Le porte del Tempio si riaprono! Io sono LuchaKappa e questa è Lucha Underground! Anche questa settimana continua la Cueto’s Cup per determinare il primo sfidante al titolo.

Pubblicità

Intano, nelle Tenebre, Mil Muertes si risveglia dal suo riposo, destato dalle parole della sua Catrina. E’ tempo per il Signore della Morte di tornare a combattere, iniziando il suo percorso per tornare a essere il Campione del Tempio. Ogni vittima di Muertes sarà un suo pegno d’amore per Catrina, ogni anima che mieterà sarà solo per lei. Un altro individuo si contorce nell’oscurità, spiando i due amanti: Jeremiah Crane.

Solito benvenuto da parte di Striker e Vampiro, accompagnati dalla chitarra di Sergio Arau. Siamo già pronti per il primo incontro della serata:

1) Cueto’s Cup Match: Veneno vs Mil Muertes (with Catrina)

[S.V.]

Il povero Veneno non è molto fortunato: sempre sfide molto difficili per lui. Muertes non da respiro al suo rivale travolgendolo a suon di colpi diretti. Il pubblico non fa altro che incitare il massacro del povero Veneno che infine viene schiacciato con la Flatliner.

Winner: Mil Muertes 

Il bacio letale di Catrina accompagna la sconfitta del povero e sfortunato Veneno.

Subito un secondo incontro:

2) Cueto’s Cup Match: Paul London vs Vibora (with Kobra Moon)

(1,8 / 5)

London cerca di avvantaggiarsi sul suo mastodontico avversario attaccandolo a sorpresa. Paul prende in ostaggio Moon minacciandola alla gola con una carota, opportunamente portata sul ring. Vibora porta avanti una pesante offensiva ai danni del rivale. London reagisce con una serie di super calci sul volto che, tuttavia, non sembrano in grado di ferire il rivale. Devastante chokeslam dalla terza corda per Vibora che, prima che possa porre termine all’incontro, viene distratto dalla Tribù del Coniglia corsa in soccorso del suo leader. London connette, seppur parzialmente, con un salto all’esterno del ring. I due contendenti sono ambedue a terra con l’arbitro che inizia il suo conteggio. London riesce a precipitarsi sul ring, mentre Vibora, trattenuto all’esterno del quadrato dai membri della Tribù del Coniglio, è costretto a subire la sconfitta per count-out.

Winner: Paul London

Oggi tanti incontri senza soluzione di continuità:

3) Cueto’s Cup Match: Taya vs Joey Ryan 

(2,2 / 5)

Taya si porta subito in vantaggio con una doppia ginocchiata in corsa. Ryan risponde con un superkick assai rumoroso che coglie di sorprese la sua rivale intenta a tornare sul quadrato. Taya scaraventa dalla terza corda il suo rivale, dopo averlo percosso con una serie di chop e schiaffi. Joy sculaccia, letteralmente, l’avversaria intrappolata all’angolo. Taya, iraconda per il comportamento di Ryan, connette con fisherman suplex e un doppio calcio al petto che le vale la vittoria.

Winner: Taya

Negli spogliatoi, Mil Muertes si aggiusta il nodo alla cravatta, rigorosamente viola, quando viene attaccato da un inferocito Jeremiah Crane. Armato di sedia, Crane riesce a mettere al tappeto Muertes e a sputargli in faccia un’unica frase: “Leiii è miaaa!”. Crane posiziona una sedia d’acciaio sulla gola di Mil percuotendola duramente con un’alta: un conchairto letale che spezza la gola di Muertes.

Altro grande promo in attesa della sfida tra il Campione Johnny Mundo e Rey Mysterio.

4) Cueto’s Cup Match: Jeremiah Crane vs Killshot

(3,2 / 5)

Crane carica a testa bassa ma viene fermato dal calcio al volto di Shot. I due rivali si scambiano vicendevoli salti all’esterno del ring. Ottimo irish-whip di Crane contro il sostegno delle gradinate a cui fa seguire un exploder suplex. Super cannon ball in rincorsa di Jeremiah contro un Killshot fatto accomodare sulle sedie del pubblico. Tornati sul ring, Shot trova la reazione con una buona combo di superkick. Crane tenta di ottenere la vittoria con una repentina culla all’interno; Shot esce dallo schienamento ma non evita il calcio alla testa successivo e la brutale brainbuster modificata. Sostanziale equilibrio trai due avversari che si mettono al tappeto, a vicenda, con dei calci al volto. La carica agonistica è cosi forte che i due rivali continuano a colpirsi mentre si stanno rialzando. Ottima combo di Shot ma Crane continua a rimanere in piedi, animato da rancore e follia. Killshot tenta di chiudere le ostilità con un lucchetto al braccio ma J riesce a raggiungere la corda più bassa. Death Valley Driver di Shot sull’apron e Double Stomp della terza corda di Shot: J esce miracolosamente sul conto di due. Killshot è pronto a porre in atto la sua manovra conclusiva ma viene distratto da Dante Fox (suo ex commilitone e rivale) il tanto che basta a Crane per connettere con il butterfly piledriver decisivo.

Winner: Jeremiah Crane

Le luci si spengono e appare Catrina sopra le scale del pubblico. J le manda un tenero bacio mentre la strega lo squadra con un mix di malizia e aggressività.

Cueto, nel suo ufficio, si bea della magnificenza del suo torneo, con un misterioso figuro, un certo Son of Madness, prossimo sfidante di Son of Havoc. Non c’è dubbio che trai due ci sia un legame, a giudicare dal nome e dall’aspetto comune ad ambedue i lottatori: staremo a vedere!

 

 

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Qualità dei promo
6.5
Evoluzione delle storyline
6.75
LuchaKappa
Reporter mascherato in stile Uomo Ragno e SuperMan, tuttavia piú concentrato a scrivere di Wrestling che a salvare il mondo ! Deve la sua formazione alla celeberrima Tana del Cinghiale, rivale storica della Tana delle Tigri ma molto molto più prestigiosa.
  • Alex 92

    Mi è piaciuto tanto il Main event. Sinceramente ho curiosità con Muertes-Crane-Catrina, che lo tradisca per allearsi con Jeremiah? Vedremo. Curioso di questo son of madness sapere chi sia

    • giovy2jpitz

      E’ Kevin Martenson, aka Johnny Goodtime, un altro wrestler che lotta prevalentemente in California, come molti proviene dalla NWA Hollywood. Insomma non è nessuno che è stato già in LU.

      • Alex 92

        Grazie per l’informazione Giovy!

  • Mr. 619

    Mil Muertes quindi ogni tanto si veste elegante?! Comunque sembra una buona puntata.