Pubblicità

Credo che gestire un personaggio come Sting sia stata una grande sfida per la WWE, un nome importante, il volto della WCW, con una carriera ultraventennale alle spalle, un personaggio fuori dal tempo che arriva in WWE e deve essere collocato nelle giuste storyline e gestito nel giusto modo; sapevo che sarebbe stato molto difficile riuscire a bookare Sting in un modo che soddisfacesse non dico tutti, ma anche solo la metà dei fan della WWE

Ci sono quelli che pretendono rispetto per un'Icona (con la I) del business e che non tollerano che su due match disputati in PPV li abbia persi entrambi, ci sono quelli che ritengono che Sting debba essere utilizzato in faide da main event, come si addice ad un wrestler del suo calibro, ma che non avrebbero trovato giusto una sua vittoria del titolo WWE, perché un wrestler della sua età e a questo punto della carriera deve servire soltanto a lanciare i giovani, ci sono gli irriducibili che l'avrebbero voluto solo per un match con l'Undertaker e poi aria che qui c'è da lavorare signora mia. Insomma, una bella gatta da pelare.

Parto dicendo che la scelta delle faide proposte per Sting mi è piaciuta, mi è piaciuto vederlo contrapposto all'Authority costando ad essa il match delle Series prima e scontrandosi con Triple H poi, mi è piaciuto, sebbene fosse una paraculata gigantesca e una lisciata gargantuesca all'ego di Triple H, che Sting si sia ripresentato perché durante il loro feud HHH si è guadagnato il suo rispetto e si è reso conto che l'attuale campione WWE, ai suoi occhi, non vale un decimo del buon vecchio Hunter, una paraculata gigantesca, ripeto, ma molto più accettabile di tante forzature di storyline a cui abbiamo assistito negli ultimi mesi. Inoltre ho apprezzato che Sting in quest'ultimo feud si sia presentato a Raw molto più spesso, a dimostrazione che essere un part-timer non vuol dire necessariamente presentarsi a Raw una volta l'anno, ma si può essere part-timer anche lavorando un solo mese, ma a tempo pieno e come si deve.

Si può dire lo stesso per la scelta dei finali dei match disputati da The Icon? A mio avviso sì, dato che per WrestleMania sapevo bene che la WWE non avrebbe mai concesso una simile vittoria alla WCW (come già dissi nella FLOP 10 di quel PPV), anche per Night Of Champions si può accettare che Sting non abbia vinto il titolo, si è scelta una vittoria di rapina per Rollins, regalando al campione una vittoria semi-pulita (finalmente) e non facendo sfigurare troppo Sting, quindi per me è andata più che bene così.

Stando alle ultime indiscrezioni, il finale del match non è stato modificato, ma soltanto accelerato, a causa dell'infortunio di Sting, ciò significa che Rollins avrebbe comunque dovuto vincere per roll up, ciononostante l'infortunio c'è stato e non si può negare che ciò abbia reso la sconfitta di Sting ancor meno “pesante”.

Dunque, con Night Of Champions alle spalle, quali potrebbero essere gli sviluppi futuri per The Icon?

Visto che al momento non si hanno ulteriori aggiornamenti riguardo lo stato di salute di Sting e che, dalle prime analisi, il suo collo non risulta, fortunatamente, né rotto né fratturato, do per buono che Sting possa essersi preso solo una “bella botta”, o comunque non un infortunio serio e che possa tornare sul ring per le prossime storyline che la WWE ha in serbo per lui, ovviamente se uscissero nuovi aggiornamenti riguardo le sue condizioni tutto questo potrebbe cambiare.

Sting potrebbe sia essere utilizzato in PPV importanti, la classica Rumble, WrestleMania, o anche le Series, oppure potrebbe anche prendere parte a qualche PPV “minore” come accaduto con NOC, premesso che credo che Sting prenderà quasi sicuramente parte a WrestleMania 32, la WWE potrebbe farlo partecipare alle Series, come l'anno scorso, oppure tenerlo in caldo fino a marzo, complice un infortunio dai tempi di recupero incerti che giustificherebbe un'assenza così prolungata, se dovessi scegliere non opterei per più di un incontro prima di Mania, proprio per la particolarità del character di Sting e della difficoltà per la WWE di gestire un wrestler del genere.

