Signore e Signori, dalla Quicken Loans Arena di Cleveland, Ohio, ChristiaNexus vi dà il benvenuto ad una nuova puntata di Monday Night RRRRAWWWWW!

Pubblicità

La puntata inizia con Micheal Cole che ricorda la perdita del grande Dusty Rhodes e con le immagini che hanno aperto Money In The Bank, ovvero con i dieci ritocchi della campanella suonati mentre l'intero roster si trova sullo stage. di MITB

Dopo la sigla, fa il proprio ingresso sulla rampa un Seth Rollins più entusiasta che mai, fresco della vittoria della sera prima e, quindi, della riconferma come WWE World Heavyweight Champion. Si va subito in pubblicità e, al ritorno,(dopo un'inquadratura si Johnny Manziel dei Cleveland Browns, squadra locale di football), il lottatore di Davenport ci dà il benvenuto a Monday Night Raw, anzi Monday Night Rollins perché è lui, senza dubbio, di settimana in settimana, la cosa migliore dello show, oltre che essere il Campione WWE. Rollins, poi, si prende qualche secondo per riconoscere i meriti di Dean Ambrose il quale è stato capace di metterlo in difficoltà come mai nessuno aveva fatto prima di lui, mantenendo la promessa di attuare il proprio piano migliore. Ma per quanto questo piano fosse buono, Ambrose non è al suo livello e Rollins si è ripreso ciò che era proprio: la cintura di WWE World Heavyweight Champion. Egli ammette di non essere arrivato al successo da solo; d'altronde, è un ottimo giocatore di squadra e riconosce che è arrivato in cima alle gerarchie della WWE grazie a tante persone che vorrebbe ringraziare e che, a tal fine, ha annotato su una lista, chiedendo silenzio al pubblico per elencarla. Prima di tutto elgi ringrazia Seth Rollins, poi Seth Rollins, Seth Rollins e…Seth Rollins E' poi il turno di Seth Rollins e, aspetta, sta dimenticando qualcuno, Seth Rollins e, ultimo, ma non per importanza, Seth Rollins. Di sicuro non deve ringraziare scemo e più scemo, ovvero la J & J Security, dei quali non aveva bisogno, non deve ringraziare il dinosauro preferito dal demonio, Kane, del quale non aveva bisogno, lo stesso dicasi per Triple H e Stephanie McMahon. Lui è cosi bravo da non avere bisogno di nessuno e, grazie alla propria prestazione della sera prima, si è guadagnato un biglietto per la Hall Of Fame. Invita al pubblico di ammirarlo perché è solo così che possono guardare un titolo. L'Ohio non sarà un vincente per merito di Manziel o Lebron James, e il titolo WWE è l'unica cosa che possono celebrare e, pe di più, devono rassegnarsi perché manterrà questo titolo ancora per molto tempo. A questo punto, però, entra Dean Ambrose tra il giubilo del pubblico (il Lunatic Fringe è nativo dell'Ohio, anche se di Cincinnati) e, nonostante zoppichi vistosamente, egli non esita a dare inizio ad una nuova rissa con Rollins che finisce fuori dal ring ma colpisce comunque la gamba infortunata di Ambrose. Questi, però, riesce ad avere la meglio del campione che batte in ritirata, forte del fatto avere vinto la battaglia che contava la sera precedente. Ambrose si munisce di sedia e microfono e dice che quel titolo gli è letteralmente scivolato dalle mani e che le sue chiacchiere gli abbiano ricordato quanto sia stato divertente pestarlo la sera la prima. Si siede e dice che non si muoverà da lì finchè Rollins non tornerà sul quadrato. Pubblicità.

Al ritorno, Ambrose è ancora seduto in attesa ma le telecamere vanno nel backstage dove Seth Rollins raggiunge Stephanie McMahon e Triple H a cui chiede di mettere a posto la situazione Ambrose. I due, però, gli ribadiscono che lui ha detto di non avere bisogno di loro; Rollins, allora, tenta di chiarire le proprie intenzioni e spiega di non avere voluto mancare di rispetto nei loro confronti e che, piuttosto, ha soltanto fatto capire ai propri detrattori che poteva farcela da solo. In ogni caso, i vertici dell'Authority stanno valutato i prossimi sfidanti al Titolo Mondiale e, dinanzi alla pretesa di essere coinvolto nella scelta, i due rispondono che, così come loro due hanno riposto fiducia nel fatto che l'Architect potesse sconfiggere Dean Ambrose, anche lui deve fidarsi di loro sulla scelta dell'avversario.

 

Ambrose aspetta ancora seduto sulla sedia finché qualcuno, finalmente, si presenta sullo stage: tuttavia, non è Seth Rollins ma il nuovo Mr. Money In The Bank, Sheamus, con tanto di valigetta e microfono in mano. L'irlandese, avanzando verso lo stage, dice a “Dino” che entrambi adorano lottare e che entrambi avevano dei buoni propositi per MITB; la differenza è che lui sia un vincente e l'altro sia un perdente. Ambrose ha perso mentre lui ha vinto il Money In The Bank; ciò, peraltro, significa che gli manca un solo Brogue Kick per diventare campione, cosa che potrebbe capitare stasera anche se potrebbe fare un piacere all'Authority prendendo a calci lo stesso Ambrose. Arriva un arbitro e inizia il match.

 

Dean Ambrose VS Sheamus: (3,5/5)

Sheamus mira subito alla gamba infortunata che viene ripetutamente presa a pestoni, ginocchiate e calci. Ambrose reagisce con dei forearm smash e una clothseline ma Sheamus torna a martoriare la gamba del Lunatic Fringe, che viene spinto su uno dei gradoni d'acciaio per poi essere ributtato sul ring. Ambrose schiva una clothesline e connette con un crossbody e un avambraccio all'angolo ma si becca una ginocchiata di rimbalzo dopo un'irish whip dell irlandese.

Dopo la pubblicità, Ambrose è chiuso in una sottomissione che infierisce sulla gamba infortunata. Questi si libera e reagisce con la combo di pugni e chop ma Sheamus ricorre ad una chop block rimettendo al tappeto l'avversario che però si rialza e riesce ad eseguire una swinging neckbreaker e poi una bulldog dall'angolo. Ambrose sale sul paletto ma subisce una rolling senton e viene chiuso nella cloverleaf. Ambrose resiste e prova ad agguantare le corde, riuscendoci. Sheamus molla la presa e, mentre Ambrose si trova sull'apron, subisce i 10 beats of bodhran, o meglio, la metà cui segue un analoga tentativo da parte dello stesso Ambrose che esegue poi una cutter sulle corde e colpisce l'irlandese con l'ormai diving elbow drop sull'avversario, tentando vanamente lo schienamento. Sheamus lo colpisce al ginocchio e poi esegue una ginocchiata, subendo però la rebound clothseline. Ambrose tenta la Dirty Deeds ma Sheamus esce del ring e prova a tornare nel backstage; peccato che Randy Orton, appena presentatosi sullo stage, sia di tutt'altro avviso. L'irlandese si distrae e viene sconfitto con uno school boy pin.

 

Vincitore: Dean Ambrose

Orton sfoga la rabbia per non aver vinto il MITB su Sheamus che si becca lo silver spoon DDT; “The Viper” chiama a gran voce l'RKO che, però non riesce ad eseguire, con l'irlandese che torna nel backstage con la valigetta fra le mani.

Dietro le quinte, Seth Rollins è alle prese con la J&J Security; Seth odia dire che l'aveva detto ma…l'aveva detto. Ha battuto Ambrose senza aiuto alcuno perché è eccezionale ed è così contento che potrebbe riassumerli se avessero informazioni sul prossimo sfidante al titolo. Jamie Noble suggerisce che potrebbe essere uno che l'ha schienato, Joey Mercury ad esempio .Rollins se la ride e chiede se siano ubriachi o stiano rivivendo i periodi di gloriain WCW, e dice che, piuttosto, dovrebbero pregarlo di riassumerli. Mercury, però, ha qualcosa da ridire e afferma che Rollins che ha paura di affrontarlo perché nei registri, a prescindere da cosa succederà da qui in avanti, resterà che lui sia stato sconfitto dalla J&J Security e che la perdita del titolo sia soltanto una questione di quando.

Dopo un video tributo a Dusty Rhodes, entra “King” Truth o What's Up che dir si voglia, con tanto di mantello, corona e scettro a dir poco improvvisati e si siede al tavolo di commento. Entra poi il vero King (of the Ring), Bad News Barrett che affronterà…R Truth, il quale viene a scoprirlo sul momento dai commentatori.

R- Truth VS King Barrett (senza voto)

 

R-Truth si becca un calcio e una serie di pugni da parte di Barrett che, però, viene sconfitto anch'egli con uno school boy pin.

Vincitore: R-Truth

 

Dopo il “match”, BNB esegue la Bull Hammer e continua a infierire su RTruth, riprendendosi la corona. Dice che non ci sia nulla di cui scherzare; lui si è guadagnato il diritto di farsi chiamare Re perché ha vinto il KOTR e, quindi, il rapper non deve permettersi di prenderlo in giro, con tutti devono rendere omaggio a King Barrett.

Nel backstage Machine Gun Kelly (cantante di Invincible, una delle canzoni di Wrestlemania 28) viene accolto da varie superstar e divas, con Paige che dà appuntamento a Summer Rae ed Emma.

 

Si torna sullo stage con Kevin Owens che fa il proprio ingresso sul ring; questi èreduce dalla sconfitta nel match con John Cena che però, stando ai commentatori, ha subito un infortunio alla schiena a causa della powerbomb sull'apron eseguita dal campione di NXT dopo il meraviglioso incontro disputato. Owens dice che John Cena non è qui (con il pubblico che è entusiasta tanto quanto gli anti-juventini due sabati fa) e che l'unica persona che va biasimata per quanto accaduta è lo stesso John Cena. Certo, anche Owens ha le proprie responsabilità, che si materializzano nella violenta apron powerbomb, ma è stato John Cena a costringerlo perché, dopo il match, mentre i due si stringevano la mano, Cena gli ha detto le parale più irriguardose che lui abbia mai sentito nella propria carriera: “Tu meriti di stare qui dinanzi a questa gente.” Ma Owens afferma che sapeva di esserlo fin da qunado ha messo piede su un ring della WWE per la prima volta e che, quindi non abbia bisogno di sentirselo dire da John Cena e di essere appoggiato da lui in alcun modo. Ha perso, ma quella di John Cena è una vittoria macchiata al fatto che non è tornato subito nel backstage (come fece Owens dopo l'incontro di Elimination Chamber), insistendo per stingerli le mano, il che è stato una mancanza di rispetto e un tentativo di ottenere le luci della ribalta perché ha sempre fatto l'eroe. In ogni caso, egli ha comunque vinto il primo incontro e, quindi, adesso vuole un altro match nel quale, questa volta, dovrà esserci in palio il Titolo degli Stati Uniti. Adesso dovrebbe risuonare nell'arena la theme song di John Cena il quale, poi, dovrebbe sollevare lo United States Championship e indire la open challenge. Questa sera, però, ciò non accadrà e sarà lui, piuttosto, a indirla. La sfida viene accettata da…

…Dolph Ziggler, accompagnato da Lana che, dopo un bacio allo show off, si ferma sullo stage. Ziggler dice che oltre al bacio appena scambiato, sono le parole di Owens avere dato un senso alla notte; lo Show Off dice che il Campione di NXT ha coraggio per parlare di sacrifici e duro: Ziggler, piuttosto, è una persona che ha lavorato duramente e che si è sacrificata per avere tutto ciò che ha, come la propria città, Cleveland, per la quale farà di tutto per dargli un titolo. Insomma, egli accetta ma, mentre Lilian Garcia si appresta ad annunciare la contesa, Owens puntualizza di avere indetto una sfida, ma non di avere messo il titolo sia in palio.

 

 

Kevin Owens VS Dolph Ziggler (4/5)

Dolph si avventa sull'avversario che lo scaraventa fuori dal ring. Al ritorno dalla pubblicità, Ziggler è chiuso in una chin lock dalla quale si libera a suon di pugni. Owens schiva un dropkick ed esegue una senton, per poi lanciare l'avversario sulle corde e invitare ironicamente il pubblico ad incitare Ziggler con voce ancora più alta. Egli ripete la mossa e tenta lo schienamento. Owens è in pieno controllo e scaraventa l'avversario all'angolo. Ziggler però reagisce a suon di pugni e, con una clothesline sulle corde, entrambi finiscono fuori dal ring. Ziggler colpisce l'avversario ma viene lanciato nella zona del timekeeper. Ziggler riesce a tornaew sul ring quando il conteggio dell'arbitro era oramai arrivato al 9, schiva la senton e connette con l'implant ddt, con Owens che scivola fuori dal ring. Durante la pubblicità Owens esegue una fallaway slam sulle barriere che dividono la zona antistate il ring dal pubblico e poi chiude l'avversario in un'altra chin lock ma Ziggler si libera con una chinbreaker, Ziggler sembra reagire ma si becca una gomitata in faccia per poi rialzarsi e conettere con un superkick, tentando lo schienamento con il conto che si ferma a due. Il nativo di Cleveland tenta la Fame Asser ma rischia d subire la pop-up powerbomb, che riesce ad evitare con una sunset flip. Connette poi con la Fame Asser e tenta lo schienamento, senza succcesso. Owens schiva uno splash all'angolo ed esegue un german suprlex e la cannon ball, tentando nuovamente la pop-up powerbomb e subendo la Zig-Zag, uscendo però dallo schienamento che ne segue. Owens esegue quindi un superkick e la pop-up powerbomb, vincendo il match.

 

Vincitore: Kevin Owens

Dopo l'incontro, Owens si fa ridare la cintura di NXT, e la solleva al cielo con orgoglio.

 

Paige ha riunito le Divas per dire loro che hanno bisogno di ribellarsi alle Bellas, colpevoli di avere preso possesso della divisione. Summer Rae le ricorda la sconfitta ma non Paige ribadisce che non si tratti di lei ma di tutte le lottatrici che devono farsi valere contro le gemelle malefiche che non meritano di dominare la divisione femminile solo per i mariti e compagnia che hanno e, inoltre, devono provare a tutti che siano forti quanto loro. Naomi diceche non sopporta le Bellas ma che, in ogni caso, non si subordinerà mai a Paige a cui viene data della pazza; l'inglese conferma di essere pazza, così pazza che affronterà le Bella Twins in un Handicap Match. Lupus in fabula, arrivano proprio le gemelle che ricordano alle Divas che l'America sia un paese democratico e che, se vogliono possono supportare Paige e stare al suo fianco; tuttavia, ad una ad una, le Divas vanno via lasciando l'inglese da sola con le due gemelle che la scherniscono.

Arriva sullo stage Randy Orton che affronterà Kane; un inedito, insomma.

Randy Orton vs Kane (2/5)

Orton parte forte con una serie di calci che spediscono Kane all'angolo che però si liberà con un paio di uppercut e lo colpisce, poi, con un big boot ed un running low dropkick. Orton viene chiuso per un po' di tempo in una chin lock. Alla fine riesce a liberarsi eseguendo un back suplex. Dopo una serie di pestoni, Kane si rialza e connette con una sidewealk slam e una clothesline all'angolo. Scambio di pugni tra i due cui segue un tentativo di chokeslam. Orton si libera ed esegue numerose clothseline dopo le quali Kane rsi becca una power slam. Orton tenta l'apron DDT ma si presenta Sheamus, in cerca di vendetta per quanto successo a inizio puntata. Kane, in qualità di Direttore delle Operazioni, rende il match un no holds barred, Sheamus ne approfitta ed esegue un Brogue Kick che serve la vittoria a Kane su un piatto d'argento.

Vincitore: Kane

Sheamus sfoggia festoso la valigetta del Money In The Bank (prepariamoci all'ennesima serie di falsi incassi di qui in poi).

 

Kane torna nel backstage dove incontra Seth Rollins che, con molto sarcasmo, si complimenta per la vittoria e gli ricorda che la sera prima lui ha vinto da solo. Gli sputa in faccia che egli voleva che fallisse perché i propri successi sono dolorosi per Kane che, in passato, era un vincente e un temuto lottatore, a differenza di adesso. Kane gli ricorda che tutti possono vincere un match ma che i veri campioni devono confermarsi nel tempo e avere alle spalle una squadra che lo appoggi ed è uno stupido a non capirlo, altro che architetto. Ma Rollins ribatte che è lui è uno stupido e che ha avuto sempre aiuto da Paul Bearer e Undertaker; l'aver nominato la famiglia fa infuriare Kane che prende Rollins per il collo. Questi spera che sia lui il prossimo avversario cosicché può metter fine alle sofferenze.

 

Video tributo a Dusty Rhodes relativo al suo ingresso nella Hall of Fame.

 

Ryback è al tavolo di commento, mentre entra Big Show, pronto ad affrontare The Miz.

Big Show vs The Miz (0,5/5)

Big show non aspetta che Miz si tolga gli occhiali; questi esce ma viene inseguito fuori dal ring. Miz continua a scappare e poi torna sul quadrato. Big Show sembra essersi fatto male salendo sul ring ma in realtà finge e, subito dopo, esegue tre dolorosissime chop sull'avversario chiuso all'angolo. The Miz tenta una reazione ma viene scaraventato fuori dal ring. Big Show esegue un'altra chop con l'avversario sul tavolo dei commentatori, scaraventando poi Miz su Ryback. Mentre Big Show e Ryback discutono, The Miz torna sul ring e l'arbitro conta fino a 10, con Big Show che perde per count out.

Vincitore per count out: The Miz

Mentre The Miz scappa nel backstage, il pubblico grida “Feed Me More” e Ryback tenta di colpire Big Show, ma scappa anche quest'ulitmo. Ryback solleva al cielo il Titolo Intercontinentale.

Dopo un video che annuncia l'imminente inizio di Tough Enough, entra Roman Reigns, fregato ancora una volta a un passo dal realizzare un sogno (temo per il momento in cui si rifarà di tutte queste delusioni), in questo caso da Bray Wyatt che ha infranto i suoi propositi di conquistare la valigetta del Money In the bank. Viene annunciato che i due si affronteranno al prossimo PPV, Battelgruound.

Roman è visibilmente nervoso e dice che la scorsa serata sia stata negativa, che ha dormito poco e che, quindi, è a dir poco incazzato. Non vuole aspettare fino a Battleground e invita Bray Wyatt a portare fuori il deretano. Wyatt appare, ma sul titantron; questi dice che, quandodue stelle sorgono, una è portatrice di verità, l'altra di menzogna. Roman vuole che Wyatt salga sul ring ma “The new Face of Fear” continua il proprio discorso. Egli dice che Reigns vuole risposte ma, epr adesso non ha la capacità di comprenderne il significato. Dimentica facilmente. Due settimane fa, l'ex Muscle dello Shield” gli ha tolto l'opportunità di entrare nel Money In The Bank. Wyatt poteva cambiare il mondo per il bene di tutti ma, egoisticamente, gli ha tolto quella opportunità. L'ego che gli fa fare cose folli. Reigns ricorda a Wyatt qualcuno di sua conoscenza, qualcuno che, tempo addietro, era stato additato come un prescelto; la gente credeva in lui ma hanno fatto una scelta sbagliata. E, se non gli crede, basta guardare fuori dalla finestra per rendersene conto: là fuori non c'è il paradiso che questi aveva promesso, ma l'esatto contrario. Anche Reigns e Wyatt sono l'uno il contrario dell'altro ma, ciononostante, hanno bisogno l'uno dell'altro perché, in questo modo, si crea un equilibrio. Così, Wyatt ha capito che andava cercata la vera giustizia, quella per la quale lo stesso Reigns ha combattuto in passato. Gli darà la caccia e lo distruggerà, ma non oggi; con il Father's Day vicno che esempio darebbe? A questo punto, mostra una foto di Roman con la figòia, cantando una canzoncina e affermando che il loro divertimento è appena iniziato. Come al solito, invita l'avversario a scappare.

 

Entra Paige per l'handicap match con le Bellas.

The Bella Twins VS Paige (3/5)

Nikki iniza il match ma si rifugia subito dalla sorella alla quale dà il cambio, per poi rifare a sua volta la stessa cosa. Nikki si becca una spear e una serie di pugni, reagisce ma Paige torna in controllo. Paige esegue una serie di ginocchiate sull'apron ma Brie fa cadere l'avversaria e Nikki ne aproffitta, Brie entra ed esegue un diving dropkick. Dopo delle gomitate ed una chin lock, Paige abbozza un tentativo di reazione masi becca una ginocchiata in faccia. Le Bellas eseguono una double flapjack e Nikki tenta lo schienamento, eseguendo poi una serie di calci ed una figure four headlock, con tanto di flessioni ad umiliare l'avversaria. Entra Brie ma le Bellas si colpiscono involontariamente fra loro, con Paige che può quindi rifiatare. L'inglese esegeue una serie di clothesline e di pestoni all'angolo con Brie che viene scaraventata su Nikki e subisca la RamPaige. Nikki libera la sorella dallo schienamento, si fa dare il cambio, esegue un Forearm e la Rack Attack, vincendo il match.

 

Vincitrici : The Bella Twins

Dopo l'incontro, si presenta sullo stage Machine Gun Kelly, nativo di Cleveland, che si esibisce ma, al termine dell'esibizione giunge Kevin Owens sullo stage che applaude ironicamente il cantante il quale, con gentilezza, gli tende la mano. Dopo la reazione schifata del campione di NXT, MGK spinge via Owens che lo coplisce con un calcio e una powerbomb sullo stage.

Ci viene mostrato il replay e il tralier del nuovo Terminator.

Sul ring ci sono i New Day che, in un promo preregistrato dicono che non sono andati fuori di testa per aver perso i Titoli di Coppia ma useranno il potere della positività per riprenderseli perché ogni giorno è un nuovo giorno. Entrano Neville e i PTP che, in un altro promo registrato, festeggiano rifacendosi ai NAO e prendono in giro i New Day; 6 man tag team action!

 

The New Day VS Neville & Prime Time Players (2,5/5)

L'incontro viene inizato da Xavier Woods e Darren Young; nessuno dei dure riesce a prendere il sopravvento fino a quando Young non lo colpisce con un avambraccio, un'atomic drop e una neckbreaker. Entra Kofi che viene colpito alle costole (infortunate dopo il MITB)e ridà subito il cambio a Woods. Dopo una mossa di coppia con Big E, torna Kofi sul ring e, nonostante l'infortunio esegue un Divng Double Axe Handle; il New Day ha il pieno controllo della situazione su un Darren Young in difficoltà, chiuso un una sottomissione da parte di Woods che poi colpisce anche Titus ma Young dà il cambio a Neville che esegue usa serie di calci e ha dropkick in abbondanza per l'intero New Day. Tenta un german suplex, così come Woods, si libera e dopo un calcio sale sul paletto e, dopo che Kofi tenta di buttarlo giù, viene salvato da O'Neil che esegue una spinebuster su Big E ma Woods esegue una reverse STO su Neville che viene salvato da Youg. Neville da il cambio a Young che segue la Gutcheck seguita dalla Red Arrow di Neville che permette loro di vincere il match.

 

Vincitori: Neville & Prime Time Players

Dean Ambrose è nello spogliatoio e lancia freccette su di un immagine di Rollins: arriva Kane e i due se la ridono insieme, sia pur per poco tempo. Dean immagina Kane Campione WWE, una cosa che non potrebbe succedere più, ma questi che gli ricorda che almeno lui lo ha vinto quel titolo. Dean gli fa notare che non sia più il mostro di una volta, con Kane che ribatte dicendo che, oramai, ha un ruolo dirigenziale. Dean, dunque, gli dice che, quindi, kane guarda soltanto al lato professionale mentre per lui, essere un wrestler è la sua vita e non si fermerà finché non vincerà il titolo; lui sa cosa vuole e chiede a Kane cosa voglia, lasciandolo con questo interrogativo.

HHH e Stephanie McMahon stanno per arrivare sul ring per annunciare il nuovo sfidante di Seth Rollins.

Dopo la pubblciità e un altro video tributo a Dusty Rhodes, l'Authority sale sul quadrato. Stephanie McMahon si scusa per ciò che Owens ha fatto a MGK, e andrà incontro a delle sanzioni disciplinari perché ciò è il meglio per gli affari (Best for business) il che non è una catchphrsase ma un modus operandi, lo stesso che ha caratterizzato la scelta dell'avversario di Rollins. Triple H dice che hanno scelto fra tanti lottatori: non sarà J&J, Kane o Dean Ambrose. Stephanie chiede, allora, chi sarà ma entra Rollins, con un sorriso a 32 denti e la cintura alla vita. Prende il microfono e dice che non conta chi sarà l'avversario perché nessuno nel roster è capace di portagli via la cintura; è braavo quanto hanno detto loro e anche di pi e, chiunque sia l'avversario, egli lo batterà lo umilierà, rendendo l'Authority orgogliosa di lui. Triple H dice che lui ha dimostrato a tutti quanto sia bravo, battendo in sequenza Reigns, Orton ed Ambrose; quest'ultimo, poi, è stato sconfitto a MITB senza aiuto di qualsivoglia genere. Steph, però, ricorda che ha messo a dura prova la pazienza la pazienza dell'Authority e che, quindi, ha ancora qualcosa da dimostrare. Triple H dice che hanno investito tutto nel futuro, in lui, e qualche volta bisgona rivalutare l'investimento per capire se renderà e o sarà un fallimento. Ci sarà pressione su Seth Rollins; la pressione può avere due conseguenze: rendere una persona inutile o fare di essa un diamante. La domanda è che effetto la pressione avrà su di lui…

…risuona una musica conosciuta ed entra la pressione di cui parlava Triple H, personificata in Brock Lesnar e Paul Heyman. Rollins è visibilmente intimorito. Una volta saliti sul ring, Heyman stringe la mano di HHH e consorte, mentre Lesnar ha lo sguardo fisso sul campione. Il pubblico grida Suplex City e i due sfidanti si guardano, o meglio Lensar guarda Rollins che vorrebbe essere da tutt'altra parte. Il campione fa un passo indietro ma la bestia lo segue. Rollins abbandona il quadrato e rivolge un ultimo sguardo all'Authority, prima di tornare nel backstage. Insomma, è chiaro chi andrà per il titolo a Battleground, e la cosa viene ufficializzata anche dai commentatori. Sulle immagini di uno sconfortato Seth Rollins e di un intimidatorio Brock Lesnar ,si chiude l'odierna puntata di Raw.

Cosa mi è piaciuto: Il ritorno di Brock Lesnar, il match fra Kevin Owens e Dolph Ziggler, la personalità del campione di NXT e il tentativo di dare a Rollins un'opportunità di far vedere quanto vale, nonostante lo si stia consegnando in pasto ad uno squalo. Un abbozzo di spiegazione dell'attacco di Wyatt a Roman Reigns…

Cosa non mi è piaciuto:che però sa di già visto e necessita di ulteriori sviluppi per poter essere giudicato. La piattezza generale della puntata e il livello degli incontri, molto basso eccetto quello fra Kevin Owens e Dolph Ziggler.

Considerazioni generali: Il ritorno di Lesnar era una questione di quando e, qualora Seth Rollins lo sconfigga al prossimo PPV, l'attuale campione potrebbe fregiarsi di una vittoria di tutto rispetto. Kevin Owens è ormai in pianta stabile nel main roster e lo show non può che giovarne. Non ho ancora capito dove vogliano andare a parare con la faida tra Bray Wyatt e Roman Reigns o, almeno, spero di non aver capito perché la prima idea che mi sono fatto sarebbe alquanto banale.

 

Voto alla puntata: 7 (mezzo punto in più per il ritorno di Brock Lesnar)

 

La puntata e il report terminano qui; ChristiaNexus vi saluta e vi rimanda a Ysmsc per la prossima puntata di Raw!

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.