Il mese di Novembre di NXT si apre con una puntata in cui il main event sarà il match titolato per le cinture di coppia tra gli Authors of Pain e i Sanity, ma ancora molto deve esser scritto in vista di Takeover Houston.

Pubblicità

Dopo la sigla entriamo come sempre nella carica NXT Arena e il tavolo di commento, dove ancora una volta inspiegabilmente abbiamo Percy Watson a regger il moccolo a Ranallo e McGuinness, ci informa che Drew McIntyre ha comunicato via Twitter che stasera sarà a NXT per rispondere alle provocazioni di Andrare Cien Almans e della sua portavoce Zelina Vega. William Regal, sempre tramite social, prende la palla al balzo e decreta che lo scozzese e il messicano si sfideranno in un match titolato in quel di Houston in quello che, presumibilmente sarà il main event della nottata pre Survivor Series e che stasera verrà siglato il contratto ufficiale.

Match 1: Taynara Conti vs Nikki Cross (2 / 5)

La bella brasiliana arriva con tanto di divisa da judo e cintura nera di specialità in bella vista, ma sembra quasi timorosa salendo sul ring, forse perchè sa che la aspetta una Nikki Cross che non la vede di buonissimo occhio e che, alla vista della cintura femminile esposta sullo stage, si ferma a rimirare il premio del match a 4 che la vedrà protagonista in Texas ed è ancora più impaziente di combattere.Conti deve scappare fuori ring per evitare la furia di Nikki, che la blocca nel telo che copre il ring per colpirla di gusto. La brasiliana prova a reagire con degli attacchi a terra ma Nikki non è per nulla impressionata e risponde con la solita aggressività appendendo l’avversaria al paletto e chiudendo la pratica con la swinging fisherman neckbreaker.

Vincitrice: Nikki Cross

Paul Ellering è fuori dal camerino dei suoi protetti, gli Authors of Pain,che stanno terminando i preparativi per il main event di serata.

Momento intervista per Mercedes Martinez, una delle ultime eliminate nella battle royale di settimana scorsa, e la ragazza si dice molto delusa per non aver vinto perchè di solito lei in carriera non ha mai fallito le occasioni importanti a differenza di lottatrici come Ember Moon a cui sembra sempre mancare il centesimo per fare l’euro e portarsi a casa il bottino grosso.

Match 2: Fabian Aichner vs Johnny Gargano (3,3 / 5)

Sfida molto interessante tra l’altoatesino che ben si è comportato al debutto contro Ohno e un Gargano in cerca del lancio definitivo in singolo. Prima fase di mat wrestling dominata da Johnny Wrestling che alza il ritmo poi con le sue acrobazie non rinunciando mai a lavorare agli arti ma Fabian è scaltro a bloccare un attacco in corsa e a trasformarlo in una vigorosa powerslam che prova a interrompere l’inerzia negativa, ma finisce fuori ring e deve per la seconda volta prender al volo l’avversario in fase di volo e farlo sbattere contro le transenne a bordo ring. Aichen continua i suoi poderosi attacchi sul ring ma Gargano sembra esser sempre un passo avanti e con il rolling kick al calcio si riporta all’attacco e con la slingshot spear ottiene solo un conto di 2.Il successivo tentativo di suplex dall’apron di Johnny è però pretenzioso e Aichner rovescia facilmente la manovra e tenta un notevole moonsault con doppio rimbalzo che va a vuoto e Mr. Wrestling connette con la Slingshot DDT e lo schienamento successivo è di pochissimo corto dal 3 vincente. Gargano viene ancora una volta preso al volo da Aicher che mette a segno una notevole combo backbreaker + powerbomb che gli vale un conto lungo; i due si sfidano a centro ring ed è Aichner ad aver la meglio con una tilt-a-whirl backbreaker ma manca il moonsault successivo,Gargano cerca la sua mossa di sottomissione ma Fabian è lesto a bloccarne la zona addominale e a rotolare in un roll up che gli vale la vittoria a sorpresa in una contesa molto divertente.

Vincitore: Fabian Aichner

Drew McIntyre è nell’ufficio di Regal e ha già firmato il contratto per il match titolato e ora lo porta sul ring.

Un Video promo di Aleister Black ci annuncia che darà l’attenzione a Velveteen Drean che sta tanto cercando e i due si sfideranno a Houston.

Nel parcheggio del PC, gli Street Profits fanno i bulli davanti a una Maserati che si scopre esser di Moss e Sabbatelli che chiedono ai due festaioli di levarsi di torno in quanto non al loro livello prima di fare danni alla loro vettura preziosa.

Drew McIntyre fa il suo ingresso sullo stage portando fra le mani il contratto firmato pochi minuti e con la cintura sulla spalla ma viene attaccato alle spalle da Andrade Cien Almas che lo prende a mazzate usando anche il titolo NXT. Zelina gli porge il contratto e lo firma e per render la cosa ancora più chiara, prende la gomma da masticare della sua manager e appiccica il contratto sul petto del campione…la guerra tra i due è ufficialmente aperta.

Nel backstage, l’Iconico Duo è parecchio arrabbiato per la mancata presenza di Billie nel match a 4, ma il tutto con il modo di recitare che avevano Batman e Robin nel 1966, ci mancava solo un indovinello sulle banane a sfera e una imprecazione improbabile. Le due prendono poi il giro il look da pirata di Kairi Sane che, con mini timone in mano, fa veder a loro il suo gomito devastante e le due si zittiscono subito. E ovviamente settimana prossima avremo Sane vs Kay come conseguenza di questo siparietto.

Match 3: NXT Tag Team Championship Match: Sanity vs Authors of Pain (2,5 / 5)

Dato che il resto del team è bannato dal bordo ring, per i campioni in carica si presentano Eric Young e Alexander Wolfe che fra l’altro è la formazione che si è guadagnata le cinture. Anche gli AOP sono senza il loro mentore a bordo ring e sembrano molto impazienti di riandarsi a prender le cinture. Parte Young con Akam e il leader dei Sanity fa di tutto per non subir troppo lo strapotere fisico degli avversari e riesce a chiudere Rezan all’angolo prima di lavorare in coppia con Wolfe, che però finisce schiantato contro il paletto avversario e quindi passa in difesa per non perder subito il controllo del match. Buon ritmo della contesa con cambi continui degli AOP per mantenere altro il volume di fuoco sull’avversario e non permettere il rientro sul ring di Young, usando anche le prese al collo per stancare Wolfe. Buona manovra combinata degli sfidanti che ottengono un conto di 2 e non sembrano intenzionati a mollare la preda ma Wolfe riesce a reagire e con un big boot abbatte Rezan e dà il cambio al fresco Young che non si risparmia negli attacchi e colpisce con la jumping neckbreaker a cui fa seguire il flying elbow che vale solo un 2. I Sanity sembrano ora in controllo e anche Young colpisce dal paletto con un braccio teso e mettono a segno una manovra combinata il cui conteggio successivo viene bloccato da un tempestivo intervento di Rezan che dispensa lariat per tutti. Il match diventa una rissa e gli AOP vanno per il Supercollider che va a segno, cosi come la successiva Last Chapter su Young ma al momento dello schienamento arrivano gli Undisputed Era e scatta la squalifica.

Vincitori per squalifica: Authors of Pain, Sanity rimangono NXT Tag Team Champions.

Cole, Fish e O’Reilly ne hanno per tutti e dalle retrovie arriva Killian Dain ad aiutare i suoi sodali ma finisce anche lui vittima della supremazia numerica degli invasori; arriva anche Roderick Strong che però sembra non voler colpire e mostra il polsino datogli settimana scorsa e lo indossa dimostrando di essersi alleato con loro, ma in realtà è uno scherzone e colpisce Cole, gli AOP aiutano Roderick a liberare il ring e Strong lancia il polsino in faccia agli Undisputed che son ripiegati tra il pubblico.

Regal arriva di gran carriera sullo stage e dice che non ne può più di questo caos e dice che a Houston le cose verranno risolte una volta per tutte: Sanity vs Undisputed Era vs AOP con Roderick Strong in un match a 3 squadre ma con una stipulazione che non si vede da 20 anni, con 2 ring e una gabbia di acciaio. Signori, preparatevi ai War Games! Reazioni dei Team: Sanity contenti, AOP e Strong che se ne fregano tanto basta che ci sia da menare, Undisputed Era terrorizzati e la faccia di Cole è tutta un programma.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6,5
Qualità promo
6,5
Evoluzione storylines
7,5
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.