Welcome Everybody! WWE Monday Night Raw è alla sua 1295° puntata. #StayAttila #StayATuttoGas stanno per tornare i motori che contano e lo show rosso, questa volta, fa tappa a Detroit, Michigan, al confine con il Canada. Siamo reduci dalla notte di WWE Fastlane, Special Event di Smackdown che non dovrebbe interessare a noi del Lunedì, ma non è così. John Cena, infatti, ha fallito ancora il suo tentativo di andare a Wrestlemania, in quest’occasione attraverso il WWE Title (gli puoi mettere anche 10 uomini contro, AJ Styles vince sempre) quindi che farà ora? Poi Asuka, la vincitrice della prima Royal Rumble femminile si è presentata dopo il match di Charlotte, sfidandola apertamente per il titolo, vedremo come stasera si evolverà questa situazione.

Pubblicità

Micheal Cole, Corey Graves e Jonathan Coachman sono al tavolo di commento, mentre il pubblico intona “You Suck” alla theme d’ingresso del General Manager di Monday Night Raw, accompagnano lo stesso al centro del ring. Kurt Angle, mentre si gode il pubblico arriva a possedere un microfono fra le mani. Ci ricorda, che a Wrestlemania insieme a Ronda Rousey, sfiderà Triple H e Stephanie McMahon. Ma parlando di Wrestlemania, ci tiene a ricordarci del Main Event dello stesso, per questo stasera avremo un faccia a faccia fra Reigns e Lesnar. Ecco che parli del Diavolo e ti spuntano le corna, Roman Reigns si palesa sullo stage. Reigns, microfono alla mano, dice a Kurt che Lesnar non rispetta nessuno al mondo (cori “what” per ogni parola dell’ex mastino dello Shield). Roman ci informa che nemmeno questa settimana Lesnar si farà vedere. Ebbene si, anche questa volta ha disatteso i suoi impegni. In sostanza Roman, a questo punto, pretende da Kurt dei provvedimenti per Lesnar, per come si è comportato nelle ultime settimane, non marcando il cartellino. Reigns, però, sa bene che pur volendo, Kurt non può fare nulla. E’ questa è tutta colpa di quel vecchio di Vince McMahon!(Really? In che senso?) A questo punto Roman dice che non rispetta Vince McMahon, perché permette a Lesnar di fare il bello e cattivo tempo in WWE. (Ma sbaglio o tutto il mondo c’è l’Ha con Vince per avergli dato 4 Main Event di Mania consecutivi a Reigns?). Fatto sta che Reigns torna nel backstage, o meglio, nella Gorilla position, dove ad un tavolo con cuffie e monitor ci sono sia Vince che Shane McMahon. Roman con fare minaccioso si avvicina al boss, continuando a dire che non lo rispetta, solo Shane in versione Genny Savastano, lo tiene a bada. Roman non sopporta come Lesnar venga protetto dalla dirigenza. Il tutto si chiude con Vince che urla alla regia di mandare la pubblicità.

Tornati dalla pubblicità, Renee Young è in diretta fuori dall’ufficio di Vince McMahon. Il primo ad uscire è Roman Reigns che non lascia dichiarazioni, pare ci sia stata una piccola riunione di gabinetto fra i due. Dopo esce Vince, ci tiene subito a ribadire che Lesnar non è un suo uomo. Lesnar è un uomo di tutti. Se lui e Reigns abbiano dei problemi, non sono cose che gli riguardano. Ma se parliamo di rispetto per l’universo WWE, probabilmente Brock Lesnar non lo rispetta. Settimana prossima Brock Lesnar sarà qui (Non doveva esserci questa volta?) e ci dimostrerà di come lui intenderà combattere contro Reigns a Wrestlemania 34 dice Vince. Prima di ritirarsi nel suo ufficio, però, dà una notizia che riceve il boato dal pubblico, Roman Reigns è temporaneamente sospeso.

Primo match della serata, Sonya Deville parte integrante dell’Absolution, è pronta sul ring. IT’S BOSS TIME! Sarà infatti Sasha Banks, con al fianco la fida Bayley, la sfidante.

MATCH 1: Sasha Banks (with Bayley) vs Sonya Deville (with Mandy Rose & Paige) (2,5 / 5)

Match che parte con una Boss che vuol dimostrare subito chi comanda nel ring, prima della pubblicità infatti, veniamo temporaneamente congedati con una Sonya Deville dolorante sull’apron ring per i colpi di Sasha. Tornati dalla reclame, troviamo una situazione capovolta, la Deville tiene il comando con colpi molto duri sulla Boss che la portano ad un tentativo di schienamento, 1-2-Kick Out! Sasha si salva. La contesa vive di momenti vivaci e momenti di prese a terra, come quando Sonya prova una Sleeper Hold seduta al tappeto sulla Banks. Sasha se ne esce, ma subisce un fortissimo calcio al petto con tentativo di Pin di Sonya Deville, 1-2-Kick Out! La Banks si salva ancora. Sasha Banks viene messa sul paletto da Sonya, riesce a reagire ed effettuare un Double Knee sulla stessa, 1-2-Kick Out della Deville! Mandy Rose sale all’esterno delle corde per distrarre Sasha. Bayley interviene e mette fuori gioco la Rose, Sonya nel tentativo di approfittarne del caos, riceve invece la Bank Statement. Non tarda ad arrivare il Tap Out della Deville.

WINNER: Sasha Banks

Subito dopo il match Bayley abbandona la zona del ring, a questo punto le due dell’Absolution attaccano Sasha, con la regia di Paige. Sotto le note di “Stars in the Night” Sasha Bansk giace al centro del ring.

Micheal Cole e gli altri due del trio del commento, ci presentano il nuovo intruso nella WWE Hall of Fame. Con un video tutto da ballare, ci viene mostrato che Kid Rock farà parte della classe 2018.

Tornati da tale annuncio, il trio di commento si chiede, cosa succederà con Asuka visto i fatti di Fastlane? Detto ciò, dopo la pubblicità ci sarà il Miz TV.

Al centro del ring, tornati nell’arena, troviamo l’unico in grado di salvare un’intera puntata di Monday Night Raw con un suo segmento. Signori e Signore, qui per salvare tutti noi, il Magnifico, The Miz. AWESOME! Orfano del Miztourage (che sarà impeganto più tardi contro i campioni di coppia), Mike Mizanin presenta il suo Miz TV , ospiti gli sfidanti al titolo Intercontinentale per Wrestlemania 34. Microfono alla mano, Miz dice subito che secondo lui, dopo tutte le opportunità che hanno sprecato, questi due non meritano di competere con il più grande Campione Intercontinentale della storia. Il primo che Miz chiama sul ring è Seth Rollins. BURNING IT DOWN! Rollins entra in studio e si siede su una delle più famose poltrone della TV, dopo quelle di ‘Porta a Porta’. Poi tocca al primo campione Universale della storia, essere accolto sullo stage di Miz TV, Finn ‘Blualor’. La giacchetta blu di Balor è tanta roba anche questa settimana. Miz per prima cosa, chiede a Rollins cosa pensa del fatto che la questione per il titolo è fra loro due. Rollins risponde chiedendosi se Miz sta facendo sul serio. Il match di Wrestlemania è un match a  3, può vincere anche Finn. Miz ribadisce a Rollins che Finn si autoesclude dai vincitori a prescindere, con quel Look Blu è inguardabile (92 MINUTI DI APPLAUSI PER MIZ). Finn a dire il vero, gli da quasi ragione con uno risatina. Finn Balor prende la parola e stuzzica il campione, osa dire che lui e Seth sarebbero campioni più idonei per la cintura. Really? Miz non crede alle proprie orecchie, chiede ai due se credono davvero di essere migliori di lui, in tono un tantino irritato. Rollins allora gli chiede di stare zitto, basta parlare, Wrestlemania si avvicina e sono pronti a combattere, non è più tempo di parole. Il fuoco è acceso. Visto che si trova, Seth dice, anche a Balor, che nemmeno lui ha possibilità di vittoria a Wrestlemania. A quel punto, Balor gli rammenta di come lo abbia già battuto, a Summerslam 2016. A questo punto i due sfidanti si alzano, con aria di sfida si tolgono maglie e giacche, pronti a combattere. Miz dietro di loro se la ride, pregusta di assistere all’autodistruzione dei suoi due sfidanti. Invece entrambi si girano all’unisono verso il campione, che prova  a fuggire senza successo. Miz viene preso e buttato fuori dal ring da Balor. Seth Rollins appostato dietro di lui lo stende al tappeto, rimane così l’ultimo uomo in piedi. Si chiude così questa puntata del Miz TV. Continuo la mia campagna; Perché l’Oscar alla ‘Forma dell’Acqua’ Si, mentre a Miz nulla? BHA! Incompetenti voi dell’Academy!

Tornati dalla pubblicità, scopriamo da una grafica che più tardi, coloro che hanno osato rovinare il Miz TV (Rollins e Balor) andranno l’uno contro l’altro sul ring.

Intanto la musica dei campioni di coppia risuona nell’arena, se la vedranno col Miztourage. Bo Dallas e Curtis Axeal hanno risposto alla sfida lanciata sui Social dai campioni, (A.A.A.) che cercano degli sfidanti per Wrestlemania. Il tutto inizia con una rissa, infatti, non mi sembra che l’arbitro abbia suonato la campanella. Gli scagnozzi di Miz, attaccano subito il duo coronato. A questo punto, aggiungi un posto al tavolo che c’è una coppia in più, i Revival si presentano anche loro sul ring. E un tutti contro tutti. Arrivano pure quelli del Club, Karl Anderson e Luke Gallows. I The Bar riescono ad uscirsene, ma sulla rampa vengono raggiunti anche dagli altri team (Titus World Wide, Rhyno & Slater). E un caos totale, ma in realtà tutti sono contro i campioni, tutti vogliono un’opportunità al titolo per Wrestlemania. Il tutto si conclude con il terrore negli occhi dei campioni, in qualche modo sono riusciti a fuggire. Gli altri team rimangono invece sul ring in attesa di qualcosa. Che poi in realtà si va in pubblicità e tutto si concludo con un gran……MHA!

Torniamo dall’ennesima pubblicità (e vi assicuro che le pubblicità di Sky, sono così noiose che le manderebbe a quel paese anche Sarri). John Cena è qui, arriva sul ring per parlare del suo ennesimo fallimento (Manco Renzi ha fallito così tanto negli ultimi mesi John!). Cena ricorda  che è già stato qui per fare ammenda. Aveva già detto di aver fallito, ma che senza scuse si sarebbe comunque in carreggiata per trovare la sua strada per Wrestlemania. Non c’è l’ha fatta nemmeno a Fastlane però! Lui è qui stanotte ..viene però interrotto dai cori “Undertaker” del pubblico. John apprezza, ma dice che non ci sarà lui quest’anno a Wrestlemania. John ci vuole far credere che potrebbe non esserci nemmeno lui a Wrestlemania quest’anno. Continua dicendo che ha combattuto tante di quelle volte a quell’evento, che può esserci tranquillamente Wrestlemania senza John Cena. Quello che non può mancare a Wrestlemania è  il pubblico, il WWE Universe. L’energia del WWE Universe è vitale per quella sera, qualcosa che non può mancare. Dice, anche, che se non avrà un match a Wrestlemania, sarà comunque eccitato per vedere il pubblico. PROBLEMI TECNICI che non permettono di seguire tutto il discorso. Una volta risolti, torniamo in diretta, Cena è in mezzo al pubblico. Ci gioca col loro incitandolo a cantare “Let’s Go Roman”, i fischi che susseguono manco Higuain a Napoli. Poi stuzzica ancora il pubblico con i cori ‘Let’s go Cena/Cena Sucks’, che John apprezza parecchio. Poi John ribadisce che quest’anno avrà una differente Road To Wrestlemania. Dalla bocca di John Cena escono queste parole; “I CHALLENGE THE UNDERTAKER FOR A MATCH AT  WRESTLEMANIA!”JOHN CENA ANNUNCIA DI SFIDARE UFFICIALMENTE UNDERTAKER A WRESTLEMANIA! E se il Becchino a casa non lo avesse capito bene, lo ripete altre 3 volte. John poi bacchetta il Becchino, lui non si sarebbe mai nascosto dopo una sconfitta. Cena ribadisce, che non avrebbe fatto prevalere il proprio ego, al contrario del Deadman. Taker tu non sei vecchio, gli dice John, non sei messo male, tu hai solo vergogna. Secondo Cena, l’unico che può impedire che Undertaker venga preso a calci in culo e l’Ego del Becchino, appunto. I cori YES! dal pubblico per il match comunque si sprecano. Quindi Cena (Con aria e promo da Heel secondo me), chiede al becchino di smetterla di fare colui che ha paura, gli chiede un altro match. Vuole dare all’universo WWE quel match che aspettano da almeno 15 anni, quest’anno a Wrestlemania 34. E va via così.

I campioni di coppia, Sheamus e Cesaro, hanno intanto raggiunto l’ufficio del General Manager di Monday Night Raw Kurt Angle. Angle dice ad entrambi, che sono stati proprio loro a lanciare al sfida a chiunque ne avesse avuto il coraggio. Per questo Kurt indice una Battle Royal tra i team stasera, che ci darà gli sfidanti ai titoli per Wrestlemania 34.

Micheal Cole insieme agli amici del buon commento, ci presentano un video Recap della “Elias Symphony Destruction” di settimana scorsa. Come sappiamo, il docile Braun Strowman, ha giocato su come distruggere degli oggetti musicali sul corpo di Elias. Dopo il video, Jojo ci presenta proprio Elias. I resti del Drifter, sono seduti su uno sgabello, illuminato da un occhio di Bue in mezzo al ring. Elias non ha voglia, ne forza, per cantare e va via. Lascia la chitarra e il palco e si avvia verso lo stage. Sul titantron ci viene mostrato Strowman nel Backstage. Braun Strowman, ha qualcosa da dire a tutti. Lui al momento non ha un match per Wrestlemania, ma ci garantisce che le sue mani le metterà su qualcuno quella notte (Intanto non osiamo immaginare se quelle mani siano andate oltre il match di Mixed Match su Alexa Bliss, come sia finita)

BURNING IT DOWN! L’architetto del Ring entra nell’arena per il suo match. Contro avrà il Balor dipinto di Blu, ogni volta si tira quella giacchetta blu da qualche parte nel mondo un Blutista muore. Giusto per non portare male a nessuno, Michael Cole ricorda che in questo caso, Miz potrà sperare che da un match del genere, qualcuno dei due possa infortunarsi.

MATCH 2: Seth Rollins vs Finn Balor (3 / 5)

Le fasi di studio vedono prevalere colui che ha vinto il Main Event di Wrestlemania 31, Seth Rollins. La regia però ci mostra Miz, che dal Backstage studia il match attraverso un monitor. Tornati nel ring i due si scambiano alla pari colpi duri, che vedono leggermente in vantaggio Rollins. Ricordiamo sempre che questo è un Re-Match del Main Event di Summerslam 2016, dove c’era in palio per la prima volta il titolo Universale. Match che comunque vive di molte prese a terra che lo rendono un po’ noioso. Nel momento in cui i due ci mettono la velocità, la musica cambia. Balor e Rollins danno vita a scambi veloci, la contesa si fa godibile. I due mantengono comunque la bilancia in parità, anche sui Roll Up che non portano mai oltre un conto di 2. Seth Rollins sembra vicino alla vittoria grazie ad un Super Kick, 1-2-Kick Out!! Balor si salva stavolta. Rollins allora continua nel suo momento buono, Balor prende fiato sul paletto e lo colpisce con delle gomitate. Seth Prende la rincorsa per una gomitata più forte, Balor si scansa e dalle corde gli rifila un calcio in faccia. Balor si avvia a scalare le corse per colpire col Coupe de Grace, ma per ben due volte, Rollins lo raggiunge per connettere un Superplex. Seth Rollins riesce anche a connetterlo, ma nella caduta Balor lo imprigiona in un Roll Up, 1-2-3!!!!! e 3!! Finn Balor porta a casa la vittoria. Il cielo è blu sopra Bluelor!

WINNER: Finn Balor

Il tutto si chiude con un Seth Rollins sportivo, anche se sconsolato, va via e torna negli spogliatoi.

Dopodichè, un altro video Recap, ci parla di come siamo arrivati alla sfida fra Kurt Angle & Ronda ‘Rowdy’ Rousey vs Triple H & Stephanie McMahon. Alla fine di esso, prima della pubblicità, vediamo Asuka intraprendere la via del ring nella pancia dell’Arena.

Torniamo in diretta, ad accoglierci l’arrivo sul ring dell’Imperatrice del domani, Asuka. Charly Caruso intervista appunto la vincitrice della Royal Rumble femminile 2018, la domanda è ovvia, perché ha sfidato Charlotte Flair a Wrestlemania 34? Lasciando di stucco tutto il WWE Universe. La giapponese, non fa in tempo a parlare che viene interrota dalla musica della Raw Women’s Champion. Alexa Bliss, con un sorriso più grande dell’arco di Constantino, entra sul ring insieme a Mickie James per congratularsi con Asuka. Alexa, non immaginava che Asuka fosse così intelligente, dice. Probabilmente, secondo la Bliss, la giapponese ha capito che se avesse sfidato lei a Wrestlemania, la sua striscia vincente si sarebbe interrotta in quell’occasione. Alexa è convinta, che sarebbe stato semplice battere Asuka per lei. In fondo ha già battuto altre 5 sfidanti a WWE Elimination Chamber. Chiosa ringranziando ancora Asuka per aver scelto di detronizzare la campionessa dello Show di Serie B. Asuka risponde invece, che secondo lei per essere La Donna, bisogna battere La Donna (Riferendosi a Charlotte). A questo punto, dice Asuka, una volta che ci troviamo fatti battere ancora una volta, proprio ora, proprio qui. Ma Alexa ovviamente non accetta, siamo a tre settimane da Wrestlemania. Chiama così un’altra donna a combattere dagli spogliatoi. Nonostante sia Alexa che Mickie, protendono le mani verso la rampa come se si aspettassero l’arrivo di qualcuna, non arriva nessuna. Il piano B, allora, consiste nell’attaccare di sorpresa Asuka, da parte di entrambe. Il tutto si tramuta così in un match tra Mickie e Asuka.

MATCH 3: Asuka vs Mickie James (with Raw Women’s Champion Alexa Bliss) (2,5 / 5)

Match che Asuka sembra controllare in maniera tranquilla, finchè non subisce un colpo alla gamba fuori dal ring. Nel tentativo di colpire la James, infatti, colpisce in realtà il palettone a led che delimita il ring. Rischia di perdere per count-out, ma riesce a tornare in tempo con un grosso sforzo, per salvare la streak. Mickie insiste sul colpire Asuka, alla gamba infortunata. Da dietro Mickie quasi arriva alla vittoria con un Roll Up, che riceve solo il conto di 2. Asuka non si arrende, prova in qualche modo a portarsi a casa il match. Ginocchiata in faccia di Asuka sulla James, 1-2-Kick Out! La Streak rimane in bilico. L’azione si sposta sul paletto, dove Mickie James riesce a connettere una Powerbomb dal paletto! Tentativo di Pin, 1-2-Kick Out!!!!! Asuka si salva. Contromossa di Asuka che chiude Mickie James nella Asuka Lock! Tap Out di Mickie.

WINNER: Asuka

Ad Alexa Bliss non resta che tornare negli spogliatoi contrariata. In realtà scopriamo che Alexa è andata nel camerino di Nia Jax a chiedergli perché non sia comparsa per vendicarsi della giapponese. La Bliss chiede spiegazioni, sono migliori amiche, perché l’ha abbandonata così? Nia Jax trova scuse banali, più che altri non se la sentiva di andare contro Asuka, anche stavolta. Alexa dice di volerle bene, se l’abbraccia, se la bacia e poi le dice che lei ha bisogno di Nia per interrompere la Streak di Asuka. Perché Nia ha tutto per dominare sulla divisione femminile. Una dolce Nia Jax le dice va bene, Alexa può ritrovare così il sorriso.

Dopo la pubblicità, Nia Jax entra effettivamente nel ring per un match. Vabbè chiedo scusa, vedendo la sfidante mi rifiuto di chiamarlo match. Una poveretta che ha sbagliato porta, infatti, si è trovata nel ring e tanto che c’è perché non combattere contro Nia Jax? Cioè, oltre ad avere un fisico improbabile per combattere, veste pure da casalinga (Dove sono finiti gli Ellsworth di una volta?).

MATCH 4: Nia Jax vs Na Povera Crista s.v.

Din-Din-Din, Splash, 1-2-3, Din-Din-Din

WINNER: Nia Jax

Subito dopo il match, Nia rimane al centro del ring. Sul titantron, invece, viene mostrato lo spogliatoio dove Mickie James e Alexa Bliss parlano di Nia Jax. Le due Best Friends non sanno che c’è una telecamera accesa ed un microfono aperto. Insulti e sproloqui come se non ci fosse un domani da parte delle due, finchè Charly “Non mi faccio le casse mie” Caruso, arriva ad avvisare le due che sono in diretta e che tutti le stanno ascoltando. Nia, che era rimasta nel ring scoppia in lacrime, va via piangendo, sentendosi giustamente presa in giro. Si ferma sulla rampa un secondo, però, asciuga le lacrime e decide di correre negli spogliatoi. La rabbia ha sopraffatto il senso di tradimento. Probabilmente, vorrà dire giusto due cosine alle due ex amiche. Alexa Bliss e Mickie James riescono, però, a fuggire in tempo. A Nia Jax non resta che distruggere tutto il resto, in preda una crisi. Certo poverina però, prima perde l’amore e ora viene fregata dall’amicizia. C’est la vie.

