Continua il torneo di coppia in onore di Dusty Rhodes con un main event d'eccezione, Finn Balor e Samoa Joe affrontano i Lucha Dragons! Report a cura di Marsupilami

Pubblicità

 

 

Dopo la sigla entriamo alla NXT Arena, e ci annunciano che il main event non si è svolto qui ma a Providence, Rhode Island( e non mi chiedete perchè ricordo a memoria in che stato sia), e vedremo il match di primo turno del torneo di coppia tra i Lucha Dragons e la strana coppia Finn Balor e Samoa Joe, ma qui a Orlando apriamo con le ragazze.

Match 1: Carmella vs Payton Royce(2/5)

Buona l'accoglienza per la ragazza di Staten Island, mentre viene concesso l'ingresso ufficiale anche alla Royce, che fa parte della folta colonia aussie che ha preso sede in quel di NXT.Inizio abbastanza base con un pò di chain wrestling e di scambi di backslide,fatti abbastanza bene anche se a ritmo ridotto, e con una certa sportività tra le due. Bello il moonwalk di Carmella per sfuggire a un colpo avversario, ma la socia di Enzo e Colin resta comunque leggermente imprecisa nell'esecuzione delle mosse, nonstante si vedano buoni passi avanti. La Royce si vede che è più esperta e smaliziata e blocca l'avversaria in una prolungata headlock, ma Carmella reagisce con una bella headscissor e riparte all'attacco con le cariche al paletto prima di infliggere lei stessa una lunga presa alla testa dell'avversaria. La Royce non molla e attacca con un paio di originali calci in rotazione e va vicina alla vittoria dopo un crossbody.Carmella riesce a eseguire una bel STO a cui collega la sua mossa di sottomissione e porta a casa la vittoria

Vincitrice: Carmella

Nel locker room, Joe e Balor si caricano in vista del loro match contro i Lucha Dragons e il samoano ricorda al campione di non dimenticare la sua cintura.

Diretta Wrestling ci fa vedere gli highlights di un paio di match del primo turno del Dusty Tournament che si son svolti negli house show; nello specifico, Enzo Amore e Colin Cassidy hanno battuto Angelo Dawkins & Sawyer Fulton, nell'evento che vide lo sfondamento del soffitto di testa da parte di Finn Balor. Inoltre Dash and Dawson hanno avuto la meglio su Elias "cantante impegnato con la sciarpetta" Sampson e Tucker Knight.

Di solito non commento le pubblicità, ma le nuove puntate sulla Attitude Era con nuovi commenti di Eric Bishoff meritano attenzione e spero arrivino presto sul Network.

Solito promo per Nia Jax.

Match 2: Dusty Rhodes Tag Team Classic – First Round : Tyler Breeze & Bull Dempsey vs Johnny Gargano & Tommaso Ciampa(2,5/5)

Solito ingresso e solita accoglienza per Tyler, mentre a Bull han pure tolto l'accappatoio ed è tornato il solito Bull, a parte i sorrisetti e prende in giro la posa alle corde del suo socio. Buona anche l'accoglienza per i due indies sensation. Noto che han cambiato il logo del torneo, e sinceramente preferivo l'altro, anche se questo ha un non so che di anni 80 che ci può anche stare.Breeze prova a far lo spaccone ma si prende na pizza alla Bombolo in faccia da Ciampa che lo costringe a chiedere il tag immediato. Tocca quindi a Bull che fa valere la sua stazza prima di ridare il cambio. Gargano entra nel match in maniera spettacolare con una spear attraverso le corde e in generale ha uno stile molto dinamico. Ciampa ha un modo di lottare più diretto ma non per questo meno efficace e cerca di abbattare in ogni modo Dempsey, che reagisce e riesce utilizzando il suo peso a liberarsi e metter a segno alcuni colpi, ma commette l'errore lanciandosi sulle corde di far volare fuori ring Breeze, si distrae per il danno fatto e permette a Johnny e Tommaso di connettere con una doppia pin combination di vincere e passare a sorpresa il turno

Vincitori: Johnny Gargano & Tommaso Ciampa

Ovviamente nel post match Breeze se la prende con Bull menandolo sul ring e stendendolo definitivamente con il Supermodel Kick.

I Lucha Dragons sono anche loro pronti per entrare nel torneo, con Sin Cara che parla in spagnolo e Kalisto che fa il traduttore simultaneo e i due son pronti a sfidare Joe e Balor e sputeranno fuoco e fiamme dando il loro massimo.

A Devin tocca intervistare Dana Brooke che è infastidita dal fatto che deve vedersi Bayley come campionessa femminile nonostante l'abbia battuta in precedenza e vuole esser presa sul serio come lottatrice come molta gente pensa ed è disgustato da questi pensieri e ha declinati inviti a gare di body building perchè è pronta a tutto per dimostrare di esser pronta ad andare per il titolo. Non manca alla fine la solita pacca sulla testa all'intervistatrice, e prima o poi si ribellerà a questi soprusi me lo sento..

Bel video su The perfect 10 Tye Dillinger

Match 3: Billie Kay vs Dana Brooke(2/5)

Anche a Billie viene dato l'ingresso dalla rampa e, per quanto generico sia, si tratta di un passo in avanti. Qualche applauso e coro per l'ingresso invece di Dana, in controtendenza con quanto sentito nelle ultime settimane. Billie prova a metter in difficoltà Dana grazie alle sue lunghe leve, ma la autoproclamata Total Diva ha sempre il controllo della contesa usando la sua forza e il suo atletismo, non facendo magari nulla di eccezionale ma, dopo aver visto per due settimane Eva Marie, sembra di vedere Steamboat con i capelli argentati, ovvero quello di qualche anno fa. Billie mette a segno qualche calcio interessante ma Dana è abile a risponderle a tono e a chiuder rapidamente la contesa con la sua finisher.

Vincitrice: Dana Brooke.

Devin è con Apollo Crews che è contento di aver debuttato alla NXT Arena e che è nata la Apollo Nation, ovvero i suoi tifosi, e grazie a loro porterà la rivoluzione a NXT.

Prima del main event, vediamo come Bayley ha ospitato al Performance Center Izzy,la bambina che è sempre in prima fila agghindata allo stesso modo del suo idolo, e la prossima settimana la nuova campionessa femminile sarà alla NXT Arena per la prima volta dalla conquista della cintura.

Match 4: Dusty Rhodes Tag Team Classic – First Round : Lucha Dragons vs Finn Balor & Samoa Joe(3/5)

E andiamo alla Dunking Donuts Arena, l'unico palazzetto che si può intingere nel caffèlatte, per il match registrato prima di Smackdown qualche settimana fa. Buona l'accoglienza per i messicani, e fa molto strano vedere Joe in un ambiente WWE alla Smackdown, e fa rimpiangere non sia successo qualche anno fa. Purtroppo al commento ci sono Rich Brennan e soprattutto l'irritante Jimmy Uso, una roba da far rimpiangere Trapattoni.Ottima l'accoglienza per il campione NXT, che sfodera un giacchetto alla bullo di periferia con tanto di collo alzato che spero non vedremo mai più. Prolungata fase di mat wresting iniziale, con Sin Cara che tiene bene testa a Balor, che però alza il ritmo della contesa per mettersi a suo agio e spedisce fuori ring entrambi gli avversari, per poi volargli sulla testa e sopra le corde.

Il match è equilibrato e ben lottato, con i messicani che cercano di far valere la maggiore esperienze e chimica di squadra e vanno vicini alla vittoria dopo una bella manovra acrobatica di coppia. Balor subisce per qualche minuto ma poi con un Pele Kick si libera dalla morsa nemica e dà il tag a Joe che fa valere la sua combo unica di stazza e agilità per far piazza pulita. Sin Cara non molla però e con un Tornado DDT prova a restare nel match e poi con un bellissimo Springboard Moonsault mette fuori gioco l'accorrente Balor; commette però l'errore di salire sul paletto, cosa che permette a Joe di colpirlo prima con dei pugni e poi di cercare la Muscle Buster che fallisce. Sin Cara sente il tag cieco di Kalisto e allora si lancia fuori ring a bloccare Finn mentre il suo compagno con una ottima Standing Hurracanrana va vicinissimo alla vittoria. Il razzente messicano tascabile prova l'attacco in corsa ma viene asfaltato dalla STJoe che è viatico per la Musclebuster e la Coup de Grace di Balor che vale la vittoria e il passaggio del turno dove, se non ho visto male il tabellone, andranno contro Enzo e Colin.

 

Vincitori: Finn Balor & Samoa Joe

 

Voto puntata: 6,5/10

 

Cosa mi è piaciuto: puntata gradevole passata veloce, bellino il main event che con qualche minuto in più poteva esser anche meglio. Anche il primo tag team match è stato guardabile, con Gargano che mi sembra più adatto di Ciampa allo stile richiesto ad NXT. I due match femminili passabili, nulla di cui strapparsi le veste, ma dimostrano alcuni miglioramenti sia di Carmella che di Dana; specie la seconda sta per lo meno interpretando bene il suo personaggio e dimostra di meritare spazio e tempo per lavorare su di lei.

 

Cosa non mi è piaciuto: che spreco mettere un Breeze in un programma con Dempsey. A me personalmente il fatto che di alcuni match abbiamo visto solo dei brevi pezzi non è dispiaciuto, ma so che potrebbe alterare qualcuno. Date qualcosa da fare a Crews.

E' tutto, ci rileggiamo la prossima settimana!

Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.