Pubblicità

Monday Night Raw vi da il benvenuto dalla Allstate Arena di Chicago, Illinois. Alla tastiera, Ysmsc.

Durante il pre-show, gli ospiti di Josh Mathews sono Booker T, Jim Duggan ed Alex Riley. I tre parlano dei match in programma per la serata, compreso il match valido per i titoli di coppia tra i New Age Outlaws e gli Usos e Titus O'Neil vs Zack Ryder; vediamo anche arrivare Daniel Bryan e Brie Bella nel backstage, Bryan è pronto al suo match con Batista. Durante un coro per CM Punk sembra che Josh Mathews abbia nominato l'atleta di casa, asserendo che non si fa vedere dalla Royal Rumble, questa è la prima volta che in un live WWE viene nominato CM Punk dalla Royal Rumble.

E si comincia con . . . la theme song di CM Punk? Ebbene sì, ma chi si fa vedere non è Punk, bensì Paul Heyman, il quale sale sul ring e non solo asseconda il pubblico, ma li invita a tifare l'idolo di casa ancora più forte, dopodiché si acciambella al centro del ring, sono venuto qui per parlarvi della storia di un Paul Heyman guy, un Paul Heyman guy che non è mai stato accettato in WWE, che loro credevano fosse troppo “piccolo” per essere materiale da main event, che non aveva il look giusto, che era troppo tatuato, un ribelle contro il sistema, contro l'autorità, non lo volevano in WWE allora e non lo vogliono in WWE adesso; sono venuto qui per narrarvi la storia di un Paul Heyman guy che ha avuto le palle di dire quello che nessun altro ha avuto il coraggio di dire, un uomo che è nato, cresciuto e vive tuttora a Chicago, il mio nome è Paul Heyman e questa è la mia pipebomb riguardo CM Punk . . . che non è qui stasera. Ed ecco che arriva il resto della mia pipebomb, credetemi, nessuno è più arrabbiato di me del fatto di non poter vedere CM Punk competere sul ring stasera, se lo facesse farebbe quello che ha sempre fatto, proverebbe di essere il migliore al mondo, ma cos'è successo realmente? Dov'è CM Punk? Perché non è qui stasera? Perché nessuno parla più di lui? C'è qualcuno da incolpare per questo? Signore e signori arriva il momento di puntare il dito contro i colpevoli, anche rischiando il proprio posto di lavoro ed io . . . punto il dito contro ognuno di voi! La verità fa male eh? Ecco perché è più facile mentire che dire la verità, la verità è che quando CM Punk è stato al mio fianco è stato il campione WWE più longevo dell'Era moderna e poi “voi” l'avete portato via da me, l'avete reso il vostro eroe, gli avete dato il vostro amore e il vostro rispetto e cosa avete ottenuto? L'avete allontanato non solo da me ma anche da voi; non incolpo solo voi però, incolpo anche l'Undertaker, perché questa spirale discendente è cominciata quando CM Punk non ha battuto l'Undertaker a WrestleMania e Paul Heyman vuole vendetta, sì io voglio vendetta, voglio vedere la Streak dell'Undertaker infranta e c'è un solo uomo che può farcela, il mio migliore amico, il Conquistatore, la bestia, Brock Lesnar!

Brock raggiunge Heyman sul ring e Paul ci mostra il ritorno di Undertaker avvenuto la scorsa settimana e il suo attacco a Lesnar, ai cori “CM Punk” al tavolo di commento rispondono che non è il caso di far arrabbiare Brock Lesnar ancora di più; a differenza di qualcun altro io non faccio promesse che non posso mantenere, comincia Lesnar, la scorsa settimana The Undertaker mi ha attaccato perché ha una tremenda paura di me, in molti hanno provato ad interrompere la streak, Shawn Michaels, Triple H, il vostro Baby Boy, CM Punk, ma quest'anno la Streak verrà conquistata da me, Brock Lesnar. Dopo queste dichiarazioni i due si avviano nel backstage, prima di essere interrotti da Mark Henry, il quale sembra cercare vendetta dopo l'attacco subito il mese prima, tuttavia l'attacco di Henry si rivela infruttuoso, Lesnar lo stende, lo colpisce con i gradoni d'acciaio e lo finisce con una F-5 sul tavolo di commento.

Nota: Paul Heyman è riuscito a fare un volo pindarico da CM Punk a noi pubblico infame alla Streak.

Il prossimo sarà il match valido per i titoli di coppia, i due hanno indosso le maglie di WrestleMania 30, Jesse James afferma che il pubblico di Chicago non è degno di sentire la sua catchphrase, dopodiché arrivano anche gli Usos, accolti più che bene dal pubblico

WWE Tag Team Championship match New Age Outlaws(c.) vs The Usos (3/5)

Incominciano Jey Road Dogg che cerca di mostrare qualcosa in più rispetto al nulla cosmico delle ultime settimane, in effetti sembra un po' più in forma, Jey rimane isolato per tutta la prima parte del match finché non colpisce Road Dogg con un calcio alla testa, i due danno il cambio ai rispettivi partner e Jimmy riporta il vantaggio dalla parte dei samoani stendendo Gunn con un Samoan drop, Road Dogg impedisce a Jimmy il Super splash dalle corde ma Billy Gunn non riesce ad approfittarsi della distrazione per schienarlo, Jimmy evita anche la Famouser e da poi il cambio a Jey, Jimmy colpisce Road Dogg con un Suicide Dive e Jey schiena Gunn dopo la combo Superkick e Super splash

Winners and New Tag Team Champions: The Usos

Nel backstage alcune delle Divas si stanno beando di alcune scene di Need For Speed con Aaron Paul.

Intanto, dalla regia mi segnalano che sembra sia stata messa in commercio una nuova maglietta di CM Punk, attendo conferme. Da un aggiornamento risulta l'edizione speciale del 434 giorni che era stata messa fuori commercio per un po'

Il prossimo è un single match tra Big E e Cesaro, i portabandiera di “più corto è meglio”

Cesaro (with Jack Swagger& Zeb Colter) vs Big E (s.v.)

Il match dura un minuto scarso, giusto il tempo di far fare la Cesaro swing allo svizzero, dopodiché Swagger attacca Big E e scatta la squalifica

Vincitore: Big E via DQ

Questa volta Cesaro si becca anche la Big ending da parte di Big E, che se ne va soddisfatto mentre Swagger resta a bordo ring e Colter non sa che pesci pigliare.

Nonostante il segmento un po' frettoloso, torniamo subito a puntare in alto dato che è il momento del match tra lo Shield e la Wyatt Family, sembra che Bray Wyatt abbia preso la consuetudine di aggiungere il nome della città dive si trovano al classico “we are here”, approvo in pieno

The Shield vs The Wyatt Family (4/5)

Il match non inizia neanche che Ambrose e Rollins attaccano Harper e Rowan fuori dal ring mentre Wyatt e Reigns se le danno sul quadrato, quando il match comincia è Seth Rollins a regalarci i primi spot della serata, colpendo a destra e a sinistra i membri della Family con due Rolling suicide dive da una parte all'altra del ring, tenta una mossa dal paletto ma Bray interferisce, Ambrose cerca di cacciarlo fuori dal ring ma viene sbattuto contro le corde facendo così perdere l'equilibrio a Rollins, Ambrose continua ad agitarsi e Reigns è costretto a calmarlo, così Seth non ha nessuno a cui dare il cambio, finalmente Ambrose entra nel ring e scatena una buona offensiva contro Rowan, compresa una bella mossa di sottomissione alle gambe, Harper interviene e viene gettato da Roman Reigns oltre le transenne, ma grazie a Bray Wyatt la Family è di nuovo in vantaggio, Ambrose subisce le (legnose) offensive di Rowan, Bray Wyatt attacca Reigns così all'angolo resta solo Rollins che si rifiuta improvvisamente di dare il cambio ad Ambrose, Reigns va a chiedere spiegazioni a Rollins che risponde che non può continuare ad essere la colla che li tieni uniti, che Dean e Roman hanno una questione da risolvere tra loro e che per lui sono morti, Reigns non può ottenere altre spiegazioni perché Ambrose ha bisogno di lui sul ring, c'è un po' di confusione e più di una bella manovra, Reigns effettua una Spear sul tavolo di commento a Rowan ma viene steso da un Suicide dive di Harper, intanto Rollins sta ancora guardando dallo stage ed assiste alla Sister Abigail di Bray Wyatt su Dean Ambrose

Vincitori: Wyatt Family

Seth Rollins continua ad osservare la scena dallo stage, visibilmente sconvolto.

Renee “puoi placare anche Chicago” Young intervista Batista, che sostanzialmente dice che batterà Randy Orton, oltre che Daniel Bryan, questo potrà non piacere a qualcuno, ma dovranno semplicemente rassegnarsi. Inoltre afferma che lo "Yes moviment" è la cosa più stupida che abbia mai sentito.

Gli Usos non sono campioni da neanche un'ora che viene sancito il rematch per i titoli di coppia, che avverrà durante la prossima puntata di Main Event, che si svolgerà “live” sul WWE Network, domani sera.

Il prossimo è un mixed tag team match che porta avanti la storyline della rivalità ballerina

Santino Marella&Emma vs Fandango&Summer Rae (2/5)

I face si danno il tag un paio di volte confondendo gli heel finché Fandango giustamente non ne può più e attacca Santino alle spalle, lo pesta per un po' ma fallisce il Legdrop dalla terza corda, entrano in scena le ragazze ed Emma stende immediatamente Summer con una Clothesline per chiuderla nella Dilemma, grazie anche a Santino riesce poi a chiudere Summer Rae nella Emma lock

Vincitori: Santino Marella&Emma

C'è un po' di casino perché Emma e Santino non sanno festeggiare, ma la cosa dura poco.

Recap della rivalità (?) tra Christian e Sheamus, stasera i due se la vedranno one on one.

Promo registrato di Stephanie McMahon sul WWE Network, molto caruccio.

Sheamus vs Christian (3.5/5)

Il canadese schiaffeggia Sheamus che lo prende come un invito a nozze e inizia a inseguire Christian, mandandolo a sbattere più volte contro le transenne e riportandolo poi sul ring, Christian cerca di riprendersi ma viene nuovamente steso da una Clothesline e poi dalla Irish curse, nuovamente Christian tanta una controffensiva facendo finire l'irlandese fuori dal ring ma questi gli rende il favore all'istante, Christian trova rifugio dietro al tavolo di commento, con i commentatori alquanto preoccupati per la loro salute, nuovo punto a favore del canadese che spinge Sheamus giù da uno dei paletti facendolo cadere malamente a terra, tornati sul ring Christian tiene a lungo Sheamus a terra ma fallisce la Frog splash dato che Sheamus riesce a spostarsi, per altre due volte Sheamus blocca le mosse dal paletto di Christian riuscendo anche a somministrargli i tamburi di guerra, finalmente Christian riesce a connettere la Frog splash ma Sheamus si rialza e risponde con la White noise, che non è tuttavia sufficiente a schienare Christian, dopo un ultimo scambio è Sheamus a trovare la mossa vincente quando colpisce Christian con un Brogue kick dall'apron

Vincitore: Sheamus

Renee “salvaci tu” Young si accinge a intervistare Sheamus, che tuttavia viene attaccato da Christian, che urla all'irlandese se crede di essere migliore di lui e di non sottovalutarlo.

Tempo di match femminile adesso

Bella twins vs Foxana (2/5)

Le Bella si tengono in vantaggio cercando di chiudere in fretta il match con il Crossbody di Brie ma Alicia la blocca dall'apron, le heel fanno un buon lavoro di coppia finché Brie non passa letteralmente sotto le gambe di Alicia e da il cambio a Nikki, Brie stende Aksana con un Missile dropkick e Nikki finisce Alicia con la Rack attack

Vincitrici: Bella twins

È arrivato il momento di Daniel Bryan, che più tardi affronterà Batista, è Daniel il primo a presentarsi, con un microfono in mano, dice di amare Chicago, perché il pubblico di Chicago sa di avere una voce, noi tutti abbiamo una voce e stanotte saboteremo Raw! Io non me ne andrò da questo ring finché . . . parte un coro per CM Punk che Daniel lascia correre, finché Triple H non risponderà alla sfida che gli ho lanciato per WrestleMania

Triple H non si fa attendere e il COO Massimo, assieme a Stephanie, raggiunge Daniel, Stephanie, sommersa dai fischi, ammira il coraggio di Daniel di presentarsi a chiedere un match dopo tutte le sconfitte che ha subito, Daniel ribatte che negli ultimi sei mesi è stato fregato in tutti i modi possibili, eppure lui è rimasto in piedi, con il supporto dei fan e si sente più forte che mai, ecco perché vuole un match con Triple H a WrestleMania 30, il COO afferma che non succederà, domandandogli cosa ci sia che non va nella sua generazione, perché non può semplicemente accettare il fallimento? Anche per lui ci sono ovvi fischi a profusione, Triple H afferma che questa sembra la generazione delle scuse dato che tutti incolpano gli altri per i loro fallimenti, la realtà è che chiunque abbia fallito in WWE lo ha fatto perché non era bravo abbastanza, ecco la realtà, la realtà è che Bryan è una B+, niente più e non è abbastanza per essere degno di essere calpestato da lui a WrestleMania, Daniel risponde che il pubblico riesce a vedere oltre le bugie di Triple H, per questo continuano a farsi sentire, lui dice che fa quello che è bene per il business, ma non fa quello che è meglio per il pubblico, il pubblico che vuole vedere gente come lui avere successo e l'unico modo per costringerlo ad aprire gli occhi è batterlo a WrestleMania, Stephanie cerca di convincerlo che il pubblico gli volterà le spalle prima di quanto immagina, ma senza di lei e la sua famiglia lui non avrebbe nulla, loro hanno fatto tutto per lui, senza di loro lui non avrebbe la sua fama di underdog, le sue magliette, il suo tifo, sono loro che lo hanno creato, per tutta risposta Daniel suggerisce a Stephanie di prestare la gonna al marito, indossare i suoi pantaloni e vedersela con lui a WrestleMania, ma Triple H non si lascia intimidire da questi giochetti infantili, WrestleMania è lo Showcase degli immortali e lui semplicemente non è abbastanza e adesso che se ne vada dal suo ring, questo non è il tuo ring, ribatte Daniel, questo è il loro ring, esclama, rivolto al pubblico, mettiamo in chiaro una cosa, tutto in quest'arena, loro compresi, appartiene a noi, risponde secco Triple H e lo invita di nuovo ad andarsene, al rifiuto di Daniel Stephanie chiama Kane, che tuttavia viene immediatamente attaccato da Daniel, a questo punto Stephanie chiama anche la security che trascina Daniel fino allo stage, impedendogli di tornare verso il ring.

