Monday Night Raw vi da il benvenuto da LA per una puntata ricca di sorprese. Alla tastiera, Ysmsc

Pubblicità

La puntata di questa sera è dedicata a Robert Windham, vero nome di “Blackjack Mulligan”, padre di IRS e nonno di Bray Wyatt e Bo Dallas.

A darci il benvenuto a Raw è Shane McMahon, che si presenta con una giacchetta sobrissima e che, a quanto pare, mantiene il controllo del programma anche per questa puntata. Shane saluta il pubblico e dice che è bello trovarsi qui, il pubblico risponde bene, ci dice che il padre dev’essere rimasto soddisfatto del suo operato, dato che si trova a dirigere Raw anche stasera, ma se c’è riuscito è soprattutto grazie al supporto che tutti i fan gli hanno dimostrato; dopodiché ci informa che stasera Natalya affronterà Charlotte con il titolo in palio e che avrà inizio un torneo tra tag team per determinare i prossimi n°1 contenders

(A tutti voi che avete commentato quest’ipotesi la scorsa settimana: complimenti! Non vi resta che compilare il modulo 11493/Z per ritirare il vostro frigo a pedali)

Infine, Shane si congratula con AJ Styles per aver conquistato il diritto di affrontare Roman Reigns, tuttavia Shane crede che ciò che è accaduto a Sami Zayn non sia stato corretto, dunque afferma che stasera Zayn affronterà Styles e se lo sconfiggerà allora il match di Payback si trasformerà in un Triple threat tra Zayn, Styles e, ovviamente, Roman Reigns

Ma qualcuno non è d’accordo, Kevin Owens interrompe il promo di Shane McMahon e gli dice che se crede che Sami Zayn meriti una title shot allora il suo cervello deve aver subito qualche danno quando è caduto dalla gabbia, Shane controbatte che Owens ha fregato Sami e che lui ha già avuto la sua occasione, ma l’ha sprecata, Owens ribatte ancora che a WrestleMania Sami Zayn l’ha fregato e che a Raw non è stato lui ad essere schienato e se vogliamo dirla tutta non ha ancora ottenuto il rematch per il titolo Intercontinentale che gli spetta di diritto, ma Shane non ci sta a farsi dare ordini e dunque Owens dovrà conquistarsi il match per il titolo in un match uno contro uno contro Cesaro e dato che a quanto pare lo svizzero è qui da questo pomeriggio a scalpitare, perché non dare subito inizio al match?

Detto ciò, Shane se ne va soddisfatto e Cesaro si presenta tronfio sullo stage, per l’entrata più galvanizzante dell’ultimo periodo

N°1 contender for the Intercontinental title match: Kevin Owens vs Cesaro (4 / 5)

Si comincia con qualche scambio di prese nel quale Cesaro ha la meglio, intanto vediamo che The Miz sta osservando il match da un monitor assieme a Maryse, ma dato che lui non è un comune mortale inv+ece del solito monitor piazzato #acaso nel backstage ha una tv nel suo ufficio personale, perché la classe non è acqua; Cesaro sul ring continua a far valere la sua abilità tecnica ed Owens è costretto a frequenti pause fuori dal ring, Owens riesce a colpire al braccio lo svizzero e inizia a lavorare l’arto con mosse semplici ma evidentemente efficaci, Owens commette poi un errore cercando di rubare un Running uppercut all’angolo al repertorio di Cesaro, questi lo evita e gli somministra una combo di Uppercut che termina con un Dropkick, Owens però poco dopo lo lancia a sua volta contro l’angolo danneggiando ulteriormente la spalla sinistra all’avversario, avviene una pausa pubblicitaria dove ci perdiamo il Gutwrench suplex di Cesaro e vabbè, scelte di regia infelici, ad ogni modo lo svizzero sembra tornare in lieve vantaggio e connette un doppio Foot stomp, ma è solo conto di due, Crossbody dal paletto ma Owens ribalta la mossa in una Crossface, la presa viene mantenuta per molti secondi, ma Cesaro non cede e riesce a ribaltare la presa in una Sharpshooter, il pubblico sembra apprezzare non poco la contesa, Kevin Owens li ripaga con la Frog splash dal paletto, ma Cesaro alza la spalla, non è finita, Cesaro evita la Pop-up powerbomb e connette anche lo Springboard uppercut, tenta la Giant swing ma la spalla gli cede, Owens ci riprova con la Powerbomb e qui avviene un bellissimo scambio di roll-up al termine del quale Cesaro solleva Owens e connette la Neutralizer

Vincitore e New n°1 contender: Cesaro

Lo svizzero è talmente incredulo per aver vinto un match che chiede all’arbitro se fosse veramente un conto di tre, l’arbitro lo rassicura e Cesaro corre a festeggiare con i fan.

Il tavolo di commento ci mostra il recap della presentazione della nuova Women’s Champion e del suo alterco con Natalya. Dopo questo filmato vediamo Charlotte che si sta lamentando col padre del trattamento che tutto lo spogliatoio femminile le sta riservando e all’ingiustizia a cui Shane McMahon l’ha sottoposta, a placare gli animi arriva nientemeno che Dr Phil (che personalmente ho conosciuto solo grazie a Scary Movie), Dr Phil prova a convincere Charlotte della cattiva influenza che Flair sta avendo su di lei, impedendole di essere veramente se stessa e di camminare da sola, Charlotte si altera ma Dr Phil continua la sua arringa, Charlotte se ne va e il Dottore fa specchio riflesso al tentativo di “Wooo” di Flair

Sempre in un angolo buio del backstage vediamo Kevin Owens che prova a prendersela con Shane McMahon, ma questi gli risponde che se non gli piacciono i suoi metodi se ne può anche andare (senza specificare bene dove).

Torniamo nell’arena, dove il New Day fa il suo ingresso trionfale, Xavier Woods si complimenta con la divisione tag team per essere più agguerrita e affollata che mai, il trio vuole esprimere tutto il suo supporto ai team che si affronteranno nel torneo, sponsorizzato nientemeno che dai cereali “Booty’Os”, segue coloratissima grafica dei partecipanti al torneo; sul ring il New Day ci tiene a sottolineare che nessun team riuscirà a sconfiggerli, ma almeno potranno dire di averci provato, diamo dunque ufficialmente inizio al torneo! Il primo team a fare il suo ingresso è quello dei Lucha Dragons, per i quali il New Day sembra parteggiare

N°1 contenders tag team tournament quarterfinals Dudley Boyz vs Lucha Dragons (1,5 / 5)

Un’anticlimatica pausa pubblicitaria ci restituisce un Kalisto che a quanto pare è stato scaraventato fuori ring e un Sin Cara in difficoltà che subisce l’offensiva avversaria, Bubba Ray è una furia e colpisce ripetutamente Sin Cara, poi perde tempo durante il tag al compagno permettendo a Sin Cara di connettere alcune mosse su entrambi, purtroppo non è sufficiente e dopo un colpo fallito (o botchato?) Sin Cara subisce la 3D, senza che Kalisto si sia ancora ripreso

Vincitori: Dudley Boyz

Non appena la campanella suona sullo stage arrivano nientemeno che Enzo Amore e Big Cass (accolti più che bene dal pubblico), Enzo fa il suo celeberrimo promo, Bubba Ray gli intima di chiudere la bocca e gli ricorda che loro sono i Dudley “F***in” Boyz e loro e tutti gli altri tag team farebbero bene a ricordarselo, ogni tag team in WWE esiste solo grazie a loro, Enzo risponde che è abbastanza sicuro perché i suoi genitori hanno fatto bada-bum bada-bing, Big Cass dice ai Dudleyz che farebbero bene a prenderli sul serio e a prepararsi alla sconfitta, SAWFT!

Nota: vedendo la grafica si capisce che i due team si affronteranno in semifinale, ma era proprio necessario squashare i Lucha Dragons quando nel torneo abbiamo gente come i Golden Truth?

Nel backstage vediamo che Kevin Owens sta venendo scortato fuori dall’arena per impedire che interferisca nel match di Sami Zayn

Torniamo al centro del ring, dove l’ingresso di Roman Reigns viene accolto da una dose abbondante di fischi, il campione prende un microfono e riparte con la catchphrase “I’m not a good guy, I’m not a bad guy, I’m “the” guy”, dopodiché dice la sua su Sami Zayn ed AJ Styles, dice che sono due grandi alteti ma non hanno mai vinto “Il” titolo, che lui ha intenzione di mantenere per molto tempo

A questo punto la League of Nations interviene rischiando seriamente di essere tifata, Sheamus dice che hanno eliminato l’anello debole del loro team e adesso sono più forti che mai, Rusev dice che è più uomo di lui, più grosso, più forte e anche più bello, dunque dovrebbe essere lui il volto della WWE, alla LON semplicemente non è stata data l’occasione di ottenere una chance titolata, a questo punto Roman invita tutti e tre a farsi avanti, ma quando il pestaggio inizia le luci si spengono ed ecco che interviene la Wyatt Family, che caccia la LON fuori dal ring, i tre poi fissano Roman Reigns con sguardo minaccioso, tuttavia interviene Shane McMahon, che dice che non gli dispiace vedere Bray Wyatt e Roman Reigns in coppia, dunque ordina che stasera i due combattano assieme contro due membri della LON. Così parlò ZaraShane.

Promo dei fiori del Portorico, dei quali sinceramente non riesco a vedere l’utilità e che continuo a sperare mi regalino almeno la soddisfazione di sconfiggere i Samoani Iperattivi

Il match per il Women’s Championship viene preceduto dall’arrivo del Dr Phil, che si accomoda accanto al tavolo di commento

Women’s Championship match: Charlotte(c.)(with Ric Flair) vs Natalya (3 / 5)

Le due cominciano con un confronto molto fisico, Natalya chiude Charlotte in una presa al braccio e la costringe alla ritirata, la Flair tenta un Big boot ma Natalya ribalta la mossa, Charlotte fugge ancora e quando l’arbitro impedisce a Natalya di scendere dal ring la campionessa la colpisce con una Chop seguita da una Neckbreaker, Dr Phil scuote la testa mentre Charlotte esegue una forbice alla testa, la canadese subisce prima di tentare nuovamente la Armbar, Charlotte chiude allora una Figure 4 ma non riesce a convertirla nella (più letale?) Figure 8, la campionessa allora cambia tattica ed esegue una Sharpshooter su Natalya, il pubblico incita la sfidante e questa risponde con un German suplex seguito dalla sua Clothesline, Charlotte evita di venir chiusa nella Sharpshooter a sua volta e mette a segno un Big boot, ma è solo due, Suplex della campionessa che cammina sul corpo dell’avversaria e tenta un Moonsault, ma la manovra non va a segno e Charlotte si ritrova chiusa nella Sharpshooter, Ric Flair prova ad intervenire e l’arbitro lo rimprovera, a questo punto Charlotte cede ma si scopre che il match è terminato per squalifica a causa dell’intervento di Flair, dunque la campionessa rimane Charlotte

Vincitrice: Natalya, Still Women’s Champion: Charlotte

Charlotte, dapprima incredula, realizza di aver vinto e scappa col padre, sorridendo

Dopo un recap dell’attacco di Kevin Owens a Sami Zayn, vediamo Renee Young intervistare proprio Zayn, il quale dice che Owens ha cercato di portargli via l’opportunità che ha aspettato per tutta la vita, ma lui è pronto a riprendersela, a questo punto arriva AJ Styles, il quale vuole essere l’unico sfidante al titolo e non vuole trasformare il tutto in una contesa a tre, volano sguardi di sfida.

Per la mia gioia, si passa ad un prossimo round del torneo tag team, con l’ingresso dei samoani iperattivi sul ring

N°1 contenders tag team tournament quarterfinals: Usos vs Social Outcasts (Heath Slater&Curtis Axel with Bo Dallas&Adam Rose) (1 / 5)

Mentre pensi a quanto sia ingiusta la vita, Axel prende giustamente a calci Jey Uso e il suo vergognoso ring attire, Adam Rose gli fa notare che il blu sta bene soltanto a lui, Jey viene messo alla prova da un lucchetto alla testa e rispedito all’angolo avversario, dove Heath Slater prova a schienarlo dopo un calcio alto, i SO ne approfittano per una corsetta allegra e Jey può dare il tag al fratello Jimmy, che schiena Slater di roll up appena questi torna sul ring

Vincitori: The Usos

Mentre mi accingo a dare il voto al match, vedo qualcuno che attacca gli Usos alle spalle . . .

Luke Gallows! Luke Gallows e Karl Anderson stendono gli Usos! Gallows ed Anderson massacrano gli Usos! Gioia e tripudio! Abbracciamoci forte e vogliamoci tanto bene!

Un nugolo di arbitri arriva a soccorrere gli Usos, mentre dal pubblico parte un coro per il Bullet Club. AMEN!

Torniamo nei ranghi, nell’ufficio personale di The Miz Maryse si sta assicurando che suo marito abbia tutto quello che gli serve, compresa acqua importata direttamente dall’Europa e un vassoio di MNM’s privo di MNM’s blu, JoJo prova a intervistare il Magnifico, il quale non si dice per nulla intimorito dal suo nuovo sfidante, proprio Cesaro si presenta a interrompere tale miserabile performance e gli promette per PayBack un red carpet fatto di Uppercut, Miz è talmente scosso da bere della comune acqua americana rischiando il soffocamento.

Tornati sul ring scopriamo che il match tra Styles e Zayn non è il main event, bensì il prossimo match della serata, potrei gridare alla #injustice, ma diciamo che sono di buon umore per i due segmenti precedenti

AJ Styles vs Sami Zayn (if Sami wins he gets a WWE World Championship title shot) (4,5 / 5)

Si parte con uno scambio di prese e roll up che è sempre piacevole da vedere, Zayn comincia a concentrarsi sul braccio dell’avversario e Styles prova a fare lo stesso, questa situazione di stallo viene momentaneamente rotta dalla combo di Armdrag di Zayn, Styles pare rendersi conto che forse ha sottovalutato il suo avversario, blocca una Hip toss e dopo una Bodyslam prova a portare l’avversario all’angolo, poi mette a segno un Dropkick che sembra aggiudicargli questa prima parte di match, Zayn si becca anche una ginocchiata dall’apron ma poi riesce a far cadere Styles fuori dal ring dove può colpirlo con la sua Senton, la pausa pubblicitaria tuttavia ci restituisce una contesa nuovamente alla pari, anzi, è Styles a mettere a segno alcune trademark, che non bastano però a schienare l’avversario, il primo tentativo di Style’s clash viene ribaltato il un roll up, Zayn sfrutta il momento favorevole e anche lui mette a segno alcune ottime manovre, ma non basta, entrambi i contendenti si ritrovano a terra, è Zayn a riprendersi per primo connettendo la Blue thunder bomb, ma non solo Styles alza la spalla, riesce anche a chiudere Zayn nella Calf crusher, Zayn si trascina dolorante verso le corde e interrompe la presa, un’azione dal paletto mi provoca un mezzo infarto quando vedo Zayn che ribaltando un Sunset flip sembra cadere di testa, ad ogni modo il tentativo di Helluva kick viene neutralizzato e Styles riesce a connettere il Phenomenal forearm

Vincitore: AJ Styles

Tutto come prima dunque, il match era e rimane Roman Reigns vs AJ Styles.

Dopo la pausa, in un angolo buio del backstage vediamo Shane McMahon che fa i complimenti ad AJ Styles e Sami Zayn, mentre Styles sembrava star consolando Zayn per la sconfitta, ad ogni modo i due, lasciati soli, si abbracciano e si danno pacche sulle spalle a vicenda

Tornati sul ring accogliamo calorosamente Chris Jericho ed la nuova puntata del suo Highlight Reel, impeccabile Jericho che indossa la giacca sotto il giubbotto a led, Jericho dice di avere come ospite il wrestler più importante della WWE ad oggi, un campione, un futuro Hall Of Famer, ovvero . . . lui stesso; Jericho comincia a intervistarsi da solo dandoci l’opportunità di bearci della sua promessa, poi l’intervistatore (Jericho) ricorda che lui ha sconfitto The Rock e Steve Austin e nessuno potrebbe fare lo stesso, nessuno può toccarlo adesso, nessun . . .

Wild Ricamino appears. Ricamino Ambrose si presenta con una pianta in vaso ed un cartellone in mano, dicendo che adesso questo è il suo show, sostituisce la pianta di Jericho con la sua, poi da a Jericho un foglio firmato da Shane McMahon (anche se prima per sbaglio gli da le indicazioni per un luogo evidentemente malfamato) dove si legge che l’Highlight Reel è stato cancellato, rimpiazzato dall’Ambrose Asylum, Ricamino dunque tira fuori una cravatta e attacca il cartello sul monitor di Chris, che risulta anche essere il suo primo ospite (invitando il pubblico a non fischiare i suoi ospiti), Jericho capisce che Ambrose ce l’ha con lui per aver interrotto i suoi festeggiamenti della scorsa settimana, ma Jericho non si lascerà certo intimidire da lui, quindi gli suggerisce di lasciare il suo ring immediatamente, in tutta risposta si becca una Dirty deeds, chiedendo al pubblico se la cosa gli sia piaciuta, intanto noto che la pianta di Ricamino è caduta a terra, qualcuno è pregato di soccorrerla.

VaudeVillains vs Golden Truth ed Enzo&Big Cass vs Ascension sono i due match annunciati per SmackDown, a tal proposito vediamo Goldust piuttosto arrabbiato con Truth per averli segnati come team, Dr Phil sembra sul punto di intervenire, ma poi ci ripensa e se ne va. Torniamo sul ring che è meglio

Apollo Crews vs Adam Rose (with Bo Dallas) (s.v.)

Bello sapere che nella logica della WWE Tyler Breeze è messo sullo stesso piano dei SO, cosa sulla quale a quanto pare concorda anche Shane McMahon; ad ogni modo, Rose la butta sulle prese di sottomissione ma la tattica fallisce, prova allora una serie di colpi semplici ma potenti e Crews sembra in difficoltà, ma riesce a ribaltare un Suplex a suo favore, da qui in poi è un susseguirsi del repertorio di Crews, interrotto soltanto da un tentativo di interferenza di Bo Dallas, concluso con la Powerbomb del neo promosso da NXT

Vincitore: Apollo Crews

Sperando che questa serie di squash finisca al più presto, la grafica ci propone un promo recap dedicato a Baron Corbin. Passiamo poi tra i fumenti, dove Bray Wyatt assicura a Roman Reigns che può fidarsi di lui, lui è qui! A questo punto Bray fa il suo ingresso solitario nell’arena circondato da luci di cellulari e altri oggetti tecnologici vari, mentre Roman Reigns riceve una reazione decisamente meno calorosa, gli avversari designati per lo strano duo sono Sheamus ed Alberto Del Rio

Bray Wyatt&Roman Reigns vs Sheamus&Alberto Del Rio (with Rusev) (2,5 / 5)

Lo strano duo non parte bene dato che Bray pretende di partire per primo facendo irritare il campione, Bray risulta avere la meglio su Sheamus e lo spinge all’angolo, Reigns si prende il tag un po’ indispettito e i due cominciano a pestare l’irlandese, ma Bray si riprende presto il tag, Sheamus a questo punto ribalta una Whip e colpisce Wyatt con un calcio, Del Rio mantiene il vantaggio isolando Bray all’angolo, i due mettono a segno anche una gradevole mossa in team (Backbreaker&Foot stomp), Bray reagisce facendo cadere Sheamus fuori ring e dando il cambio a Reigns, che tuttavia viene distratto da Del Rio e spinto contro l’angolo, venendo poi duramente percosso (lancio di coriandoli dagli spalti), il campione di becca i tamburi di guerra seguiti da un Enzeguri di Del Rio, che continua l’offensiva tentando il suo Stomp dall’angolo, ma Reigns lo afferra facendolo cadere al suolo, la LON riesce comunque a impedirgli di dare il tag (intanto vedere Bray nel ruolo di motivatore è sinceramente divertente), finalmente Wyatt riesce a prendersi il tag e a mandare al tappeto Del Rio (lancio di stelle filanti), Sheamus prova ad impedirgli la Sister Abigail ma Reigns interviene, Sheamus finisce fuori ring ma riesce a lanciare Reigns sui gradoni, grazie a Rusev intanto Del Rio esegue la sua Backstabber, ma Wyatt non solo esce dallo schienamento, ma le luci si spengono e Strowman e Rowan attaccano Rusev, cosa perfettamente legale non facendo Rusev parte del match, Bray Wyatt connette la Sister Abigail su Del Rio mentre Reigns, ripresosi, esegue la Spear su Sheamus

Vincitori: Lo strano duo

Sguardi dubbiosi tra i due vincitori, il cui faccia a faccia segna il termine di questa puntata.

Di seguito allego la tabella di valutazione dei match (della quale mi scordo un report sì e l’altro pure)

* = da evitare
** = mediocre/appena sufficiente
*** = sufficiente o di più per il tipo di evento in questione (se è un PPV o uno show settimanale)
**** = match da vedere
***** = match da ricordare

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.75
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
6.75
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname