Monday Night Raw vi da il benvenuto da Des Moines, Iowa, patria di Seth Rollins. Alla tastiera, a 13 giorni da WrestleMania, Ysmsc.

Pubblicità

La puntata si apre con un video recap dell'intervista a Randy Orton condotta da Micael Cole, dove Orton, sostanzialmente, afferma di esser stato sempre ad aspettare il momento giusto per farla pagare a Seth Rollins, Orton dice di essere pronto a pagare il prezzo delle sue azioni e che vuole un match a WrestleMania contro Rollins.

La puntata vera e propria si apre con l'apparizione sul ring della Coppia Gigante, la Coppia di Fatto e Seth Rollins, siamo a Des Moines, città natale di Seth, per cui Mr MITB si prende un piccolo pop, Rollins dice che quello che ha subito da Orton è un tradimento, ma anche che per subire un tradimento del genere devi essere diventato qualcuno, esattamente come ha fatto lui lasciando l'Iowa e facendosi strada da solo, il pubblico fischia sonoramente, Seth dice di essersi fidato di Orton (eh, bravo pollo) e Randy l'ha tradito, il pubblico potrebbe comparare questo tradimento a quello che lui ha fatto allo Shield, ma quello che Seth ha fatto allo Shield è stata una decisione d'affari per assicurarsi un futuro, mentre Orton non ha fatto altro che comportarsi da sociopatico, mandando all'aria tutta la generosità che l'Authority gli aveva mostrato riaccogliendolo. Il microfono passa a Big Show che si scusa con tutto il cuore per quanto successo a Seth, insultando pesantemente Randy Orton e dandogli del serpentello, serpentello che finirà schiacciato sotto i suoi stivali; si passa il microfono a Kane che promette vendetta, Jamie Noble si lancia in una profonda dichiarazione in cui dice che Seth non è solo il suo capo, ma anche un amico e parte della sua famiglia, mentre Joey Mercury non riesce neanche a parlare; Seth Rollins si riprende il microfono e dice che Randy Orton è sempre stato lasciato libero di fare quello che voleva, ma adesso si trova davanti a una persona come lui, Orton vuole un match a WrestleMania? Ok, ma solo se Orton accetterà di affrontarlo in un match stasera a Raw

Randy Orton si palesa sullo stage, dice di non essere il volto della WWE, è solo un uomo, un uomo che settimana scorsa ha fatto sembrare Rollins una puttanella, e accetta, accetta di sfidarlo nel main event di Raw, sa benissimo che sarà un cinque contro uno e gli va benissimo così, perché ha abbastanza veleno per ogni membro dell'Authority, Rollins farà bene a finire il lavoro stasera, perché se Randy arriverà fino a WrestleMania allora porrà fine al futuro della WWE.

Dopo la pausa, le Legion Of Womb, aka le PaiJ, salgono sul ring, AJ ha un match non titolato contro Nikki Bella

AJ Lee (with Paige) vs Nikki Bella (with Brie Bella) (2/5)

Nikki fa valere la sua maggiore stazza portando AJ all'angolo e facendo qualche flessione sul ring giusto per scaldarsi, AJ ne approfitta e tenta un roll up, le due tentano di lavorare entrambe il braccio dell'avversaria, poi Nikki stende AJ con una Clothesline, AJ risponde e riesce a mandare Nikki verso l'apron con una Headscissor, ma Nikki riprende il controllo usando le corde a suo vantaggio, parte una lunga dominazione della campionessa che si focalizza sul braccio di AJ, la quale finalmente sembra riprendersi dopo una sorta di Bear hug, AJ riesce a connettere diverse mosse sull'avversaria compreso un Crossbody che tuttavia porta solo un conto di due, segue anche un Dropkick che porta AJ a finire fuori dal ring e qui Brie e Paige cominciano prima ad insultarsi e poi a darsele di santa ragione, Brie rende inoffensiva Paige mandandola a sbattere contro i gradoni e Nikki ne approfitta per stendere AJ prima con la gomitata of doom e poi con la Rack attack

Vincitrice: Nikk Bella

Festeggiamenti sul ring delle Bellas che posano sul corpo esanime di AJ.

Promo che ci informa che LL Cool J prenderà parte a WrestleMania 31.

Il tavolo di commento ci introduce al prossimo video recap, dove ci viene mostrato il confronto tra Roman Reigns e Mark Henry avvenuto a SmackDown, Reigns ha schiantato Henry contro le transenne, affermando di essere assolutamente in grado di sconfiggere Brock Lesnar.

Miss Renee “prima il web mi odiava perché dicevano che insinuavo Dean Ambrose, adesso che è ufficiale che stiamo assieme tutti mi amano, 'sti cornuti” Young intervista Big Show e Kane, che cominciano a litigare e costringono Seth Rollins ad intervenire, i due rappresentano l'Authority e per questo devono comportarsi a dovere, non da stupidi, i due a questo punto non la prendono bene ed anzi Kane afferma che in fondo gli è piaciuto vederlo massacrato da Orton, Kane si tira ufficialmente fuori dal main event di stasera e dice che non sarà all'angolo di Rollins, chiede a Big Show se intende fare lo stesso e Show non risponde, ma lancia un'occhiataccia a Rollins prima di andarsene.

Sul ring vediamo Ryback, in procinto di scontrarsi con The Miz, il Magnifico manda Mizdow a bordo ring e gli lancia addosso la sua giacca

Ryback vs The Miz (with Mizdow) (s.v.)

Cori “we want Mizdow” praticamente immediati, Miz prova a giocare d'anticipo ma Ryback lo solleva di peso e lo getta al suolo, i due finiscono fuori dal ring e Ryback invita Mizdow a colpire in volto Miz, Mizdow non esegue ma sorride sotto i baffi, tornati sul ring il Big guy stende Miz prima con una Spinebuster poi chiude velocemente con la combo di Meat hook e Shell shocked

Vincitore: Ryback

Mizdow sale sul ring cercando di fare aria a Miz con la giacca, poi lo aiuta a rialzarsi ma per tutta risposta si becca la finisher di Mizanin, Miz se ne va mentre Mizdow rimane sul ring dolorante.

Un video recap (a quanti stiamo?) della rivalità tra John Cena e Rusev ci introduce alla firma del contratto che avverrà tra i due tra pochi minuti, ma prima ci vediamo un video promo sul ritorno di Sheamus, ancora senza una data.

Sul ring, Michael Cole si trova al centro di una pittoresca scenografia, con tanto di tavolo diviso a metà tra la bandiera russa e quella americana (complimenti anche per la cravatta Michael), il primo a salire sul ring è John Cena, che ottiene una reazione principalmente negativa dal pubblico, John lascia i fan liberi di sfogarsi, come suo solito, poi dice che il contratto che sta per firmare è il più importante di tutti, sta per affrontare un uomo che ha sconfitto ogni avversario che gli si parava di fronte, Cena compreso, Rusev è il campione degli Stati Uniti, dunque rappresenta gli USA, dunque rappresenta tutti loro, ecco perché il match a WrestleMania è così importante, perché Rusev non ha portato rispetto a tutte le opportunità che gli USA hanno dato lui e questo lo disgusta, Cena si vergogna di vedere gli USA rappresentati da un tale uomo e per questo a WrestleMania porrà fine a tutto questo, perché l'America si rialza sempre per spaccare il culo a chi l'ha insultata

Dopo tale, sicuramente molto commovente, discorso patriottico, Michael Cole introduce anche Rusev, che si presenta vestito di tutto punto e, per la disperazione dei più, senza Lana, ma con un volgare scribano come sostituto

Cori “where is Lana?” e “we want Lana”, giustamente, ma il microfono passa allo scribano dagli occhiali improbabili, che afferma che Rusev non vuole assolutamente firmare quel contratto, lo scribano ci presenta il referto A, ossia un filmato di Stephanie che dice che l'unica maniera che aveva Cena per avere un match contro Rusev era fargli cambiare idea, poi il referto B, dove si vede Lana accettare il match, lo scribano dunque afferma che Lana non aveva nessuna autorità per accettare il match al posto di Rusev, chiarito questo punto, Rusev potrebbe accettare di dare a Cena il match, se John lo lascerà libero di decantare un “suo” proclama, Rusev dunque inizia un lungo discorso dove insulta l'America definendolo un Paese di falliti, dove i bambini crescono per diventare dei falliti, Cena ribolle di rabbia e si toglie anche la t-shirt, ma poi lascia Rusev libero di proseguire, l'America è il cancro del mondo, continua Rusev, e Cena il perfetto rappresentante di questo piccolo, stupido Paese, un Paese che presto morirà, Rusev firma e poi con un avvitamente carpiato ribalta il tavolo del contratto, l'onda d'urto spedisce Cena a terra e Rusev ne approfitta per scapparsene sullo stage, rispolverando i suoi anatemi in lingua druida, mentre la bandiera russa scende giù alle spalle di Cena, che rimane sul ring stringendo in mano il contratto firmato.

Dopo una pausa, passiamo ad un match di coppia, i campioni di coppia Tyson Kidd&Cesaro affrontano il New Day in un match non titolato, notizia dell'ultima ora: i New Day potrebbero usufruire della Freebird rule, e chissene. Vicino al ring si appropinquano anche i Los Matadores

Tyson Kidd&Cesaro (with Natalya) vs New Day (Big E&Kofi Kingston with Xavier Woods) (s.v.)

Dopo un breve buon inizio per i face, Kidd manda Kofi all'angolo e da il tag a Cesaro, lo svizzero sembra avere la meglio sul ghanese ma un'incomprensione con Kidd lascia Kofi libero di riprendersi ed eseguire un Crossbody, Kidd interviene a fermare il conteggio e questo porta anche Big E ad intervenire, Kofi colpisce Kidd con un calcio ma poi viene schienato di rapina da Cesaro

Vincitori: Tyson Kidd&Cesaro

Nella confusione generale scoppia una rissa tra i Los Matadores e il New Day, i Los Matadores prendono Xavier Woods e lo lanciano tra le grinfie di Cesaro che lo stende con la Neutralizer, ma poi El Torito attacca lo svizzero alle spalle e lo manda fuori dal ring con una Headscissor. Come aggiungere confusione ad altra confusione.

Altro promo recap, questa volta riguardante Bray Wyatt, e si passa agli Uffici, dove Seth Rollins sta litigando pure coi suoi genitori putativi, Jamie Noble gli ricorda che se li avesse ascoltati quando gli dicevano di non fidarsi di Orton tutto questo non sarebbe mai successo, Rollins in risposta lo minaccia di licenziamento e Noble dice che è lui ad andarsene, Rollins dice a Mercury che tanto non hanno bisogno di lui e Mercury, sempre senza dire una sola parola, fa spallucce e se ne va pure lui.

Il tavolo di commento ci introduce ad un'intervista Brock Lesnar, che ricorda a tutti che gli piace spaccare culi, alla faccia di tutti quelli che gli danno del sadico, a lui piace semplicemente provocare dolore agli altri, molta gente era dispiaciuta dal fatto che avesse sconfitto l'Undertaker, beh . . . a lui non è fregato niente, se rimarrà in WWE sarà campione per sempre, la WWE è il suo mondo, se la gente lo crede pazzo non hanno ancora visto niente, a WrestleMania non ci sarà nessun lieto fine, Roman Reigns verrà distrutto, fine.

Torniamo sul ring, il match sarebbe un Erick Rowan vs Big Show, ma Show pare parecchio arrabbiato, dal momento che attacca ferocemente Rowan e lo stende con il KO punch, poi sale sulla seconda corda ed esegue, nello stupore dei più, un Elbow drop, per poi andarsene in silenzio.

Passiamo al video recap del prossimo introdotto della WWE Hall Of Fame class of 2015: Larry Zbyszko.

Dopo la pausa, vediamo gente a caso sul ring e scopriamo che Kane ha invitato tutti questi jobb…wrestler, per mazzularli e mostrare “cosa” accadrà nella André the Giant Memorial Battle royal, peccato che a guastargli la festa arrivi Mark Henry, i wrestler cominciano a darsele di santa ragione mentre scopriamo che Curtis Axel se n'è rimasto bellamente fuori dal ring, Kane ed Henry eliminano Goldust, Fandango, Heath Slater, Adam Rose, Zack Ryder, Jack Swagger e Titus O'Neil, sul ring rimangono dunque i due big man, quand'ecco che Curtis Axel prova a risalire sul ring per eliminarli entrambi, Kane viene effettivamente eliminato, ma Henry riesce a bloccarlo e spedirlo fuori dal ring, Henry si avvicina al trofeo della Battle royal e lo osserva.

La grafica ci mostra che a SmackDown vedremo un interspecies intergender tag team match, tra i campioni di coppia e Natalya e i Los Matadores ed El Torito, pensavate di essere al sicuro dopo la fine del coniglio di Adam Rose, ebbene non è così!

Ma torniamo sul ring, vediamo Paul Heyman fare le presentazioni di rito, il suo cliente, Brock Lesnar, non è un pacifista, è un conquistatore, una Bestia e non andrà a WrestleMania per portare amore, ma per portare guerra, nessuno si è domandato cosa succederà quando Brock Lesnar si stuferà di tutte le regole che la WWE impone e deciderà di fare semplicemente quello che gli pare, noi tutti siamo condannati ad avere Brock Lesnar come WWE World Heavyweight Champion, nessuno può fermare Brock Lesnar, neanche Roman Reigns, Roman era una possibile futura superstar, ma a WrestleMania Brock Lesnar lo riporterà alla dura realtà, Roman Reigns non può battere Brock Lesnar, non può!