Il prossimo match vede tra i partecipanti Alberto Del Rio, nell'arena echeggia il rombo di un motore ed ecco che arriva il suo avversario, Dolph Ziggler, a bordo di un'auto guidata nientemeno che da Aaron Paul, il quale prima si diverte a salire sul ring e poi si aggiunge al tavolo di commento

Alberto Del Rio vs Dolph Ziggler (2/5)

Alberto si mostra subito molto aggressivo, ma Dolph risponde bene con un Dropkick e una serie di colpi all'angolo, tuttavia Alberto ribalta la situazione con una Backbreaker, cerca di chiudere con un calcio alla testa ma Dolph lo evita ed esegue una DDT, ovviamente Aaron Paul sale sul tavolo di commento e distrae Alberto, permettendo a Dolph di schienarlo dopo la Zig zag

Vincitore: Dolph Ziggler

È arrivato adesso il momento di scoprire chi sarà il prossimo introdotto nella Hall Of Fame WWE classe 2014. Dopo The Ultimate Warrior, Jake The Snake Roberts e Lita, il quarto introdotto è . . . Paul Bearer

UFFICIALE: PAUL BEARER SARÀ INTRODOTTO NELLA HALL OF FAME CLASSE 2014

Il prossimo è un match alquanto strano, dato che c'è nuovamente Big E in campo, stavolta però contro Jack Swagger

Jack Swagger (with Cesaro&Zeb Colter) vs Big E (s.v.)

Il match praticamente neanche inizia, Cesaro sale sul ring e colpisce Big E con la Neutralizer

Vincitore: Big E via DQ

Dopo qualche secondo di discussione, Swagger spintona Cesaro, finché questo non perde le staffe e sta per effettuare il Giant swing, Colter cerca di calmarlo dicendogli di essere un vero americano e non fare questo a un fratello, per il bene di tutti, Cesaro lascia andare Jack che tuttavia non vuole stringergli la mano, alla fine Cesaro aiuta Swagger a rialzarsi, ma Zeb vuole che si lascino tutto alle spalle abbracciandosi, i due si abbracciano frettolosamente, dopodiché recitano il “we the people”, tuttavia Cesaro continua a sfidare Swagger con lo sguardo e un sorriso beffardo in volto.

Il prossimo a salire sul ring è John Cena, pronto a rispondere all'attacco della Wyatt Family, John ha una fasciatura sulla gamba infortunata, inutile dire che il pubblico non è amichevole, grazie per la calda accoglienza, commenta John, la scorsa settimana ho subito un infortunio dalla Wyatt Family e per ordine dei dottori non ho un match stasera (cori “yes” che John interpretato con un “rimettiti presto”), ma anche se non posso lottare volevo venire qui stasera, per sentire l'energia e la passione di una città intera, la Allstate Arena è sempre stata un luogo speciale per me, ho combattuto a WrestleMania in quest'arena, Brock Lesnar mi ha spinto al limite in quest'arena, a Money In The Bank ho avuto un match magico contro una certa persona, io e Chicago non andiamo d'accordo, ma io rispetto questa città, so che siete onesti e so che vi fate sentire, ho ascoltato tutto, tutto il vostro astio, il WWE Universe vuole un cambiamento, ma se ci sarà un cambiamento dovrà passare da me, quindi a qualunque superstar, specialmente Mr Wyatt, mi presento, sono John Cena e sono in questo business da 12 anni, ironicamente sono nella stessa arena che ha visto l'inizio della mia carriera e farò le stesse cose che ho fatto all'inizio

John a questo punto viene interrotto dalla Family, sul titantron, Bray chiede a John di ascoltare il pubblico, il pubblico che lui tanto ama, questo impero che ha costruito sta affondando, il capolinea è adesso, io so di cosa hai realmente paura John, di rimanere solo, un re in un castello vuoto, e cosa farai quando mi sarò preso tutto? Follow the buzzards.

Vediamo Batista che si sta avviando verso il ring per il main event, venendo bloccato però da Randy Orton, che gli augura buona fortuna.

Ma prima del main event abbiamo un promo sullo stage di Alexander Rusev e di Lana “li magna li magna” (cit. mio esimio collega reporter di NXT).

E ancora, prima del main event, scopriamo che la prossima settimana Hulk Hogan farà un annuncio importante riguardo WrestleMania XXX.

Come ospite speciale del main event abbiamo il WWE World Heavyweight Champion, Randy Orton, che si accomoda vicino al tavolo di commento, all'arrivo di Batista i due di lanciano un'occhiataccia

Daniel Bryan vs Batista (3/5)

Il match parte un po' lentamente, i due si studiano e lanciano qualche occhiata al campione, che sta osservando il match, Daniel decide di puntare alle gambe, mandando Batista a terra e cercando di chiuderlo nella Half crab, dalla quale l'Animale tuttavia si libera facilmente e manda al tappeto Daniel, Bryan sfrutta la velocità mandando Dave all'angolo e colpendolo ripetutamente con il doppio Dropkick, Batista cerca rifugio fuori dal ring ma Bryan prima lo colpisce con un Suicide dive, poi con un Missile dropkick, tentando lo schienamento dopo gli Yes kick, al tavolo di commento notano che Randy si è quasi alzato quando Daniel ha tentato lo schienamento, all'improvviso dallo stage giunge anche l'Authority, Stephanie, Triple H e Kane, Batista ne approfitta e afferra Bryan gettandolo contro la sedia di Randy Orton, quando i due tornano sul ring Randy non ci sta e prima attacca Bryan

Vincitore: Daniel Bryan via DQ

Randy tenta poi la RKO su Batista, ma questi lo spinge via rendendolo preda del Knee Plus (Fus ro knee santo cielo! Era perfetto!), c'è un po' di caos e Daniel alla fine finisce colpito dalla Spear di Batista, Triple H soddisfatto gli si avvicina dicendogli di essere stanco di lui ma Daniel lo colpisce con un calcio alla testa, Batista interviene e colpisce Bryan con la Batista Bomb, Triple H lo finisce poi con il Pedigree, lui, Stephanie e Kane festeggiano su un Daniel esausto, chiudendo così la puntata.

smileyCosa mi è piaciuto: gestione inaspettata dello Shield, di sicuro un Seth Rollins che sbrocca non era quello che mi aspettavo, molto felice per il cambio dei titoli di coppia, non tanto perché sia una fan degli Usos (non lo sono) ma ogni giorno da campioni dei New Age Outlaws per me era un giorno di regno vacante, più che buono il match tra Christian e Sheamus, per i fan di Breaking Bad Aaron Paul è sempre Aaron Paul

cryingCosa non mi è piaciuto: main event un po' confuso, con Randy Orton che non si capisce più che ruolo abbia in questa vicenda, la faida per il titolo e quella tra Triple H e Daniel Bryan quest'oggi si sono mescolate e non nel migliore dei modi, ma di sicuro neanche nel peggiore, mi aspettavo qualcosa di più da John Cena e la Wyatt Family, vedremo più avanti, c'è ancora tempo

sadConsiderazioni generali: Niente CM Punk dunque, con la WWE che ha tenuto banco per tre ore in una serata per nulla facile, non solo mandando avanti Paul Heyman ma persino Daniel Bryan che ha rubato al pubblico il concetto di “hijack”, l'intento della WWE era quello di confondere il pubblico ed in parte ci sono riusciti, anche se il pubblico di Chicago è tosto nel farsi abbindolare. Avevo detto che da questa puntata avremmo capito qualcosa di più della gestione di CM Punk, tuttavia mi trovo costretta a fare una precisazione: se dalla prossima settimana la WWE tornerà a non nominare CM Punk, vorrà dire che Chicago è stato un una tantum in cui proprio non potevano fingere che il ragazzo di Chicago non esistesse, ma che sostanzialmente nulla è cambiato. Vedremo.

La puntata è terminata Ysmsc vi saluta

. . . ah già . . . CM Punk? CM Punk?

Dove diavolo era The Undertaker? Maledetto!

Voto alla puntata: 7

Ysmsc.

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname