Mike Kanellis ha voluto aprirsi con i suoi fan su Instagram raccontando la sua battaglia contro la dipendenza da droghe. Nel post ringrazia sua moglie Maria per averlo aiutato a vincere contro un problema che rischiava di portargli via tutto quanto.

This picture was taken this year. It symbolizes my decision to get clean from an addiction to prescription drugs. A problem I kept hidden from my wife, my family, my friends, everyone. It has haunted me for almost 3 years, ever since I dislocated my knee cap. It really started to spiral out of control this past year and a half. I almost lost everything. Finally I decided I couldn't keep hurting my wife or myself this way and I was going to get my life back. This picture was my way of making my beautiful wife laugh, during one of the most difficult times in our life. Without her, I would be lost. She is the strongest, toughest woman I know. She has been my rock and my reason for fighting. She has been with me every step of the way and I'll say it again, I would truly be lost without her. It feels so incredibly wonderful to have my life back and to focus on what truly matters. Life has never been better, and everyday is a blessing. I wanted to write this as a symbol of hope, to anyone who is battling addiction. It can strike anybody, in any place, at any time. It does not discriminate. It can and will take everything from you. If you are struggling, please don't give up hope. There is a light at the end of the tunnel, you are not alone. I have your back. #thereisalwayshope

A post shared by Mike Kanellis (@therealmichaelbennett) on

Pubblicità

“Questa foto è stata scattata quest’anno. Rappresenta la mia decisione di pulirmi dalle droghe. Ho cercato di nasconderlo a mia moglie, alla mia famiglia, ai miei amici, a tutti. Mi ha schiacciato per quasi 3 anni, da quando mi sono rotto il ginocchio. Da un anno e mezzo è iniziato a sfuggirmi tutto di mano, e ho seriamente rischiato di perdere tutto ciò a cui tengo. Fortunatamente ho deciso di non fare più del male a mia moglie o a me stesso, e di riprendere le redini della mia vita. Questa foto è stato il modo di far ridere la mia splendida moglie, in uno dei periodi più difficili delle nostre vite. Senza di lei sarei perso. È la donna più forte che io potessi mai incontrare. È la mia roccia e la mia ragione per combattere. È stata con me in ogni passo di questo percorso, e lo ripeterò: sarei perso senza di lei. È meraviglioso riavere la propria vita indietro, e potermi focalizzare su ciò che importa veramente. La vita non è mai stata così meravigliosa e ogni giorno è una benedizione. Volevo scrivere questo come simbolo di speranza per chiunque stia combattendo contro una dipendenza. Può colpire chiunque, in qualsiasi posto, in qualsiasi momento, non fa discriminazioni. È pronta a portarvi via tutto. Se avete paura, non mollate. C’è sempre una luce alla fine del tunnel, non siete soli. Io vi sono vicino. #Cèsempreunasperanza”.

 

  • The Beast Incarnate

    Una calamità sociale… bisogna riconoscere che Mike è stato un vero uomo a riuscire a dire basta a quello schifo ed a dedicarsi a quello che più ama.

  • Simone Giuliani

    “e ora, superata la dipendenza dalle droghe, non temo più nulla!”
    “amore, la TNA è interessata a noi!”

  • Contro Nessuno

    Ecco la riprova di chi porta i pantaloni in casa.
    Comunque, bravo. Ottimo lavoro.

  • The best for business Rollins

    E’ stato bravo ad uscirne, molti non ci riescono.

  • giuseppe_97nk

    grande Mike

  • Stex14

    Onore a te Mike, bellissime parole!

  • punkabbestia

    qui si parla di prescription drugs, quindi antidolorifici o psicofarmaci, quelle si che sono le peggiori droghe