Sentendosi lievemente chiamato in causa e dato che la scorsa settimana la gente s'era lamentata che non si era fatto vedere, Roman Reigns compare con tanto di nuova maglietta “I can, I will”, Roman sale sul ring e dice di rispettare Paul Heyman come il miglior oratore in questo business, Roman non ha alcun problema con Heyman, ma con Lesnar, perciò è direttamente a lui che si rivolgerà, Roman si aspetta una dura battaglia a WrestleMania, anzi, una guerra, lui uscirà da WrestleMania con il WWE World Heavyweight Championship, molta gente gli ha detto che non può farlo, ma lui è sicuro di poter battere Lesnar, non perché lo voglia o perché ne abbia bisogno, ma perché può farlo e lo farà, perché ci crede.

Dopo la pausa, Renee Young intervista Paul Heyman ed Heyman da la possibilità a Roman Reigns di confrontarsi con Brock Lesnar faccia a faccia, la prossima settimana a Raw, ma Reigns dovrà tenere di conto che anche Lesnar sarà libero di dire o “fare” tutto ciò che vorrà a Roman Reigns.

Sul quadrato, sei dei sette partecipanti all'Intercontinental Championship ladder match sono sul ring per un tre contro tre, mentre il settimo, R-Truth, si avvicina al ring per seguire l'incontro, non è dato sapere dove sia il titolo intercontinentale al momento

Six men tag team match Daniel Bryan, Dean Ambrose&Dolph Ziggler vs Stardust, Luke Harper&Bad News Barrett (3.5/5)

Il titolo si rivela essere appeso alla schiena di R-Truth, che riesce a tenerlo nascosto ai sei partecipanti, intanto l'incontro, rematch di quanto avvenuto a SmackDown, procede con un Daniel Bryan che esegue la Romero special su Stardust, Dolph Ziggler si prende un tag non richiesto e questo genera ostilità nel gruppo dei face, una pausa pubblicitaria ci restituisce un Dean Ambrose che stende Luke Harper con una Tornado DDT, poi entrambi danno un tag, Dolph Ziggler esegue le sue trademark su Stardust tentando uno schienamento dopo la sua DDT, ma è solo due, una distrazione di Harper permette a Stardust di spedire Ziggler fuori dal ring con una sorta di Disaster kick, sul ring entra finalmente in azione Barrett e Dolph viene poi pestato a turno da tutti e tre gli heel, bella Neckbreaker di Barrett ma è solo conto di due, gli heel riescono a impedire a Ziggler di dare il cambio ai suoi compagni, ma Dolph riesce a ribaltare la Powerbomb di Harper in una Facebuster seguita dalla Famouser, il conteggio tuttavia viene interrotto dagli heel e questo genere l'intervento anche di Bryan ed Ambrose, sul ring Luke Harper esegue la combo di Big boot e Powerbomb, ma Ziggler incredibilmente si rialzano, intanto dalla regia mi fanno notare come Harper ed Ambrose siano vestiti perfettamente uguali, finalmente Ziggler riesce a dare il cambio a Daniel Bryan, che da velocemente il cambio ad Ambrose per una combo di mosse su Harper e Barrett, sul ring prova ad intervenire Stardust che si becca la Clothesline di Ambrose, nella confusione, Dolph Ziggler colpisce inavvertitamente Daniel Bryan con un Superkick, mentre sul ring Dean Ambrose riesce a schienare Barrett dopo la Dirty deeds

Vincitori: Dean Ambrose, Dolph Ziggler&Daniel Bryan

Ambrose ha poco da festeggiare dato che Luke Harper lo lancia contro il tavolo di commento e intima ad R-Truth di dargli il titolo, Stardust prova a rubarglielo e inizia una colluttazione con Ambrose, nella confusione è ancora R-Truth a riprendere la cintura, la si trova nuovamente davanti Luke Harper, Truth decide di gettare il titolo sul ring, tra le mani di Daniel Bryan e Dolph Ziggler, che iniziano a litigare e poi a darsele di santa ragione, dal nulla compare Wade Barrett che esegue Bull Hammer a destra e a manca e finalmente può posare con la sua cintura, mentre tutti gli altri giacciono a terra esanimi, quel che è giusto è giusto, Barrett scende dal ring e già che c'è stende pure R-Truth, che il titolo è a lui che appartiene, cribbio! Barrett sale su una delle scale poste sullo stage e posa fiero ed orgoglioso con la sua cintura.

Negli Uffici, Seth Rollins va a lemantarsi con Triple H e Stephanie del fatto che tutti gli abbiano voltato le spalle, ma Stephanie gli dice che forse è il caso che cominci a risolvere da solo i suoi problemi, anche Triple H non la prende bene, ma Seth non pare intimidito dato che HHH non avrebbe il coraggio di distruggere il futuro della compagnia, Stephanie, nuovamente, lo invita a risolvere da solo i suoi problemi, altrimenti le cose per lui potranno solo peggiorare.

Nei fumenti, compare Bray Wyatt, che sembra aver dipinto l'urna dell'Undertaker come una palla di Natale (maccheccazz…), Bray Wyatt dice che Sister Abigail gli ha parlato di uomini come lui, come l'Undertaker, il quale ha cercato di portargli alla mente quei brutti ricordi, ha trasformato la sua sedia in polvere (polvere che esce dall'urna), tutti si chiedono cosa sia rimasto dell'Undertaker, lo scorso anno abbiamo visto una Streak infrangersi, un'anima cadere a pezzi, gli occhi di tutto il mondo si sono aperti e hanno capito cosa lui fosse realmente, quest'anno ci sarà il suo requiem, dove Bray Wyatt lo sconfiggerà e si prenderà il posto, la sua eredità, diventerà il nuovo volto della paura.

Snoop Dogg e Bill Simmons saranno a Raw la prossima settimana, così #acaso

E siamo finalmente giunti al nostro main event, il primo a salire sul ring è Randy Orton, mentre Seth Rollins si presenta da solo sullo stage, prende un microfono e dice che Randy Orton ha umiliato l'Authority facendoli passare per idioti . . . ma poi inizia a ridere e dice che dove a Randy Orton sono occorse tre settimane a lui sono occorse appena tre ore, detto questo l'Authority al gran completo raggiunge Seth Rollins, Triple H e Stephanie compresi, Orton prende velocemente una sedia per confrontare i suoi avversari, i quali lo accerchiano mentre Seth Rollins si prepara a salire sul quadrato, Orton rimane fermo al centro del ring ma quando tutti sembrano pronti ad attaccarlo le luci si spengono e un corvo gracchia nel buio, affianco ad Orton compare Sting armato di mazza ferrata e ciò causa il terrore tra le fila dell'Authority, Show, Kane e Rollins fuggono, mentre Mercury e Noble si beccano uno Splash all'angolo, la Scorpion death drop e la RKO, Triple H rimane fuori dal ring osservano i due con sguardo glaciale, punta il dito contro Sting che di rimando gli punta contro la mazza ferrata, HHH, Stephanie e Seth arretrano fino allo stage, mentre Orton e Sting rimangono sul quadrato, chiudendo così la puntata di Raw.

smileyCosa mi è piaciuto: bello il match a squadre tra i partecipanti al Ladder match e bello il fatto che abbiano dato dieci minuti ad un match delle Divas, sebbene sia stato un match appena sufficiente, bella ovviamente l'entrata di Sting e assolutamente fenomenale il promo di Brock Lesnar. Interessante vedere la sceneggiata di Rollins con l'Authority ma . . .

cryingCosa non mi è piaciuto: . . . non è che sia servito poi a molto, in fondo Orton già si aspettava di dover affrontare l'Authority da solo, è stato un siparietto volto più a prendere in giro il pubblico. Bella la firma del contratto, ma è totalmente illogico che Rusev accetti di dare a John Cena il match per il titolo degli Stati Uniti chiedendo semplicemente in cambio di poter fare un promo contro l'America, voglio dire, l'ha fatto da quando ha debuttato in WWE. Confusionario e privo di senso il tag team match, così come è stata priva di senso la “battle royal” improvvisata. Insomma anche quest'oggi il problema principale di Raw sono stati i match, pochi e mal gestiti, salvo il match a squadre.

sadConsiderazioni generali: a due settimane da WrestleMania ormai sembra tutto deciso, è stata data tantissima importanza ai promo e questo ha portato anche a dei bei momenti, come Paul Heyman o Bray Wyatt, anche se in quasi ogni feud ci sono dei punti che non tornano. A proposito: come mai gli Usos completamente assenti? Come mai mi devono far credere che i New Day o i Los Matadores potrebbero essere degli sfidanti “credibili”? Perché mi dovete ricordare ogni volta che Kane, Big Show o Mark Henry sono dei giganti e quindi dovremmo averne paura? “Non” fanno paura, mettetevelo in testa.

La puntata è terminata, Ysmsc vi saluta.

Voto alla puntata: 6.5

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname