Welcome Everybody! Episodio numero 1296* di WWE Monday Night Raw: con questo mancano esattamente 3 episodi a WWE Wrestlemania 34. Tante situazioni sono ancora da sistemare. In primis, il docile Braun Strowman per i titoli di coppia farà un “assolo” o si troverà a “duettare” con qualcuno? Come finirà tra Hardy e Wyatt? Cosa troveremo nel Compound? Ma soprattutto, se l’Italia non andrà ai Mondiali, Undertaker andrà a Wrestlemania contro John “Fallisco più spesso di Alitalia” Cena? #StayAttila #StayIgnorante, e mettetevi comodi all’American Airlines Arena di Dallas, Texas!

Pubblicità

Al tavolo degli amici del commento troviamo il trio solito: Micheal Cole, Corey Graves e Johnatan Coachman. Oltre a darci il benvenuto, saranno ben lieti di raccontarci questa puntata di WWE Monday Night Raw. Il pubblico è caldo e noi siamo pronti.

Si parte subito con la musica del General Manager Kurt Angle che risuona nell’arena. La prima buona, (pardon cattiva) notizia che Kurt vuole darci riguarda Roman Reings, infatti è ancora sospeso. Poi ci dice che il campione Universal Brock Lesnar non è ancora arrivato all’Arena.  Ma non c’è da preoccuparsi, Mr. McMahon ha garantito la sua presenza. All’improvviso, un Roman Reigns selvatico compare nella zona del Ring Announcer e lentamente arriva fino al ring. Kurt ricorda subito a Roman che lui non potrebbe essere nell’arena, essendo ancora sospeso. Roman chiede per cosa è stato sospeso. Per aver detto la verità settimana scorsa? “Me ne frego della sospensione” dice. Kurt cerca di farlo ragionare, fra tre settimana potrà mettere le mani adosso a Brock Lesnar, ma ora è meglio che lui accetti il provvedimento disciplinare. Reigns continua beatamente a sbattersene, invitando Kurt a portargli Lesnar, ed è bene che lo faccia in fretta. Kurt, a questo punto, non può far altro che tornare sullo stage per mandare sul ring la security.

Roman prende una sedie e dice che aspetterà Brock Lesnar al centro del ring. Arrivano invece tre energumeni, uno dei tre con un agenda in mano è intento ad annunziargli i propri diritti, mentre un altro lo ammanetta. Roman Reigns si lascia ammanettare molto tranquillamente, a dire il vero. Ma si sa come finiscono queste cose, i tre fanno l’errore di prendersi troppa confidenza: li spazza via facilmente. Risuona la musica del Campione Universale! Brock Lesnar è qui! Approfitta di un Roman ammanettato per stenderlo e iniziare a colpirlo più volte con la sedia! Arrivano un paio di arbitri che provano ad incoraggiare Lesnar a non continuare con l’offensiva. Un German Suplex sulla sedia è solo un assaggio, altre sediate a seguire. Mentre sta per andare via, Lesnar torna sui suoi passi e rifila anche un F-5 a Roman Reigns. A questo punto, la Bestia può tornarsene nel Backstage, con un Paul Heyman in preda ad un orgasmo multiplo per le gesta del suo assistito. Roman viene sistemato su una barella dai medici e il pubblico gli grida il coro “You Deserve It”, Lesnar però non ha finito e lo manda a sbattere contro le protezioni nonostante sia legato alla barella! Il tutto si chiude con un Reigns completamente preso dal dolore e la pubblicità che entra prepotente nei nostri televisori.

Tornati dalla pubblicità, ci vengono mostrate le immagini di come i resti del fu Roman Reigns vengono caricati su una ambulanza. I tre amici del commento, preoccupati, si chiedono se Roman non abbia riportato gravi danni, tali da mettere in pericolo il suo ruolo di primo sfidante a Wrestlemania 34. A breve, invece, la Raw Women’s Champion se la vedrà contro Asuka. Prima però ci viene propinato un video recap di ciò che è accaduto settimana scorsa, ossia il tradimento di Alexa Bliss e Mickie James ai danni della povera Nia Jax.

Alexa Bliss assieme all’amica James arrivano nel ring. Alexa tiene un promo dove dice di rendersi conto di aver commesso un grave danno. “Ebbene sì, sono dispiaciuta” afferma, si scusa per essersi sfogata senza ritegno una settimana fa. Ma è tutta una finta: “Mi scuso di non averlo fatto prima!” rincara, prendendo in giro Nia Jax per la sua stazza, per la sua stupidità… dice di sentirsi bene a saper di aver usato, a suo piacimento, una nullità del genere. Ora ha un nuovo obiettivo: porre fine alla streak di Asuka.

MATCH 1: Raw Women’s Champion Alexa Bliss (with Mickie James) vs Asuka (2,5 / 5)

Il match inizia durante la pubblicità, infatti, troviamo Alexa Bliss clamorosamente in controllo del match. Asuka è preda di una Sleeper Hold, al centro del tappeto, prova una reazione ma un doppio calcio in faccia porta Alexa al primo tentativo di pin. Allora prova ancora a lavorarsi la giapponese, ma questa volta la reazione di Asuka c’è ed è arrembante. La giapponese, arriva a connettere una ginocchiata in spinta dalle corde sulla campionessa. Tentativo di pin, Alexa riesce a non soccombere. Asuka vorrebbe sfruttare il momento positivo se non fosse per Mickie James, che con le sue distrazioni riesce nell’obiettivo di favorire la campionessa di Raw. La Bliss va sul paletto, riesce a tramutare un superplex in un roll-up ma niente pin vincente. Asuka prende il controllo della contesa con una Ankle Lock di Asuka, Alexa raggiunge le corde ed esce via dal ring. L’arbitro conta e si arriva alla vittoria di Asuka per Count Out.

Winner: Asuka for Count Out

Arriva Nia Jax! La James riesce a far scappare la campionessa, ma la Jax le rincorre nel backstage. La regia a questo punto decide di andare in pubblicità. Tornati in diretta troviamo un video recap della clamorosa impresa di Braun Strowman della settimana scorsa. Il Gigante Buono ha vinto, da singolo, una Battle Royal per decretare gli sfidanti dei campioni di coppia a Wrestlemania.

Subito dopo Alexa Bliss corre nell’ufficio di Kurt Angle. Chiede al General Manager di prendere provvedimenti contro Nia Jax. La campionessa chiede che venga sospesa, anzi no chiede addirittura l’arresto immediato, per le azioni della stessa Jax. Angle abbastanza seccato (e te credo), decide che invece darà alla Jax esattamente quello che vuole. Non è stato contento di come Alexa Bliss abbia insultato Nia. Per questo, a WWE Wrestlemania 34, Nia Jax affronterà Alexa Bliss per il titolo femminile di Raw!

Finalmente Braun Strowman arriva sul ring. Ci parla di come settimana scorsa abbia vinto la battaglia reale per decretare gli sfidandi di Sheamus e Cesaro, da solo (Ccezzionale cit.). Molti si chiedono, a questo punto, chi Braun sceglierà come partner per l’evento dell’8 Aprile. Strowman pare intento ad informarci che andrà a competere da solo per i titoli di coppia perché non ha bisogno di nessuno, lui è un mostro e metterà la mani sui titoli. Ma ecco che Sheamus e Cesaro decidono di entrare per dire due parole a Strowman: inizia Sheamus chiedendo al mostro se davvero lui pensa di poterli battere da solo. Cesaro rincalza la dose dicendo che i titoli di coppia vanno difesi con un partner di cui ti fidi. Loro due ad esempio, ci tengono ad informarci, che mangiano insieme, combattono insieme, bevono insieme e dormono anche insieme (Really?). A questo punto parte un leggero imbarazzo tra i due. “Pensi di essere Capitan America?” incalza Sheamus. L’irlandese tuona dicendo che le azioni di Brock Lesnar su Reings saranno niente in confronto a quello che faranno loro due sul team Strowman a Wrestlemania. Braun gli dice di chiudere la bocca e che Angle gli ha concesso un match contro uno dei due stanotte. Entra sul ring solo Cesaro mentre Sheamus fa finta di avere un infortunio.

MATCH 2: Cesaro (with Sheamus) vs Braun Strowman (2,5 / 5)

Cesaro tenta di impensierire Braun con qualche manovra di velocità, Strowman rimane però in totale controllo del match, nonostante Sheamus provi almeno dal bordo ring ad aiutare il proprio compagno. Errore di Strowman, Cesaro connette la Neutralizer ma non vi riesce. Braun rischia quasi di subire un tentativo di Roll Up da parte di Cesaro ma ribalta la situazione e si carica Cesaro in braccio, Running Powerslam e 1-2-3.

Winner: Braun Strowman

Video dove ci viene mostrato parte del Hardy’s Compound. Una donna con una spalle un bambino è intenta a suonare il piano, mentre Matt ci accoglie a casa sua e ci presenta il Maggiordomo.

MATCH 3: Tag Team match Revival vs Apollo & Titus O’Neil (with Dana Brooke) (1,5 / 5)

Match riempitivo che Apollo rischia di vincere da solo con un Roll Up su Dash Wilder, gli frutta un inutile conto di due. Nel prosieguo, i Revival mettono fuori gioco Titus e prendono il controllo del match. In poco tempo arrivano a connettere la Shutter Machine su Apollo e chiudono il match.

Winner: Revival

Charly Caruso intervista i vincitori al centro del ring e chiede: cosa faranno mai i Revival a Wrestlemania 34? I due ci pensano un po’ e poi dicono di essersi iscritti all’Andrè The Giant Memorial Battle Royal.

Mark Henry sarà l’ultimo introdotto nella WWE Hall of Fame per la classe del 2018: Micheal Cole e gli altri due amici del commento ci introducono al video di tributo. Poco dopo Bayley entra in scena, a breve insieme a Sasha Banks affronteranno insieme l’Absolution. Anche Sasha fa il suo ingresso, ma con un microfono tra le mani. La Boss dice che è venuto il momento di dirsi le cose in faccia e risolverle perché così che gli hanno insegnato. Voleva solo vincere il titolo, ma sente la loro amicizia come se le legasse un legame familiare. Chiedere di perdonarla, ma Bayley non sembra molto convinta. Interviene Paige e dice che è tempo di combattere.

MATCH 4: Tag Team match Bayley & Sasha Banks vs Sonya Deville & Mandy Rose (with Paige) (2 / 5)

Il Match inizia con Bayley e Mandy Rose. La bella biondina subisce la furia della Hugger, che quest’oggi non ci va molto per il sottile. Al doppio tag la situazione si ribalta, però, Sasha inizialmente è succube di Sonya Deville. Dopo una  manovra di potenza, un Body Slam, la Deville arriva anche al tentativo di schienamento, 1-2-Kick Out di Sasha. Cambio nel duo coordinato da Paige. Mandy Rose continua però  il lavoro iniziato della Deville, lavorare con leve agli arti e prese al tappeto Sasha Banks. Un’Addominal Streach al centro del ring , in particolare, mette in crisi Sasha. La Banks riesce finalmente a liberarsi e raggiungere il suo angolo. Ma Bayley non sembra in vena di volerle dare il cambio. Ma quando Sonya Deville, tornando all’assalto, manda Sasha su Bayley, è costretta a darle il tag. Bayley mette subito al tappeto Sonya  e prova a schienarla. Mandy Rose intterompe,però, il tentativo di schienamento di Bayley. Sasha Banks allora si prende la Rose all’angolo, l’arbitro è distratto e non conta un Roll Up di Bayley sulla Deville che sarebbe valso il conto di 3, al centro del ring. Bayley allora si chiama a se Sasha, le due inziano a litigare, ne approffita Sonya. La Deville colpisce la Hugger con la sua Jumping Roundhouse Kick, 1-2-3!!

Winner: Sonya Deville & Mandy Rose

John “me ne sbatto che per 30 anni Undertaker non ha mai rotto la Keyfabe” Cena entra nel ring: microfono in mano ci ricorda che siamo a Dallas, in Texas, dove tutto è più grande. La strada per Wrestlemania 34 arriva quasi alla conclusione, ma lui sta ancora aspettando la risposta da Undertaker. Gli ha dato una scelta ‘Si’ o ‘No’. “Finché la WWE avrà vita, il nome Undertaker conterà ancora molto. E’ ridicolo però che settimana scorsa molti si sono indignati solo perché ho fatto il nome del Becchino, ma io non ho ancora ricevuto nessuna risposta”. Chiede al pubblico se loro vogliono vedere Undertaker contro John Cena a Wrestlemania ed è un tripudio di “Yes!Yes!Yes!”. Bene, e sapete qual è stata la riwposta a questa sua sfida? Na beata minghia (cit.) Il nulla più totale, nemmeno un semplice SMS con scritto ‘Yes’ o ‘No’ gli è ancora pervenuto. Quindi John incalza: “Signor Beccamorto, dopo questa reazione del pubblico, che si fa? Lei pensa di essere un Dio? Se sei in pensione dillo, ma se non lo sei non affogare nelle tue insicurezze. Quindi puoi darmi, per cortesia, una risposta?”. La risposta? Niente. John allora afferma che Undertaker è un codardo. Cena arriva al punto di implorare il Becchino di dargli un segno, un qualsiasi segno che non è un codardo e che gli dia finalmente una risposta. Niente. Il Pubblico anche invoca per l’Undertaker. Niente. John Cena gli chiede almeno un segno, un fulmine, un rintocco di Campana, una Bara, una spunta Blu su Whatsapp. Niente. Ecco, dice John, questo è il momento in cui mi sei scaduto, ho capito veramente che non sei un Uomo.

John Cena dopo essere stato messo nella “Bara-zoned” da Taker, fa per andarsene. Ma arriva…KANE! La Big Red Machine si palesa sulla rampa per entrare nel ring. “Avete visto” dice John felice come una Pasqua “Kane! Undertaker ha mandato lui, per dargli la risposta che tanto desidero! Quindi Kane, è un ‘Si’ o un ‘No’?”. Cena porge il microfono a Kane, che risponde al Referendum con una bella scheda Nulla. Infatti prende John Cena e lo stende con una Chokeslam! Kane va via lasciando Cena a terra. Corey Graves si chiede, giustamente, se sia un ‘Si’ questo. Genio!

E dopo un grande come John Cena, entra in scena un Grandissimo. L’Immenso Intercontinental Champion The Miz. Il Miztourage affronterà quelli del Club di Finn Balor. Prima però un nuovo video dal Hardy’s Compound, Matt Hardy è intento a dar da mangiare al suo animale domestico; Una Giraffa. Chi non c’è l’ha in giardino? Si torna però sul ring dove Mizanin è adirato per non esser stato inserito nel giornale di presentazione di Wrestlemania 34! Lui vuole rispetto, è una icona della WWE. Per questo, visto che nessuno ha rispetto per lui, settimana scorsa ha messo di fronte i suoi avversari per Wrestlemania. Ci dice senza mezzi termini che dopo il Grandaddy of them All manderà sia Tyler Black che Prince “N”evitt, a giocare nelle sale da Bingo (grande citazione di The Miz). A questo punto arrivano gli sfidanti dei tre. Il Club, capitanato da Finn Balor, viene seguito da Seth Rollins che si accomoda al tavolo di commento.

MATCH 5: Six-man Tag Team match The Miztourage vs Balor Club. (2 / 5)

Nel match, inizialmente, si mettono in mostra i “gregari” più che i capitani. Anche se il completino Blu,versione brillantinato, di Balor ruba la scena come al solito. Ad un certo punto della contesa, Courtis Axel riesce a mettere in grossa difficoltà Bluelor, che non riesce a trovare pace con un cambio a suoi. Al ritorno dall’ennesima pubblicità, troviamo un Balor in controllo del match. Bo Dalla e Courtis Axel cadono in preda ai colpi dell’Irlandese. Balor li stende definitivamente con una senton dalla terza corda, tutto il Miztourage al completo. Dopo prova a salire sulla terza corda per una Coupe de Grace su Bo Dallas, ma Axel lo fa cadere al suolo. Miz riesce a ricevere il cambio e prova lo Skull Crushing Finale su Balor, evitato! Allora Balor prova a schienarlo con un Roll Up, risultato conto di 2. Ci prova Balor con un Roll Up allora, 1-2-3!

Winner: Balor Club

Dopo il match Miz e i suoi scagnozzi attaccano Balor. Alla fine a salvare capre e giacche blu è Seth Rollins che deve scomodarsi dalla sedia di commento e raggiungere il ring. Il tutto viene chiuso da un Miz steso a centro ring, con Balor e Rollins che si guardano in segno di sfida.

Video su Ronda Rousey, che quindi nemmeno oggi vedremo in scena live. Ma non aveva un contratto completamente full time? Non aveva abbandonato tutto per concentrarsi solo sul Wrestling? Il video che ci viene mostrato, oltre a parlarci della vita e degli obiettivi futuri di Ronda, mostra anche i suoi allenamenti con Angle per il loro match di Wrestlemania 34.

Nel buio della notte vediamo Bray Wyatt varcare le porte del Hardy’s Compound. Ad accogliere il guru c’è un drone, da cui compare un ologramma di Woken Matt Hardy che gli dà il benvenuto. Bray Wyatt avanza nella campagna selvatica, a fargli luce c’è la sua fida lampada. Vicino ad una palude un ring con sopra un arbitro (il povero disgrazieto che non ha saputo trovare un certificato medico da mandare a Kurt Angle) e Matt Hardy. Di fianco al ring un pianoforte viene suonato da una donna (presumo la moglie di Hardy). Le note accompagnano i passi di Bray Wyatt verso il ring.

MAIN EVENT MATCH 6: Ultimate Deletion match in the Hardy’s Compound Woken Matt Hardy vs Bray Wyatt (4,5 / 5)

Il match inizia a colpi di risate scleretiche. Matt Hardy poi invita Bray a smetterla e a prenderla sul serio, questa sera sarà eliminato! Match che non ha il commento americano in sottofondo, visto che il Compound di Hardy è inaccessibile anche ai commentatori e telecamere della WWE. Onestamente le inquadrature delle riprese con cui poi  è stata montato il match sono un pò troppo psichedeliche, a mio avviso. Bray Wyatt in ogni caso, dopo aver colpito duro Hardy va a prendere una sedia. E’ pronto già a finire Matt. Ma Woken Matt chiama in suo aiuto Vanguard 001. Dei fuochi d’artificio, vengono sparati proprio vicino Bray, che va a terra dalla paura. Hardy ne può così approfittare e portarsi in vantaggio su Bray. L’azione si sposta fuori dal ring, nelle campagne selvagge. Arrivano ad un casolare, dove Matt che è a terra, dice a Bray prima che quest’ultimo lo colpisca con una Kendo Stick di guardarlo bene. Quel casolare Bray lo conosce bene, molto bene. E’ come la sua casa, il casolare bruciato da Randy Orton tempo fa. Bray, in preda ai ricordi è confuso, Hardy può scappare. Riesce ad arrivare alla zona del cimitero, dove giocando a nascondino riesce ancora una volta a far impazzire Bray e scamparla. Arrivati nel bosco, però, non ha scampo ancora. Bray lo acciuffa, con un ramo d’albero lo stende a terra, tentativo di schienamento nel bosco, 1-2-Kick Out! Bray Allora lo lancia, contro quello che sembra un Garage. In realtà, quel garage è il Dome of Deletion. All’interno Matt Hardy ci tiene un pianoforte, un ring, un bobcat e altri oggetti simpatici. L’azione si fa sempre più maschia e tosta. Con una scala Hardy colpisce più volte Wyatt. Oramai Matt Hardy ha il controllo della situazione. (Ragazzi tenete presente che oltre i momenti dove Hardy parla con gli oggetti, in sottofondo, in base alle fasi del match, c’è una vera  e propria colonna sonora). Matt Hardy si mette alla guida di un tosaerba per eliminare Bray, con l’Inno alla gioia di Beethoven in sottofondo. Bray Wyatt riesce a fermare l’avanzata dello stesso con la sua posa di ragno. Wyatt torna in vantaggio e dopo una Sister Abigail dice a Matt che gliel’aveva detto. Nel Buio dell’esterno della Dome of Delition, dove ci siamo spostati, riusciamo a vedere ciò che accade solo grazie alla telecamera ad infrarossi del drone. Matt Hardy è in palese difficoltà, Bray Wyatt è pronto alla Sister Abigail sulla barca. A salvare capra e cavoli arriva il Drone, che viene però preso da Wyatt che gli assicura che dopo lo distruggerà. Wyatt si rigirà non trova più Hardy. Rivolta la barca e trova Senior Benjamin che gli lancia tra le mani un mappamondo, Bray lo afferra, “Lui ha il mondo tra le sue mani” gli canta prima lo stesso e poi dopo nell’orecchio il “fantasma” di Jeff Hardy. Ricompare Matt dal nulla, Twist of Fate, 1-2-3!!!! Bray Wyatt is Delete!

Winner: Woken Matt Hardy

Woken Matt Hardy attacca ancora Wyatt e lo lancia nel laghetto. Poi chiede a Senior Benjamin di cercare Bray Wyatt nell’acqua, ma Benjamin non lo trova. Matt Hardy ride, finalmente Bray è stato eliminato!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
6,5
Evoluzione delle storyline
6.5
FONTEzonawrestling.net
Leafar Attila
La passione per la WWE è alla pari a quella per il Napoli. Vive alla giornata non si preoccupa dei problemi, sono i problemi che si preoccupano di lui. AJ Styles, Kevin Owens, HBK, Eddie Guerrero e CM Punk i Wrestler preferiti. Blindmark di Daniel Bryan, YES! YES! YES!