Intervistato da Yahoo Sports!, Paul Heyman ha parlato di come di recente la WWE gli abbia affidato una “missione” abbastanza difficile, che nemmeno con il suo infinito talento nell’arte della retorica è riuscito a compiere.

Pubblicità

Nell’episodio di Raw andato in onda da Minneapolis, il mese scorso, Heyman aveva il compito di far tifare il pubblico per Goldberg, invece che per l’idolo di casa, Brock Lesnar. Il risultato, come tutti sappiamo, è stato che il pubblico ha comunque cantato “Goldberg sucks”: “Ho fallito – Ha spiegato Heyman – Era una missione impossibile? Assolutamente, ma è per questo che sono nella posizione in cui sono. Perchè posso portare a termine missioni impossibili”.

L’ex patron della ECW ha spiegato come già in passato fosse riuscito ad orientare i fan come voleva, malgrado le attese: “Stavamo andando verso Brock contro Undertaker, Raw era trasmesso da Chicago proprio dopo che CM Punk aveva lasciato. Il pubblico era assolutamente determinato a sabotare lo show, tanto che nonappena è partita la sigla di Raw già cominciarono a cantare il nome di CM Punk. Abbiamo deciso di far suonare la musica di Punk e sono andato fuori dal backstage seduto come nella sua ‘pipebomb’, senza mai alzare la mia voce. Ho fermato i cori per Punk e ho portato l’attenzione sul match tra Lesnar e l’Undertaker. Se  sono bravo come dicono, non ci dovrebbe essere nessun compito visto come impossibile. Le mie performance non devono essere solo le mie migliori ma le migliori di sempre in assoluto. Non sono stato all’attesa delle mie aspettative. Lezione imparata. La sconfitta è un’esperienza meravigliosa se ti motiva a non dimenticare mai che sei bravo solo quanto lo sei stato nella tua ultima performance”.

  • ChrisTerry

    Dai, Paul, non è stata colpa tua

  • leo

    mammamia che trollata/genialata che fu

  • Gino91

    Il punto è che Heyman è maledettamente amato per la sua bravura e carisma al microfono e anche se dovrebbe fare odiare i suoi assistiti, il pubblico penderà sempre dalle sue labbra, di conseguenza anche il suo Heel di turno finirà per essere tifato. Per lo più se stiamo parlando di un uno come Lesnar.
    Paul io ti adoro e penso che il 90% del pubblico lo faccia. E’ IMPOSSIBILE ODIARTI hahahaha !

  • Redi Boka

    bastava far entrare brock con la maglia dei packers e il gioco era fatto

  • King Cuzzy

    Non è colpa sua, il pubblico non voleva andare contro all’uomo di casa.
    Quando dovette affrontare Chicago non gli fu mica chiesto di rendere over un rivale di CM Punk.

  • Contro Nessuno

    Si era capito. E secondo me la spear ai suoi danni è stata la punizione.
    Però Paul dai…stavolta era impossibile.
    Anche i migliori falliscono.

  • Andrea Ripper Lamari

    Nessuno poteva parlare a Chicago se non lui. Per Lesnar/Goldberg colpa della WWE che osa sperare che in casa sua Lesnar venga fischiato.

  • Frank

    Quella missione era veramente inpossibile punto.

  • bestsincedayone

    non dimenticherò mai quel momento, sono saltato dalla sedia sollevandomi di almeno 2-3 metri dalla gioia nel pensare che Punk fosse tornato XD

  • Newsted Head

    Effettivamente il segmento è stato imbarazzante ma anche i grandi possono sbagliare non ne farei un problema

  • Eddie Guerrero

    alla fine tutti possono sbagliare, Paul Heyman tu non sei immortale nella vita si può sbagliare, ma si reagisce e si va avanti come farai tu sicuramente comunque Heyman tu sarai sempre un grande e lo rimarrai per sempre, e dagli errori si impara sempre noi Heyman ti ameremo sempre come tutti i fans di tutto il mondo ed è difficile non amarti perciò poi alla fine il pubblico abbia detto Goldberg sucks.

  • Devis

    il problema è che Lesnar non è odiato in generale non è un “cattivo” forse oggi è visto più come face rispetto al periodo che lo vedeva contro taker

  • Fabrizio 3D

    I più grandi sono quelli più ipercritici verso se stessi. Grande dimostrazione di professionalità e coerenza.

  • _Romanov_

    Magistrale Paul, l’errore è della WWE.

  • simone

    che gran personaggione

  • Stex14

    il segmento è stato un flop clamoroso ma nessun al mondo è perfetto! Onore a te Heyman straordinario professionista!