Main event da urlo per la puntata odierna di NXT; Finn Balor dovrà infatti difendere la sua cintura contro Apollo Crews. Chi uscirà vincitore? Report a cura di Marsupilami

Pubblicità

 

Prima della sigla, video di presentazione del match titolato di stasera, dove Apollo Crews sfiderà Finn Balor per il titolo NXT.

Entriamo quindi alla NXT Arena che sembra carica per la serata..e il primo ingresso aumenta l'entusiasmo del pubblico!

Match 1: Asuka vs Cameron(2/5)

Pubblico in delirio per la giapponese che entra con un bellissimo e caratteristico kimono tradizonale. Decisamente meno felice invece è la reazione per Cameron, che se non sbaglio è alla prima apparizione qui a NXT e viene accolta con i cori che le ricordano che farà una brutta fine. L'ex ballerina di Brodus Clay tenta il ceffone di sfida, ma Asuka lo ribalta in una cross armbreaker da urlo, dimostrando in una sola mossa tutto il suo potenziale tecnico.Cameron, con dei riflessi viola discutibili, ci mette almeno buona volontà e prova a far uso di tutti i trucchi classici delle heel per provar a giocarsela, compresa la headlock della noia di Orton, ma Asuka alla prima occasione la percula nei modi e comincia a colpirla con degli hip attack violenti e delle striking combination di potenza, della serie se le culate sono fatte con quell'energia e quella forza sono una mossa sensata. La giapponese sembra divertirsi molto sul ring nel trovare modi per colpire in maniera creativa l'avversaria e applica senza grossi problemi la sua Asuka Lock che le vale la agile vittoria.

Vincitrice: Asuka

Rivediamo l'attacco di Dash & Dawson nei confronti di Enzo e Colin della scorsa settimana, e nel backstage Carmella rivela a Tom che Colin Cassidy ha una forte distorsione al ginocchio e starà fuori qualche settimana; arrivano ovviamente Dash &Dawson che prendon in giro i loro avversari ma Carmella promette vendetta appena possibile e poi se ne vai. Il duo resta nell'area interviste e annunciano che settimana prossima avranno finalmente la possibiltà di andare contro i Vaudevillains per i titoli. Per completare il quadretto, i due lasciano a Tom come regalo da dare ai campioni una sedia a rotella, perchè English e Gotch ne avranno bisogno dopo aver perso le cinture.

Promo registrato per Jordan e Gable che si vantano dei loro recenti risultati e Chad dice che devon lavorare per esser presto riconosciuti come il miglior tag team del mondo, ma Jason lo sgrida dicendo che non deve usare queste parole…e un saluto a Haas e Benjamin. I due concordano che per farsi notare devon sfidare il migliore tag team della storia di NXT, ovvero gli Ascension e in sostanza lanciano una sfida aperta a Konnor e Viktor.

Match 2: Bull Dempsey vs Angelo Dawkins(1/5)

Ma no han cambiato la musica a Bull, l'unica cosa decente che aveva! Angelo Dawkins ha ufficialmente rubato tutto quello che poteva dai migliori giocatori NBA, a parte la grandiosità del nostro unico e solo MVP ovvero Stephen Curry. Il match è il più classico degli squash match, in cui Angelo prova a far veder qualcosa delle sue abilità ma viene bloccato dalla massa di Dempsey che vince con una Banzai Drop dalle corde. In tutto ciò la cosa più interessante è Sawyer Fulton che, dopo l'ennesima sconfitta, lascia il suo compagno solo sul ring.

Vincitore: Bull Dempsey

Torniamo da Tom che consegna ai Vaudevillains la carrozzina omaggio dei loro futuri sfidanti. English non la prende per nulla bene ma sanno che Dash & Dawson son pericolosi ma sono pronti ad affrontarli e batterli; Gotch aggiunge che i loro avversari non sono gentleman e sfruttano ogni trucco possibile ma ciò non gli sarà per nulla d'aiuto perchè sono pronti a mantenere i titoli. Aiden chiude il promo lanciando lontano la sedia a rotelle.

Apollo Crews nello spogliatoio si sta concentrando in vista del match per il titolo che sarà il nostro main event di puntata.

Tom questa volta ha nella sua zona intervista come ospite Bayley, alla quale chiede se ha trovato due compagni per la sfida lanciatele da Alexa Bliss la scorsa settimana per un match 3 vs 3. La campionessa NXT ha scelto, ma dio tra tutti, proprio gli Hype Bros che arrivano a fare casino come sempre. I tre sembrano comunque sulla stessa lunghezza d'onda e quindi la settimana prossima faranno squadra assieme.

E quando pensi che la vista di Mojo sia come sempre il male assoluto…eccallà…

Match 3: Eva Marie vs Marley(sv)

Ma non potevi perderti in Francia? C'è una sosia di Eva in prima fila e vi giuro non ho idea se fosse uomo o donna ma era più sexy dell'originale. E non venitemi a dire che è gnocca, la ragazza contro di lei è 20 volte più carina e per dire in 2 mosse fa decisamente meglio di quella roba imbarazzante con i capelli rossi. Il big boot con cui stende Marley è al limite del guardabile, cosi come la sua presumo nuova finisher, una Paydirt a altezza nano. E no, la cintura te non meriti di vederla manco in fotografia, neanche nei videogiochi.

Vincitrice: Eva Marie

Di nuovo da Tom che è con Emma e Dana a cui chiede, specie alla prima, se ha paura di Asuka. Emma non si dice spaventata, la rispetta ma non le piace come sia sempre sorridente e strafottente; Dana concorda con l'amica e, avendo poco rispetto per la sua salute, vorrebbe persino tornare sul ring con lei; l'australiana dice che deve attender perchè ora è il suo turno di dare alla giapponese un degno benvenuto a NXT.

Finn Balor si prepara, il main event è già qui e ci aspetta un match lungo amici, mettetevi comodi!

Ci viene comunicato che per lo special di Londra, a cui putroppo non sarò presente, HHH ha chiamato Lemmy e ha gentilmente ricevuto in dono la clamorosa Ace of Spades come canzone dell'evento.

Match 4: NXT Championship match: Apollo Crews vs Finn Balor(3/5)

Pubblico caldo per l'ingresso sia dello sfidante che del campione; a differenza dei live event, non abbiamo la visuale nella gorilla position prima di entrare in scena ma, con azzeccata scelta registica, durante le presentazioni sul ring sono in un cono di luce, cosa che fa molta atmosfera e rende subito l'idea di match importante.

Prima fase di studio molto rapida e Apollo sembra più sul match con il suo stile veloce, ma Balor riesce a stare al passo ed è lui questa volta a voler tener controllato il ritmo ma Crews con un bel Delayed Suplex riesce a prender il primo vantaggio, ma la contesa è molto equilibrata e incerta, con diversi rovesciamenti di fronte. Finn cerca in ogni modo di tener la battaglia al tappeto, dove sa di avere un vantaggio nei confronti di Apollo, che ha nel wrestling puro la parte debole del suo comunque impressionante arsenale. Non appena sale la velocità, infatti, Apollo sembra decisamente più a suo agio e tenta anche l'attacco dal paletto, ma il campione lo fa cadere fuori ring con un enziguri e poi lo raggiunge con il suo classico volo sopra le corde.

Finn sembra aver trovato il bandolo della matassa e prova ad attaccare con più decisone, ma Crews è scaltro a usare la maggior forza non appena possibile per bloccare ogni tentativo di attacco deciso; Balor comunque riesce a connettere con la Slingblade per prendersi un vantaggio ma il calcio all'angolo viene bloccato da una clothesline di Apollo, che va per la combo Gorilla press + Standing Moonsault ma l'attacco acrobatico viene bloccato dalle ginocchia del campione che riesce a metter a segno la Bloody Sunday che gli vale solo un conto di 2. Ormai acceso, Balor riesce a colpire con il doppio dropkick all'angolo e tutto sembra pronto per la Coup de Grace, ma Apollo è svelto a levarsi e a centrare l'avversario con un bicycle kick a cui Balor risponde con il Pele kick che lascia entrambi i contendenti al tappeto. Mentre Apollo si rialza, arriva non invitato Baron Corbin che attacca deciso Crews facendo scattare la squalifica.

Vincitore per squalifica: Apollo Crews, Finn Balor mantiene il titolo NXT.

Corbin continua il suo pestaggio ai danni di entrambi i lottatori, anche se il suo obiettivo principale sembra Crews, che viene lanciato contro i gradoni più volte. Balor prova a fermare il lupo solitario ma si trova presto a mal partito, ma ad aiutarlo arriva Samoa Joe che riesce a scacciare Baron dal ring prima che faccia danni maggiori.Il samoano resta sul quadrato con Balor e lo attacca impovvisamente, anche se non sembra del tutto convinto delle sue azioni; Joe attacca il campione ripetutamente all'angolo e poi lo stende con la Muscle Buster, prima di andarsi a prender la cintura a bordo ring e lasciarla sul corpo esanime del campione.

Voto puntata: 6,5/10

Cosa mi è piaciuto: puntata che era basata sul main event e il match è stato sicuramente buono, Balor e Crews han fatto vedere bella chimica e buone combinazioni, è mancato un pò di storytelling ma come antipasto per sfide future tra i due è stato sfizioso e con la voglia di volerne di più. Il finale sporco con l'interferenza ha senso e ora, dato il turn di Joe, vedremo se si andrà verso due faide separate o un match a 4 in quel di Londra. Per il resto, Asuka ha dimostrato di avere tanto di quel talento anche in un match corto e semplice come quello contro Cameron, che per jobbare a random va benone. Discreta anche la costruzione per il match titolato di coppia di settimana prossima e buono anche il promo di Jordan e Gable, entrambi un pelo più sciolti del solito davanti alle telecamere.

Cosa non mi è piaciuto: lo squash di Bull inutile e senza scopo. Su quell'altra davvero non ci sono più parole per commentare l'incapacità di provocare qualsiasi emozione che non sia il disgusto e il ribrezzo.

E' tutto, a settimana prossima!

 

Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.