Si prega di leggere questo articolo fino in fondo e di comprenderne le motivazioni, specialmente a chi crede che si possa gioire dell'infortunio di un lottatore.

Pubblicità

Tuttavia, dato che l'argomento del mio editoriale non è questo, consideratelo un articolo a metà, in cui dapprima mi concentrerò su quello che avrei effettivamente dovuto scrivere e solo alla fine vi dirò come la penso sulla questione. Per chi non avesse voglia di leggersi tutto il pezzo, leggete almeno le ultime 20 righe.

Si parte

I tornei sono una cosa bella. A chi non piacciono i tornei? In fondo cosa c'è di più bello di un susseguirsi di sfide uno contro uno fino ad arrivare alla battaglia finale? Saranno le repliche infinite di DragonBall, sarà che quando ho visto “WWF The Wrestling Classic” mi sono divertita da matti, ma a me i tornei piacciono e non poco.

Certo, ultimamente però i tornei made in WWE hanno un piccolissimo problema, ossia una scontatezza ed una prevedibilità degli incontri decisamente troppo alte, che rendono questi tornei meno piacevoli di quanto dovrebbero essere, perché tanto si sa già dove andremo a finire, si sa già dove volete andare a parare, non ci fregate più, cari Vince&Co.

Non solo i due finalisti, scorrendo il tabellone del torneo, sembrano più che scontati, ma guardando gli altri partecipanti sembra proprio che non ci sarà alcuna sorpresa in questo torneo, forse l'unico zuccherino concesso ai fan è stato vedere Cesaro avanzare almeno ai quarti di finale; l'unica sorpresa che mi verrebbe in mente sarebbe vedere uno dei due predestinati finalisti, Reigns ed Ambrose, per chi non l'avesse capito, non riuscire ad arrivare alla finale per le più svariate ragioni e quindi, una volta conclusosi il torneo, attaccare per invidia il vincitore del suddetto, ma il succo del discorso non cambierebbe, dato che sono mesi che ipotizziamo un tradimento di uno dei due ex-Shield nei confronti dell'altro e questa volta sembra che ciò avverrà davvero.

Probabilmente il poco tempo a disposizione non ha neanche concesso alla WWE di organizzare il torneo al meglio, magari riuscendo a richiamare qualche personaggio che era off-screen da un po', posso trovare tutte le scuse del mondo, ma in questo torneo sembra che di errori se ne siano fatti tanti: cosa ci fa lì dentro gente come Stardust e Titus O'Neil? Se va bene inserirci anche membri di un tag team e sganciarli momentaneamente dalla categoria di coppia, perché non inserirci un membro del New Day o anche degli Usos, che in due settimane hanno racimolato più vittorie di quante ne abbiano conquistate i PTP negli ultimi mesi? Perché poi inserire Sheamus, al quale in teoria non dovrebbe fregare un catzo di questo torneo? Perché inserire un Tyler Breeze, di cui tutti riconosciamo il valore ma che, in ottica mark, era un wrestler che non aveva mai disputato un match nel main roster e l'unica cosa rilevante che ha fatto è stata attaccare Ziggler ad una gamba?

Perciò, facciamo finta di niente e non concentriamoci troppo su questo torneo, perché il vero problema per la WWE sarà gestire che cosa succederà dopo, quando avremo finalmente un nuovo campione. Poniamo come certi Roman Reigns e Dean Ambrose come finalisti del torneo e proviamo a analizzare i pro e i contro degli scenari futuri più probabili, un po' come ha già fatto il mio esimio collega SergEdge:

-Roman Reigns vince il titolo WWE e viene successivamente tradito da Ambrose con incasso di Sheamus. Una delle ipotesi più probabili, che allontanerebbe ancora per un po' Reigns dal titolo del mondo, dato che non pare ancora pronto a detenere la cintura, darebbe la possibilità ad Ambrose di sfoggiare le doti da heel che sicuramente ha e infine porrebbe Sheamus come un tranquillo campione di transizione fino alla Rumble, dove verrebbe probabilmente scalzato da un nome importante che andrebbe a sfidare poi il vincitore della Royal Rumble a WrestleMania. I contro tuttavia non sono da sottovalutare, prima di tutto: la WWE avrebbe avversari da mandare contro Sheamus, visto che l'unico semi-maineventer disponibile, Reigns, sarebbe impegnato nel feud con Ambrose? L'unica soluzione sarebbe riportare al più presto Cena on screen, dal momento che la WWE sembra già troppo impanicata per poter pensare anche a costruire un nuovo main eventer da contrapporre a Sheamus in tempi brevi. Seconda cosa: la WWE sarebbe disposta a mandare un Reigns già poco tifato contro un wrestler che anche da heel rischierebbe di essere schifosamente over come Dean Ambrose?

-Dean Ambrose vince il titolo WWE e viene successivamente tradito da Reigns con incasso di Sheamus. Scenario molto simile ma che aprirebbe le porte al turn heel che, il mio esimio collega Danilo ne è fermamente convinto, potrebbe aiutare seriamente Reigns; tenere face un personaggio così palesemente fischiato e mal digerito è un controsenso talmente illogico che si fatica a credere perché la WWE voglia imporci Reigns proprio adesso, invece di aspettare qualche altro anno, abbiamo già visto con il New Day come fosse controproducente per il trio (già soprannominato “Nation Of Anonimation”) l'essere dei face palesemente fischiati o peggio ignorati e abbiamo invece visto cosa ha portato seguire la propensione del pubblico nei loro confronti, turnandoli heel com'era sacrosanto che fossero. Perché allora non provarci anche con Reigns? L'unica spiegazione, oltre al contro già citato in precedenza del “chi mandiamo contro Sheamus?”, è che la WWE sia a corto di top face e che sia ossessionata dall'idea di trovare un nuovo super-babyface per gli anni a venire, avevano puntato su Reigns a suo tempo e sembrano decisi a continuare inesorabilmente su questa linea.

-Né l'incasso né il turn avvengono durante il match ed il vincitore si porta a casa il titolo. Scenario meno probabile dei primi due ma che aprirebbe diversi scenari interessanti, ad esempio potrebbe proseguire il feud tra Ambrose e Reigns ma stavolta con il titolo di mezzo, in fondo la WWE non si è fatta problemi ad utilizzare Ambrose come main eventer lo scorso anno e sarebbe anche l'occasione per dare l'ennesima possibilità a Reigns. Oppure si potrebbe giocare la carta del rientro a sorpresa di un nome importante, vuoi Brock Lesnar, vuoi John Cena, vuoi chiunque altro, in modo da far scontrare la giovane leva con la cintura con il wrestler navigato, cosa che permetterebbe alla WWE di avere quello starpower di cui sembrano avere tanta carenza (badate bene, ho detto “sembrano”). L'unica incertezza sta nel poco tempo a disposizione: tra poco più di due mesi ci sarà la Royal Rumble, il che significherà cominciare a costruire il main event di WrestleMania con il vincitore della Rissa Reale e il campione, dunque cosa fare? Far mantere il titolo a Reigns/Ambrose fino a WrestleMania? Creare un Triple threat che possa accogliere dentro un vincitore della Rumble non meglio identificato ed un top name alla Cena? O ancora concedere a Reigns/Ambrose un regno medio-breve e lasciare che a WrestleMania i protagonisti del match per il titolo siano altri?

Le ipotesi sono molteplici e i dubbi non mancano, qualunque sia la decisione che prenderà la WWE ci saranno sempre dei pro e dei contro, questo pare evidente a tutti.

Che poi, fosse “solo” il titolo WWE il problema. Seth Rollins avrebbe dovuto affrontare HHH a WrestleMania, so bene che con i “se”, e con i condizionali non si va da nessuna parte, ma ipotizziamo ancora (dato che non ho fatto praticamente altro per tutto l'articolo) e diamo per certo che l'avversario designato di Rollins a WrestleMania fosse proprio Triple H. La domanda è: il Grande Capo potrebbe mai rinunciare a combattere allo Showcase of Immortals? Difficile, molto più probabile che il posto di Rollins venga preso da un altro grande nome come The Rock, ma allora l'avversario più papabile di Rocky, Brock Lesnar, contro chi andrebbe? Oppure Hunter potrebbe affrontare proprio quel Roman Reigns che ha più volte tentato di conquistare il titolo WWE nonostante sia avverso all'Authority? Da questo punto di vista le cose sembrano più ottimistiche, dato che i nomi in gioco sono tanti e le combinazioni dei match altrettanto numerose e a WrestleMania dovrebbe esserci posto per tutti

(Tutti quelli a cui la WWE vuole dare spazio, almeno).

Vorrei chiudere questo breve articolo con una considerazione personale e chiedo a tutti voi di leggere con attenzione e provare a comprendere il mio pensiero:

In questi giorni alcuni redattori e anche altri fan del sito sono stati accusati di aver gioito dell'infortunio di Seth Rollins, definendolo come “una grande opportunità per la WWE”, non ho potuto fare a meno di immedesimarmi in loro, ricordandomi l'editoriale in cui venni accusata di aver augurato a John Cena la morte

Mettiamo le cose in chiaro, una volta per tutte: La WWE viene accusata ormai da anni di non puntare sui nomi nuovi, di non avere il coraggio di rischiare, di dare titoli e main event sempre ai soliti noti rilegando i veri talenti nell'ombra, alla WWE si è imputato di voler mantenere uno status quo che la maggioranza dei fan non digeriva, vedasi ad esempio il voler continuare a proporre Roman Reigns come il top-babyface che non è

E allora è comprensibile che al sopraggiungere di un evento imprevisto che scombussola tutti i piani (piani ritenuti dai più sbagliati) della WWE, si possa vedere questo evento come un'opportunità di costruire qualcosa di nuovo, detta in maniera cattiva: non ti ho convinto con le buone, ti convinco con le cattive.

La mancanza di Seth Rollins ha costretto la WWE a riscrivere da capo molte cose e il fan che spesso e volentieri è rimasto deluso da ciò che ha visto in TV ha sperato che questo infortunio portasse finalmente a un cambiamento drastico.

Un po' come il concetto che tentai di spiegare, probabilmente in modo non chiaro, dato che ritengo che se un articolo non viene compreso è lo scrittore che deve fare prima di tutto autocritica, nel mio articolo su Cena: la WWE sembrava così ossessionata da super-Cena che forse solo un'assenza imprevista di Cena avrebbe potuto spingerli a puntare su dei nomi diversi.

Forse lo spazio sul ring di Seth Rollins potrebbe essere usato per dare spazio a performer come Cesaro, forse le abilità oratorie di Rollins potrebbero essere raccolte da Owens, forse il ruolo vacante di top heel potrebbe dare l'opportunità a qualcun altro di mostrare le sue doti, in questo quadro estremamente complesso si collocano anche gli altri infortuni di altri lottatori, gli impegni extra-ring, i ratings non incoraggianti. L'infortunio di Seth Rollins non è una cosa buona, è una sfortuna terribile che sta costringendo un wrestler che era sul tetto del mondo ad uno stop forzato per un tempo molto lungo, ma cosa stiamo facendo tutti noi in questi giorni? Cercare di non vedere tutto nero, di vedere l'infortunio di Rollins non solo come una tragedia, ma anche come l'opportunità di apportare dei cambiamenti in WWE, magari costringendo i piani alti a prendere decisioni che non avevano intenzione di prendere. Poi, come spesso accade, magari non cambierà niente d'importante.

Discutere di come la WWE potrebbe uscire da questa situazione nel migliore dei modi, credo sia un qualcosa che si possa fare senza fare torti a nessuno.

Ysmsc.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname