Manca ormai poco, pochissimo, a Wrestlemania XXX. I fan si districano tra pronostici, ipotesi e sogni, riguardanti l’evento wrestlinghiano più importante dell’anno. La così detta “settimana di Wrestlemania” oltre ad essere una tappa fondamentale per l’annata WWE, è altrettanto importante per le federazioni minori.

Pubblicità

Diverse tra le più importanti indies americane approfittano della grande affluenza di fan di wrestling per proporre show nella stessa zona in cui si terrà il Grandaddy of them All, che per quest'anno sarà New Orleans. Probabilmente lo show più interessante sarà proprio quello della ROH, ovvero Supercard Of Honor VIII. Nella card spicca su tutti il main event, in cui il campione Adam Cole dovrà difendere il suo titolo dall’assalto di Jay Briscoe in un Ladder War match. Nonostante lo spettacolo sarà sicuramente di livello, non mi aspetto grandi sorprese per quanto riguarda il risultato, dato che la vittoria di Cole è parecchio scontata. Nel complesso tutta la card promette bene, a partire da un ottimo match per il titolo TV, un intrigante Strong vs Alexander, un promettente match a tre coppie, che garantirà al team vincente una shot ai titolo di coppia per War Of The Worlds, ed un importantissimo Elgin vs. Steen, dato che il vincitore avrà l’onore e la possibilità di affrontare l’IWGP Heavyweight Champion in uno dei due show di Maggio in collaborazione con la NJPW. Se per i primi tre incontri le vittorie di Ciampa, Strong e i reDRagon sono molto pronosticabili, per quest’ultimo, nonostante sia più propenso ad ipotizzare il trionfo di Elgin, non mi sorprenderei nel caso accadesse il contrario. Dopotutto Kevin Steen a Global Wars (primo dei due show ROH/NJPW) sfrutterà la sua title shot contro il ROH World Champion e per risultare credibile agli occhi dei fan, fatico a pensare che la federazione gli farà incassare una sconfitta pesante come quella che sarebbe contro The Unbreakable. D’altro canto vedere Mr. Wrestling per il titolo massimo, prima quello ROH poi quello NJPW, sia a Global Wars che a War Of The Worlds non so quanto sarebbe interessante. Incontro quindi aperto ad ogni risultato e che quindi aumenta la mia attesa verso di esso. Anche i match dell’under-card non sono male. Mark Briscoe vs Bennett essendo un NO DQ spero possa risultare migliore rispetto ai soliti incontri che vedono coinvolto il fidanzato di Maria Kanellis , ed anche il match di Taven lo attendo abbastanza, dato che sono curioso di scoprire chi sarà il nuovo protetto di Truth Martini, nonostante molto probabilmente si rivelerà essere Silas Young. Il giorno seguente a questo show, la federazione terrà anche i taping TV, con degli incontri annunciati assolutamente di livello, come Andrew Everett vs. ACH, Roderick Strong vs. Tommaso Ciampa e il probabile main event in cui trio formato da Adam Cole, Michae Bennett e Matt Hardy sarà messo di fronte ai Briscoes & Kevin Steen. Passiamo ora alla EVOLVE, in questi giorni produrrà EVOLVE 28. I match annunciati precedentemente sono pochi, solamente 4, e tra questi l’unico in grado di intrigarmi è stato il main event, ovvero l’incontro tra Chris Hero e Trent Baretta valevole per l’EVOLVE title. Per il resto troviamo un Johnny Gargano vs. Rich Swann che, andando a memoria, si è già visto di recente due volte ( una in EVOLVE ed una in DGUSA), Biff Busick vs Drew Gulak, già svoltosi ad EVOLVE 24, ed infine una contesa che anch’essa rappresenta un rematch, ossia Bravado Brothers vs. Chuck Taylor & Orange Cassidy valevole per i titoli di coppia DGUSA. Uno show quindi poco allettante ed il che è un peccato, considerando che solitamente queste federazioni al Wrestlecon cercano sempre di offrire show di assoluto livello, visto il grande pubblico che si ha a disposizione. Un po’ meglio, invece, la DGUSA che questa notte con Open The Ultimate Gate svolgerà il primo dei due suoi show in programma. Il piatto forte della card è rappresentato sicuramente dalla sfida tra il campione Dragon Gate, Ricochet, ed il campione DGUSA, Johnny Gargano. A fargli da contorno ci saranno due tag team match, ovviamente considerando solamente gli incontri già annunciati. Il primo, Chuck Taylor & Drew Gulak vs. Fire Ant & Green Ant, promette abbastanza bene, dato che in esso combatteranno quattro wrestler di tutto rispetto. L’altro vista la presenza dei Bravados non mi ispira per niente, nonostante i loro avversari saranno niente meno che Caleb Konley ed Anthony Nese, entrambi due lottatori che apprezzo molto. Inoltre molto interessante anche la sfida internazionale tra Chris Hero e Masato Tanaka, che rappresenta infatti uno dei match che più attendo da questa settimana. Nel secondo show, chiamato Mercury Rising, invece, si terrà un torneo tra trii, con quindi la card che sarà composta da diversi Six Man Tag Team match. Per ora i team annunciat sono: Johnny Gargano & Bravados, Ricochet, AR Fox & Rich Swann, Anthony Nese,, Trent Baretta & Caleb Konley e Fire Ant, Green Ant & Lince Dorado. Basandomi solamente sulla card, penso proprio che questo evento risulterà inferiore in confronto ad Open The Ultimate Gate, ma resta comunque il fatto che in entrambi gli show si senta moltissimo la mancanza dei wrestler targati Dragon Gate. La peculiarità di questa federazione è sempre stata quella di mischiare le migliori star delle indy americane ai wrestler della DG, creando quindi scontri unici e indimenticabili. Da ormai diverso tempo a questa parte questa caratteristica della federazione sta andando via via scemando, facendo diventare la DGUSA una indy qualunque di livello discreto. Consideriamo che solamente un anno fa la DGUSA risultò a parere di molti, tra cui il mio, essere l’MVP del Wrestlecon, dato che i suoi due show furono di qualità altissima. Chiudiamo invece con uno show molto variegato, in cui saranno impiegati wrestler di diverse federazioni, come la CZW, la PWG e la ROH, e che sarà prodotto dal Wrestlecon stesso. Una card di tutto rispetto, composta da incontri molto promettenti ed altri fatti solo allo scopo di attirare fan allo show. I tre incontri “targati” CZW sono quelli che probabilmente si riveleranno tra i migliori della settimana. Kevin Steen vs. Masato Tanaka, DJ Hyde vs. MASADA, Drew Gulak vs. Chris Hero vs. Michael Elgin valevole per il titolo CZW, tutti match di livello assoluto, che meritano assolutamente un palcoscenico così importante. Nonostante questo avrei preferito che questi tre incontri si fossero svolti in uno show solamente della CZW, dato che quest’ultima ha davvero bisogno di qualità ed incontri di questo genere per rialzarsi da questo inizio d’anno sottotono. Una settimana che si prospetta interessante, ma comunque di livello inferiore rispetto a quella dello scorso anno. Spero comunque di essere smentito, perché le potenzialità di offrire diversi candidati a Match Of The Year ci sono, ma ho come la sensazione che nel complesso diversi show dovranno inchinarsi davanti a Wrestlemania, cosa che lo scorso anno non accadde. 

 

Voi invece quali show attendente maggiormente da questa settimana? Pensate che alla fine Wrestlemania si rivelerà il miglior show oppure queste federazioni riusciranno a fare di meglio?

 

Andrea Cesana
Classe 1996 e staffer di ZonaWrestling dal 2012. News reporter, reporter, editorialista, blogger e tanto altro ancora...sul sito ho fatto un po' di tutto diciamo. Oltre a parlarne da dietro un computer, per questa disciplina svolgo anche un ruolo attivo, ovvero quello di arbitro in FCW. Al di fuori del pro-wrestling sono un grandissimo tifoso milanista.