Un altro Takeover è passato e la notte di Toronto ci lascia due cinture dai proprietari cambiati. Come sempre la puntata di NXT è dedicata agli strascichi dell’evento live con anche qualche match inedito quindi, dopo un bel video di recap dei match accaduti sabato notte e la sigla aggiornata, rientriamo all’Air Canada Center e partiamo con il primo match inedito.

Pubblicità

Match 1: Rich Swann vs Kona Reeves

Buona accoglienza per il ballerino di Baltimora, mentre discreti fischi per l’hawaiano sosia di Rock quando andava in giro con il marsupio. Rich comanda nella prima fase con la sua velocità, ma una non perfetta Samoan Drop di Kona rovescia il momento del match e si mette in corsia preferenziale, sfruttando al meglio la sua massa. Sostenuto dal pubblico, Swann si riprende e con una serie infinita di clothesline manda all’angolo l’avversario, per poi abbatterlo con un bell’enziguri e colpirlo poi con un double legdrop in rotazione. Partono però i rumori di elicotteri eh, no, non sto avendo un trip in acido stile reduce del Vietnam, ma tutto diventa scuro e appare la Sanity al gran completo che si avvicina con calma al ring e poi partono con il pestaggio dei due lottatori.

Vincitore: No contest

Kona ha la peggio beccandosi la combo move di Wolfe e Fulton, mentre Rich eroicamente cerca di rispondere con una crossbody che abbatte Fulton ma finisce anche lui vittima della rabbia del gruppo di ribelli, e si becca una clamorosa wheelbarrow neckbreaker da parte di Young(tifato dal pubblico suo compatriota). Young prende poi il microfono e dice che questo mondo è ormai appeso a un filo, nel caos completo, e questa generazione sarà ricordata e riverita perchè si ribellerà ai modi imposti, non chiederanno permessi e approvazioni ma si prenderanno ciò che gli spetta. No Way Jose arriva sul ring per veder lo stato di salute del suo compagnio di coppia e di danza e richiama l’attenzione dei Sanity e dice che è pronto a calciar i loro culi, partendo dal capo baracca. Eric sembra anche intenzionato ad accettare la sfida e sale sul quadrato lasciando il resto della banda giù dal ring e i due partono a lottare senza arbitro, con il ballerino che rifila un notevola cazzotto al volo all’ex TNA che chiama rinforzi prima di subire troppi danni e si concentrano 4 contro uno sul ballerino, che finisce come Swann vittima della mossa finale di Young.

Partiamo con i video recap dei match di sabato notte, ed il primo della lista è quello dedicato alla finale del Dusty Rhodes Tag Team Classic, dove gli Authors of Pain hanno conquistato il trofeo battendo i TM61 nonostante Paul Ellering fosse appeso in aria dentro una gabbia da squali. Parliamo proprio con i vincitori e il manager dice che erano il team del destino e vincer il torneo è la chiusura del secondo capitolo della loro storia, e il terzo è ancora da esser scoperto.

Nel backstage, devon aver dato ascolto alle mie preghiere perchè Daria Berenato si sta scaldando tirando di boxe e viene approcciata da Payton e Billie per esser la loro compagnia di tag e Daria non vede l’ora di prender a pugni un pò di gente. Le tre poi vanno in zona interviste da Dasha e diciamo che gli stili delle due australiane e della fighter cozzano come metter vicini due struzzi e un martello pneumatico acceso. Le due australiane si vantano di esser buone e di voler dare chance a persone come Daria che non ne han avute fino ad ora, ma è chiaro che ne hanno una paura folle.

Passiamo al secondo video di recap e vediamo il meglio della sfida tra canadesi tra Bobby Roode e Tye Dillinger, vinta dal GLORIOUSSSS. Sentiamo un deluso Tye post match che si sente distrutto perchè non riesce mai a fare il passo decisivo e stavolta brucia ancora di più perchè c’erano i suoi parenti e amici nel pubblico, e non sa al momento cosa gli aspetta nel suo prossimo futuro ma non mollerà per rispetto dei diecimila che l’hanno applaudito a fine match e non fallirà alla prossima occasione.

Highlights del pazzesco match al meglio delle 3 cadute tra i DIY e i Revival. Andiamo dai nuovi campioni che sono tremendamente emozionati e dicono che per tutti questi anni si son sentiti dire che non ce la potevano fare ma ora le cinture son li a dimostrare che ce la possono fare.

Passiamo al match femminile, dove Mickie James ha reso la vita difficile ad Asuka, ma alla fine la giapponese ha mantenuto la cintura della divisione femminile. Andiamo da Mickie post match ed è felice ma triste che questo match sia finito e sentire il grido della folla cosi numerosa le è mancato molto, dà i meriti ad Asuka per il match disputato e si sentiva di poterla battere ma alla fine è andata cosi, peccato solo per la mancata stretta di mano finale che le ha fatto perder un pò di rispetto nei confronti della campionessa.