Dopo l’ennesima pubblicità, ci viene mostrata una preview di cosa assisteremo nel Compound di Matt Hardy, dove si svolgerà l’Ultimate Deletion match contro Bray Wyatt. (PS: Premetto, che per non rovinarmi lo stint in WWE, non ho seguito il Broken Universe in TNA, quindi per me è tutta una novità). Devo dire che il drone, il (penso) Senjor Benjamin e il Compound in generale, per come ci vengono presentati hanno del grande potenziale. Dopodichè, dal solito sgabuzzino per fumatori (altrimenti spiegatemelo voi tutto quel fumo), Bray Wyatt dà del bugiardo a Hardy. Bray dice che Hardy non sa cosa vuol dire la parola famiglia. Ma non c’è problema, è pronto a spiegarglielo a 4 occhi, quando lo andrà a prendere nel suo Compound. Quindi Matt scappa finchè puoi, gli consiglia Wyatt.

Angle ha assistito al tutto dal suo ufficio, non credendo ai proprio occhi. In preda alla paura pensa che siano due squilibrati (Really?). Ma ecco che si apre il centro per l’impiego nel suo ufficio, ha bisogno di qualcuno che arbitri l’Ultimate Deletion match, che si svolgerà settimana prossima nel Compound di Matt Hardy! Alla fine un arbitro lo trova pure, anche se questo non è poì così convinto di sapere dove si trovi la palude. Soprattutto questi ha dubbi se sia un luogo sicuro, ma il lavoro è lavoro!

La Battle Royal tra i tag team per trovare gli sfidanti di Sheamus & Cesaro è pronta per andare in scena. I campioni di coppia si accomodano al tavolo di commento. Tutto pronto, può suonare la campana. Ma invece a suonare è la musica di Braun Strowman! Pubblico in visibilio. L’arbitro tenta di spiegare a Braun che forse ha sbagliato momento, che dovrebbe cortesemente uscire dal ring,per  far partire la Battle Royal. Strowman non ha intenzione di andare via, vuole partecipare (da singolo) alla contesa. L’arbitro intimorito, fa partire la campana.

MAIN EVENT MATCH 5: Battle Royal for the Numbers one contender for the Raw Tag Team Championship at Wrestlemania 34; The Revival vs Miztourage vs Rhyno & Slater vs Titus Wolrd Wide vs The Club vs Braun Strowman (3,5 / 5)

Non capisco il motivo, ma i campioni di coppia al tavolo di commento, hanno da lamentarsi. Secondo loro, Strowman non è una coppia, ma è un singolo, quindi non dovrebbe competere. Tornando al match, tutti vanno contro Strowman. Ma c’è poco da fare, quelle mani sono un quartetto più che una coppia. Da solo comanda sul ring. Ma alla lunga con una strategia comune, riescono, in parte, a mettere in seria difficoltà Braun. Caduto all’esterno del ring, dalla seconda corda, lo colpiscono in coro con dei gradoni d’acciaio, mettendolo fuori gioco nell’area vicino al timekeeper. Intanto aveva già fatto fuori Rhyno & Slater. A questo punto sul ring il match può continuare normalmente. Curtis Axel riesce ad eliminare Scott Dawson, che ha botchato l’eliminazione platealmente. Troverete il tutto nell’appuntamento con Botched! Sono rimasti il Miztourage e il Club sul ring, quando torna alla carica il gigante Strowman. Prima elimina Gallows, poi il Miztourage. Karl Anderson prova l’impresa da solo, ma c’è poco da fare, Braun vuole andare a Wrestlemania. Elimina, nello stesso modo in sui si butta un sacco d’immondizia, Karl Anderson.

WINNER and Numbers One contenders for the Raw Tag Team Championship; Braun Strowman.

Vi ricordate il team Hell No!? Quando Bryan e Kane urlavano a turno “Io sono il Campione di Coppia!”? Ecco, probabilmente dopo Wrestlemania 34, Braun Strowman sarà il Campione di coppia di Raw. Main Event terminato come questa puntata di WWE Monday Night Raw.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Qualità dei promo
8
Evoluzione delle storyline
7,5
FONTEzonawrestling.net
Leafar Attila
La passione per la WWE è alla pari a quella per il Napoli. Vive alla giornata non si preoccupa dei problemi, sono i problemi che si preoccupano di lui. AJ Styles, Kevin Owens, HBK, Eddie Guerrero e CM Punk i Wrestler preferiti. Blindmark di Daniel Bryan, YES! YES! YES!