Maggio arriva, il tempo primaverile è sempre più pazzerello ma come vostra certezza rimane NXT per la nuova puntata settimanale. Prima della sigla, meeting nel backstage per gli Undisputed Era che ci voglion convincere di esser un gruppo di generosoni, data la chance data settimana scorsa a Oney Lorcan e la lezione rifilata a Danny Burch e stasera Roderick Strong sfiderà il suo ex compagno Pete Dunne e quello che gli ha fatto a Takeover sarà ricordato come solletico rispetto a ciò che lo aspetta sul ring oggi.

Pubblicità

Sigla e entriamo alla Full Sail University dove Mauro è solo con Percy in quanto McGuinness è a casa in permesso parentale dato che gli è nato un bimbo da poco. Intanto noi partiamo col primo match di serata.

Match 1: Kairi Sane vs Shazza McKenzie (2 / 5)

La nostra piratessa preferita sfida una delle nuove arrivate al Performance Center, l’australiana Shazza, che come caratteristica ha quella di indovinare tutte le theme song. Battute e giochi di parole orrendi a parte, il match è praticamente senza storia e Sane ha vita facile, connettendo con tutte le sue trademark moves e chiudendo con l’Insane Elbow senza manco aver sudato troppo.

Vincitrice: Kairi Sane

Kairi esulta ma sul ring arriva spedita Lacey Evans microfono alla mano e arrivata sul ring si scusa per come l’ha trattata sino ad ora dicendo che si merita il posto a NXT e spera che le sue scuse vengano accettate. Lacey tende la mano ma Kairi ha dei dubbi e quindi Evans la stende con un cazzottone che lascia la giapponese ko al tappeto.

Rivediamo l’infame attacco di settimana scorsa di Ciampa nei confronti di Gargano che ha mandato Mr. Wrestling dritto alla più vicina unità medica ospedaliera. Cathy intervista nel backstage Candice LaRae che è ancora sconvolta da quanto successo e per loro non è stato un anno facile con tutti i casini provocati da Ciampa, che speravano fosse finalmente sparito dalla loro vita e non riesce a capire come mai stia ancora dando noia a loro e rivedere le immagini è difficile e nessuno vorrebbe vedere il proprio compagno portato via in barella.. Candice comincia a singhiozzare e deve lasciare l’intervista anche perché deve prepararsi al suo match di stasera contro Bianca Belair.

Video promo per Lars Sullivan, che si dice pronto a far partire la sua era di distruzione su NXT.

Match 2: Street Profits vs TM 61 (2 / 5)

Pubblico carico per la sfida tra due dei tag team più apprezzati dal pubblico della Full Sail.Parte molto bene Montez Ford che non sfigura come atletismo vicino agli avversari australiani e aiutato da Dawkins abbatte gi avversari con un doppio dropkick. Miller evita lo splash al paletto di Dawkins e riesce a riportare il suo team in partita lavorando come sempre bene in maniera combinata con Thorne e ottengono un conto di 2, Il match rimane sul filo dell’equilibrio e Ford sembra avere la meglio dopo un paio di buoni attacchi ma si ritrova incastrato in un pin di Miller che si appoggia le corde e viene anche aiutato da Thorne a tener il piede sulla corda e ottenere il pin vincente.

Vincitori: TM 61

Vediamo gli Heavy Machinery e i War Raiders a confronto in una schermata statistica e poi un video ci va vedere quanto accaduto in queste settimane tra i due team e settimana prossima li vedremo sfidarsi sul ring in un match di sicuro peso, vista la mole dei 4.

Kassius Ohno viene intervistato sull’affaire Ciampa-Gargano dato che conosce bene entrambi e Kassius dice che Ciampa è un codardo e un opportunista ed è davvero dispiaciuto per quanto accaduto a Johnny che è un suo amico e non vede l’ora di dare una lezione a Ciampa per fargli capire cosa sia il rispetto.

Match 3: Patrick Young vs Kona Reeves (1,5 / 5)

Eeeee si, Kona Reeves è una brutta copia di John Morrison, The Rock e Coso messi assieme ma male, con anche l’iperattività non richiesta di Mojo Rawley. Il match è ovviamente uno squash ma di quelli brutti e noiosi dove Reeves non riesce a rendersi interessante per un secondo, con uno stile di lotta frenetico che non c’entra nulla col personaggio del figo bello e unico che invece dovrebbe esser molto più rilassato e avrà detto 12 volte in 3 minuti “I’m the Finest” cosa che non sopporto minimamente. Anche la finisher, una Samoan Drop modificata, è anonima, ma almeno non è un calcio in corsa.

Vincitore: Kona Reeves

Parlando di cose decisamente più interessanti e carismatiche, video promo di EC3 che si dice pronto a farsi valere e settimana prossima debutterà nella puntata settimanale ed è pronto a far diventare NXT il suo show ovvero NX3.

Dakota Kai, con taglio nuovo di capelli ma non riesco a ricordarmi chi mi ricorda,viene intervistata fuori dal PC dicendo che ora ci sono un sacco di possibilità date le tante promozioni ma non vuole parlare di Baszler, ma viene interrotta da Vanessa Bourne che dice che al suo posto avrebbe preso la campionessa NXT a sberle dato che non ha paura di nessuna. Dakota dice che di certo non ha paura di Vanessa e la Bourne se ne va piuttosto stizzita.

Match 4: Candice LaRae vs Bianca Belair (2 / 5)

Candice sembra decisamente meno carica e concentrata del solito,forse ha ancora negli occhi quanto successo al marito. Bianca sembra percepire lo status mentale dell’avversara e domina la prima fase del match ma Candice si riprende e ottiene un conto di 2 dopo una culla a seguito di una headscissor. Bianca sembra però decisamente più sul pezzo e mantiene il controllo della contesa, alzando l’avversaria come se fosse un bilanciere e lanciandola contro il paletto prima di imprigionarla in una torture rack. LaRae riesce a uscire dalla dolorosa presa e prova una reazione attaccando all’angolo e mettendo a segno un missile dropkick dal paletto, ma il suo tornado DDT viene bloccato da Bianca che mette a segno la sua alley oop e guadagna una preziosa vittoria per le posizioni alte della divisione femminile.

Vincitrice: Bianca Belair

Settimana prossima: EC3 vs Raul Mendoza, Tommaso Ciampa vs Kassius Ohno e il già annunciato War Raiders vs Heavy Machinery.

Match 5: Pete Dunne vs Roderick Strong (3 / 5)

Ottima accoglienza per il campione UK, mentre Roderick ovviamente si fa scortare sul ring da Cole e O’Reilly. Dunne lascia i convenevoli a casa e parte subito all’attacco con una serie di pugni e forearm che costringe Strong alla fuga fuori ring ma Pete lo attacca con un forearm volante dall’apron che va a segno. Roderick si deve rifugiare nei suoi amati backbreaker una volta tornato sul ring per poter almeno prender fiato dagli attacchi dell’avversario ma Pete sembra davvero inarrestabile e deciso a vendicarsi del tradimento ma riprova per la seconda volta l’attacco dall’apron che viene questo giro intercettato con un gran dropkick di Strong che si prende il primo vantaggio dell’incontro facendo finire l’avversario di schiena contro lo spigolo del ring. Il membro degli Undisputed Era decide di bloccare la contesa a terra e si permette anche qualche sfottò nei confronti di Dunne concentrando gli attacchi su schiena e braccia dell’avversario e ottenendo un paio di conteggi di 2. Pete riesce a reagire parando un paio di attacchi e mettendo a segno un bel x-plex e riportando la sfida sullo striking dove è sicuramente dotato e con uno step up enziguri e uno stomp sul gomito di Strong riesce a metter a segno danni considerevoli, ma viene bloccato fra le corde da Roderick che ottiene un altro 2 dopo un altro backbreaker. Match molto fisico e duro con i due che tirano fuori l’artiglieria pesante e Dunne che si inventa una sleeper dal nulla che diventa armbar dopo poco e da cui Strong esce a fatica;Pete prova ad attaccare dalla terza corda ma viene bloccato da Strong che lo raggiunge e mette a segno una ottima Avalanche Olympic Slam che vale però solo un conto di 2.Dunne non molle e cerca di spezzare le dita all’avversario prima di ripartire alla carica con un release German Suplex e mette a segno la Bitter End ma al momento del conteggio ovviamente Cole e O’Reilly entrano sul ring facendo scattare la squalifica.

Vincitore per DQ: Pete Dunne

Gli Undisputed continuano l’attacco ma ad aiutare Dunne arrivano Oney Lorcan e Danny Burch che aiutano il campione UK a far piazza pulita del ring e Pete tira persino una scarpa a Cole al momento della fuga dei suoi odiati nemici.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6
Qualità promo
6
Evoluzione storylines
7
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.