Ultimo video di recap e ovviamente si parla del main event dove, per la sorpresa di molti me compreso, Samoa Joe ha riconquistato il titolo di NXT dalla mani di Shinsuke Nakamura alla prima difesa, diventando fra l’altro il primo a bissare la vittoria della cintura principale nerogialla. Andiamo proprio dal giapponese che, bardato come uno che sta per andare in aeroporto con un metro di neve fuori cara, riesce solo a dire che vuole il suo rematch il prima possibile.

Settimana prossima: Samoa Joe in azione, e No Way Jose vs Eric Young

Match 2: Aliyah, Liv Morgan & Ember Moon vs Billie Kay,Peyton Royce & Daria Berenato2.0 Stars (2,0 / 5)

Stima per Liv Morgan per aver un costume con i colori storici dei Raptors, ma la sua theme song resta una delle cose più irritanti dai tempi di Brieeeeemode e i capelli mossi fan molto pornostar anni 2000. Aliyah ha una discreta reazione come donna di casa, ma viene surclassata dalla reazione per Ember Moon. Le australiane entrano assieme, e son decisamente un bel vedere, mentre niente da fare, datemi Daria Berenato in ogni show del mondo, ha uno stile incazzoso col mondo che mi manda scemo. Buona partenza delle face con Liv e Aliyah che attaccano in maniera creativa Billie che dà il cambio a Daria la quale con un takedown alle gambe abbatte la canadese al tappeto. Peyton e Billie lavorano bene in coppia per isolare l’avversaria dalle compagne per poi lasciare la parte di lavoro al tappeto alla Berenato che imprigiona Aliyah in una prolungata presa con le gambe. La canadese si libera con un enziguri e riesce a dare il tag a Ember che entra a cannone nel match e con la crossbody dalle corde ottiene un conto di 2 su Peyton. Parte il caos in ring e la Kay recupera Daria a bordo ring e le fa prender il tag dalla Royce e le due australiane se la danno in sostanza a gambe dal ring, dove arriva dal nulla Ember con una stavolta non perfetta Stunner volante che vale il conto di 3.

Vincitrici: Aliyah, Liv Morgan & Ember Moon

Prima di andarcene notizia bomba: il rematch tra Joe e Nakamura è già stato fissato e sarà tra due settimane e si terrà a casa di Shinsuke, ovvero in quel di Abbiategr…ah no ovviamente sarà a Osaka!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6
Qualità promo
7
Evoluzione storylines
6,5
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.
  • The Architect

    Sanity tanta roba, mi sono piaciuti tutti quanti.
    Carino il 3vs3, Ember Moon spacca alla grande.

  • The Ass Kickin Machine

    Ma EY ha rubato il ring attire a Tatanka?

  • LORD_SUNSHINE

    Puntata molto riepilogativa di NXT 😐

  • Stex14

    Swann-Reeves: la puntata post Takeover inizia subito con il classico recap di quello successo nello special event per poi “partire” con il primo incontro, sempre nell’arena di Toronto, dove ad affrontarsi sono stati il membro della divisione cruiserweight Rich Swann contro l’hawaiano Kona Reeves, già visto qualche settimana nello show giallo; la contesa si rivela discreta e termina in un no contest per l’intervento, a sorpresa, dei membri della Sanity che attaccano entrambi gli atleti sul ring. Nel post “pestaggio” a sincerarsi delle condizioni del suo “partner ballerino” arriva No Way Josè che sfida apertamente Young: l’ex TNA titubante alla fine sale sul ring e tra i 2 inizia una “specie di match” senza l’arbitro che vede trionfare in un primo momento il “ballerino” per poi soccombore con l’attacco alle spalle degli altri membri della stable che portano Young a mettere k.o. Yosè con la wheelbarrow neckbreaker

    MainEvent: l’incontro finale dello show, come annunciato indirettamente la scorsa settimana mella sfida lanciata dalla Morgan alle 2 australiane, si rivela esser il 3 contro 3 tra appunto Liv Morgan insieme alle sue partner Ember Moon e Aliyah scontrarsi contro il trio Billie Kay, Peyton Royce e la loro nuova “compagna” Daria Berenato, arruolata in un breve segmento nel backstage visto a inizio show; la contesa si rivela abbastanza mediocre e veder vincere il team face grazie alla o-face, botchata, della Moon su Daria, rimasta sola nel ring tradita dalle sue partner.

    Classica puntata di “recap” post special event dove la novità principale arriva da un inizio feud tra la Sanity e il team Josè/Swann. Nella divisione femminile ritorno on screen della Berenato e ennesima vittoria della Moon.
    Prossima settimana annunciato un incontro tra No Way Josè e Eric Young con inoltre il ritorno del “nuovo” campione di NXT Samoa Joe.
    In più tra 2 settimane rivincita titolata in quel di Osaka tra Samoa Joe e Nakamura.