Buon salve, lettori di Zona Wrestling. Qui il vostro Tenshi Neko, pronto come sempre per analizzare Monday Night Raw, trasmesso questa settimana dal Frank Erwin Center di Austin, Texas.

Pubblicità

La puntata si apre con Seth Freakin’ Rollins sul ring che, dopo aver imitato R-Truth, afferma senza mezze misure che vuole Triple H. Dopo aver ricapitolato i motivi del suo odio verso il COO (mi diverte sempre notare il livello d’idiozia che ritengono possieda il pubblico americano), afferma che il Pedigree eseguito su Chris Jericho la scorsa settimana era un messaggio per il Triplo (come?). Inoltre, ci tiene ad affermare che, senza l’intervento di Jericho, avrebbe sconfitto Kevin Owens e ottenuto il WWE Universal Championship. Chiamato in causa, arriva il WWE Universal Champion, ma Seth lo interrompe subito, per domandargli come stanno Jericho e l’amicizia che lo lega a Owens. Kevin, dopo avergli dato del maleducato, lo blasta dicendo che gli amici ogni tanto litigano, ma Seth non può saperlo, non avendo amici e avendo pugnalato i suoi “fratelli” alla schiena. Lui invece, per le varie festività, ha preparato ben tre regali da dare a Chris. A Seth non gli importa e afferma che, se Owens fosse un vero combattente, metterebbe il suo titolo in palio per quella stessa sera. Il campione universale, dopo aver ricordato di avergli già dato la sua possibilità, rivela che per quella serata ha già un match in programma contro Sami Zayn. In ogni caso, i tre regali di Owens per Chris Jericho sono: un’opportunità titolata, per quella stessa sera, per il WWE United States Championship di Roman Reigns, un match contro Rollins a WWE Roadblock e uno speciale avversario per lo stesso Seth: Big Show. Il gigante entra, con il pubblico che mostra un certo affetto, e riesce subito a mettere in confusione sul suo status attuale: in teoria è dalla parte di un heel, ma l’entrata è da face… vabbè, per lui è tutto nella norma.

-Match 1: Big Show vs Seth Rollins (2 / 5)

Rollins oversella i colpi di Big Show quasi come Michaels contro Hogan a Summerslam, mentre Owens se la ride a bordo ring. Seth le continua a prendere e, quando tenta una reazione, il suo Suicide Dive si infrange sulla stazza superiore dell’avversario. Big Show tenta la Chokeslam, ma Rollins la blocca iniziando ad agire sulle gambe del World’s Largest Athlete e piantandolo al suolo con una DDT. Prende il controllo dell’incontro, eseguendo ben 2 Springboard Diving Knee, seguiti da un’altra ginocchiata dal paletto. Va per il Pedigree ma, distratto da Kevin, viene scaraventato via dal gigante. Owens urla di continuo ordini a Big Show, arrivando a salire sull’apron. L’uomo dal turn facile si conferma quindi come face, afferrando Kevin per il collo e schiantandolo con la sua Chokeslam sul ring. Decide poi di andarsene via, scegliendo di perdere per count out. Rollins, dopo questa vittoria random, rifila un Pedigree ad Owens per sfizio.

Vincitore: Seth Rollins

Segue un recap di WWE 205 e la presentazione di Jack Gallagher, pronto al debutto a Raw.

-Match 2: Jack Gallagher vs Ariya Daivari (1,5 / 5)

Daivari si conferma il jobber della categoria e punta tutto sull’aggressività, mentre Gallagher mostra fin dalle prime fasi l’eleganza sul ring che lo contraddistingue, ottenendo la vittoria con il suo Dropkick all’angolo. Come al solito, è un peccato vedere degli atleti così bravi sprecati in match tanto brevi. Il gentleman vuole stringere la mano a Ariya. L’iraniano però ne approfitta per attaccare l’inglese, colpendolo duramente alla gamba sinistra (scusa per non farlo apparire per un po’ o una piccola faida per WWE 205?).

Vincitore: Jack Gallagher

Titus O’Neil pubblicizza un match che avrà in serata con imbarazzanti manifesti salmone.

Owens discute animatamente con Foley nel backstage: il canadese si lamenta per quanto accaduto poco prima, chiedendo che il suo match contro Zayn sia annullato e dicendo che ciò non sarebbe accaduto con Stephanie. Foley, prima di andarsene, si limita a dire che Steph non è in loco e che il match si farà. Owens vede Jericho nelle vicinanze e cerca di parlarci. I due canadesi sembrano sempre più una coppia che si è appena separata, con Owens accondiscendente e Jericho sul “passivo-aggressivo”. Owens nega la realtà dicendo a Y2J che fra loro va tutto bene, ma Jericho, prima di andarsene a sua volta, afferma che non è così.

Enzo & Cass parlano nel backstage e vedono Rusev e Lana che litigano. I due decidono di intervenire. Ciò fa ancor più arrabbiare il bulgaro, che a un certo punto perde la brocca e afferma che Lana è patetica e forse merita uomini patetici come Enzo. Lana si toglie e butta via l’anello, con Rusev che decide di andarsene. Cass si allontana imbarazzato (ti capisco, vecio), ma Enzo rimane e raccoglie l’anello per la bionda, provandoci spudoratamente con lei, che pare gradire. Santo cielo, ditemi che non si tratta di un’altra faida alla Ziggler…

Questo momento fortunatamente termina, ed entra Sami Zayn, pronto al suo match contro il rivale di sempre, Kevin Owens… e invece no. Si ritorna da Lana ed Enzo, con la bionda che, a quanto pare, ha continuato a lamentarsi del suo matrimonio manco Amore fosse il suo terapista. Questa seconda parentesi termina con Lana che invita Enzo nella sua stanza d’hotel ed Enzo che ha la faccia del “finalmente si tromba”.

-Match 3: WWE Universal Champion Kevin Owens vs Sami Zayn (3,5 / 5)

L’Underdog inizia molto bene, con un incedere particolarmente aggressivo. Il Prizefighter reagisce con un Enziguri kick, che spedisce Sami fuori dal ring, seguito da un ottimo Somersault Plancha, ma Sami decide di non vendere e risponde subito con un Tope con Hilo. Si ritorna dalla pubblicità con Owens che controlla la situazione con la sua classica Headlock, ma Sami reagisce a forza di Clothesline, bloccando le reazioni del rivale ed effettuando un eccellente Tornado DDT sull’apron partendo dal paletto. Ritornati sul ring, continua a controllare l’incontro con un Half Nelson Suplex ma, quando tenta un superplex, subisce un Fisherman Buster Suplex dall’avversario. Kevin vuol prendere il controllo del match, eseguendo ben due volte la Cannonball e tentandone una terza, ma quest’ultima viene prontamente bloccata. I due iniziano a controbattersi colpo su colpo, con Zayn che alla fine ha la meglio con un Tornado DDT. Tenta quindi l’Helluva kick, ma Owens lo intercetta col suo Superkick e tenta a sua volta la Popup Powerbomb. Dopo aver evitato la finisher del rivale, l’Underdog è on fire ed esegue una serie di suplex e una Blue Thunder Bomb su Kevin, ottenendo però solo un conto di due. Quest’ultimo tenta di riprendere fiato fuori dal ring, ma Zayn lo raggiunge e lo atterra con un Exploder Suplex sulle barricate. Riporta Kevin sul ring, ma solo per subire da quest’ultimo una Popup Powerbomb outta nowhere, aggiudicandosi così l’incontro. Finale anticlimatico ceh abbassa il voto dell’incontro, ma ottimo match. Triste che ci sia voluta la situazione disastrata di Zayn per dare una vittoria pulita al Prizefighter (la PRIMA in quasi 100 giorni di regno).

Vincitore: WWE Universal Champion Kevin Owens

Momento negli spogliatoi tra Chris Jericho e Roman Reigns. Se il primo si mostra più nervoso che aggressivo, il secondo si comporta come sempre da classico stronzetto, limitandosi a vantarsi e a prendere in giro l’avversario.

Dopo un recap del match tra Charlotte e Sasha Banks della scorsa settimana, Sasha viene intervistata da Charly Caruso, che le chiede com’è stato vincere nuovamente il titolo e della celebrazione avuta con Ric Flair nel post match. La Banks afferma che Charlotte non merita di far parte dell’eredità di Ric Flair e che, nonostante il Nature Boy sia costato alla bostoniana la vittoria a Wrestlemania, si merita di meglio. Termina l’intervista affermando però di voler fare con lei un altro match che entrerà nella storia, sfidandola così ad un Ironman Match per WWE Roadblock, dove proverà che è lei l’unica “Iron Woman” di Raw.

Il nuovo WWE Cruiserweight Champion Rich Swann fa il suo ingresso, pronto per il suo match non titolato contro TJ Perkins.

-Match 4: WWE Cruiserweight Champion Rich Swann vs TJ Perkins (2,5 / 5)

L’incontro è molto rapido, con i due che mostrano tutta la loro agilità, non risparmiandosi fin dalle prime fasi. Rich sembra in netto vantaggio sul rivale e sceglie quindi di rallentare con delle mosse di sottomissione. Scelta non saggia, perché l’ex campione dei pesi leggeri ne approfitta per reagire. Colpisce duramente la gamba sinistra del rivale, ma non riusce a chiudere la Kneebar, che viene trasformata da Rich in uno schienamento che quasi gli vale la vittoria. TJ sembra in comunque in pieno controllo e tenta una mossa in springboard, ma Swann countera la mossa col suo Superkick, ottenendo così la vittoria. Ottima idea per fortificare Rich fin da subito come nuovo campione, ma l’assenza di Kendrick è inspiegabile.

Vincitore: WWE Cruiserweight Champion Rich Swann

Bayley fa la giocoliera nel backstage con i suoi orsetti. Non sono pazzo: è tutto vero. A quanto pare, la Hugger si stava prepara in questo modo al suo incontro con Alicia Fox.

-Match 5: Bayley vs Alicia Fox (1 / 5)

Alicia tiene le redini dell’incontro grazie a manovre aggressive e continua a comportarsi da completa sclerata. Bayley non riesce a fare praticamente nulla per tutto il brevissimo incontro, tranne l’improvvisa Bayley-to-Belly che le vale la vittoria.

Vincitrice: Bayley

Enzo & Cass discutono nel backstage (ancora?). Big Cass afferma che Lana potrebbe essere un problema, ma ad Enzo non importa. Riceve giusto in quel momento un messaggio dalla manager, impazzendo per una foto che gli ha inviato la biondona (che poi si rivela essere un banalissimo selfie del viso… ma che hai? 12 anni?) e mettendosi a correre a tutta velocità verso l’hotel dove consumeranno la loro relazione illecita… che bello. Rusev arriva subito dopo, chiedendo a Cass dove sia sua moglie e “Enzio”. A Big Cass  non frega nulla e tenta di andarsene. La cosa non piace al bulgaro, che afferma che si preoccuperà dopo di Lana, perché ha ottenuto un match contro Big Cass… Ma allora perché hai chiesto a LUI dove si trovasse Lana? Lasciamo stare.

La WWE decide di stupirci con un dream match: Mark Henry contro Titus O’Neil. Subito dopo l’ennesimo “Emmalina moment”, che ci informa che la prossima settimana dovrebbe tornare/debuttare, entrano i due atleti di colore: silenzio totale per Titus e una bella reazione per il World’s Strongest Man.

-Match 6: Titus O’Neil vs Mark Henry (1 / 5)

Mark annienta Titus in meno di 30 secondi con la sua World’s Strongest Slam e termina il tutto facendosi selfie col pubblico. Fine. Ci ho messo più a scriverlo che a vederlo.

Vincitore: Mark Henry

Continua la storia del latrin lover Enzo Amore (tutto voluto). Si trova nel parcheggio ed è piuttosto imbruttito perché non riesce a trovarlo il suo Uber driver (un servizio di trasporti in auto). In quel momento parcheggia accanto a lui una limousine: quella di Ric Flair. I due si scambiano le taunt per alcuni secondi e, visto che Ric ha un debole per l’infedeltà coniugale, presta ad Enzo la limousine con la quale è appena arrivato.

-Match 7 WWE United States Championship on the line: WWE United States Champion Roman Reigns vs Chris Jericho (3,5 / 5)

Prima del match, Owens si avvicina a Jericho nel backstage e si offre di aiutarlo, ma quest’ultimo gli ordina categoricamente di allontanarsi e di non farsi nemmeno vedere. Non sembra una buona idea, visto che Roman controlla la prima parte dell’incontro senza vere difficoltà. Questa situazione continua fino a quando non tenta il Superman Punch, bloccato con un dropkick da Jericho. Il campione degli Stati Uniti cerca di rifugiarsi fuori dal ring, ma Y2J lo colpisce con un bel crossbody dal paletto. Dopo la pubblicità Jericho è ancora in controllo, ma la situazione si ribalta dopo un Big Boot fallito dal canadese. Chris ritorna in partita con uno Springboard Dropkick, ma Roman risponde subito con il suo Running front Dropkick. Tenta nuovamente il Superman Punch, venendo però nuovamente bloccato e subendo in aggiunta un Lion Moonsault, che vale quasi la vittoria a Y2J. Il campione riprende quasi subito il controllo dell’incontro con un Samoan Drop outta nowhere seguito dal Superman Punch. Non riesce però ad eseguire la Spear, con Jericho che tenta di terminare le ostilità con la Codebreaker. La manovra però viene bloccata e convertita in una bella Powerbomb da Reigns. Jericho non si fa abbatere e, dopo essere andato vicino alla vittoria con un roll-up, tenta tre volte la Walls of Jericho, con Roman che riesce a respingerlo le prime due volte, ma non la terza. Alla fine, molto faticosamente, il campione USA riesce a raggiungere le corde. Arriva Kevin Owens, che colpisce a tradimento Roman col suo Superkick mentre l’arbitro era distratto. Segue l’immediata Codebreaker di Jericho su un Roman Reigns stordito… ma il conto è di 2. Owens sale sull’apron ring per protestare e Jericho, dopo essersi accorto della sua presenza, si arrabbia, gli urla contro e lo caccia via. Mentre Kevin si allontana mogio mogio, la distrazione costa la vittoria a Jericho, con Reigns che ne approfitta per terminare l’incontro con la sua Spear. Il match è buono (basti vedere il voto), ma è sempre fastidioso vedere Reigns incassare finisher su finisher per poi fare sempre kickout.

Vincitore and still WWE United States Champions: Roman Reigns

Entra Big Cass, pronto per il suo “attesissimo” match con Rusev. Il bulgaro non si presenta sul ring il “SAWFT guy” pare inizialmente confuso. Poi, alla Detective Conan, sembra capire qualcosa e, dopo aver detto ad alta voce “Holy Crap”, chiede un telefonino. Tenta di contattare Enzo, che però spegne subito il cellulare. Lana accoglie il Certified G con calore, affetto, fragole, champagne e una mise niente male. Enzo a un certo punto sembra aver cambiato idea, ma Lana lo blocca e, dopo avergli strappato la maglietta lo stuzzica fino a fargli togliere i pantaloni. It’s a TRAP! Lana, dopo aver dato a Enzo dell’idiota, chiama il di lei marito, nascosto nell’altra stanza. Il bulgaro massacra l’amante fallito senza ritegno, annientandolo assieme alla mobilia dell’hotel e a un paio di vasi di fiori, tra gli incoraggiamenti della moglie. Il segmento termina con un Enzo in mutande e in stato di incoscienza buttato fuori dalla stanza e Lana che mette il cartello “non disturbare” sulla porta. Che dire: finalmente un lieto fine!

Dopo la pubblicità, i membri del New Day, ricoperti di merchandising e nel pieno di una diretta su facebook, mangiano pizza e schifezze varie su dei puff a bordo ring. Infatti, chi vincerà il prossimo match li sfiderà per i titoli la prossima settimana. Da notare che, se alla mezzanotte della prossima settimana non saranno stati battuti, distruggeranno il record dei Demolition (concedetemela).

-Match 8: Cesaro & Sheamus vs Luke Gallows & Karl Anderson (2,5 / 5)

Il team europeo gode di un’iniziale dominanza, anche grazie al New Day che distrae gli ex Club. Dopo la pubblicità però è Cesaro a subire l’offensiva di Anderson, con una breve reazione che si conclude dopo una Spinebuster. Gli ex galoppini di Styles tentano di eseguire la Magic Killer sullo svizzero, ma l’intervento di Sheamus è provvidenziale, con Cesaro che ne approfitta per eseguire una DDT su Gallows e per dare il cambio al compagno. L’irlandese è in pieno controllo ed esegue due Running Senton sugli avversari. Tenta anche la Cloverleaf su Karl, venendo respinto. Riesce però a dare il cambio al partner, che esegue un Crossbody (arrivando a un’altezza incredibile) e uno Springboard Uppercut. Tutti si ritrovano nell’area dove il New Day si è messo a campeggiare e i campioni di coppia vengono involontariamente coinvolti nello scontro dopo una Double Clothesline di Sheamus. Intervengono e scatta la rissa, che vede trionfare Cesaro & Sheamus, che schiantano Kofi contro i compagni di team mentre Anderson & Gallows erano in fuga. Il match finisce in un No Contest (anche se il team di commento si confonde e pare dichiarare vincitori gli europei). Non essendoci un vincitore vero e proprio, la prossima settimana il New Day affronterà entrambi i team in un Triple Treath Tag Team Match per i WWE Raw Tag Team Championship.

Vincitori dell’incontro e di una title shot per la prossima settimana: Lo sport

Charlotte si palesa sul ring, mentre Michael Cole conferma che a WWE Roadblock il match tra Sasha Banks e Charlotte sarà un 30-minute Ironman match per, ovviamente, il WWE Raw Women’s Championship. L’ormai ex campionessa afferma che 6 mesi fa ha fatto il peggior errore della sua vita, quando ha detto al padre delle cose orribili, e che si vergogna di ciò che ha fatto. Dopo aver mostrato praticamente l’intero segmento incriminato, afferma che perdere il titolo la settimana prima è stato difficile, perché quella cintura significava tutto per lei, ma che vedere suo padre alzare il braccio a Sasha, che le aveva appena preso il titolo, è stato peggio. Lei voleva solo l’approvazione di suo padre, perché nessuno può sapere quanto è dura essere la figlia di Ric Flair in questo business, e vederlo alzare il braccio a un’altra donna le ha spezzato il cuore, l’ha fatta sentire una fallita come figlia. Non lo vede da sei mesi, ma ora lo vuole con lei, per fargli le sue scuse. Ric arriva immediatamente, con uno sguardo piuttosto duro, mentre Charlotte sorride. La bionda chiede nuovamente scusa al padre, mentre il pubblico canta “You pathetic” (complimenti per l’umanità, eh). Ric si scioglie un po’ e i due si abbracciano (col pubblico che non apprezza)… ma subito dopo Charlotte lo schiaffeggia prepotentemente, stendendolo, urlandogli senza mezzi termini che è un figlio di puttana. Arriva Sasha Banks in difesa del Nature Boy, ma la furia della Regina è talmente grande che la nuova campionessa viene malmenata senza ritegno, con il due volte hall of famer che riesce soltanto a guardare la scena con gli occhi pieni di lacrime. Dopo aver colpito Sasha Banks in ogni modo possibile ed aver urlato contro il padre e il pubblico, Charlotte porta l’esanime campionessa di fronte al Nature Boy, affermando che “questo è un trofeo dei Flair”, per poi andarsene prendendolo in giro per le sue lacrime. Termina così la settimanale puntata di Raw.

 

 

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Qualità dei promo
6,5
Evoluzione delle storyline
5,5
Tenshi Neko
Nato nel bresciano, fin da piccolo fan della WWE e tifoso dell'Inter (lo so: le ho proprio tutte), nonostante sia fresco di reclutamento, il mio compito principale per Zona Wrestling è quello di analizzare le puntate di Raw. La gioia. Dei wrestler attuali della WWE, sono un blind mark di Bray Wyatt (per il potenziale), Kevin Owens, Aj Styles e Big Show (il perché di quest'ultimo è un mistero anche per me).