Pubblicità

Monday Night Raw vi da il benvenuto dal Century Link Center di Omaha, Nebraska. Alla tastiera, Ysmsc.

E la puntata si apre con l'entrata in scena del WWE World Heavyweight Champion Randy Orton, il quale mostra fieramente le sue due cinture, al tavolo di commento ci informano che Randy non è per niente contento di dover difendere il suo titolo all'interno dell'Elimination Chamber match, i cui partecipanti sono, oltre ovviamente a Randy, Sheamus, John Cena, Antonio Cesaro, Daniel Bryan e Christian. È passata una settimana da quando l'Authority ha preso la decisione di mettermi nell'Elimination Chamber, comincia Randy, mentre subito si leva un coro pro Punk, quante volte ho battuto John Cena? Quante volte ho battuto Daniel Bryan, Christian, Sheamus o Antonio Cesaro? Quante volte devo batterli ancora? So che voi vorreste vedermi perdere il titolo ma non succederà, uscirò campione dalla Chamber come uscirò campione dal mio match a WrestleMania contro Batista, nell'Evolution eravamo uguali, ma adesso sono meglio di lui, sono la più grande superstar di sempre e la più grande attrazione di Monday Night Raw

Dopo queste parole Randy (che è stato bravo a tenere il discorso su di sé) viene interrotto dall'Authority, Triple H e consorte, Stephanie dice a Randy che deve calmarsi, sta diventando paranoico (altri cori pro-Punk), deve pensare a tutto quello che loro hanno fatto per lui, Orton risponde che non gli importa quello che la gente pensa di lui, lo sappiamo Randy, interviene Triple H, dici le stesse cose ogni settimana, di come la gente sia scorretta con te, non mi aspetto un tale comportamento da te, forse dovremmo sostituirti con qualcun altro, Stephanie conclude che in queste settimane dovrà affrontare in match singoli tutti i suoi avversari che poi troverà nell'Elimination Chamber ed il primo sarà colui che, non riesce a credere di star dicendo quello, forse potrebbe essere il degno suo sostituto come volto della WWE, in caso di vittoria stasera: Daniel Bryan. Triple H conclude facendo il gesto “yes” assieme al pubblico.

Dal tavolo di commento l'attenzione si sposta sulla situazione attorno ai titoli di coppia, con un video recap della vittoria dei titoli da parte dei New Age Outlaws alla Royal Rumble, ricordiamo che stasera vi sarà il match valido per i titoli e sarà all'interno di uno Steel cage match.

Dopodiché è lo Shield a paventarsi sul ring, il team la scorsa settimana ha perso il suo match di qualificazione alla Chamber per colpa di un'interferenza della Wyatt Family che ha causato la squalifica, le due stable si affronteranno proprio ad Elimination Chamber, è stato lo Shield a volere fortemente il match, malgrado l'iniziale titubanza di Triple H a concederglielo, il tutto avvenuto nell'ultima puntata di SmackDown. Lo Shield si trova sul ring per un six men tag team match

Rey Mysterio, Big E Langston&Kofi Kingston vs The Shield (3/5)

Composizione del team face alquanto #acaso ma ok, al tavolo di commento si parla di quanto poco Ambrose difenda il titolo degli Stati Uniti, Kofi offre una buona prima parte di match confrontandosi prima con Ambrose e poi con Rollins ma finisce poi isolato all'angolo e in balia di Roman Reigns, il tag a Rey sposta nuovamente l'azione in favore dei face (cori “619” come non ne sentivo dal 2006), tuttavia una mossa combinata di Rollins e Reigns mette fine alla buona sequenza di mosse messe a segno da Rey, durante la pubblicità Roman mette a segno anche il suo nuovo dropkick sull'apron ring (mossa che mi piace molto, anche se non capisco come faccia a non spaccarsi il menisco ogni volta), Ambrose tenta di mantenere il vantaggio ma finisce contro uno dei paletti e Rey è libero di dare il cambio a Big E, che stende Reigns con una Clothesline e tenta di schienarlo con uno Splash (Reigns si è procurato un vistoso taglio in fronte), le interferenze dei compagni permettono a Roman di riprendersi e connettere il Superman punch ma quando è pronto per la Spear Ambrose si prende il cambio ed è lui a schienare Big E dopo la sua finisher

Vincitori: The Shield

Roman Reigns sembra voler attaccare briga con Ambrose per via del tag ma il trio viene interrotto dalla Wyatt Family che compare sul titantron mentre l'arena sprofonda nel buio, il momento magico sta per finire e l'impero di Bray Wyatt sta per sorgere dalle loro ceneri, costruirà il suo impero sul mare e vedrà i suoi nemici affogare, parla anche Luke Harper, intimando allo Shield di realizzare che Bray Wyatt è sempre stato il loro re

Dopo un recap del Super Bowl, è il turn di Bad News Barrett che dice che l'evento è stato il più visto di sempre, questo vuol dire che tutti hanno sprecato il loro tempo con qualcosa di assolutamente inutile, dal tavolo di commento si alza Jerry Lawler che afferma di avere delle brutte notizie per Barrett, spera che la prossima settimana non sia più in circolazione.

Promo per il WWE Network e per il programma molto figo WWE Countdown. Dopodiché è il turno del rientrante Christian che nell'ultima puntata di SmackDown si è qualificato per l'Elimination Chamber match e adesso sta solo pregando di non dover cedere il posto a qualcun altro prima del 23 febbraio, il suo avversario sarà proprio colui che il canadese ha battuto per qualificarsi al match: Jack Swagger

Christian vs Jack Swagger (with Antonio Cesaro&Zeb Colter) (2.5/5)

Swagger parte con rabbia ma Christian riesce velocemente a gettarlo fuori dal ring ed i due hanno un breve scambio di mosse sull'apron, dal quale Swagger fa cadere il canadese (secondo me Jack è così arrabbiata perché il Canada gli ha bloccato il passaporto), tornati sul ring Swagger continua a mettere alle strette Christian con le sue power moves, mentre Colter e Cesaro confabulano a bordo ring, il pubblico prova a incoraggiare Christian e questi riesce a colpire Swagger, in caduta dal paletto, e poi a connettere un Dropkick, nonché un Neckbreaker modificato (credo), quando prova la Killswitch Swagger inizialmente la evita e tenta di chiudere Christian nella Patriot lock, Christian si libera ma Swagger evita ancora la Killswitch, nel finale Christian ribalta la Swagger bomb e schiena il Real American con un roll up

Vincitore: Christian

Colter non è per niente contento della sconfitta del suo protetto quando sale sul quadrato, mentre Cesaro se ne resta a bordo ring.

Rivediamo l'attacco di Brock Lesnar ai fratelli Rhodes avvenuto nell'ultima puntata di Raw, atto che ha causato la squalifica nel rematch valido per i titoli di coppia, è dunque arrivato il momento del Tag Team Championship Steel Cage match tra i Rhodes ed i New Age Outlaws, i campioni si coppia si presentano e Road Dogg fa le presentazioni di rito.

Prima del match scopriamo che l'ospite speciale della puntata della prossima settimana sarà Betty White

WWE Tag Team Championship Steel Cage match New Age Outlaws (c.) vs Rhodes Brothers (2.5/5)

Incominciano Goldust e Road Dogg, quest'ultimo continua a fare la parte dell'anziano spaventato che si rifugia all'angolo, dando il cambio a Billy non appena il gioco sembra farsi più duro, Cody ha un approccio più aggressivo del fratello ma Gunn si difende bene, nonostante si mostri troppo statico sul ring (coro pro-Punk), Cody fa quello che può ma i momenti in cui subisce l'offensiva dei NAO rasentano davvero l'immobilità, il minore dei fratelli Rhodes riacquista terreno quando si trova con il meno in forma Road Dogg e da il cambio a Goldust, Jesse è lesto a schivarlo e Goldust finisce per rotolare contro le grate (coro pro-Punk e pubblicità), questo mette in seria difficoltà il bizarre one, gli heel lo maltrattano per un po' finché questi non riesce a connettere una Spinebuster su Road Dogg e a dare il cambio a Cody, questi gioca duro, evita la Famouser ma non riesce a chiudere la Crossrhodes per un'interferenza di Road Dogg che viene messo fuori combattimento da Goldust, Cody connette il Disaster kick ma quello che sembra un conto di tre si rivela un due, con un conteggio poco chiaro, Cody prova allora a scalare la gabbia ma Jesse cerca di impedirglielo, Cody arriva in cima e decide di eseguire il Moonsault, che tuttavia non colpisce l'uomo legale Billy Gunn ma Road Dogg, Gunn ne approfitta e colpisce Cody con la Famouser, schienandolo

Vincitori e Still WWE Tag Team Champions: The New Age Outlaws

Nota: la mossa di Cody meriterebbe un 5/5 ma il match è stato l'immobilità pura

Scopriamo che anche la Wyatt Family disputerà un six men tag team match stasera, contro Dolph Ziggler, R-Truth e Xavier Woods (altra bella combinazione #acaso) mentre . . . colpo di scena! Zack Ryder! È lui! È proprio lui! E il suo avversario è . . . Titus O'Neil, fresco fresco di turn heel e split con Darren Young

Zack Ryder vs Titus O'Neil (s.v.)

The Miz si avvicina al tavolo di commento e dice che è inconcepibile che Titus abbia un match a Raw mentre lui no, c'è chiaramente qualcosa che non va in questo, poi se ne va, Titus fa carne da macello di Ryder (coretto pro-Punk), questi riesce a far cadere Titus all'angolo e a connettere il Brosky boot ma quando tenta una mossa dal paletto O'Neil lo afferra al volo e gli rifila due Backbreaker prima di stenderlo con la sua finisher

Vincitore: Titus O'Neil

Nota: qualcuno mi spiega il senso di Miz?

La WWE inaugura il mese della memoria afroamericana, con un filmato che ricorda i grandi atleti di colore.

Fandango e Summer Rae si trovano sul ring e l'avversario del ballerino è . . . Santino Marella! Il rientrante Santino dice a Fandango di aver imparato tre nuove mosse di danza e che non gli conviene mettersi contro di lui dato che non ci sarebbe gara, quindi perché non fare una gara di ballo tra Summer Rae e . . . qualcuno del pubblico? Ad esempio . . . tu! Santino indica Emma tra il pubblico e la wrestler di NXT scavalca le barricate, abbracciando Santino che la presenta al pubblico, Summer accetta la sfida e si esibisce in alcune mosse di danza, alle quali Emma risponde con le sue classiche movenze sfoggiate anche ad NXT, dopodiché Santino indice un sondaggio popolare e la vincitrice, a furor di popolo, è Emma, Fandango porta via Summer Rae, che non ha preso affatto bene la sconfitta.

Promo sulla figaggine del WWE Network e sul nuovo programma Legends'house, perché le leggende non muoiono mai, migliorano solamente.

Torniamo nell'arena e diamo il benvenuto a Sheamus (che in nome del Dio Celtico sfoggia una t-shirt decente), il suo avversario è Curtis Axel, accompagnato da Ryback (piccola nota: stando al WWE power ranking, Ryback e Axel adesso formano ufficialmente un team)

Curtis Axel (with Ryback) vs Sheamus (2.5/5)

(coro pro-Punk iniziale) Se non sbaglio questo è il primo match in singolo che l'irlandese disputa dal suo ritorno dall'infortunio, Sheamus ovviamente ci tiene a fare bella figura, imprigiona Axel alle corde alla prima occasione ribaltando una Neckbreaker e gli somministra i tamburi di guerra, Axel finisce fuori dal ring e Sheamus ne approfitta per sbatterlo contro il tavolo di commento e poi rigettarlo sul ring, qui Curtis ha una reazione e colpisce il braccio sinistro di Sheamus, il braccio operato, e poi getta l'irlandese contro uno dei paletti del ring, Sheamus tenta una reazione ma Axel gli chiude il braccio in una presa (intanto si levano cori “Ryback sucks” se non erro, poi un pro-Punk), il ritmo della contesa si abbassa un po' dal momento che Axel continua a tenere il braccio di Sheamus imprigionato, l'irlandese finisce steso al suolo ma non cede e finalmente con una serie di pugni riesce a uscire dalla presa, dopo un paio di buone mosse si ritiene pronto per il Brogue kick e lo connette senza problemi

Vincitore: Sheamus

Nota: grazie a Michael Cole che mi conferma che sì, era il primo match in singolo per Sheamus; Ryback sembra lanciare a Sheamus uno sguardo di sfida, prevedo un match tra i due a SmackDown, o al più tardi nella prossima puntata di Raw.

Ed è giunto il momento del vincitore della Royal Rumble 2014: Batista. L'Animale si presenta sul ring in tutta la sua tamarraggine, c'è un po' di trambusto tra il pubblico ma prima che Batista possa dire qualsiasi cosa Alberto Del Rio compare sullo stage, che vuole interromperlo prima che Batista cominci a parlare di come trionferà a WrestleMania, prima di questo c'è una faccenda in sospeso tra loro due e la devono risolvere, Batista risponde che non c'è niente di personale tra loro, lui è tornato senza avere niente contro Del Rio, è il messicano ad avere un problema, Alberto risponde che nei suoi anni di assenza lui ha accumulato titoli, perché sono i “cojones” a fare i campioni e lui pretende rispetto, vuole sentirlo pregare in ginocchio di risparmiarlo, Batista sembra divertito e tenta nuovamente di spiegargli che non ha niente contro di lui, a quest'ennesima mancanza di rispetto Alberto lo attacca, tuttavia Batista si riprende in fretta e Del Rio riesce a sfuggire per miracolo alla Batista Bomb (che tanto Batista non avrebbe potuto fare dato che continua a indossare i jeans), il messicano si ferma sullo stage e i due si lanciano uno sguardo di sfida, Michael Cole afferma che se prima Batista non aveva nulla contro Del Rio, adesso ce l'ha.

Il prossimo a salire sul ring è Dolph Ziggler, che a SmackDown ha perso il suo match di qualificazione all'Elimination Chamber contro Antonio Cesaro, viene raggiunto anche da R-Truth e Xavier Woods ed i tre restano in attesa dei loro avversari, la Wyatt Family

Six men tag team match Wyatt Family vs Dolph Ziggler, R-Truth&Xavier Woods (2/5)

Parte Erick Rowan che rischia di trasformare Woods in carne da macello in un attimo, il protetto di R-Truth prova a reagire e il suo mentore si affretta a dargli il cambio per mandare Rowan al tappeto, grazie a Luke Harper la ruota torna a girare in favore degli heel, la Family isola Truth, con Bray che provoca Ziggler, scatenando un coro a favore dello Show off, Truth li accontenta e da il cambio a Dolph che subito connette un Crossbody e una sequenza di pugni all'angolo su Harper, riuscendo anche a connettere un tentativo di Powerbomb in una DDT, vi sono alcune interferenze da entrambe le parti ma alla fine è Harper a stendere Dolph dopo una Clothesline, Harper da il cambio a Bray che schiena Ziggler dopo la Sister Abigail

Vincitori: Wyatt Family

Lo Shield ricambia la cortesia di inizio puntata comparendo sul titantron, Ambrose prende in giro Wyatt dicendogli quanto sia spaventoso, Rollins afferma che la più grande delusione a cui sta andando incontro è credere di poter intimorire lo Shield, Reigns conclude che non ci sono possibilità per i tre di sovrastare lo Shield, Bray reagisce gridando in direzione del titantron, stava aspettando questo momento

Nota: match decisamente troppo breve, certo era finalizzato esclusivamente al segmento con lo Shield, ma santo cielo . . .

Promo “Rusev hits, Rusev crushs”, vedremo se nel main roster farà la fine dell'ultimo wrestler di NXT che ha partecipato alla Rumble.

Tempo di Divas, abbiamo un match tra Naomi e Aksana, con l'immancabile AJ (with Tamina) al tavolo di commento

Naomi (with Cameron) vs Aksana (with Alicia Fox) (2/5)

Dunque Aksana e Alicia formano un team fisso? Avverto un certo senso di coerenza nei match femminili dopo secoli, non interrompiamo il flusso positivo, Naomi parte bene ma Aksana non cede facilmente, tentando lo schienamento dopo un Suplex, al tavolo di commento si prova ad insinuare che Tamina sia l'anello debole di AJ, la campionessa svicola, nominando in quell'istante il team “Foxana” (mah), la lituana continua a tenere Naomi bloccata al tappeto ma finalmente la signora Fatu si libera e mette a segno una serie di buoni Dropkick, imprigiona Aksana all'angolo e tenta uno schienamento che non va tuttavia a segno, Naomi colpisce dunque l'avversaria alla testa con un Enzeguri kick e la schiena dopo uno Springboard moonsault

Vincitrice: Naomi

Cameron interviene a bloccare un'interferenza di Alicia e le due Funkadactyls festeggiano sul ring, con AJ che lancia un sorrisetto beffardo al loro indirizzo.

E siamo dunque giunti al momento del main event, il preannunciato match tra Randy Orton e Daniel Bryan, ricordiamo che all'inizio della puntata Stephanie McMahon ha affermato che, in caso di vittoria di Bryan, l'Authority potrebbe prendere nuovamente in considerazione Daniel come volto della compagnia, operando un cambio ai danni di Randy Orton, prima del match scopriamo che nella prossima puntata di SmackDown Randy dovrà affrontare Christian

Randy Orton vs Daniel Bryan (4.5/5)

Il pubblico è tutto per Daniel e Orton si attira subito un coro di fischi quando intima di fare silenzio (coro pro-Punk), il pubblico continua a tifare Bryan e ancora Orton pretende il silenzio, Bryan approfitta delle distrazioni del campione per un contrattacco, spedisce Orton all'angolo ed esegue un Running dropkick sulla sua gamba, Daniel continua ad infierire sulla gamba destra con un lavoro meticoloso (coro pro-Punk), Randy per riprendersi è costretto a mordere la faccia da capra, vorrebbe ricambiare le prese alla gamba ma Bryan ribalta ancora la situazione, tanto che Randy è costretto a scendere dal ring per una pausa (vicino a un paio di tizi vestiti da Ric Flair), Bryan lo segue fuori dal ring e lo getta oltre il tavolo di commento, sul quadrato è sempre Daniel a farla da padrone con una Hurracanrana e una variante della Romero special, Orton grida di dolore ma non cede, Bryan applica allora una Half crab ed Orton raggiunge le corde a fatica, solo fuori dal ring il campione ha finalmente una reazione, eseguendo una Backbreaker sulle barricate, un vero punto di svolta per la vipera che continua ad infierire su Daniel dentro e fuori dal ring, mandandolo a sbattere contro i paletti e i gradoni d'acciaio fino a rischiare il doppio count out, prende di mira la mano destra di Daniel, con una presa alle dita e uno stomp, poi bloccando Bryan alle corde, la vipera tenta anche il Superplex dalla terza corda ma dopo uno scambio di colpi sul paletto è Bryan a gettarlo al suolo e a colpirlo con un Missile dropkick (che tuttavia gli procura un danno al braccio destro), un tentativo di Yes lock termina in fretta quando Randy tocca le corde con un piede, Silver spoon DDT del campione che si sente pronto per la RKO ma Daniel lo colpisce rapidamente con un Superkick e poi con il Flying headbutt, questo tuttavia non basta a schienare il campione, all'improvviso nell'arena arriva Kane che sembra voler interferire, Bryan prima lo colpisce, poi colpisce sia Kane che Randy con un Suicide dive, Kane finisce contro i gradoni d'acciaio mentre Randy fallisce la RKO e Bryan riesce a colpirlo con la sua doppia ginocchiata (Fus ro knee!)

Vincitore: Daniel Bryan

Daniel festeggia assieme al pubblico mentre al tavolo di commento ci si domanda se non sia nato il nuovo volto della WWE, sia Randy che Kane attaccano allora Bryan ed i due riescono a sopraffarlo, è Kane ad eseguire poi la Chokeslam su Daniel, chiudendo la puntata posando assieme ad Orton con Bryan inerme al suolo.

smileyCosa mi è piaciuto: puntata scorrevole, seppur non eccelsa, anzi, seppur fiacca, un buon opening e un main event coi controfiocchi con vittoria pulita di Bryan sul campione, vittoria che apre scenari interessanti per le puntate future, felice del debutto di Emma sul ring, anche se solo in un segmento

cryingCosa non mi è piaciuto: lo Steel cage match per i titoli è stato improponibile, i NAO non sono in grado di offrire uno spettacolo all'altezza delle cinture che portano alla vita e non può essere un Moonsault di Cody a salvare la baracca, i match dello Shield e della Family potevano dare molto di più, gli avversari poi erano quanto di più a caso potessero pescare, match delle divas che se avessero mandato Alicia al posto di Aksana sarebbe potuto venir fuori qualcosa di decente. Di sicuro, l'assenza di CM Punk è stato l'ultimo dei problemi di questa puntata

sadConsiderazioni generali: Batista contro Del Rio, ci regaleranno qualcosa di buono? Che voleva dire il comportamento di The Miz? AJ si è scolata un litro di filu e ferru prima di partorire il nome “Foxana”? E poi . . . ah già, i cori pro-Punk, sapevo che sarebbero stati il momento topico della serata per cui vi ho dato l'esatta quantità di cori scoppiati ed i momenti in cui sono cominciati, personalmente non credevo che si sarebbero fatti sentire anche nel match tra Bryan e Orton, invece come giudicate l'atteggiamento della WWE in merito alla vicenda? Il migliore possibile date le circostante? Il peggiore? Che cosa succederà a Randy Orton alla luce della sua sconfitta con Daniel Bryan?

. . . perché non c'era Renee Young?!

La puntata è terminata, Ysmsc vi saluta.

Voto alla puntata: 6.5 per il main event

 

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname