Che cosè un push?

Pubblicità

Un push è un apostrofo rosa tra le parole “team booking”.

Scherzi a parte, da un po’ di settimane si sta discutendo in merito al push di Roman Reigns, tra chi sostiene che questi abbia subito un ridimensionamento e chi, invece, sostiene che non sia cambiato niente. Ovviamente, in discussioni di questo tipo molto conta che cosa l’utente intenda per “push”

C’è chi ritiene di trovarsi davanti a un push quando su di un lottatore comincia ad essere studiato un piano a lungo termine che lo porterà da un punto A a un punto B, ad esempio una serie di vittorie seguite da un feud per un titolo secondario che verrà poi vinto, oppure un turn graduale che porterà poi ad una vittoria importante in PPV, altri si fermano un gradino prima: a un lottatore vengono concesse alcune vittorie per renderlo uno sfidante credibile per un titolo che, tuttavia, non vincerà, anche in questo caso si potrebbe parlare di push, seppur momentaneo, o a breve termine, se preferite

C’è chi sostiene che se un lottatore occupa spesso e volentieri la zona main event di uno show settimanale, oppure se ottiene sempre minutaggi generosi per i suoi match, anche se non ci sono piani a lungo termine per lui, si trova comunque di fronte a un push, dato che si conta quotidianamente su di lui per la buona riuscita dello show e, consci delle sue potenzialità, lo si lascia libero di esprimersi. Viceversa, c’è chi sostiene che non possa esserci un push senza un qualche piano a breve/medio/lungo termine: un Neville che vince sempre, ma disputa match a caso con avversari a caso senza alcun feud, sta avendo un push oppure no?

Un’altra definizione di push potrebbe essere il miglioramento della situazione di un lottatore: un Bo Dallas che passa da settimane di oblio totale e inizia poi una serie di squash match, può essere definito in fase di push? Oppure la considerazione riservatagli è ancora troppo poca?

Infine, come postilla, quando si può considerare terminato un push? Un Seth Rollins che occupa costantemente la parte alta delle card dal suo turn di metà 2014 fino a oggi (infortuni esclusi), sta ancora ricevendo un push o possiamo ormai parlare di main eventer consolidato? Un John Cena che lotta ancora una volta per il titolo massimo sta ricevendo un push o si tratta di ordinaria amministrazione?

Stando così le cose, la vicenda di Roman Reigns ha diverse interpretazioni: ha perso pulito due volte nel giro di pochi giorni e ha fallito le opportunità concesse lui per tornare in lizza per il titolo di Raw, tuttavia allo stesso tempo bazzica costantemente la zona main-event, ha sfidato due volte Kevin Owens e, soprattutto, ha già un altro feud titolato ad attenderlo, sebbene si tratti del titolo “secondario” detenuto da Rusev, ossia il titolo degli Stati Uniti

Se l’intento della WWE era renderlo più simpatico ai fan allontanandolo dal titolo Universal, si può dire che abbiano fallito su tutti i fronti, dal momento che lo spazio dedicato al samoano durante le puntate di Raw non è certamente diminuito, né tantomeno la sua presenza, dicevamo semi-fissa, nel main event; proprio perché si tratta di errori così grossolani ho il sospetto che alla WWE non ci abbiano nemmeno provato a ridimensionare Reigns, ma che si siano semplicemente resi conto che dargli il titolo allo stato attuale sarebbe stato impossibile, immeritato e disonesto.

Se da una parte abbiamo Roman Reigns, dall’altra abbiamo Rusev, la cui gestione mi suscita non pochi interrogativi

Punto uno: dopo una storyline amorosa che non vogliamo ricordare troppo, la WWE riparte da zero con l’atleta bulgaro ritornando al wrestler che squashava gente e lanciava anetemi druidici, arrivando poi a vincere il titolo degli Stati Uniti, un’esatta replica del percorso iniziale di Rusev, senza segmenti su un podio sullo stage questa volta. Dopo di ciò, la WWE decide di mandare contro il campione proprio Roman Reigns e qui sorgono gli interrogativi che vi accennavo: com’è possibile che la WWE creda ancora che basti dare a un wrestler la gimmick dello straniero per farlo fischiare? Com’è possibile che si creda possibile tifare Reigns quando Rusev è, in tutto e per tutto, una vittima del samoano? Certo Rusev ha parlato male dell’America, ma è questo il discorso che vogliamo far passare? Che se osi parlare male degli americani ti verrà rovinata la festa di matrimonio, verrai attaccato più volte alle spalle, verrai percosso anche quando non sarai più in grado di reagire in alcun modo?

. . . messa sotto questo punto di vista, non nego che a una certa parte di spettatori questa storyline potrebbe anche piacere

Ma non divaghiamo su questioni socio-polito-culturali che non sono di mia competenza. Il punto è che il feud tra Rusev e Reigns al momento è tutto sbagliato sotto troppi punti di vista e l’unico pregio è stato quello di dare a Rusev una posizione da uppercarder che, per me, ha tutte le carte in regola per occupare, mia opinione personale, Rusev potrebbe anche ritrovarsi a lottare per un titolo massimo prima o poi.

Voi cosa ne pensate? Il feud Reigns-Rusev a chi sta giovando? La WWE sta fallendo nei suoi obbiettivi? Il destino di Rusev è perdere il titolo a breve? E come potrebbe essere utilizzato in futuro?

Ysmsc.

PS: La dolce metà ha lungamente insistito perché intitolassi questo editoriale “Roman Reigns, push o pusher?”, la mia professionalità me lo ha impedito.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname
  • Alessandro_91

    Io Rusev lo voglio vedere Universal Champion prima o poi,potrebbe fare molto bene.

  • The Chosen One

    “Reigns ha perso pulito due volte nel giro di pochi giorni e ha fallito le opportunità concesse lui per tornare in lizza per il titolo di Raw”! Ok ma ha perso con Rollins e con Balor( che era in modalità superpush). Poi ha più perso per caso? Batte il campione universale, ridicolizza e “brutalizza” spesso e volentieri il campione u.s.a., non subisce alcuna mossa( riceve un calcio ma, in modalità effetto elastico di Ambrose, fa il superman punch e va per lui per il pin), è sempre nel main event.. Solo perchè non è campione è stato depushato?? é sempre ironReigns.. Ha fatto 2 settimane di “passaggio a vuoto” dopo la sospensione, e solo perchè avevano Balor come “cavallino”.. Qui non si parla di simpatia o altro.. ma di dati di fatto..

  • cops17

    Secondo me RuRu domenica perderà il titolo, in questo modo Reigns sarà un grand slam champ. In altre parole questa sorta di “depush” di Reigns altrò non è che un contentino per i tifosi, ma allo stesso rafforza ulteriormente la figura del samoano.

    • It!

      Roman Reigns diventa un grand slam champ solo se vince anche l’IC Title oltre l’US Title, che non ha ancora vinto.

      • cops17

        Mi sono confuso col triple crown, ma anche in quel caso serve sempre l’IC title.

  • Reigns sarà in fase di push costante perché sarà sempre nel main event, ma non sarà mai una stella agli occhi del pubblico.

  • Alla fine Reigns non è stato mai depushato.
    -Ha preso il pin pulito su Rollins per punizione.
    -Ha perso il Triple Threat perchè il titolo WWE doveva andare a Smackdown.
    -Ha perso contro Balor (perchè era in fase di superpush) ma alla fine anche se ha perso l’ha chiusa lui quella puntata (se ricordate quella puntata si chiuse con Saxton che intervistò Roman per farsi dare delle considerazioni su Balor).
    -E’ sempre nel Main Event anche ora che lotta per i titolo U.S. cosa che spesso mi fa dubitare che il titolo massimo non sia lo Universal ma quello detenuto da Rusev.
    -Dalla sconfitta con Balor ha perso solo la scorsa settimana con Owens in maniera sporca.
    -Chiude sempre la puntata in piedi da vincitore.

    Se per voi questo è un depush…

    • The Chosen One

      Finalmente qualcuno che dice il vero.
      Quoto al 100%

    • Edoardo

      La cosa buffa è che Rusev prima del matrimonio stava mandando over Reigns! Ovviamente questo periodo di grazia è durato pochissimo visto che lo stanno di nuovo ripushando alla vecchia maniera facendogli vincere contro chiunque….Il problema non è la spinta, il problema è che sembra gli stiano dando un calcio in culo per farlo passare davanti tutti indipendentemente dal titolo poichè uno può avere un push anche senza corsa al titolo (Big cass ed enzo) ma questo deve avvenire perchè c’è un uncino col pubblico. Reigns non fa NULLA (non gli fanno fare nulla)per empatizzare col pubblico, il suo periodo di massima empatia era quando chiamava i futuri figli di Rusev “piccoli sasquatch”

  • MizThunder

    la cosa bella è che gira che ti rigira nel feud fra Rusev e Reigns il cattivo sembra proprio il samoano: è lui che ha iniziato attaccandolo e brutalizzandolo a caso, è lui che gli ha rovinato la festa di matrimonio ed è lui che ha insultato la sua donna. Praticamente uno stron*o XD e quindi si crea questa situazione strana dove non sai per chi dovresti tifare.
    Tra l’altro non so voi ma si continua ad avere una situazione strana attorno al personaggio di Roman: è uno spaccaculi badass di poche parole che alterna segmenti dove fa battutine spiritose e ride: sembrano quasi due personaggi diversi a volte XD

    • Mich Catinari

      Ma in questo caso Reigns non è stato cronologicamente il primo a comportarsi da stronzo con Rusev rompendogli le scatole. L’anno scorso lo hanno fatto anche Ryback e Ziggler (cavolo ho parlato male di Ziggler qui su Zona Wrestling, ho paura di essere lanciato)

      • MizThunder

        è vero, anche con ziggler l’anno scorso sembrava una vittima il buon RuRu XD

  • Mich Catinari

    Ritengo che questo articolo presenti diversi problemi.
    Che piaccia o meno, Roman Reigns è un Main eventer a tutti gli effetti, e voi che state qui a lamentarvi di continuo dovreste farvi una ragione . E tra l’altro vi state ancora a lamentare di Reigns, che è un granello nel mare di sabbia che è questa annata, a mio avviso la migliore dell’intera storia della WWE.
    È vero che Rusev ha ripreso il trend del 2015, ma il suo personaggio è leggermente diverso ora, non è più lo stereotipo dell’anno scorso, ha più sfaccettature come ad esempio la “bestia” perennemente innamorata della bella Lana.
    Il feud con Reigns non mi sembra si basi su questioni politiche come poteva essere quello con John Cena dell’anno scorso.
    Roman Reigns non credo neanche che vincerà il titolo US a Clash of Champions perché ritengo che quel titolo non gli serva a nulla, per lui sarebbe solamente un peso visto l’ormai enorme status che ha.
    Questo titolo serve più a Rusev.
    Vista la situazione creatasi ha senso inoltre l’attacco avvenuto a Summerslam, attacco che tanti hanno criticato perché (a quanto pare) hanno capacità cognitive limitate

    • Edoardo

      “questa annata, a mio avviso la migliore dell’intera storia della WWE” oh little boy…..
      L’attacco di Reigns a Rusev serviva soltanto per mandare in luna di miele il bulgaro col titolo e non dargli un depush troppo pesante. Fine, che cambi il titolo è questione di giorni….

      • Mich Catinari

        Facciamo un gioco: dimmi il nome di un’annata che ritieni ottima o perfetta e io te la smonto.
        Questa è la migliore per il semplice fatto che si è consolidata quella ventata di aria fresca che è iniziata a emergere con Wrestlemania 30. Una ventata di aria fresca che riguarda il booking, i volti della federazione e il canone di wrestler diametralmente opposto a quello che poteva essere dieci anni fa.

        Non credo inoltre che Rusev sia stato vittima di un depush (e per quale motivo poi? ) ritengo solo che l’attacco ha senso visto che, se avessero fatto il match il tutto avrebbe avuto un senso di già visto e quindi al pubblico non sarebbe piaciuto (che poi non gli sarebbe piaciuto uguale per la sola presenza di Reigns). E inoltre ha senso visto che Reigns, visto lo status che ha, non se ne fa nulla del titolo US

        • Edoardo

          Hai letto ho male, ho detto che hanno evitato il depush di rusev se perdeva a summerslam e per 30 giorni non si faceva vivo perchè andava in luna di miele.
          Ti dico un anno 2004-2005 prendi da WM 20 a WM 21. Evolution. Cena e Batista al Top. Triple H e Flair assieme. Randy orton lanciatissimo, Michaels ed Angle nel loro ultimo anno in forma. Rey Misterio ed Eddie Guerrero re di Smackdown e Chris Benoit nel suo primo e secondo push

          • Mich Catinari

            Probabilmente ho capito male io, ciononostante ritengo che l’attacco di Summerslam ha senso e finora non ho trovato nessuno che sia riuscito a farmi cambiare idea.

