Ciao a tutti cari lettori di ZonaWrestling, sono Michele e nei miei articoli vi racconterò storie, caratteristiche e molto altro su quello che voi in occidente chiamate Puroresu.

Pubblicità

Come primo editoriale non sapevo bene di cosa parlare, ci sono davvero decide di argomenti interessanti che riguardano il mondo del pro wrestling giapponese! Potevo parlare delle grandi leggende degli anni '90 come Jushin Liger, Keiji Mutoh, il compianto Mitsuharu Misawa, Kenta Kobashi, delle grandi rivalità del passato, dei tornei principali o delle caratteristiche del pro wrestling giapponese ma sia mio suocero che il vostro grande amico Eddie Mantenga mi hanno consigliato di parlare del mio primo incontro con il Puroresu.

La mia avventura ultra ventennale con il Puroresu è cominciata il 30 Aprile 1992 quando venni letteralmente obbligato da quello che due anni più tardi sarebbe diventato mio suocero ad assistere alle finali del Top Of the Super Junior. Sinceramente non avevo molto interesse ad andare all'evento ma per non fare brutte figure con il padre della mia ragazza accettai. 
Le finali si tennero al Ryogoku Kokugikan, la casa del sumo, di Tokyo. I match principali dell'evento erano essenzialmente due: la semifinale tra Jushin “Thunder” Liger e Norio Honaga, vincitore dell'edizione del 1991, e la finale che si sarebbe disputata tra il vincitore della semifinale ed El Samurai, il vincitore del girone di qualificazione. 
Appena entrato nell'arena la prima cosa che mi impressionò fu la quantità di persone presenti, non mi sarei mai aspettato che così tante persone potessero seguire dal vivo un evento di wrestling! 
La seconda cosa che mi colpì fu la maschera di Jushin Liger: fu amore a prima vista, quella maschera mi aveva catturato. Infatti tutt'ora Liger rimane il mio wrestler preferito anche se ormai per ovvi motivi di età non è più quello che mi ha regalato infinite emozioni per tutti gli anni '90, ma ancora oggi vederlo combattere è sempre una grande emozione.
Per la mia gioia Liger passò in finale vincendo contro Honaga. Ricordo benissimo che mio suocero criticò molto l'incontro, mi disse che i due lottatori sapevano e potevano fare molto meglio ed infatti aveva ragione: Liger, Honaga, El Samurai e Koji Kanemoto, negli anni successivi regaleranno al pubblico giapponese dei veri e propri capolavori. 
In finale Jushin Liger sconfisse El Samurai in un match molto combattuto: la prima parte dell'incontro fu dominata da El Samurai, Liger con una reazione rabbiosa portò il match a suo vantaggio, all'epoca mi impressionò molto una Liger Bomb eseguita all'esterno del ring, e verso il finire del match si ristabilì l'equilibrio. Liger dopo 3 mosse dal paletto si portò a casa la vittoria e si laureò per la prima volta campione del Top Of Super Junior (negli anni successivi riuscirà a conquistare il titolo per altre due volte). 
Quel giorno fu l'inizio della mia passione per il pro wrestling e a posteriori posso dire che quel giorno fu anche il giorno della definitiva consacrazione di Liger. Dico a posteriori perché era comunque solo la terza edizione del torneo e per ovvi motivi non aveva la tradizione e la storia che ha oggi. Lottatori che hanno fatto la storia di questa disciplina hanno vinto il BOSJ. 
Il più famoso vincitore del torneo nel mondo è di sicuro un wrestler che voi conoscete bene: Eddie Guerrero. Non intendo per la vittoria in se del torneo, sia chiaro, ma per la popolarità che ha raggiunto in seguito in WCW e soprattutto in WWE. In Giappone Guerrero ha combattuto come Black Tiger II (per chi non lo sapesse Black Tiger è la nemesi di Tiger Mask) e anche se non partecipava con costanza agli show della New Japan Pro Wrestling la sua tecnica sul ring è rimasta ben impressa nelle menti degli appassionati giapponesi. Secondo me però c'è un wrestler, plurivincitore del torneo, che ha tutte le carte in regola per fare ancora di più rispetto a Guerrero a livello mondiale. Sto parlando di uno degli ultimi arrivati in casa WWE: Prince Devitt. 
Quando Devitt è arrivato nelle NJPW tutti lo consideravano il nuovo Chris Benoit, tant'è che i dirigenti decisero di dargli per un breve periodo il personaggio di Pegasus Kid II (il primo Pegasus Kid era appunto Benoit), fino a quando gli venne tolto al seguito del suicidio del canadese. 
Devitt forse è uno dei primi lottatori ad aver beneficiato del Giappone non solo dal punto di vista tecnico. Molti lottatori, se non quasi tutti, quando lasciano il Giappone lo lasciano con un unico importante bagaglio tecnico, oltre all'esperienza, ma Devitt secondo me oltre a questo bagaglio tecnico si porterà con se in WWE anche una maggiore capacità di interazione con il pubblico. Soprattutto nell'ultimo periodo, come leader del Bullet Club, ha dimostrato come la sua esperienza nipponica lo ha migliorato sia dal punto di vista della lotta sia dal punto di vista della interazione con il pubblico. 
So di essere andato “fuori tema” nelle ultime righe ma invece di parlare di Jushin Liger come avevo deciso all'inizio ho preferito parlare di qualcosa di più vicino a voi lettori di ZonaWrestling.net visto che il tema WWE è quello più seguito nel sito.
Questo articolo è appunto solo un articolo puramente introduttivo e già dal prossimo entrerò più nei dettagli, sempre se siete interessati! Vi invito a commentare l'articolo dicendomi cosa vorreste sapere/approfondire sul mondo del pro wrestling giapponese (non chiedetemi solo di parlare di argomenti che riguardano la All Japan Pro Wrestling perché mi ha esasperato e ormai sono 7 anni che non la seguo più). 
Infine volevo ringraziare Eddie Mantegna e tutta la redazione per avermi dato questa grande possibilità di poter condividere la mia passione con migliaia di persone. 
Un saluto a tutti, ci sentiamo nel prossimo articolo.
 
Michele
Eddie Mantegna
Passato alla storia come "Il blogger che ha fatto scappare la WWE!", Eddie Mantegna nella vita reale si chiama Ricci Luca, classe 85, lavora nella ditta di famiglia producendo calze da calcio e commerciando intimo nel bresciano. Appassionato dal wrestling dalla magica scalata al titolo di Eddie Guerrero su Italia 1 scrive su Zona Wrestling come blogger dal maggio 2009. Genio e sregolatezza si alterna tra: blog, editoriali, preview dei PPV, news, fanpage di Facebook e per anni ha risposto alle vostre domande nel "Chiedilo a Zona Wrestling" di cui è l'ideatore. Fondatore del Kollettivo Pan di Stelle. Offritegli un'ottima birra e sarà vostro amico.