Welcome Everybody! Siamo reduci dalla notte di WWE Royal Rumble con la partenza ufficiale della Road to Wrestlemania 34. Prima di allora il 25 Febbraio alla T-Mobile Arena di Las Vegas ci sarà WWE Elimination Chamber, probabilmente in quell’occasione sapremo lo sfidante di Brock Lesnar per il suo titolo Universale al Granddaddy of them All, chi sarà mai il fortunato?#StayAttila #StayExtreme visto che ci troviamo ancora alla Wells Fargo Center in Philadelphia sede storica della Extreme Championship Wrestling e anche stavolta Attila ha il compito di trasmettervi le emozioni vissute nella 1289° puntata di WWE Monday Night Raw.

Pubblicità

Prima dell’inizio le immagini della vittoria del Main Event da parte di Asuka, la Royal Rumble femminile e del debutto di Ronda Rousey in WWE. Subito dopo veniamo proiettati nell’arena dove Micheal Cole, Corey Graves e il ritorno di Jonathan Coachman ci accolgono con la Commissioner Stephanie McMahon è sul ring con un microfono in mano. Da notare il cambio di stile per la grafica dello Show. Settimana scorsa abbiamo celebrato i 25 anni di WWE Monday Night Raw, mentre ieri sera abbiamo assistito al primo Royal Rumble match tutto al femminile ci dice. Ragazze come Sasha Banks, Bayley, Lita e Trish Stratus ad esempio hanno scritto la storia. Ma poi dopo la vittoria di Asuka c’è stato lo storico debutto in WWE di Ronda Rousey. Ma questo è stato ieri notte continua, questa sera la donna che ha battutto 29 altre donne, la prima vincitrice di una Royal Rumble al femminile farà la sua scelta. Signore e signori date il Benvenuto all’imperatrice del domani; Asuka. Solito ingresso ad effetto della Giapponese che subito mostra il logo di Wrestlemania 34 (Ma quanto è bello?). “Asuka ieri hai vinto la prima Royal Rumble al femminile, così ti sei guadagnata il diritto di andare a Wrestlemania” dice Stephanie “e ora tutti aspettiamo di sapere chi sceglierei fra la campionessa di Raw e quella di Smackdown. Ma attenzione Asuka, non è detto che se sceglierei Alexa Bliss poi affronterai davvero lei per il WWE Raw Women’s Championship a Wrestlemania 34. Questo perché fra 4 settimane Alexa Bliss difenderà il suo titolo nell’Elimination Chamber.” Asuka saluta il pubblico e poi parla in giapponese e nemmeno Stephanie la capisce e glielo dice. La giapponese ride e ribatte a Wrestlemania lei sarà la campionessa che nessuno può fermare. IT’S BOSS TIME. Un’emblematica Sasha Banks si presenta sul ring. Sostazialmente la Boss dice che ieri è stata fortunata che non erano da sole sul ring, perchè se nessuno è pronto per Asuka “I’m ready for Asuka!”. Quindi mentre la giapponese accetta la sfida della  Boss, la commissioner di Raw la rende ufficiale. Questa sera Asuka se la vedrà contro Sasha Banks.

Torniamo da Micheal Cole e gli altri due che si chiedono chi alla fine sarà lo sfidante di Brock Lesnar a Wrestlemania 34? (Se state in silenzio potete sentire un UUUUUUAAAAAA in lontananza). Avremo anche 3 match di qualificazione per l’Elimination Chamber;un Last Man Standing Match fra Strowman e Kane, Woken Matt contro Hardy e John Cena vs Balor.

Si presenta subito il docile Braun per la sua vendetta contro la Big Red Machine.

MATCH 1: Last Man Standing Qualifyng Match for Elimination Chamber  Braun Strowman vs Kane (2 / 5)

La contesa è subito dura e violenta. Infatti i due arrivano molto presto nella zona regia dove l’ex pecora nera della Wyatt Family si diverte a provare alcuni giocattoli (Sedie, Casse, Tavoli) sul fratello dell’Undertaker. Finché non decide di seppelire Kane sotto lo stage. Infatti alza il palco dove è situata la postazione dei commentatori con Kane sotto. L’arbitro non può far altro che chiamare la vittoria di Braun.

Winner and Qualified for the Elimination Chamber match; Braun Strowman

Tornati dalla pubblicità vediamo i tre commentatori in piedi sullo stage mentre la loro postazione è ancora sotto sopra. Cole con movenze all’Alberto Angela ci spiega cosa è successo prima con le immagini che gli vengono a supporto. Corey Graves conferma che guardando Strowman negli occhi ha capito che non ci troviamo davanti ad una persona normale. Mentre Kane è trasportato su una barella, Kurt Angle nel Backstage raggiunge Braun. Kurt è un tantino irritato gli chiede quante volte gli deve dire che non deve fare così. Ogni settimana combina qualcosa e distrugge mezza arena. “Hai ragione Kurt. Hai davvero ragione Kurt. Ma vedi io voglio essere l’ultima persona che rimarrà in piedi ad Elimination Chamber e sfidare così Lesnar a Wrestelmania 34.”

Ladies and gentleman, Elias! “I’ve a one question for you tonight. Who Wants to walk with Elias?. Il drifter fa capire di essere ancora scottato per aver subito l’eliminazione di John Cena la notte prima nel Royal Rumble maschile. Ma questa sera lui vincerà il suo match di qualificazione e andrà a conquistare l’Universal Championship a Wrestlemania. Non a caso c’è lo canta pure “Io andrò a Wrestlemania e metterò Brock Lesnar di lato per conquistare il titolo. Ma prima devo vincere l’Elimination chamber. Stasera mi ci qualificherò per esserci. Questa è la notte di Elias”. Una risata lo seppellirà o almeno lo eliminerà, perché Woken Matt Hardy interrompe tutto, il match è alle porte.

MATCH 2: Qualifyng Match for the Elimination Chamber Elias vs Woken Matt Hardy (2,5 / 5)

Match che nelle prime fasi è molto statico come ci si poteva aspettare, coi due che si scambiano prese tecniche in mezzo al ring. Nel contempo viene portato un tavolo a bordo ring per dare un posto dignitoso ai commentatori. Woken inizia a prendere la situazione sotto mano portando Elias all’angolo e poi lavorandoselo in mezzo al ring. C’è il ritorno di Elias però che in maniera virulenta vuole far male all’avversario lanciandogli il braccio contro i paletti di sostegno del ring. Tornati dalla pubblicità vediamo che il match è decolato, con Woken Matt Hardy che prova una sequenza di mosse prima di arrivare allo schienamento. Ma arriva Bray Wyatt, o meglio così parrebbe. Matt Hardy viene comunque distratto dando così possibilità ad Elias di suonare l’ultima nota.

Winner and Qualified for the Elimination Chamber; Elias

Nel post match Bray si presenta sul Titantron iniziando a ridere manco stesse vedendo qualche film di Boldi e De Sica sotto natale. Il tutto termina così con Woken Matt che ride anche lui in mezzo al ring.

Finalmente Cole, Grave e Coachman hanno un posto dove sedersi e commentare lo show. AWESOME! The Miz insieme ai “Bravi”del miztourage entra nel ring per difendere il suo titolo dall’assalto di Roman Reigns.

MATCH 3: Intercontinental Championship Match The Miz (c) (with Bo Dallas e Courtis Axel) vs Roman Reigns (3 / 5)

Solita reazione di disapprovazione da parte del pubblico per l’ultimo eliminato della Royal Rumble maschile della sera prima. Jojo annuncia i due e l’arbitro alza la cintura al cielo, siamo pronti per gustarci la contesa. The Miz parte subito all’assalto e Roman lo stende in tempo zero con un montante, lo porta all’angolo e gli inizia a spiegare un paio di cose sul fatto che quello sia il suo “Yard”. The Miz prova a reagire, ma il Big Dog è inscalfibile in questa occasione e lo spedisce fuori dal ring. L’azione si sposta a bordo ring dove Reigns lancia il magnifico sui gradoni di acciaio, prima di rigettarlo nel ring e poi rispedirlo a terra oltre la terza corda (Really?). I due scagnozzi in giacca e cravatta tentano di capire se Miz sta bene e Roman allora gli chiede se vogliono una sedia? Ma forse più che porgigliela voleva usarla per fargli del male. Il Big Dog torna sul corpo di The Miz avendo ancora la sedia fra le mani, fa quasi per usarla sul campione ma l’arbitro gli rammenta che poi dovrebbe squalificarlo. Andiamo in pubblicità non prima che Roman sbatte sul paletto grazie ad uno sgambetto dell’A-Lister. Tornando sullo show vediamo the Miz che prova qualche manovra di sottomissione in mezzo al ring con Roman che si libera con un Body Drop. Cole ci ricorda di come è finito il Royal Rumble maschile di ieri sera (Godo), mentre Reigns usa la Chokeslam su Miz. Gioca col pubblico, lo sfidante è pronto, chiama il Superman Punch. Schivato da Miz che riesce a ribaltarlo mentre era pronto a colpirlo. Partono gli Yes! Kick dell’A-Lister. Ma Roman non ci sta e prova a rendergli una Powerbomb, ma Miz ribalta tutto in una Figura 4 di Ric Flairiana memoria. Roman riesce a liberarsi e questa volta si che può colpire con una Powerbomb. 1-2-Kick Out al tentativo di schienamento da parte dello sfidante sul campione. Miz prova a smontare la protezione di un angolo sul paletto l’arbitro lo vede e gli intima di desistere da ciò. Nella distrazione generale Miz riesce a colpire Roman con lo Skull Crushing Finale, 1-2-Kick out di Reigns. Il Big Dog sembra zoppicare ma riesce comunque a colpire Miz con un Superman Punch, 1-2-Kick Out del campione. Tornano gli scagnozzi di Miz, Bo Dallas ci mette lo zampino e Roman gli rifila una Spear mentre Axel si prende un bel Superman Punch. Miz da dietro lo schiena con un Roll-Up tenendogli i pantaloni, 1-2-3!!!! The Miz mantiene la cintura!

Winner and Still Intercontinetal Champion; The Miz

I Revival arrivano sul ring per il loro match contro Heath Slater e Rhyno.

MATCH 4: The Revival vs Heath Slater e Rhyno (1,5 / 5)

Il match lo cominciato Scott Dawson e Slater. L’eroe della Rumble della sera prima prova a mettere in difficoltà l’avversario Dawson con scarsi risultati. Allora ci prova Rhyno a mettere in difficoltà Wilder, ma niente finisce tutto in maniera rapida e indolore. 1-2-3!! Nuova vittoria per i Revival.

Winner: The Revival

Video per l’introduzione del Team 3-D nella Hall of Fame. Congratulazioni ai Dudley Boyz per essere nella classe 2018 di introduzione all’Arca della Gloria della WWE.

Finn Balor insieme al suo club nel backstage ci ricorda di come la sera prima ha resistito 57 minuti e 18 secondi nel Royal Rumble match prima di essere eliminato da John Cena. Per questo John stasera mi prenderò la mia vendetta ed entrerò nell’Elimination Chamber per avere la mia opportunità di andare a Wrestlemania.

Reene Young invece intervista la Boss ricordandole che ieri è stata 54 minuti e 44 secondi nel ring, nessuna come lei. Sasha un pò contrariata le dice che alla fine non le è servito, visto che Asuka si è presa la gloria e la possibilità di andare a Wrestlemania. Ci lascia così e si avvia verso il ring per il suo match contro l’Imperatrice del domani.

MATCH 5: Asuka vs Sasha Banks (4 / 5)

La vincitrice della prima Royal Rumble tutta al femminile capisce subito che con la Boss non sarà una passeggiata. Le due fin dall’inizio vogliono dare l’idea che non si risparmieranno pur di avere la meglio sull’avversaria. Dopo qualche minuto la situazione si focalizza al centro del ring dove Sasha viene tenuta a terra con una presa all’avambraccio, mentre Asuka  gioca un pò con pubblico mentre la tiene giù. La Boss non ci sta e reagisce, fino a provare uno schienamento, terminato col Kick-Out dell’imbattuta giapponese. Tornando dalla pubblicità troviamo la Boss che ha il controllo su Asuka in mezzo al ring, prova anche a pinnarla 1-2-Kick Out. Asuka a questo punto subisce gli scherni di Sasha, ma non ci sta e reagisce in maniera violenta, ma la Boss con astuzia la mette nella Bank statement. Asuka rimane nella presa per qualche minuto ma alla fine ne esce. Sasha la porta fuori dal ring dove prova un Suicide Dive. La giapponese la colpisce con un calcio volante. In realtà mi sembra pure che Sasha sia inciampata sulle corde, fatto sta che la caduta è stata al cardiopalma. Ma si continua sul ring intanto, variante della GTS in versione volante per l’Imperatrice, che prova lo schienamento dopo un Missile Drop Kick dal paletto, Kick-out della Boss. Azione senza freni delle due, che danno vita ad un bellissimo duello senza risparmiarsi nulla. Asuka carambola fuori dal ring dopo essere andata a vuoto con un’azione sulle corde, ma viene riportata sul ring dalla Boss. Sasha la colpisce con una ginocchiata volando dal paletto, la chiude al tappeto 1-2-Kick Out!!! Sasha è frustata, è stata vicina all’impresa. Di nuovo la imprigiona nella Bank Statement, l’imbattibilità di Asuka è appesa ad un filo. L’imperatrice con una magia ribalta tutto nell’Asuka Lock e Sasha è costretta a cedere!! Che match ragazzi!

Winner: Asuka

Dopo un video messaggio di John Cena per il suo match contro Balor che vale la qualificazione all’Elimination Chamber match, vediamo i nuovi Campioni di coppia di Raw entrare nel ring, avranno un match contro il Titus World Wide, il match sarà valido per le cinture.

MATCH 6: WWE Raw Tag Team Championship match Sheamus e Cesaro (c) vs Titus O’Neil e Apollo Crews (with Dana Brooke) (3,5 / 5)

Gli sfidanti provano subito a far capire che non hanno voglia di essere delle vittime sacrificali, ma che anzi vogliono conquistare le cinture. Lo Squalo Irlandese nei primi minuti di match viene messo in difficoltà da Titus e Apollo. Quando Cesaro riesce ad ottenere il tag sembra che le cose cambiano, ma non è così, Titus rimane in totale controllo del match fino alla pubblicità. Dopo di essa la situazione sembra essersi per lo meno equilibrata, anche se sostanzialmente gli sfidanti fanno la parte del leone. Sheamus viene steso al centro del ring da comunque uno stremato Titus con una Clothesline. A questo punto entrambi i contendenti danno il cambio ai rispettivi partner. Anche Cesaro sembra in difficoltà contro Apollo, forse iniziano a sentire sulle gambe il doppio impegno della sera prima. Nemmeno con azioni combinate riescono ad essere padroni del ring, i campioni. Apollo stende Sheamus e prova lo schienamento, 1-2-Kick Out. Apollo non se ne accorge ma Cesaro si prende il cambio e vola dal paletto. Apollo prova a ribaltare la situazione ma sbaglia andando a sbattere contro il paletto. Whyte Noise accompagnata da Cesaro di Sheamus che aveva dato il tag. 1-2-3!!! I the Bar rimangono Campioni di Coppia dello Show Rosso. Sicuramente ci saranno fiumi di Birra per festeggiare questa sera a Philadelphia.

Winner and Still WWE Raw Tag Team Champion: Sheamus and Cesaro

Un video ci ricorda che la sera prima ha debuttato in WWE giusto giusto Ronda Rousey (A The Rock piace questo elemento). Da quanto sembra però la Rousey non ci onorerà questa sera della sua presenza, mentre Micheal Cole ci ricorda di come Alexa Bliss difenderà il suo titolo nel primo Elimination Chamber valido per il titolo femminile di Raw.

Quelli del Club Karl Anderson e LUKE Gallows arrivano a bordo ring seguiti da Finn Balor (Ma la versione Demone è stata accantonata?).

MAIN EVENT MATCH 7: Qualifyng Match for Elimination Chamber Match John Cena vs Finn Balor (with Luke Gallows e Karl Anderson) (3,5 / 5)

Ricordiamo che il vincente di questa contesa otterrà un posto nell’Elimination Chamber Match che si disputerà il 25 Febbraio, il vincitore di tale match affronterà Brock Lesnar per il titolo Universale nel Main Event di Wrestlemania 34. (Se fate silenzio un UUUUUUUAAAAAAA si sentirà in lontananza). Di fronte uno contro l’altro abbiamo un 16 volte campione del Mondo WWE contro il primo storico campione Universale. Il pubblico di Philadelphia sembra gradire un’eventuale vittoria di Balor mentre i due maestri del ring si scrutano e studiano. Per molti minuti i due si scambiano le posizioni con prese statiche al centro del Ring, anche se onestamente John Cena è quello che ha di più il controllo della situazione. Ma Balor non ha timore di Cena è schietto e spregiudicato, prova addirittura a sorprenderlo con un Roll-Up, Kick Out al contro di 2. Il pubblico è distratto da qualcosa che non riesco a comprendere. I due sul ring effettivamente non alzano il livello della contesa continuando con prese di sottomissione al centro del ring. Dopo un secondo tentativo di schienamento di Balor si va in pubblicità. Tornati dalla reclamè la situazione è invariata. Finn è sofferente in mezzo al ring, Cena riesce ad avere il controllo del match col minimo sforzo. Il pubblico canta “John Cena Sucks” per spronare Balor a fare di meglio. Finn infatti ha una reazione, finalmente l’azione nel ring decolla. Ma dopo qualche prima manovra del Leader del Balor Club, il Leader della Cenation lo stende con la protobomb. Ma sul tentativo di pugno in caduta di John, Balor è bravo a scampare dal pericolo. I due continuano a darsele, vogliono vincere il match, vogliono la camera dell’eliminazione. Pelè Kick di Balor che è pronto a colpire John con un drop kick sul paletto, ma cena lo sorprende con una clothesline. Attitude Adjustment di Cena preceduto dal segno del Too Sweet, 1-2-Kick Out!! John allora prova ad andare sul paletto, si distrae quei secondi che sono favorevoli a Finn per colpirlo e provare la Coupe de Grace, a vuoto! John Cena chiude Finn Balor nella sua mossa di sottomissione patentata la STF! Balor sembra sul punto di cedere quando riesce a trovare le corde per il Rope Break. Sforbiciata di Balor che torna sul paletto per un secondo tentativo di Coupe de Grace, raggiunto però da Cena che lo stende con una Super Attitude Adjustment dal paletto, 1-2-3!!!!!

Winner and qualified for THe Elimination Chamber: John Cena

JOHN CENA vince il match, si qualifica così per l’Elimination Chamber Match che deciderà lo sfidante del WWE Universal Champion Brock Lesnar nel Main Event di Wrestlemania 34. (Se fate silenzio, qualcuno dice che continuerete a sentire un urlo UUUUUAAAAA in lontananza). Con il 16 volte Campione del Mondo John Cena che festeggia col pubblico e un Finn Balor dolorante ma che esce a testa alta, si chiude questa puntata di WWE Monday Night Raw.

 

 

 

 

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7,5
Qualità dei promo
6,5
Evoluzione delle storyline
7
FONTEzonawrestling.net
Leafar Attila
La passione per la WWE è alla pari a quella per il Napoli. Vive alla giornata non si preoccupa dei problemi, sono i problemi che si preoccupano di lui. AJ Styles, Kevin Owens, HBK, Eddie Guerrero e CM Punk i Wrestler preferiti. Blindmark di Daniel Bryan, YES! YES! YES!