Archiviate le Survivor Series, ci ritroviamo a  Indianapolis per una nuova punta di WWE Main Event. Dietro alla tastiera, come sempre, Lucha Kappa. Le chiacchiere stanno a zero, è il momento dell’azione. Ad aprire le danze tocca a Titus O’Neal, scortato dal fidato compagno di tag Darren Yooung che va ad accomodarsi al tavolo di commento. L’avversario del membro dei PTP è il principe della bizzarria, il Signore del Cosmo: Stardust.

Pubblicità

 

1)Titus O’Neal vs Stardust

Voto: S.V.

I colpi di Stardust sembrano non scalfire minimamente Titus, che, al contrario, infligge sul corpo del rivale pesanti manate. L’ex Cody Rhodes riesce a reagire colpendo con un calcio la gamba dell’avversario. Titus cade al suolo e Stardust ne approfitta per abbrancarli la gamba, già offesa, e trascinarlo all’esterno del quadrato. La forza di un solo calcio basta, al ben più piazzato, membro dei PTP per divincolarsi dalla morsa del rivale e spedirlo contro le barricate all’esterno del quadrato. Il degno erede del Bizzare One si riprende celermente e protrae la sua manovre logorante agli arti inferiori di Titus, afferrandogli la gamba e facendola impattare contro il led luminoso all’esterno del ring. Stardust risale sul ring per evitare il cont-out e Titus lo segue a fatica, poco dopo. La gamba di O’Neal viene, ripetutamente, colpita dagli attacchi del rivale. Inchino di Stardust e carica contro un Titus in cerca di fiato vicino alle corde. L’azione del Lottatore Cosmico si rivela infruttuosa, difatti O’Neal, con abilità, proietta l’avversario all’esterno del quadrato. Il figlio dell’American Dream si riprende molto velocemente e sale sul ring, nel tentativo di cogliere di sorpresa il rivale. Un Titus, col senso di ragno attivato, si avvede dell’avversario e lo colpisce con ripetuti pugni a mano chiuso, a cui fa seguire un placcaggio in stile football. Stardust tenta la reazione, beneficiando dello slancio delle corde, ma Titus lo stende con big boot. Il Signore di ogni Bizzaria scivola sull’apron e si libera dall’assalto nemico ghigliottinando l’avversario con la corda più alta. Stardust decide di salire in quota, al fine di mirar meglio la vastità del cosmo e di trarre da esso vigore. Il suo volo termina tra le braccia di Titus, che, con presa sicura, mette a segno due spezza schiena in sequenza. Posizione alla Mr. Two di One Piece e grido di battaglia per O’Neal, che sembra pronto a concludere le ostilità. Stardust decide che non ne vale la pena e scivolando elegantemente all’esterno del ring, si dirige verso il backstage. Il dieci dell’arbitro dichiara la fine del match. Darren sale a festeggiare l’amico Titus con la classica danza coinvolgente dei PTP, che consiglio a tutti per un rimorchio garantito.

Winner (via count-out): Titus O’Neal

 

Come sempre, spetta alla grafica, in tema Ringraziamento, annunciarci il main event di questa sera, ovvero Charlotte contro Brie Bella.

Neanche il tempo di bearci, un minimo, per la scelta di questo incontro che è il Feeding Time! Il secondo incontro della card vedrà, infatti affrontarsi Ryback e Heath Slater. I due a Raw hanno avuto un piccolo alterco, conclusosi con una chitarra spaccata e uno Slater in stato di shock. Stanotte Heath vuole la sua vendetta.

 

2)Ryback vs Heath Slater

Voto: 2 Stars (2 / 5)

 

Slatter inizia male: punta il dito contro Ryback ma quest’ultimo non ci mette molto a perdere la pazienza e a piegare il braccio del rivale. Il Big Guy si carica di peso l’avversario schiacciandolo all’angolo e colpendolo con ripetuti placcaggi. Prima un braccio teso all’angolo e a seguire, una seconda clothsline in corsa, dopo un irish-whip su Slater, al corner opposto. Ryback tenta di ripetere la manovra, ma stavolta il Rocker si sottrae, in tempo, dalla carica facendo impattare l’avversario contro il paletto d’acciaio. Slater approfitta della situazione e colpisce violentemente un Ryback al tappeto. Lucchetto frontale alla testa di Heath, ma il Big Guy, di pura potenza, conquista la posizione eretta e proietta frontalmente il rivale. Slater riesce a cadere in piedi, letteralmente, sfrutta le corde e stende l’Eterno Affamato con una ginocchiata in salto. Ottima manovra da parte dell’ex membro della, compianta, 3MB. Schienamento di Heath, ma solo conto di uno. Slater è, decisamente, aggressivo chiudendo Ryback in una barra al braccio, dopo averlo colpito con un calcio al fianco. Slater, scorrettamente, usa le corde per aumentare la pressione sulla leva del nemico. Ryback si libera a suon di pesanti colpi. Il Rocker tenta di riprendere il controllo con un calcio in giravolta ma il Big Guy intercetta il colpo e spintona l’avversario, che non può far altro che rifugiarsi all’angolo. Seconda carica di Ryback, ma anche stavolta Heath è vigile e con un doppio calcio si difenda dall’assalto nemico. Slater sale sulla seconda corda e spicca il volo, tuttavia Ryback riesce ad abbrancarlo, ancora in aria, e a schiantarlo al tappeto con una spinebuster. Solita Meat Hook Clothsline come antipasto e Shell Shocked come portata principale, termina così il tentativo di vendetta di Slater.

Winner: Ryback

 

Quattro incontri per noi stasera, infatti dopo la pausa pubblicitaria, Zack Ryder dovrà affrontare il Bruto Bulgaro, Rusev.

 

3)Zack Ryder vs Rusev

Voto: 2.5 Stars (2,5 / 5)

 

Buona l’azione iniziale di Zack, che mette a segno una sequela di colpi a mano chiusa e di avambraccio ai danni del rivale. Rusev tenta la reazione, spedendo all’angolo Ryder e caricandolo, ma il lottatore americano sembra in giornata: prima difesa con una doppia ginocchiata e infine, dropkick in versione missilistica dalla seconda corda. Cover, ma Rusev esce sul conto di uno. Zack prende la ricorsa, sfruttando lo slancio delle corde, e tenta di stendere l’avversario con attacco in salto, tuttavia il Bruto Bulgaro abbranca il rivale e lo spedisce al suolo con una fallaway slam da manuale. Rusev colpisce Ryder, ancora al tappeto, con ripetuti calci. Zack si ripara verso le corde laterali, ma il Bulgaro usa le stesse per intrappolare il rivale e strozzarlo con la corda mediana del quadrato. Dopo il break obbligatorio del direttore di gara, Rusev colpisce Ryder con un calcio alla schiena. Il calore del pubblico sembra aiutare l’atleta americano, che, spinto da un moto d’orgoglio, riesce a rialzarsi e a colpire il nemico con una raffica di pugni. Breve rincorsa di Zack ma placcaggio, istantaneo, di Rusev. Pin, ma solo conto di due. Il Bulgaro non perde tempo a discutere con l’arbitro e intrappola il rivale in un lucchetto alla testa. Jawbreaker di Ryder che si libera dalla morsa dell’avversario. Big boot di Zack e un Rusev stordito si rifugia in prossimità del corner. Rincorsa dell’americano e assalto all’angolo, accompagnato da combo di colpi di avambraccio. Il Ragazzo di Long Island evoca il potere di Ibiza e connette con un doppio broski boot. Schienamento, ma il Bulgaro sfugge alla sconfitta uscendo al due. Rusev si appoggia all’angolo per riconquistare la posizione eretta, ma Ryder, desideroso di approfittare del momento favorevole, sale sulla seconda corda e colpisce il rivale con pesanti pugni. Il Bruto Bulgaro, con una mossa astuta, passa sotto le gambe del rivale e lo spinge in avanti, facendolo impattare contro i sostegni laterali. Rincorsa del Bulgaro e super calcio sulla schiena di Ryder. Rusev irride il pubblico che ancora, ostinatamente, grida: USA! USA!. Accolade connessa e dopo poco, Zack è costretto a cedere.

Winner (via Submission): Rusev 

 

Spostiamo la nostra attenzione a Raw e io, come sempre, vi rimando all’ottimo recap della puntata.

Tornati in quel di Main Event, siamo pronti per l’incontro finale della card di questa sera. Brie Bella contro Charlotte.

