Dopo uno scoppiettante War Games di cui abbiamo già abbondantemente parlato sulle pagine di ZonaWresting e ringrazio tutti voi lettori per i commenti e i feedback, ci godiamo come sempre la puntata di NXT post live con i match registrati prima dello show di sabato notte, e tutti i vari recap del caso.

Pubblicità

Come sempre si parte pre sigla con il racconto veloce e con sottofondo musicale di quanto accaduto, giusto per dare a tutti l’idea di chi ha vinto nelle 5 sfide di sabato notte ma le due sfide che si aspettano stasera non saranno di certo da meno, ed è proprio da uno di questi  match con cui entriamo nel Toyota Center di Houston.

Match 1: Ruby Riot vs Sonya Deville (2,8 / 5)

Certo che fa strano vedere queste due ragazze dopo quanto successo Lunedi e Martedi con il debutto di Ruby a SmackDown e Sonya a Raw. Partenza molto fisica tra le due che non sono note per tirarsi indietro dalla lotta, con la Deville che cerca di usare le sue basi di MMA per tenere l’avversaria a terra ma la Riot si divincola con buona agilità. Con una serie di armdrag e di calci ben piazzati Ruby cerca di trovar ritmo ma una spazzata bassa in corsa di Sonya la manda a terra e la costringe sulla difensiva con l’avversaria che con intelligenza la va a colpire sulla gamba destra che si è ripresa da poco da un infortunio e con una gran spinebuster Sonya ottiene un conto di 2, prima di continuare in fullmount la sua offensiva, che chiude con un roundhouse kick che vale un altro conto lungo. Sony spinge sull’acceleratore con una prolungata e complessa presa alla caviglia ma Ruby si libera e prova a riattaccare con un neckbreaker in salto dalla seconda corda che stordisce l’avversaria; Riot rende un pò di inerzia con un pò di striking, una STO e una Senton di rimbalzo che le vale un due, ma Sonya non sta a vedere e dopo uno shining wizard connette con una gran triangle arm bar applicata alla perfezione che diventa una ankle lock a centro ring e Ruby deve tirare fuori tutte le sue energie per trascinarsi verso le corde e ottenere il break. Sonya si lamenta con l’arbitro per la mancata sottomissione e ciò concede a Ruby lo spazio per un enziguri improvviso che vale il conteggio di 3.

Vincitrice: Ruby Riot

Partiamo con i recap più estesi e come primo match partiamo dal match della serata, la splendida battaglia tra The Velveteen Dream e Aleister Black, alla fine del quale Black ha finalmente pronunciato il nome del suo avversario. Passiamo rapidamente alla contesa tra Kassius Ohno e Lars Sullivan dominata dal bestiale rookie che ha asfaltato il più esperto avversario in pochi minuti. Sentiamo proprio Lars post match, ancora carico dal match, e si dice contento per la vittoria nonostante i calci in faccia presi da Ohno e ora sta solo mantenendo le promesse fatte nel Performance Center di diventare un presenza dominante e questa vittoria è solo la prima in un Takeover e chiunque voglia mettersi sulla sua strada verr distrutto dalle sue enormi manone di Morandesca memoria.

Johnny Gargano si scalda sotto il logo dei Rockets in vista del suo match per il titolo UK che vedremo più tardi.

Secondo giro di recap e ci concentriamo in primis della sfida a 4 tra le ragazze per la cintura di categoria vacante e conquistata da Ember Moon dopo una spettacolare doppia Eclipse. La nuova campionessa dopo l’incontro è raggiante per la conquista del titolo ed è felice di aver realizzato il suo sogno per cui ha lavorato cosi duramente per tutti questi anni e continuerà a impegnarsi per mantenere la corona il più a lungo possibile e rendere difficile la vita a chi la vorrà sfidare.

Andiamo al titolo per la cintura NXT e la grande sorpresa della nottata con Andrade Cien Almas che ha strappato la cintura a Drew McIntyre al primo tentativo. Sentiamo la voce di Drew dopo la sconfitta e abbondante ghiaccio sul braccio e lo scozzese, molto deluso, dice che qualcosa non va nella zona del gomito e del bicipite e non pensa sia qualcosa da poco ma non userà questo come scusa ma a prescindere dall’infortunio sa che tornerà alla carica per riprendersi il titolo.

Fuori dall’arena, gli Street Profits fanno gli idioti con il pubblico e se la ballano sulla macchina di Tino e Riddick che non la prendono bene e li sfidano a un rematch per la settimana prossima. Montez e Angelo accettano spalleggiati dal pubblico con cui poi ripartono a far festa.

Settimana prossima, oltre a questo match, vedremo Kairi Sane vs Peyton Royce.

Ci manca solo di rivedere il main event, i brutali War Games in cui Sanity, Undisputed Era e Authors of Pain feat. Roderick Strong si sono massacrati per più di una mezz’ora nella diabolica struttura. Vediamo i Sanity rientrare nel backstage sorreggendosi a vicenda, mentre Adam Cole ribadisce che ora NXT è di loro proprietà.

Pete Dunne recupera la sua cintura con i denti e se ne va verso il ring pronto a difendere il suo titolo di campione del Regno Unito.

Match 2: United Kingdom Championship Match: Pete Dunne vs Johnny Gargano (3,3 / 5)

Ottima accoglienza sia per Gargano come prevedibile sia per Dunne, segno del rispetto che si è già guadagnato l’inglese dopo le sue varie apparizioni. Partenza molto tecnica come da attese data la grande maestria di entrambi nelle fasi di mat wrestling e lo stallo è il risultato più ovvio. Pete rompe gli indugi con un violentissimo forearm alla mascella e poi a suon di chop si fa avanti ma Mr. Wrestling non sta a guardare, fa finire l’avversario fuori ring e con una cannonball all’apron abbatte il Briuserweight e manda in visibilio il pubblico. Jonnny cerca il Tornado DDT con l’aiuto del ring ma Pete para il colpo e lo fa sbattere violentemente di schiena sullo spigolo del ring e una volta tornati sul ring si mette a lavorare come sempre sulle dita dell’avversario per evitare che possano esser usate nelle mosse di sottomissione. Gargano con un suplex si libera dalla presa nemica e colpisce con il rolling kick e la spear dall’apron che gli vale un conto di due.Dunne si rotola fuori ring per riprendersi un pò ma Johnny non gli dà tregue e colpisce con la Tope + Tornado DDT da spellarsi le mani; Gargano ci riprova sull’apron ma Dunne non ci casca e rovescia la sua mossa in un express suplex rilasciato che vale un conto di 2 lunghissimo.Dunne cerca la Bitter End ma gli viene rovesciata a sua volta in una Spiked DDT e poi Gargano applia la sua Lock e Dunne sputa il suo paradenti per mordere le dita già doloranti del nemico e deve uscire in maniera miracolosa da un roll up a sorpresa. I due continuano a colpirsi in maniera davvero violenta e i due finiscono a terra dopo una serie di forearm e clothesline. Gargano raccoglie il paradenti di Dunne e colpisce in bocca l’avversario con il superkick ma il campione riesce ancora ad uscire dallo schienameno un attimo prima della sconfitta: Dunne subisce un’altra serie di forearm al corpo ma rende la pariglia quando un suo forearm interrompe il tentativo di slingshot spear avversario e gli permette di mettere a segno la sua Bitter End che gli vale il conto di 3 decisivo e la conferma della cintura come campione servitore della Regina

Vincitore e ancora WWE United Kingdom Champion: Pete Dunne

Gargano rimane ancora una volta deluso e sconfitto a bordo ring mentre Dunne festeggia la riconferma come campione.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
7,5
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.
  • Simone Giuliani

    Ember Moon, che tecnicamente dovrebbe essere dura e misteriosa, che si mette a fare l’adolescente euforica al microfono.
    Il suo regno non è praticamente iniziato e già lo odio.

    • wakko

      Vero

  • CRVCK DREVMS

    Vorrei spezzare una lancia a favore di Mandy Rose; paragonarla ad Eva Marie è una cosa immonda dato che la rossa oltre a non saper combattere non aveva ne carisma e ne niente, Mandy invece a differenza sua qualcosa la sa fare quindi è meglio non sottovalutarla troppo. Riguardo le altre sono rimasto sorpreso per il debutto di Sarah Logan che secondo me è molto brava (lo testimoniano gli incontri svolti al mae young classic).

    • Robin Zabriskie

      quoto su mandy, ci sono molti match suoi su youtube dai live event e ci sa fare

      • marsupilami00725

        Sarà come dite voi; nel poco visto nelle puntate mi ha fatto abbastanza pena, i live event li ho visti pure io, e non mi ha per nulla impressionato o meglio, per lo meno si fa guidare in maniera decente e non cerca di fare la fenomena so tutto io come Quella Là.

        • Rated R Dave & Laughing Jack

          Mars, non paragoniamo la me**a a quella che non sembra che lo sia.
          Prima proviamo ad assaggiare 😂

          • Stex14

            anche per Eva Marie Rated si parlava di “miglioramenti” soprattutto dai live event (un po’ come Lana) e poi abbiamo visto i risultati. La Rose a oggi ha fatto veder il nulla se non una finisher intrigante ma per il resto….nel main roster nella seconda settimana ha semi botchato l’attacco alla Fox….per me, a oggi, è una Eva Marie Bionda, ci sarà un motivo se non ha mai praticamente lottato on screen….

      • Stex14

        anche per Eva Marie Robin si parlava di “miglioramenti” soprattutto dai live event (un po’ come Lana) e poi abbiamo visto i risultati. La Rose a oggi ha fatto veder il nulla se non una finisher intrigante ma per il resto….nel main roster nella seconda settimana ha semi botchato l’attacco alla Fox….per me, a oggi, è una Eva Marie Bionda, ci sarà un motivo se non ha mai praticamente lottato on screen….

        • Robin Zabriskie

          completamente in disaccordo, nei live event teneva il passo con le altre benissimo, e nel main roster puo’ solo migliorare

          • Stex14

            mi sà che abbiamo visto diversi live event….nel main roster come a NXT a oggi non sta facendo nulla se non la sua finisher visto che ad esempio un altra mossa diversa è riuscita in parte a “botcharla” (vedi attacco alla Fox).
            Se fosse stato al passo con le altre, la usavano spesso a NXT anche come jobber invece tu hai visto Mandy Rose a NXT? ci sarà un motivo se non si è mai esibita a NXT on screen (tolto quel 3 contro 3 dove è stata sul ring pochi secondi e quel mezzo squash della Moon di 3 minuti)…

        • Robin Zabriskie

          in cosa avrebbe botchato? tutti stanno dicendo che ha botchato un bycicle kick quando chi ha visto i suoi match sa che ha sempre usato il suo bycicle knee ed è quello che ha fatto a raw….io ho visto il suo match contro asuka come unico single match dato che gli altri erano tutti tag team…e dato che ho ancora fresco in mente il match tra eva e asuka non posso dire che sono allo stesso livello, sarebbe molto ingiusto.

          • Stex14

            hai avuto la controprova, non sò se hai visto il 3 contro 3 di Tribute to troops, che a RAW con la Fox la Rose ha completamente botchato la mossa…anche io ho visto il match con Asuka e non ho visto questa gran differenza con la Marie. Per me a oggi l’unica cosa “migliore” della bionda è l’interessante finisher per il resto, come anche confermato in quello visto a RAW e al Tribute to troops, santo cielo….

          • Robin Zabriskie

            mandy è molto meno legnosa di eva marie….io penso che una volta che si sarà abituata ai ritmi del main roster migliorerà molto in fretta

          • Stex14

            beato te che sei così ottimista su di lei…io invece, anche se qui è un altro argomento, non capiscono perchè non fanno esibire la Deville che ha dimostrato a differenza della Rose di saperci stare sul ring….

          • Robin Zabriskie

            anche a NXT la tenevano poco in vista….come se non sapessero come usarla….per mandy ripeto, nel main roster ha fatto solo tag team match, aspettiamo almeno un match da sola per farci un’opinione più corretta.

          • Stex14

            il problema Robin che se Mandy neanche a NXT on screen ha fatto un match singolo è perchè non è per niente pronta (lascia perdere quel semi squash di neanche 3 minuti contro la Moon), per me è chiaro che se partecipa solo a tag team perchè temono la figuraccia…cosa diversa dalla Deville che sembra molto più pronta e preparata ma che nel main roster A OGGI non abbiamo ancora visto…

          • Robin Zabriskie

            se hanno deciso di promuovere la Rose sicuramente ha del buono, neanche la Logan è praticamente apparsa ad NXT come lottatrice regolare, giusto sporadicamente…è comunque bello vedere la Rose e la Logan nel main roster da vere novità, ormai non capita piu’

          • Stex14

            bè Robin la Logan a differenza della Rose si è vista MOLTO di più on screen a NXT se non sbaglio ricordo almeno 5-6 apparizioni in “squash match”, 1-2 apparizioni in tag team e addirittura una partecipazione al MYC mentre la Rose 1 solo incontro con la Moon e un 3 contro 3, c’è una bella differenza anche per via che una è un talento meraviglioso già visto nelle indy (Logan) e l’altra invece, lasciamo perdere…sinceramente non sò cosa hanno visto in lei, a oggi è una Eva Marie bionda….

  • The Architect

    Due ottimi match; quello femminile è stato raccontato molto bene, quello maschile lottato egregiamente come da previsione.

  • Alberto Iizuka

    Per me Liv e la Rose le han mandate sù perchè, un po’ come Elias o Mojo, è più materiale da Main Roster. A Nxt sarebbero comunque inutili come lo sono state fino ad ora.

  • Stex14

    Classica puntata post Takeover con ampio spazio ai soliti recap
    Lottato che ha visto un buon main event e un discreto incontro femminile
    Come detto, nel bel main event, c’è stato lo scontro valido per il titolo UK dove Pete Dunne ha difeso con successo la cintura contro Johnny Gargano.
    L’altro scontro inedito dello show ha visto protagoniste le ragazze visto che Ruby Riot, appena promossa a SmackDown, ha avuto la meglio su Sonya Deville, anche lei fresca di promozione
    Per la prossima settimana annunciati il rematch di 7 giorni fa tra gli Street Profits-Sabbatelli/Moss e un match femminile, Sane-Royce