            Iniziamo a smontare questo biennio che non ho ancora capito perché sia così tanto sopravvalutato:
            1) l’Evolution è a mio modesto parere la stable più sopravvalutata di sempre. Triple H in quel periodo faceva solo match di merda, un po’ per colpa della sua forma fisica (strano a dirlo ma fisicamente è messo meglio ora) e un po’ per colpa dei suoi avversari (Goldberg, Scott Steiner, Kevin Nash). È considerata una delle più grandi perché distrusse la credibilità dell’intero roster, seppellendo vari talenti come Booker T e RVD

            2) Curioso come la gente ora abbia un bel ricordo del mega push che ebbero Batista e John Cena all’epoca. Batista sul ring rasentava l’incapacità (gli bastavano quelle quattro mosse da powerhouse) mentre John Cena non mostrò nulla di che. Quest’ultimo tra l’altro era anche abbastanza fischiato dal pubblico smart per il suo essere sempre e comunque imposto di continuo (vedi ad esempio New Year’s Revolution 2006) e il suo imporsi è andato sempre peggiorando. Basti pensare che nel 2012 era sempre in Main event di merda. E in quell annata non era da meno. Curioso il fatto che la gente che ha questo “bel” ricordo sia la stessa che poi critica Roman Reigns

            3) Randy Orton è vero fu lanciatissimo per tutto il 2004 (tra l’altro quello è il Randy Orton che preferisco) ma nel settembre del 2004 venne mandato tutto in fumo per il motivo spiegato nel punto 1).

            4) Rey Misterio e Eddie Guerrero ebbero una buonissima faida che però col passare del tempo degenerò sempre di più fino a parlare di custodie di nipoti da ottenere (custodia di Dominick per intenderci). Se ti è piaciuta quella parte di faida Buon per te, a me no. Purtroppo in quel periodo Smackdown era dominato da Batista.

            5) Il push bisogna (in teoria) meritarselo ma quando viene concesso poi bisogna mantenerselo. Chris Benoit ebbe un grandioso Wrestlemania moment a Wrestlemania 20 ma poi fece un regno di merda.

            6) Wrestlemania 21 ha di grandioso solo Kurt Angle vs Shawn Michaels. Il Money in the Bank è ovviamente uno dei migliori se non il migliore (vuoi per il senso di novità) e gli altri match erano tutti più o meno godibili. Ma i due Main event sono brutti

            Ho finito

          • Edoardo

            A parte le opinioni personali a me pare che come anno sia andato benissimo e ci siano state un sacco di cose da seguire ed i brand erano alla pari, anzi, forse era il periodo in cui era meglio SD. Per me durante quest’anno non è successo nulla di che. WM dimenticata il giorno dopo, il giorno dopo tutto quello che è successo a WM è sparito, futile, inutile. Brand split ancora acerbo e difficile da giudicare con Raw insopportabile come gli ultimi 2 anni e smackdown revitalizzato. Road To Wrestlemania? Orribile, una delle peggiori e non solo per il push di Reigns ma perchè sapevano che col brand split avrebbero azzerato molte cose e quindi non hanno scritto più nulla di decente dall’infortunio di Rollins in poi, hanno tergiversato fino allo split senza comunque sapere che cinture ci sarebbero state nei due show (vergognoso). Concordo che le cose stanno migliorando e rapidamente, ma definirlo il miglior anno…magari il 2015 è stato l’anno top di NXT ed il 2016 confermerà la cosa, okay ma non mi azzardo a dire oltre….

          • Mich Catinari

            Riguardo il biennio 2004-2005 non sono opinioni personali ma fatti e no, Smackdown non era un granché a causa del roster (ma non era un granché nemmeno Raw se è per questo).

            Riguardo il 2016:
            1) dire che è stata una delle peggiori Road to Wrestlemania solo perché hanno pushato un wrestler che non ti piace mi sembra una affermazione superficiale. Che poi anche qua dire “push” è sbagliato: Roman Reigns era già un Main eventer.
            2) dall’infortunio di Rollins non hanno scritto più nulla di decente? E la rivitalizzazione della divisione femminile? E l’approdo di Aj Styles che si aveva paura andasse a finire male? E potrei continuare
            3) Personalmente il fatto che dopo Wrestlemania si sia, diciamo, “voltata pagina” la trovo una cosa positiva: non si va avanti a rematches
            4) ma su che base dici che non si sapeva come collocare i titoli nei due roster? Quali fonti attendibili hai letto?

          • Edoardo

            1) ho detto che non è stata una brutta raod solo per quello ma perchè ogni storia è risultata fine a se stessa smentita il giorno dopo WM.
            2) Scrivere non significa chiamare un Atleta, la divisione femminile era un piano a lungo termine scattato ben prima di Settembre.
            4) Fonti attendibili? Il fatto che il giorno dopo il draft non c’era un’idea di titolo mondiale a Raw e per i titoli di smackdown si è aspettato anche più e dubito che sia perchè “volevano aspettare”. Se hai un piano per un titolo del mondo lo mandi la subito invece che dare l’idea di star tergiversando….

          • Mich Catinari

            1) Personalmente il fatto che dopo Wrestlemania si sia voltato pagina la trovo una cosa positiva. Se ci fai caso a Wrestlemania 32 non ci sono stati tantissimi first time ever, ma diversi capitoli finali di faide che andavano avanti da parecchio tempo. Ad esempio, per Payback avresti preferito l’ennesimo Chris Jericho vs Aj Styles? L’unica cosa che critico di Wrestlemania 32 è il senso dell’Hell in a Cell: quello lì non ha avuto tecnicamente senso visto quello successo il giorno dopo.
            2)non è solo chiamare un atleta, ma anche gestirlo a dovere (cosa che hanno fatto), oltre a creare buone storyline attorno ai titoli minori (vedi ad esempio Dean Ambrose vs Kevin Owens). Anche la storia tra Roman Reigns e Triple H è stata ottima.
            3) non è che se tutto non accade ora e subito come vuoi te vuol dire che non hanno piani a lungo termine. Se introducevano i titoli di coppia e femminile di Smackdown già a Summerslam e si concentravano sulle altre piccole storyline nelle due categorie, Summerslam diventava insostenibile e troppo pesante. Riguardo il titolo universale, perché dovevano introdorlo subito dopo il draft se questo non era ancora stato completato perché bisognava aspettare Battleground?

  • It Factor

    Penso che Reigns ora cone ora sia nella posizione che merita, vale a dire l’Uppercarding. Con Rusev potrebbe venire un match molto buono, spero solo mantenga Rusev e che venga utilizzato come due anni / un anno e mezzo fa (quando era un campione brutale e forte, quasi imbattibile).
    P.S.: Per fortuna Reigns è stato sospeso, altrimenti a quest’ora sarebbe campione universale e al centro di ogni puntata (anche se un po’ lo è ancora)

  • Alessio Massa Micon

    Stringi la mano al tuo ragazzo/marito da parte mia

  • Edoardo

    La cosa buffa è che Rusev prima del matrimonio stava mandando over Reigns! Ovviamente questo periodo di grazia è durato pochissimo visto che lo stanno di nuovo ripushando alla vecchia maniera facendogli vincere contro chiunque….Il problema non è la spinta, il problema è che sembra gli stiano dando un calcio in culo per farlo passare davanti tutti indipendentemente dal titolo poichè uno può avere un push anche senza corsa al titolo (Big cass ed enzo) ma questo deve avvenire perchè c’è un uncino col pubblico. Reigns non fa NULLA (non gli fanno fare nulla)per empatizzare col pubblico, il suo periodo di massima empatia era quando chiamava i futuri figli di Rusev “piccoli sasquatch”, grandioso, non capisco però perchè hanno buttato tutta quella storia….

  • Edoardo

    Rusev fosse stato in WWF 20 anni fa teneva il titolo del mondo più tempo di Bruno Sammartino. Rusev nella prima fase del feud era quasi riuscito a mandare over Reigns (battute sui sasquatch) e poteva essere una situazione se pure no-sense, comunque divertente (Divertente…parola oramai ignota in uno show di wrestling dove ogni cosa viene presa troppo sul serio). Reigns non aveva bisogno di questo tipo di push ma di un maledetto turn ma fino a che il vecchio lo vede come il nuovo John Cena questa sarà la nostra condanna…