Pubblicità

Ysmsc alle prese coi pronostici della Royal Rumble: chi sono i favoriti per la vittoria? Quali scenari aprirebbero? Quali sorprese ci attendono?

Ho ricominciato a seguire il wrestling ormai da un anno e mezzo e ancora non riesco a capire se esista un modo per determinare la fine dell'anno, inteso come anno sportivo, della WWE. C'è chi lo vede in TLC in quanto ultimo PPV dell'anno, in quel caso la Royal Rumble sarebbe il nuovo inizio, il primo PPV, un nuovo primo sfidante al titolo mondiale, un main event di WrestleMania già scritto (di solito) eccetera eccetera; c'è chi invece vede WrestleMania come la fine di tutto, in quanto dovrebbero terminare tutte le più importanti faide della federazione (anche qui, di solito), ed Extreme Rules come il nuovo inizio, cosicché la Royal Rumble diventa l'ultima grande storyline dell'anno, da concludersi degnamente a WrestleMania.

A qualunque scuola di pensiero voi apparteniate, fatto sta che ci siamo: la Royal Rumble è alle porte. Considerata la cadenza annuale, la spettacolarità del match così diverso dalle comuni Battle royal, la title shot unica, è forse il PPV più atteso dopo WrestleMania. E se l'anno scorso il vincitore appariva sin troppo scontato, quest'anno le percentuali si disperdono un po' di più. Ma prima di comunicarvi chi sono, per me, i favoriti per la vittoria finale, apro una parentesi: sinceramente non credo che la vittoria della Rumble di un lottatore debba essere troppo telefonata. Mi spiego meglio: da una parte abbiamo il Money In The Bank, che gode di assoluta imprevedibilità, dall'altra abbiamo la Rumble e molti credono che il vincitore designato debba ottenere una lunga costruzione, ad esempio di Daniel Bryan si è detto spesso che “la storyline dell'Authority culminerà con la vittoria della Royal Rumble e finalmente la vittoria del titolo a WrestleMania”, nessuno si sognerebbe mai di dire “questa storyline terminerà con la vincita del MITB e il conseguente incasso del titolo”

Come dire, il vincitore del MITB deve essere a sorpresa, quello della Rumble invece non può sbucare dal nulla.

Tuttavia, se analizziamo le precedenti edizioni della Rumble, ci accorgiamo che, tranne per quella dell'anno scorso, i vincitori sono stati tutto meno che telefonati: Sheamus non era coinvolto in storyline di particolare rilievo che lasciassero presagire un push col botto di quel tipo, lo stesso dicasi per Alberto Del Rio nel 2011, o per il ritorno a sorpresa di Edge nel 2010. Tutto questo per dirvi di non scandalizzarvi se l'eventuale vincitore vi sembrerà sbucato dal nulla o non sufficientemente pushato a dovere prima di tale vittoria, perché per me è proprio così che dev'essere. Salvo eccezioni particolari, per carità.

Chiusa questa lunga parentesi, veniamo ai possibili vincitori:

1) Batista. Da quando sia l'Animale che Brock Lesnar sono tornati in WWE il pubblico del web è andato in visibilio alla possibilità di un match tra i due, a WrestleMania 30 per di più. Dal momento che questa ipotesi non è affatto da escludere, lo scenario sembra già scritto: Batista vince la Rumble, Lesnar ad Elimination Chamber conquista il titolo unico e il main event di New Orleans è servito. I malcontenti nascono se si pensa che a chiudere la trentesima edizione di WrestleMania sarebbero due wrestler tornati a tempo pieno in WWE da neanche tre mesi. Ok che magari dopo combatterebbero in qualsiasi show possibile e immaginabile, persino Superstars, ma ciò non toglie che uno l'anno scorso a fatto tre incontri tre e l'altro son tre anni che non si fa vedere a Stamford. Per quanto riguarda le difficoltà “tecniche” all'incontro, una su tutte potrebbe essere l'impegno di Lesnar (ma anche di Batista, anche se non credo) con l'Undertaker

2) Daniel Bryan. Il coronamento perfetto di un sogno: vittoria del titolo WWE strappato di mano per ben due volte da Triple H, l'Authority che continua a ripetere a Bryan che non è il volto della federazione, non è commerciale, non fa vendere, non è quello che cercano. E dopo innumerevoli batoste arriva la vittoria alla Rumble, quella che nessuno potrà negargli e che lo porterà, finalmente, a diventare campione. Anche qui dal punto di vista di storyline pare tutto perfetto, i contro vanno comunque esaminati, anzitutto il fatto che realmente la WWE non voglia dare il titolo a Bryan nonostante abbia dimostrato di essere ormai un tutt'uno col pubblico per quel che riguarda la popolarità, il fatto che non si sa chi potrebbe essere il campione in carica (la butto lì, un Bryan vs Orton sarebbe comunque visto e rivisto), il fatto che la WWE potrebbe decidere di dare a Bryan una importante vittoria a WrestleMania e mandarlo per il titolo successivamente, non è da escludere il fattore Bray Wyatt, dato che ancora non sappiamo come i due interagiranno alla Royal Rumble. Daniel resta comunque il favorito.

