Pochi giorni dopo l’evento G1 Climax Special In USA trasmesso su AXS e svoltosi nei primi due giorni di Luglio a Long Beach, California, il wrestler Tama Tonga ha avuto un’opinione alquanto critica sul commento di Jim Ross e lo ha voluto far notare con il seguente tweet:

Pubblicità

 

”Il commento ha fatto schifo al G1Special.. almeno Kevin Kelly conosce le storylines e sa i NOSTRI FOTTUTI NOMI.” 

 

VIAWrestlingInc
FONTEWrestlingInc
Irish Tommy
Ho 26 anni, seguo il wrestling dal lontano 2001, seguo principalmente la WWE, anche se ciò mi porta rancore e frustazione il più delle volte, una sorta di sindrome di Stoccolma. Quando trovo il tempo e non sono inghiottito dalle serie tv seguo anche RoH e NJPW. Wrestlers preferiti: Eddie Guerrero, Chris Benoit, Brock Lesnar e Steve Austin.
  • Fringe

    Purtroppo è vero. Jim Ross non ha fatto un bel lavoro.

  • The Real Demon
    • Irish Tommy

      ”Il dubbio riguarda il trattamento dei nomi stranieri che sono entrati nell’italiano senza adattamento morfologico, cioè mantenendo la loro forma originaria. Dobbiamo premettere che, nella maggior parte dei casi, queste parole sono entrate in forma scritta, spesso attraverso l’uso giornalistico e ciò ha determinato che la forma grafica sia risultata predominante su quella sonora. Le parole straniere di questo tipo, in generale, restano invariate e, specialmente per quelle ormai acquisite da tempo non si pone più il problema (bar, film, quiz, tram, ecc.). Possono invece riaprire la questione i neologismi e le voci di USO RARO O FORTEMENTE SPECIALISTICO, che possono ricorrere, soprattutto nella scrittura, con il morfema finale -s, marca del plurale in inglese, francese, spagnolo e portoghese. Si tratta quindi di considerare, di volta in volta, se il forestierismo che intendiamo utilizzare sia acquisito stabilmente e da tempo nell’italiano e in questo caso possiamo lasciarlo invariato, o se invece sia un neologismo recente o un termine fortemente specialistico e allora è consigliabile utilizzare il plurale della lingua d’origine.”

      https://uploads.disquscdn.com/images/2d329a5c81cdd8b5570e4adc831adbb99d59e2636ffc93986cd53b6e50767e56.jpg

      • The Real Demon

        I termini inglesi inseriti in un testo italiano vanno declinati al plurale?

        No, non vanno declinati (a meno che non si tratti di
        citazioni estrapolate da un testo o da una dichiarazione in inglese),
        per il semplice motivo che entrano in una nuova lingua, la nostra, che
        non prevede la formazione del plurale dei sostantivi tramite l’aggiunta
        della desinenza -s o -es.

        Anni fa Renzo Arbore, rifacendo il verso a chi, per malinteso snobismo o per ingenua faciloneria, pronunciava films, bars, pullovers, sports, sibilava in modo strafottente quella innaturale (per la morfologia italiana) esse
        finale. Terminato il sorriso al ricordo della divertente presa in giro,
        consigliamo seriamente di resistere alla tentazione di volgere al
        plurale… inglese parole che, pur provenendo da quella lingua, vanno
        accettate, una volta che sono entrate nella nostra, come elementi
        particolari, congelati nella loro essenza irriducibile alle strutture
        morfologiche di base del sistema flessivo nominale dell’italiano. Perciò
        diremo i bar, i film, gli sport, i pullover, i bit, le top model, i top player e così via.

        Fonte: treccani.it

        • Irish Tommy

          Leggi bene, non c’è scritto che TUTTI i termini inglesi vanno messi al plurale. C’è scritto che per quei termini che non sono di uso comune o di cui si fa un uso specialistico va messa la S del plurale. Mentre per quei termini ormai di dominio pubblico come bar, sport, film, ecc.. non va messa la S.

          Renzo Arbore può dire un pò il c@zzo che gli pare, intanto io vedo italiani all’estero che non sanno ordinarsi una fottuta birra. Non mi pare il caso di divulgare altra ignoranza ad un popolo già di per sè ottuso.

          • The Real Demon

            Vabbè quella di Arbore era una battuta, se ti soffermi solo su quello, buonanotte. Inoltre io non diffondo ignoranza, al massimo lo fai tu che scrivi in quel modo. Saluti.

          • Irish Tommy

            Non mi pare di essermici soffermato molto su Arbore.
            Tra l’altro ha ragione a dire cosi ma, come ti sto scrivendo da almeno 20 minuti, solo se si parla di termini di uso comune come bar,sport,film,sandwich,tram,match,ecc.
            Nei termini specifici o comunque non di uso comune va messa la ‘S’ del plurale.

            Poi non ho detto che TU diffondi ignoranza, ho detto che non mi pare il caso di diffonderla scrivendo al singolare parole non di uso comune.

            Non ti piace come scrivo? Mi ci sciacquo allegramente le balle.

          • The Real Demon

            Complimenti per l’ultima frase, un vero signore. Saluti.

          • vittoriomiz

            Quanto scrivi è sgrammaticato e non si capisce il motivo di difenderti arrampicandoti sugli specchi. E mi sorprende come chi ti è più in alto in grado nel sito non ti corregga queste espressioni cacofoniche. Perchè di questo si tratta. Le parole inglesi in italiano non vanno pluralizzate. L’articolo che tu citi bellamente fra l’altro è stato redatto 15 anni fa, quando il cross-over culturale con la lingua inglese era molto meno pregnante di adesso e sottolineava come il giudizio fosse strettamente correlato alla comprensione che il termine avesse verso il target dei lettori. Trattandosi questo articolo di lettura specialistica, poiché di questo si parla quando scrivi per un sito di Wrestling (argomento di nicchia), i lettori sanno perfettamente cosa sia una storyline, quindi il dubbio neanche si pone. Inoltre proprio quest’ultima specificazione del non porsi dubbi in letture specialistiche era stata data in anno 1999. Cosa che sapresti se facessi una ricerca un po’ più approfondita online o ti confrontassi con esperti di linguistica, invece di cliccare il primo link che ti fornisce google.

            Invece di usare trash talking alla McGragor dei poveri, potevi correggere la news ed evitavi questa brutta figura.

          • DeanAyane

            infatti mi sono sempre chiesto perché certi termini (come, appunto, “storylines”) non mi suonassero errati, mentre invece “camions” è palesemente errato (e proprio Arbore, con il suo umorismo intelligente, ha contribuito a farlo capire alla gente).

          • Irish Tommy

            Avè!
            Qualcuno che ha capito il concetto e che non continua a ripetere le proprie convinzioni a ripetizione come un robot. Grazie.

  • _Romanov_

    Quindi mi state dicendo che Jim Ross non è altro che un Michael Cole in NJPW?

  • Tony Dillinger Terry

    Ma Michael Cole in NJPW quanto farebbe scintille?

  • Contro Nessuno

    “Stai zitto te che non sai un c***o!”

  • Eddie Guerrero

    Certo non sarà stato il massimo al commento pero dai accanirsi contro di Jim Ross cosi e esagerato.