Di Jinder Mahal abbiamo parlato, abbiamo discusso, ma soprattutto abbiamo riso e scherzato, almeno io di lui ho riso, bonariamente, pensando a quanto sia assurdo il mondo del wrestling, che non sai mai chi potresti ritrovarti campione del mondo, Mahal fa sorridere perché è inadeguato a ricoprire quel ruolo, eppure s’impegna, eppure sicuramente ce la mette tutta, poi fino a ieri era impegnato contro Randy Orton, un altro con cui ci piace ridere, uno che ormai ha lottato contro tutto e tutti e quindi anche Mahal va bene, poi ci hanno dato il Punjabi Prison match, un capolavoro del trash che chissà se rivedremo mai in WWE, c’erano i Singh Brothers a cui facevano rischiare l’osso del collo in ogni match senza rimorso alcuno, c’è il tappeto persiano e l’entrata molto pheega, insomma, in fondo ci si diverte

Pubblicità

Poi è arrivato John Cena e già l’odore di cioccolato scaduto era nell’aria, perché Cena avrebbe potuto portare tutto ad un confronto più serio, meno comico, volontario o meno che fosse, più il classico “America vs The World” che a me ha stufato i tre quarti

E invece no(cit.), all’improvviso ti spunta Nakamura, uno che è tanto pheego, anzi, è pazzo, quel pazzo che piace, quel pazzo non inquadrabile, il Nakamura che a NXT ti ha fatto innamorare ma che già a SmackDown la gente se ne lamentava, perché non veniva usato in maniera abbastanza pheega, prima contro Dolph Ziggler, poi contro Baronio Corbin, sembrava un cammino destinato a procedere lentamente, invece la WWE ci stupisce ancora una volta: fa battere John Cena, pulito, a Nakamura e gli concede una title shot al WWE Championship. Un cambiamento notevole, certo mai paragonabile a quello avuto da Jinder Mahal, ma anche qui non si scherza

Il fatto è che Nakamura probabilmente ce lo immaginavamo a combattere per il titolo contro nomi del calibro di AJ Styles, Kevin Owens, anche John Cena, perché no, invece abbiamo “The Artist” contro “The Fuori posto” Jinder Mahal

Lasciatemelo ripetere, quello del wrestling è un mondo magico.

Prima di parlare del match di SummerSlam, un breve accenno al match tra Nakamura e Cena: bello, davvero bello, mi piacerebbe vederli combattere ancora, la mia opinione su Cena che rischia l’osso del collo l’ho espressa nel podcast, ma comunque, in sintesi, sono dell’idea che quella mossa semplicemente non andava fatta, perché Cena non è in grado di vendere mosse del genere.

E adesso SummerSlam. Fare un pronostico è difficile, ci sono molte variabili e tutte ugualmente plausibili, la prima è che Nakamura vince, pulito, senza troppe storie, se questo match fosse avvenuto a BattleGround avrei ipotizzato una vittoria sporca di Mahal, ma essendo SummerSlam ci starebbe anche la vittoria netta del face, della scheggia di follia che alla prima occasione, modello Asuka, vince tutto; inoltre, Nakamura non è uno di quei personaggi che funzionano bene da inseguitore ma una volta vinto il titolo perdono appeal, tutt’altro, ha dimostrato di essere un ottimo campione e a SmackDown potrebbe regalarci tante gioie, compreso un rematch con Cena per il titolo, magari, o un feud con AJ Styles, che sarebbe il sogno di molti

Opzione numero due, l’incasso di Corbin: anch’esso calzerebbe bene in uno scenario come SummerSlam, la semplice via per qui il buono batte finalmente il cattivo numero uno, ma arriva il cattivo numero due a guastare la festa a tutti, l’odio verso il cattivo numero due cresce in maniera esponenziale e hai un heel che verrà fischiato assai per molto, molto tempo. Qui però c’è qualche problema, in quanto attorno al titolo si creerebbe un quadrato formato da Corbin, Mahal, Nakamura e quasi sicuramente anche Cena, un feud a quattro che potrebbe essere complicato da gestire; inoltre abbiamo detto più volte che Corbin non sembra pronto a ricoprire il ruolo di campione e rischierebbero di bruciare quello che in qualche anno potrebbe diventare un wrestler discreto

Opzione numero tre, Mahal mantiene, al 99%, ma diciamo al 100%, scorrettamente, così il feud prosegue; la motivazione per cui potrebbe verificarsi questo scenario è una soltanto, ossia che se veramente vogliono far fare a Mahal un percorso simile a quello di JBL, devono necessariamente fargli battere qualche altro avversario, almeno un paio, prima di perdere il titolo, Mahal per ora ha sconfitto soltanto Orton e forse la WWE ha intenzione di prolungarci l’agonia nel vederlo campione facendogli battere almeno un altro wrestler, uno particolarmente amato, uno che verrebbe tifato pure in Canada, per dire.

Insomma, le opzioni sono tante e ci terrei a sapere la vostra. Concludo con quella che è la mia aspettativa su questo match: non sarà niente di eccezionale, ma sarà gradevole

(Taci! Ysmsc! Che tu hai trovato gradevole anche Corbin vs Nakamura!)

Vero, verissimo, però ormai fatemi finire: mi aspetto un match basato sullo striking e so che quello avrò, mi aspetto tanti colpi duri e mi aspetto che Nakamura sappia intrattenermi anche quando verrà intrappolato in una Headlock infinita, non mi aspetto i match visti ad NXT contro Roode, Joe o Bàlor, ma pretendo almeno di non annoiarmi, cosa di cui sono fiduciosa

In caso di match #demmerda, verrete rimborsati con un frigo a pedali, in produzione per il duemilaequindi.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname