Puntata intensa di NXT, con le cinture di coppia in palio in un Tornado Tag Team Match! Per il risultato, leggete il report di Simone "Marsupilami" Saleri

Pubblicità

Dopo la sigla partiamo subito con l'azione, e sono le signore a aprire le danze!

Match 1: Summer Rae vs Bayley(2/5)

Come sempre la bionda ballerina si porta la sua amichetta Sasha "magliachemifalepoppe" Banks a bordo ring e le due si scambiano tiare in segno di pace, ma non da meno Bayley si porta come assistente e rinforzo Natalya.

Contesa molto rapida e intensa, con Summer che intelligentemente usa le sue lunghe leve e i passi di danza per prendere il comando delle operazioni,per poi passare a mosse di sottomissione per indebolire l'avversaria. Bayley reagisce con la solita energia e mostrando anche delle buone mosse dal paletto e riesce a colpire con il suo Hug Suplex che gli vale la vittoria a sorpresa, fra l'altro la sua prima da lottatrice singola a NXT.

Vincitrice: Bayley

Devin Taylor è nel backstage con Xavier Woods, che si dice entusiasta per apparire nell'episodio 200…peccato sia il 203 e quindi il baffetto di colore vorrebbe andarsene per tornare al 300 ma Devin la ferma perchè ha avuto parola che Kane vuole parlargli e gli ha assegnato un avversario a sorpresa per la serata;il ragazzo dice che è pronto in quanto, come da maglia realmente indossata, IT'S OVER NINETHOUSAND!!

Ndr: maglietta geniale e tempo comico azzeccato, questo è il Woods che mi piace!

Stasera: Tornado Tag Team Match per i titoli di coppia tra gli Ascension e Hunico & Camacho

Match 2: Aiden English vs Colin Cassidy(2/5)

Colin è veramente incavolato al suo ingresso sul ring,visto il finale del concorso di canto di settimana scorsa. Solito ingresso cantato dell'artista che però per la prima volta riceve più fischi che applausi.

Cassidy parte a bomba, menando l'avversario facendo lo spelling di SWAFT,ma Aiden è abile ad approfittare dela prima disattenzione del rivale per provare a prendersi dei vantaggi. La contesa è veloce ma l'artista riesce a colpire in maniera efficace il ginocchio del nemico prima di colpirlo con la Director's Cut che vale la vittoria.

Vincitore: Aiden English

Ancora backstage con Devin e stavolta l'ospite è Aiden English che, vestito con polo marroncina chiusa fino al collo e capelli legati, sembra uno studente sfigato di matematica( con tutto il rispetto eh!) L'intervistatrice comincia a chiedergli del suo lumberjack match contro il campione NXT dell'episodio 200 quando all'inglese suona il cellulare e a chiamarlo è Tyler Breeze, che si trova a 40 cm di distanza dalla scena e mette giù dicendo che ha sbagliato numero. A logica domanda del perchè chiama a cosi breve distanza, Breeze dice con altrettanta logica che in quel modo non deve vedere la sua brutta faccia ma può veder i suoi biondi capelli; comunque il modello voleva chieder scusa per ciò che è successo nel Lumberjack match. I due cominciano a battibeccare sul di chi sia la colpa,con Adrian che vuole giocare al gioco dello sberlone in faccia a sorpresa (a voi cogliere a che telefilm si ci è riferiti!)fino a quando si accordano per un match per la settimana prossima. Dopo che l'avversario si è allontanato, Breeze chiosa dicendo che più che la gravità,è stata madre natura a dimenticarsi di Neville…

Ndr: sto ridendo di gusto, segmento decisamente divertente!

Match 3: Xavier Woods vs??

Ribadisco, il titantron di Xavier con lui truccato da tartaruga ninja è clamoroso. Dovrebbe entare il suo avversario, ma al suo posto entra quel bell'omino di Kane in giacca e cravatta, e persino con gli occhialetti da secchioncello. Il direttore del personale fa i complimenti per come si sta comportando a RAW(dove ricordiamo non fa altro che ballare con le culone) ma il suo atteggiamento nel backstage non è stato impeccabile dato che grazie alla sua petizione Big Show è tornato a roster(CONTINUITY ALERT! Si ricordano qualcosa che tutti avevam dimenticato!). L'Autority non si è dimenticato di tutto ciò, e come punizione il suo avversario sarà…

Match 3: Xavier Woods vs Alexander Rusev(2/5)

Il bestione bulgaro è ovviamente accompagnato da Lana, che però non ci delizia con i suoi Li Magna che tanto son piaciuti a voi lettori.

Xavier prova a metterla sulla velocità ma viene distrutto da Rusev con la sua impressionante Samon Drop, prima di proceder con i suoi attacchi potenti ma sempre ben delineati per aprirsi la strada verso la Camel Clutch. Il lottatore di colore ci prova in ogni modo a mettersi in ritmo e prova a colpire con la Lost in the Woods, ma il bulgaro respinge gli attacchi e lo chiude nella sua morsa micidiale che gli vale la vittoria.

Vincitore: Alexander Rusev

Torniamo a settimana scorsa, quando Kofi "zompozompo" Kingston è stato intervistato proprio dopo esser stato sconfitto dal bruto bulgaro. In pieno stile Mazzarri, Kofi dà colpa a qualsiasi cosa per la sconfitta, anche se si prende una dose di colpa per aver sottostimato l'avversario e chiede la possibilità di aver un rematch in cui non farà lo stesso errore.

Match 4: Tyson Kidd vs Baron Corbin(1/5)

Baron Corbin è molto più grande e grosso di Tyson Kidd e imposta tutto il match per sfruttare questo mismatch e dimostra di poter stare sul ring, in un buon mix di forza e tecnica. Ovviamente manca di esperienza e su questo fa invece leva il buon Tyson che riesce a ribaltare la situazione anche grazie alla tecnica e alla velocità e porta a casa la contesa con un bel neckbreaker dal paletto.

Vincitore: Tyson Kidd

Match 5: Tornado Tag Team Match for the NXT Tag Team Championship: The Ascension vs Hunico & Camacho (3/5)

Tornano le BMX dorate per i messicani dopo tanto tempo, mentre i campioni mantengono il solito ingresso d'atmosfera. In un tornado match tutti e 4 i lottatori sono insieme in azione, che quindi tende ad esser molto caotica e ricordare le scazzottate di strada e infatti i 2 big man si menano in un angolo e i due più leggerini nell'altro. Le prime mosse tecniche son dei messicani che una combo powerbomb+legdrop vanno vicini allo schienamento su Viktor.

Dopo il break ci si mena fuori ring e vengono usate anche le bici per arrecare danni ai campioni, che devon ricorrere a una doppia powerbomb per rimettersi in carreggiata.L'azione rimane molto caotica e senza un vero filo logico con le due squadre che giocano in coppia per ottenere il risultato vincente. Hunico va vicinissimo alla vittoria dopo un Moonsault di rimbalzo dalla seconda corda prima e con una combinazione di coppia dopo, ma poi esagerano con le mosse acrobatice e Camacho viene steso da un uppercut di Viktor mentre stava volando fuori ring, lasciando cosi il socio solo nel ring che quindi cade vittima della Fall of the Man che vale la conferma delle cinture.

Vincitori e ancora NXT Tag Team Champions: The Ascension

Voto puntata: 6,5/10

Cosa mi è piaciuto: discreta puntata di NXT con diversi match carini che portano avanti le storyline secondarie dello show. Va dato merito ai 2 segmenti nel backstage di esser stati veramente divertenti e mi hanno strappato dei sorrisi convinti. Il main event è stato fin troppo caotico ma si son viste buona manovre, e tutto sommato meritata la conferma dei campioni. Anche la scelta di Rusev come braccio armato di Kane è stata sensata, ed è sintomo della fiducia nell'atleta bulgaro.

Cosa non mi è piaciuto: abbastanza inutile il match di Kidd, poteva esser elisso e si poteva dare più tempo a English e Cassidy, che stavano dimostrando buona chimica nel poco che si è visto.Ah, anche niente Renee Young che è sempre male.

Questo è tutto, ci vediamo settimana prossima ma …

 

 

 

non manca qualcosa? Sapete quale è la sorpresa in cui parlavo nel titolo? Bhè..andate a rivedere la card postata nelle news sullo show di oggi e trovate cosa non c'è stato…giuro non l'ho eliminato io!

E fischiettando il disco samba dalla gioia per non aver visto quel match, vi saluto e vi dò davvero l'appuntamento a settimana prossima!

Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.