Ciao a tutti, sono Bazinga HWF, e questa settimana sostituisco il sempre bravo Marsupilami per il report di NXT. Spero di essere all’altezza.
Il Main Event di questa sera sarà un succulento Three Way Match per decretare il primo sfidante al titolo NXT, detenuto da Adrian Neville.

Pubblicità

Bando alla ciance inziamo. Dopo la sigla si parte subito con il primo match.

Match 1: The Ascension vs Byddy Murphy & Elias Sampson (s.v)

Entrata sempre suggestiva  per il duo dei campioni di coppia. I loro sfidanti sono, per l’ennesima volta, due illustri sconosciuti, i cui nomi vengono neppure annunciati dalla grafica. La Full Sail Arena sembra come sempre molto carica, e prima dell’inizio della contesa si schiera totalmente dalla parte di Konor e Victor. La campanella suona, ed è proprio Victor ad iniziare, mettendo al proprio angolo uno dei poveri jobber, Buddy Murphy, riempendolo di uppercut e chop. L’imponente Konor si prende il cambio, ed inizia a somministrare al suo avversario un numero elevatissimo di pestoni , facendo scaldare la platea, che scandisce ogni colpo con un fragoroso “YAH”,  e al termine della serie di pedate, parte il più classico dei “This is Awesome!”. Victor si prende nuovamente il cambio e, dopo aver fatto cadere dall’apron il non pervenuto Elias Sampson, si prepara per eseguire insieme al suo compagno la loro versione della Total Elimination, che, manco a dirlo, va a segno, portando un’altra vittoria nelle tasche degli Ascension.

Winner: The Ascension

Terminata la contesa, i campioni di coppia prendono la parola, dicendo di avere ormai sbaragliato qualsiasi avversario ad NXT, e che è giunto il momento di qualcosa di nuovo da distruggere. Proprio in questo momento fanno il loro ingresso sullo stage, El Local e Kalisto, team che già la scorsa settimana abbiamo visto in azione. Il wrestler interpretato da Ricardo Rodriguez dice di volere sfidare insieme al suo nuovo partner i due campioni. Al termine del promo, il microfono viene passato a Kalisto, il quale tenta di far partire un coro “Lucha-Lucha-Lucha”, che viene tuttavia ignorato e soppiantato con degli “YAH” in favore degli Ascension. Naturalmente Konor e Victor accettano la sfida.

I campioni di coppia sono veramente molto over alla Full Sail Arena, nonostante il loro status da heel. I loro nuovi sfidanti invece non sono stati percepiti come una potenziale minaccia dal pubblico, che li ha per giunta snobbati, in occasione del coro “Lucha-Lucha-Lucha”, continuando ad inneggiare gli Ascension.

Nel Backstage troviamo la bella Veronica Lane, che intervista uno dei protagonisti del Main Event, Sami Zayn. Il canadese da il benvenuto a Veronica ad NXT, lei, dopo averlo ringraziato, gli chiede come si sente riguardo il match di questa sera. Sami dice che sarà una contesa molto ardua, poiché Tyson Kidd è una top star e Tyler Breeze è più concentrato sull’obbiettivo che mai. Tuttavia lui si sente molto carico e crede che questa sia l’occasione giusta.

Match 2: Alexa Bliss vs Charlotte w/Sasha Banks (2,5/5)

Eccoci giunti alla prima semifinale del torneo per decretare la nuova campionessa femminile. Dapprima fa il suo ingresso la piccolina, ma pur sempre molto carina Alexa Bliss (la ragazza ha un paio di occhi azzurri impressionanti), che ci viene nuovamente presentata come un misto fra una fatina ed una cheerleader. Entra successivamente la favorita Charlotte, accompagnata da Sasha Banks. Suona la campana, e si nota subito l’enorme differenza di altezza fra le due ragazze. La figlia del Nature Boy parte subito tentando di colpire la rivale, che però evita il colpo e si aggrappa alla schiena di Charlotte, la quale se ne scrolla facilmente. Tuttavia la contesa rimane a favore della Bliss, che dapprima colpisce la sua avversaria con una gomitata d’incontro, e dopo un paio di capriole si produce in un buon head-scissor, tramutato in schienamento. Il pubblico è molto attivo anche durante questa contesa, sostenendo entrambe le atlete. Dopo una ginocchiata allo stomaco assestata da Charlotte, inizia il classico dominio heel, che si caratterizza dall’alternarsi di Abdominal Stretch con delle fasi di pestaggio. Vi sono diversi tentativi di Alexa di riprendersi, ma vani. La piccoletta si becca anche due Spezza Schiena. Tuttavia il classico come back del face non avviene, perché dopo il secondo Back Breaker Charlotte esegue la sua variante del Rollin Neck Snap, portandosi a casa la vittoria.
Il match è durato relativamente poco, tuttavia quello che è stato preparato è stato messo in scena in maniera sufficiente. Devo dire che Charlotte si destreggia bene nel ruolo della malvagia, il pubblico molto spesso apprezza il suo atteggiamento. Quasi certamente a Takeover si laureerà campionessa.

Winner: Charlotte

Match 3: Mojo Rawley vs Aiden English (1,5/5)

Ad NXT c’è poco tempo per le pausa, ed infatti parte subito il terzo match. Il primo ad entrare è quella sottospecie di wrestler, chiamato Mojo Rawley. Prima dell’ingresso del sosia di Cesaro (si, English è identico al Castagnoli di qualche anno fa), ci viene mostrato un recap di due settimane fa, che racconta il tentativo di attacco di English ai danni di Rawley, che però era riuscito a cacciarlo.
Finalmente fa il suo ingresso l’Artista che ci delizia con una delle sue straordinarie performance.
La contesa sembra essere subito in mano all’ex giocatore di football, che assesta subito un Cross-Body al suo avversario; tuttavia, tramite un’astuzia, English colpisce Rawley con un calcio e, con un bel Rollin Neck Breaker in corsa, entra in controllo del match. L’Artista inizia a pestare Mojo con calci e pugni, urlandogli “This is my show”. Poco dopo Aiden riesce a portare a segno anche una DDT. Poco però succede l’irreparabile: Rawley inizia il più classico dei come back, eseguendo un braccio teso e una spallata. Inizia così la squallida sequenza finale dell’omone sempre gasato, due Splash all’angolo e le due orrende culate, che vengono addirittura elogiata dai commentatori. 1, 2, 3, e Mojo ottiene la vittoria.
Match durato veramente poco, Aiden English spazzato via in tempo record praticamente. Mi dispiace, poiché lo ritengo un buon atleta. Mojo Rawley, nonostante sia palesemente incapace, continua a ottenere vittorie a ripetizione.

Winner: Mojo Rawley

Match 4: Angelo Dawkins vs Colin Cassidy (1,5/5)

Buona accoglienza per Big Cass, che si dimostra costantemente in controllo del suo alto, grosso e probabilmente inutile avversario. Ad un certo punto inzia a gironzolare fra il pubblico un sempre più ambientalista CJ Parker, che ostenta un cartello che recita da un lato “No Extra Toxins” e dall’altro “This sign is recyclable”. Dawkins prova una reazione, eseguendo anche un dropkick, ma Cassidy riprende immediatamente in mano il pallino della contesa, eseguendo la sua mossa finale, portandosi a casa la contesa. Tutti i commentatori hanno sottolineato più volte i miglioramenti e la condizione di forma di Colin al termine dell’incontro.

Winner: Colin Cassidy

Ci spostiamo nel backstage, dove troviamo JBL alla prese col suo smartphone. Bo Dallas gli si avvicina, mostrandogli un malloppo di lettere, che a quanto sostiene, provengono dai suoi Bolivers, i quali lo rivogliono campione NXT. JBL consiglia a Dallas di dare queste lettere a CJ Parker, così da poterle riciclare, e  aggiunge che se batterà un avversario scelto da lui otterrà un title shot; tuttavia, qualora dovesse perdere, deve abbandonare per sempre NXT. Bo, data la sua megalomania, è convinto che si tratti di John Cena, poiché aveva scambiato la mano aperta di JBL per la taunt di Cena, quando in realtà si tratta del Five di Big E. Dallas sembra felicissimo, poiché ha sconfitto proprio Langston quando è diventato campione NXT. Questo incontro si svolgerà la settimana prossima.

Match 5: Tyson Kidd vs Tyler Breeze vs Sami Zayn (3,5/5)

Ed eccoci giunti al Main Event di questa puntata, l’incontro valido per decretare il primo sfidante di Neville a Takeover. Entra per primo Tyson Kidd, il quale riceva un pop di medio livello. Entra successivamente Breeze, che sembra essere addirittura più tifato di Tyson. Infine fa il suo ingresso Sami Zayn, nettamente il più over dei tre, che riceve il pop più grande della serata. Prima dell’inizio della contesa partono inspiegabilmente dei cori in favore di Yoshi Tatsu, si proprio lui. Mah…
Suona la campana e i tre si studiando, mentre di sottofondo si sentono gli “Olè” per Sami. Tyson scaglia il primo colpo, un calcio a Breeze, poi colpisce Zayn, poi di nuovo Tyler, facendoli mettere in ginocchio e colpendoli contemporaneamente con un dropkick molto basso e veloce. Kidd viene però buttato fuori dal ring dall’uomo delle Selfie, e la contesa si concentra su di lui e s Zayn. I due si scambiano colpi duri, ad un certo punto Tyler viene distratto dal rientrante Kidd, e Sami ne approfitta per assestare un bel Calf Kick. Tyson rientra, ma si becca immediatamente un dropkick dal fu El Generico. Kidd è all’angolo, Sami allora prende la rincorsa per eseguire il suo Big Boot, tuttavia durante la corsa si becca la Beauty-Shot di Breeze, il quale lo va subito a schienare; tuttavia Tyson mette fine al conto dell’arbitro colpendo Tyler. Stacco pubblicitario. Al rientro Sami sta per eseguire un Exploder Suplex ai danni di Breeze, tuttavia Tyson si avvinghia alla vita di Zayn; Sami riesce ad eseguire l’Exploder su Breeze, ma contemporaneamente subisce un German Suplex di Tyson Kidd, mandando in visibilio la Full Sail Arena. Breeze sembra avere avuto la peggio, poiché caracolla fuori dal ring. Sami Zayn e Tyson cominciano a scambiarsi pugni e colpi di avanbraccio, fino a che Kidd non riesce ad eseguire la Sharposhooter. Sami si avvicina alle corde, ma Tyson lo allontana, sta per cedere, ma arriva Breeze in tempo, eseguendo un Super Kick su Kidd, mettendo fine alla manovra. Il modello prova a schienare il marito di Natalya, ma ottiene soltanto un conto di due. Breeze allora decide di buttare Tyson fuori dal ring, e si avvicina a Sami, che però è più lesto, ed esegue il suo Corner Exploder Suplex. Schienamento… ma solo conto di due. Il pubblico è tutto con Sami, che prova chiudere, ma Breeze lo contrasta, portando quasi a casa la vittoria. Rientra Kidd ed assesta un calcione a Breeze dall’apron, sale sul paletto, pronto per eseguire la Blockbuster, ma Tyler con le ultime forze lo colpisce; arriva a velocità elevatissima Sami ed esegue su Breeze il suo violentissimo Big Boot. Subito dopo Tyson riesce a buttare fuori dal ring Zayn, ed esegue su un ormai devastato Tyler Breeze una gomitata volante. Lo schiena, riuscendo a portarsi a casa la vittoria e un match titolato per Takeover. Sami stava per interrompere il conteggio, ma è arrivato un secondo in ritardo.
Bel match, peccato per la durata, solo 10 minuti. Anche 5 minuti in più sarebbero stati buoni, poiché avrebbero reso la contesa meno caotica, ma allo stesso tempo con più storytelling, psicologia e più spot degli atleti. I tre comunque hanno saputo ottimizzare al meglio il poco tempo a disposizione.

Winner: Tyson Kidd

Cosa mi è piaciuto: Il Main Event,  la buona messa in scena, seppur breve, del match femminile e il grande pop per gli Ascension.

Cosa non mi è piaciuto: Tutto il resto! Dalla miserabile sconfitta di English contro un inetto come Rawley, al match di Big Cass, che ho ritenuto di troppo, e che ha tolto minutaggio al Main Event.

Considerazioni generali: Puntata sostanzialmente divisa in due parti. Una prima, molto lunga, di nulla assoluto, eccezion fatta per un paio di note positive qua e la. La seconda parte, di soli 10 minuti, in cui abbiamo visto un bel Main Event. Ripeto avrei tolto il match di Cassidy, dando quei 5 minuti in più a Zayn. Kidd e Breeze. Mojo Rawley è veramente scarso, non so perché puntino su di lui. Alexa Bliss è tanta roba.

Voto puntata: 6

Grazie per aver letto il report, e alla prossima!