Detto ciò, chi potrebbe affrontare Sting? La WWE con The Icon è riuscita a fare un lavoro splendido, dato che è riuscita sia a farlo scontrare con un altro part-timer dal grande star power, come HHH, sia ad usarlo come chioccia per far crescere ancor di più lo status di un wrestler in rampa di lancio come Seth Rollins, che adesso potrà vantarsi di aver “battuto”, oltre a Brock Lesnar, John Cene, Roman Reigns, Dean Ambrose, anche Sting. Pare dunque che nessuno scenario sarebbe da escludere per lo Stinger, né un match con un altro grande nome, né un incontro con un giovane prospetto, né un regolamento di conti con una figura di autorità. Più realisticamente, non so se la WWE vorrà utilizzare Sting con wrestler che non abbiano uno star power elevato; prima ho detto che hanno usato The Icon come trampolino di lancio per Rollins, ma è anche vero che, punto primo, al momento Rollins occupa fisso i main event dei PPV, punto secondo, si trattava di un match per il titolo massimo, dunque, anche se Rollins non ha lo status da leggenda di Triple H, fare da chioccia a Seth Rollins è ben diverso che farlo ad un Kevin Owens, un Cesaro o un Dean Ambrose

Per dirla in termini spiccioli, la WWE potrebbe mai utilizzare Sting come un Chris Jericho? Non impossibile, ma molto difficile.

Molto più probabile che si decida di utilizzare Sting in uno dei feud principali e contro un altro grande nome

Il primo nome sarebbe, ovviamente, quello di Undertaker, per la possibilità di concretizzare quello che è, bene o male, uno dei dream match di tanti appassionati di wrestling, il fatto che si sia deciso di anticipare il terzo match tra Taker e Brock Lesnar ad Hell In A Cell potrebbe significare che il Phenom doveva tenersi libera WrestleMania per un altro avversario

Un altro nome interessante sarebbe quello di John Cena, proponendo nuovamente il concetto di volto della WWE contro quello della WCW, anche se una sfida del genere l'abbiamo già vista appena un anno fa

(Sì lo so, Triple H non è certamente il volto della WWE come lo è Cena, ma in quel feud lui era il rappresentante della WWE tanto quanto Sting lo era della WCW)

Oppure, in alternativa, Sting potrebbe allearsi con Vince McMahon, deciso a smantellare una volta per tutte l'Authority, e affrontare un rappresentante della stable di HHH, con il futuro di essa in palio, anche qui si andrebbe di già visto, ma dal momento che l'Authority è tornata in auge pur essendo stata smantellata, non è impensabile che Sting possa decidere di riprovare a cancellarla, stavolta definitivamente. Questo sarebbe l'unico caso in cui The Icon potrebbe avere una possibilità di vincere; già, perché il punto è anche questo

Sting pare destinato a perdere in qualunque feud venga inserito, perché rappresenta una compagnia alla quale la WWE non vuole concedere vittorie

Tuttavia, viceversa, dal momento che è già stato sconfitto due volte, una vittoria contro di lui potrebbe non essere così importante come ci si aspetterebbe, un esempio: se John Cena battesse Sting che cosa dimostrerebbe? Di essere in grado lui, uomo della WWE, di battere la colonna portante della WCW? Né più né meno di ciò che ha fatto Triple H appena cinque mesi fa

Dunque che cosa fare? Come usare Sting? Farlo vincere? Farlo perdere? Per quanto tempo ancora tenerlo sotto contratto? Qual è il modo migliore per sfruttare la sua immagine?

Devo essere sincera, non ho molte risposte, ho provato a immaginare diversi scenari per Sting e nessuno di essi mi convinceva appieno, eppure devo ammettere che le faide in cui è stato inserito mi è piaciuto, mi è piaciuto vederlo contrapposto all'Authority e mi è piaciuto vederlo determinato a porre fine al regno di Seth Rollins, dunque spero che la WWE, come mi ha già soddisfatta due volte, possa soddisfarmi anche una terza.

Voi cosa ne pensate? Che futuro vedete all'orizzonte per Sting? Vi è piaciuto il modo in cui è stato utilizzato in WWE finora?

Stretta è la foglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia

Ysmsc.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname