moon). La rookie sembra aver il match in pugno ma Ivelisse si libera dalla sua presa e, dopo uno scambio di calci, la schiena con una Sunset Flip Powerbomb/Code Red, infliggendo a Kobra Moon la prima sconfitta in Lucha Underground.
Vincitrice: Ivelisse

Killshot si presenta (come se non lo conoscessimo già), dandoci una chicca sul suo passato da cecchino (37 morte confermate, tutti cattivi ci tiene a sottolineare), ragione per cui ha questo soprannome. Oltre a essere bravo con il fucile, era eccellente anche nella lotta corpo a corpo, così è stato spostato ad un team di elitè nei territori nemici. Erano i migliori ma talvolta anche i migliori sbagliano, così sono stati tutti catturati e sono rimasti prigionieri per 13 mesi prima che Killshot riuscisse ad evadere. Per il governo americano loro non sono mai esistiti così adesso ha cambiato vita, combattendo in Lucha Underground. Adesso Killshot è un uomo senza nome e senza paura, con il solo killer istinct a guidarlo, sperando che un giorno possa essere raggiunto dai suoi commilitoni scomparsi, forse ancora prigionieri.

Mascarita Sagrada si sta allenando quando viene interrotto da Famous B che gli consegna il suo biglietto da visita, perché crede nel suo potenziale e vuole farlo diventare una top star: tutto quello che deve fare è chiamarlo, 423-GET FAAME. Famous se ne va e passando incrocia Sexy Star e The Mack, comunque proseguendo per la sua strada. La ragazza si sta allenando con un bilanciere e l’amico la interrompe solo per dirle che ha chiesto e ottenuto da Cueto di essere inserito nel torneo trios, con Mariposa e The Moth. SS non capisce il perché di tutto ciò e The Mack le chiede solo di supportarla a bordo-ring ma la ragazza proprio non ce la fa. The Mack la rassicura e le promette che prima o poi quei due pagheranno per tutto ciò che le hanno fatto.

Trios Tournament First Round Match: Joey Ryan & The Crew (Mr.Cisco & Cortez Castro) vs. Marty The Moth Martinez, Mariposa & The Mack (2,5 / 5)
Scontro tra due team anomali ed assortiti all’ultimo minuto ma che dimostrano di saper interagire bene fin dai primi minuti (bello lo scambio iniziale tra Mr.Cisco e The Mack, con il pubblico che incita pure il membro della Crew). Cisco continua a dominare finché i rudos non prendono il comando con qualche colpo illegale da parte dei gemelli-falena. L’hot tag rimescola le carte in tavola, con Cortez Castro prima e The Mack dopo assoluti trascinatori. Il team falena inizia ad implodere già quando Mariposa prova ad intrrompere un dive di The Mack fino alla disgregazione definitiva quando Marty si prende il tag dal nulla ed inizia a battibeccare con Mack: i due si scambiano una serie di chop poi Mack dice che non ha abbastanza e colpisce il rivale con una Stunner. The Crew è lesta a mettere a segno la propria finisher sul frastornato The Moth e Ryan ancora più velocemente lo schiena, regalando al proprio team il passaggio del turno.
Vincitori: Joey Ryan & The Crew
Mariposa
attacca The Mack al termine del match ed in soccorso di quest’ultimo arriva Sexy Star. La ragazza è ancora intimorita dalla presenza di Mariposa ma alla fine si riprende e scatena la sua furia sulla ragazza-falena, salvata dal fratello dopo averle prese. Sexy Star is back!

Sul tetto dell’edificio, Dragon Azteca jr viene raggiunto da Rey Mysterio; l’ex WWE sa che DA è ancora sconvolto dall’incontro ravvicinato con Matanza, responsabile dell’uccisione del loro maestro ma, per essere brutali, è stato totalemente annientato nell’Aztec Warfare. DA combatte per la loro tribù ma ancora tanto da imparare: indossa la maschera del loro maestro e per questo deve combattere per l’onore non per la vendetta, che verrà a tempo debito. Ora devono focalizzarsi sull’imminente torneo trios; El Dragon Azteca chiede a ReyRey chi sarà il loro partner e sbuca alle loro spalle Prince Puma (team da urlo, ragazzi). Mysterio aggiunge che ha scoperto Puma dopo che lo ha visto combattere per le strade così come El Dragon Azteca scoprì EDA jr. a suo tempo. I tre sono carichi per il loro match della prossima settimana.

Lucha Underground Title Match: The Monster Matanza Cueto (w/Dario Cueto) (c) vs. Fenix (1,5 / 5)
“Tarpagli le ali e non permettere alla Fenice di spiccare il volo”. Queste sono le parole che Dario ha detto al fratello poco prima del match e Matanza lo prende alla lettera, demolendo Fenix con alcune manovre surreali e devastanti (come il Suplex sul basso turnbuckle). Fenix si riprende e fa vacillare il mostro con alcuni calci ben assestati ma ben presto soccombe dopo una Powerslam fuori dal ring. Tempo di tornare sul quadrato e Wrath of the Gods conclusiva: Matanza fa un’altra illustre vittima.
Vincitore: Matanza Cueto
Il campione non è sazio e continua a colpire Fenix. L’arbitro prova a fare qualcosa ma Cueto lo ferma e minaccia di licenziarlo se interviene. Nessuno sembra poter fermare Matanza quando in cima alla scalinata appare Catrina. Tutti di focalizzano sulla donna e non si accorgono che Mil Muertes nel frattempo è salito sul ring ed inizia a colpire Matanza con alcuni pugni, facendolo finire fuori. Dario riporta il fratello nel backstage e Muertes potrebbe distruggere Fenix ma lo lascia lì: un segno di compassione verso un possibile alleato? La risposta forse tra sette giorni, restate sintonizzati.
Have a nice day!
8-Bit

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
7
8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW (di cui ne ripercorro la storia sul mio blog). Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.