 

4)Main Event: Charlotte vs Brie Bella (with Alicia Fox)

Voto: 1.5 Stars (1,5 / 5)

 

Fase di studio al centro del quadrato tra le due atlete. Sostanziale equilibrio tra le avversarie che non riescono ad avere la meglio l’una dell’altra. Charlotte tenta, subito, la Figura  a Quattro ma Brie sfugge agilmente dalla presa. Secondo tentativo di chiusura della Figura ma la Bella afferra la corda più bassa. Calcio di Brie afferrato dalla Campionessa e dal wrestling si passa ad un film di Bud Spencer e Terence Hill, con la Gemella che cerca di colpire la rivale, più e più volte, senza raggiungerla. Spallata della figlia del Nature Boy che stende Brie, a cui fa seguito, dopo il Wooo di famiglia, una ginocchiata in caduta. Marcia stile Flair e schienamento: solo conto di due. Brie viene intrappolata in un lucchetto laterale alla testa. La Bella si libera proiettando al tappeto la rivale. L’azione riparte: calcio di Brie sul fianco dell’avversaria, spinta all’angolo e combo di stomp. Charlotte rifila lo stesso trattamento alla rivale, dopo essersi sottratta alla sua offensiva. Brie tenta di allontanare con i calci l’avversaria, ma quest’ultima le abbranca le gambe e la stende sulle corde dell’angolo per poi connettere con una neckbreaker. Cover: solo conto di due. La Gemella scivola all’esterno del quadrato rifugiandosi dalla Fox e indicando Charlotte, sembra dire all’amica: “Vedi mamma quella è la bambina che mi ha fatto male”. Dopo la pausa pubblicitaria, troviamo una Brie in controllo dell’avversaria, intenta a soffocarla, all’angolo, col piede. La Bella spedisce all’angolo opposto Charlotte, tenta la manovra in corsa ma la Campionessa resiste alla carica. Take-down di Charlotte e gomitata in pieno petto. Forbice alla testa ai danni di Brie e sequenza di proiezioni in avanti portate a segno da Charlotte. Brie trova riparo all’angolo ma la Flair non le da tregua sfinendola con una serie di placcaggi. La Campionessa viene allontanata dall’arbitro, tenta una seconda carica ma va a vuoto. Brie coglie l’opportunità creatasi e colpisce con ripetuti calci all’addome una Charlotte seduta all’angolo. La Gemella usa la corda più bassa per tentare di svitare il braccio della rivale, per poi colpire la stessa con un calcio laterale. Dropkick e barra al braccio a segno per Brie. La Bella spedisce all’angolo la rivale che, imitando ancora una volta il padre, riesce in capriola a finire sull’apron e a sorprendere l’avversaria con un spallata all’addome attraverso le corde. Brie reagisce e afferra il braccio dell’avversaria, ancora sull’apron ring, facendolo impattare contro la corda più alta. La Bella trascina l’avversaria all’interno del quadrato e procede allo schienamento: solo conto di due. Brie continua la sua azione offensiva ai danni del braccio, già ferito, della rivale. Improvvisa culla all’interno di Charlotte, che conquista un conto di uno. La Gemella reagisce, immediatamente, con un braccio teso in salto. Ulteriore cover, ma la Campionessa esce al due. Bryan Mode On da parte di Brie che con una combo di calci percuote il busto della rivale. Mossa repentina di Charlotte che, dopo aver evitato l’ultimo calcio, afferra la gamba della rivale nel tentativo di mettere a segno la sua mossa di sottomissione collaudata, tuttavia Brie riesca a divincolarsi e a chiudere l’avversaria in una culla all’interno. Schienamento, ma ancora conto di due. Secondo braccio teso in salto per la Bella e Charlotte piomba, ancora, al tappeto. Il braccio della Campionessa viene sottoposto all’azione offensiva di Brie, che con una leva al braccio costringe al suolo la rivale. La figlia del Nature Boy si libera e, con una serie di chop, allontana l’avversaria. Entrambe le atlete partono alla carica, collidendo l’una contro l’altra e finendo, ambedue, al tappeto. Le due lottatrici riconquistano la posizione eretta praticamente all’unisono, ma è Charlotte la prima ad attaccare, andando a segno con una neckbreaker in ginocchio. Tentativo di big boot della Campionessa prontamente schivato da Brie. La Bella reagisce con una serie di colpi di avambraccio indirizzati al volto della rivale. Brie conquista la seconda corda e piomba sull’avversaria con un dropkick in versione missilistica, che ancora non le vale il pin vincente. La Gemella tenta di spingere alle corde la rivale, ma la maggiore forza fisica della Campionessa le permette di ancorarsi al tappeto e reversare il tentativo di irish whip. Placcaggio di Charlotte e Brie crolla al suolo. La Bella si rialza ma la Campionessa la rispedisce al tappeto con la sua Spear brevettata. Quando tutto sembra ormai finito, ecco che la musica di Paige risuona nell’arena e l’Inglese si palesa in prossimità del ring. Brie approfitta della distrazione di Charlotte e la schiena con una, repentina, culla all’interno, conquistando il tre vincente.

Winner: Brie Bella  

 

La, per nulla fastidiosa, musica di Brie si espande per tutta l’arena, mentre Paige irride la Campionessa per aver perso. Charlotte non perde il suo sorriso smagliante e sollevando la cintura al cielo, ricorda alla rivale che è ancora lei la campionessa della divisione.

Con queste immagini si chiude la nostra puntata di Main Event, come sempre vi auguro una ottima settima di wrestling e non. Io sono Lucha Kappa, Hasta la Lucha Siempre!.

 

PANORAMICA RECENSIONE
Main Event
5--
LuchaKappa
Reporter mascherato in stile Uomo Ragno e SuperMan, tuttavia piú concentrato a scrivere di Wrestling che a salvare il mondo ! Deve la sua formazione alla celeberrima Tana del Cinghiale, rivale storica della Tana delle Tigri ma molto molto più prestigiosa.
  • Vick

    Ma Paige cosa ride? Con questa vittoria Brie (teoricamente) ha una chances per il titolo! Boh… Divas Revolution un paio di balls, non è cambiato niente, se non che ci sono due match femminili a Raw e che durano un po’ di più!

  • LucaM78

    peccato per il buon Slater che meriterebbe di piu’.

    • Lucha Kappa

      Concordo Luca !

  • Gilgamesh

    Dal titolo pensavo che Slater avesse vinto un match! Mannaggia….

    • Lucha Kappa

      Semi troll XD ! No scherzo
      Ma alle volte le vendette non vanno a buon fine 🙁

  • ale 27

    troppo duro col match femminile, è stato splendido.

  • Stex14

    Titus-Stardust: secondo me una cosa del genere (scrivo cosa perchè non so come descriverlo..) neanche a Supestar merita di esser mandata in onda. Vittoria, se così si può chiamare, per Titus per count-out. Curioso di capire cosa vogliono fare con Stardust, se veramente c’è l’intenzione di riprendere la faida con Goldust o no.

    Ryback-Slater: pensare che questo “match” è dovuto a quel segmento spazzatura visto lunedì scorso a RAW mi viene male. Incontro che si rivela esser una semplice esibizione per Ryback che porta a casa una scontata vittoria in attesa di qualche novità per il suo futuro.

    Ryder-Rusev: stesso discorso di prima, un incontro che si è rivelato esser una semplice esibizione con vittoria scontata del rientrante bulgaro contro il jobber di turno. Vedremo se ora Rusev verrà confermato nel prossimo RAW come nuovo membro dell’Authority o no

    Charlotte-Brie: da quando la figlia di Flair ha debuttato nel main roster avrà affrontato la moglie di Bryan almeno 10-15 volte e lo spettacolo è sempre stata una cosa inguardabile e oscena; non ultimo questo incontro, lento, noioso, pieno di imprecisioni con l’unica nota interessante l’intervento di Paige che ha riacceso l’ambiente dormiente causando la sconfitta di Charlotte.

    Puntata di MainEvent gravemente sotto la sufficenza.
    Dei 4 incontri visti secondo me se si prova a metterli insieme non esce fuori 1 match degno di nota e questo la dice lunga sullo spettacolo visto.
    L’unica nota positiva che dopo settimane e settimane anche in quel di MainEvent si è vista andare avanti una storyline titolata in uno show secondario con entrambe presenti le protagoniste della faida.