I Revival, dopo gli ultimi mesi sottotono, provano a risalire la china, prendendosi lo scalpo dei primi Smackdown Tag Team Champions, Heath Slater & Rhyno.

Pubblicità

Singles Match: Gran Metalik vs. Tony Nese (2,5 / 5)
Incontro tra due che potrebbero essere gestiti in maniera diversa (e secondo me Nese sta poco a lasciarci). Metalik in grande spolvero se trova l’avversario giusto e Tony lo è, per cui il messicano delizia l’arena con tutte le sue mosse acrobatiche (alcune poco conosciute), rendendo vane le offensive del rivale. Nese perde troppo tempo con l’avversario in una zona delicata del ring come il turnbuckle per cui Metalik ha gioco facile nellos chiantarlo al suolo con una bellissima Hurracanrana, procedendo poi a finirlo con il Metalik Driver.
Vincitore: Gran Metalik

Tag Team Match: The Revival (Scott Dawson & Dash Wilder) vs. Heath Slater & Rhyno (2,5 / 5)
Slater, da sempre anello debole del team, stavolta sembra poter addirittura tener testa ai due insidiosissimi rivali, che fanno dei colpi di astuzia e talvolta scorretti le loro armi migliori. Rhyno, dopo lo straripante avvio, rimane vittima degli attacchi combinati dei due ex NXT ma riesce ugualmente a dare l’hot tag. Slater si cagli sui due heel come una furia, arrivando anche ad alcune near falls. Al momento del cambio, Rhyno viene messo ko fuori dal ring e Slater si ritrova isolato sul quadrato: i Revival sfruttano un’incertezza dell’ex NExus per colpirlo al volto e stenderlo definitivamente con la Shatter Machine.
Vincitori: The Revival

Highlight della serata: la Rope-Walk Hurracanrana di Metalik

Anche per oggi è tutto, appuntamento alla prossima settimana and have a nice day!
8-Bit

8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW (di cui ne ripercorro la storia sul mio blog). Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.