3) CM Punk. Il ragazzo di Chicago era dato come vincitore della Rumble più o meno da quando perse il titolo contro The Rock proprio alla Rumble l'anno scorso e il suo avversario perfetto sarebbe stato proprio Bryan, in un dream match che non ci siamo mai potuti godere appieno (vuoi per interferenze di General Manager, doppi schienamenti o crazy chicks zompettanti varie); andando avanti nei mesi le sue quotazioni restano comunque alte, sia per la possibilità di un Lesnar campione (ovvero un rematch di SummerSlam) sia perché Punk, in scadenza di contratto, potrebbe aver preteso un maledetto Main Event di WrestleMania come ricompensa. Tuttavia a tutt'ora Punk sembrerebbe lanciato verso un match contro Triple H, ma questo non sarebbe un problema dato che tale resa dei conti potrebbe anche avvenire ad Elimination Chamber, inoltre Punk sarebbe un buon esempio di vincitore sbucato dal nulla, non nel senso di inaspettato, ma perché non ha al momento fatto grandi promo al riguardo di una sua vittoria alla Rumble (come la necessità di redenzione di John Cena) né ha attualmente una storyline da concludere in cui inserire la vittoria della Rumble (vedasi Daniel Bryan). Per molti, e anche per me, è l'altro grande favorito per la vittoria.

4) Roman Reigns. Si è parlato di un grande piano per Reigns in vista della Rissa Reale e sarebbe senza ombra di dubbio l'inaspettato per eccellenza. Come dissi in un podcast un paio di puntate fa, c'è chi vede la Rumble come l'occasione per pushare un giovane in rampa di lancio e c'è chi dice che per quello esiste il MITB e che la vittoria debba andare ad un wrestler “già” consacrato. Indubbiamente Reigns rientrerebbe nel primo caso e sarebbe senza dubbio una inaspettata, e magari piacevole, sorpresa. Tuttavia credo che i piani per lui siano altri, ad esempio potrebbero fargli battere il record di eliminazioni di Kane (“Con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno” della nostra Praedatrix), potrebbero far avvenire lo split dello Shield con Roman che viene eliminato da Ambrose o viceversa (Rollins mi sembra più allineato col samoano al momento), insomma, ci sono tanti modi per pushare un lottatore in un match con molti partecipanti.

Se dovessi puntare su chi rimarrà sul ring fino alla fine, direi proprio questi quattro nomi, con forse l'incognita Bray Wyatt o un infortunato rientrante (qualcuno ha detto Sheamus?) al posto di Roman Reigns. Il mio esimio collega Luca Grandi ha parlato di Bryan e Punk che rimangono gli ultimi due sul ring e danno vita ad un mini-match nel match come fecero i sempre siano lodati Undertaker e Shawn Michaels nel 2007 in quel di San Antonio; mi trovo ampiamente d'accordo con tale ipotesi e spero vivamente che accada così.

Sulle entrate a sorpresa, quotato 1,5 a 1 (della serie che se vinci paghi tu) è il ritorno di Sheamus, spero in versione heel, a quota un po' più bassa abbiamo Rob Van Dam, che dovrà cominciare a cercarsi un posto per New Orleans, ed Evan Bourne, oltre a Jake Roberts, forse forse Chris Jericho, ma quest'anno la vedo più dura rispetto agli ultimi anni, e un paio di leggende prese a caso, ad esempio Roddy Piper. Su questi ultimi vegliardi vorrei ricordare cosa scrissi qualche tempo fa sul sito: se devo vedermi un Yoshi Tatsu che sale sul ring, tira due calci e poi viene eliminato da Kane, preferisco di gran lunga gustarmi l'entrata ad effetto di una vecchia gloria. Da una parte c'è un worker che potrebbe ricevere un compenso maggiore, dall'altra un pubblico che si entusiasmerebbe. Scegliete voi.

Non troverei corretto concludere questo editoriale senza aver rivelato chi preferirei veder trionfare alla Royal Rumble perciò non vi nascondo il mio tifo per CM Punk, Daniel Bryan trionfante sarebbe indubbiamente una gioia per tutti i suoi fan, invece spero con tutto il cuore che non sia Batista a trionfare. Sapete, confesso di essere un po' chiusa su questo argomento, ma sapendo che passa un intero anno prima di una nuova Royal Rumble e che gli anni valgono praticamente come “ere” in WWE, preferirei veder vincere sempre qualcuno di nuovo piuttosto che un wrestler che ha già raggiunto una volta questo traguardo.

E voi cosa ne pensate? Chi è il favorito per la vittoria della Rumble? Corrisponde a colui che vorreste veder trionfare? Tralasciando i vincitori, quali avvenimenti potrebbero accadere durante il match? Del Rio eliminato da Batista? Lo split dello Shield? Il ritorno di RVD? Qualcuno da NXT?

PS C'è ancora una puntata di Raw prima della Rumble, Ysmsc sa bene che i suoi pronostici potrebbero dover essere integrati in base agli eventi che si susseguiranno la notte tra il 20 e il 21 gennaio.

Stretta è la foglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia.

Ysmsc.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname