Pubblicità

Monday Night Raw vi da il benvenuto alla puntata pre-Survivor Series. Alla tastiera, Ysmsc

La puntata si apre con tutte le superstar sullo stage per osservare un minuto di silenzio per le vittime degli attentati di Parigi di venerdì scorso.

Sul titantron scorrono le immagini dei match del torneo di riassegnazione del titolo WWE, ma ad aprire la puntata vera e propria sono i rintocchi di campana, le luci blu ed una schiera di druidi, preludio all'arrivo nell'arena dei Brothers Of Destruction, il match con la Family pare ufficiale e, nonostante sia un due contro due, il rischio di un Handicap match di fatto è alto; Undertaker prende il microfono e dice che di fronte a noi si trova la vera armata delle tenebre(cit.?), la Family li ha rapiti credendo di potergli rubare le anime, ma non c'è nessuno, vivo o morto, che può contenere la forza del lato oscuro(cit.?), quando ti avvicini alle porte dell'inferno ti bruci, continua Kane, e alle Series hanno riservato un posto speciale all'inferno per Bray Wyatt e la sua Family, un posto di dannazione eterna, questa sorta di malvagità di Bray Wyatt non è niente in confronto alla loro, che è stata messa alla prova innumerevoli volte, perciò Bray scelga i suoi agnelli sacrificali, perché i BOD hanno già deciso il loro destino e non potranno mai riposare in pace

La Wyatt Family decide di presentarsi sullo stage, Bray Wyatt dice che per 25 anni Undertaker ha dominato la WWE, 25 anni sono abbastanza, c'è bisogno di una nuova armata delle tenebre, la sua, i BOD non sono più i dittatori del terrore, no, questi privilegi adesso appartengono a lui, è lui il volto della paura ed alle Series i due verranno ricordati come i fratelli che Bray ha distrutto, perché lui è il Solo, lui è Bray Wyatt (effetti pirotecnici) ed i loro poteri sono ancora suoi

Le luci si accendono e si scopre che sui volti dei druidi dell'Undertaker sono posate le maschere di Wyatt, i druidi si rivoltano dunque contro i BOD, ma vengono messi facilmente al tappeto, con due poveri malcapitati che subisogno due Chokeslam (ed uno salta notevolmente), i tre discepoli della Family sembrano volerli attaccare, ma Bray Wyatt gli ricorda che il loro destino è domenica, follow the buzzards.

La puntata, dopo la pausa, riprende con il primo quarto di finale del torneo

WWE World Heavyweigth Championship tournament quarterfinal, Kevin Owens vs Neville (3-/5)

Neville parte bene, ma quando manda Owens all'angolo l'arbitro gli impone di allontanarsi e il campione sfrutta la cosa per un calcio all'addome, Neville reagisce, prima con una Headiscissor e poi con un calcio alla testa, Owens fugge fuori ring per evitare la Red arrow ma si prende così un Moonsault dal paletto dell'inglese, Neville sembra dominare ma, si sa, lo sporco trucco della pubblicità funziona sempre, si scopre che fuori ring Owens ha colpito Neville più volte, sul ring l'inglese si riprende, evita di subire un Suplex e connette la sua serie di calci, ma Owens con un Superkick blocca la sua reazione, Neville rischia di venir contato fuori ma riesce a rientrare al nove, solo per subire nuovamente l'offensiva di Owens, il canadese è pronto per la Cannon ball ma Neville non solo lo evita, ma connette un German suplex ed anche la Red arrow, dalla quale, tuttavia, Owens si rialza, Neville è incredulo e tenta nuovamente la Red arrow, Owens la evita ma si becca un altro calcio alla testa, si rialza e evita per la terza vota la Red arrow, lancia l'avversario alle corde per la Pop-up powerbomb, ma Neville ribalta il tutto in una Hurraccanrana, che tuttavia non basta, Neville ancora una volta sale sul paletto, ancora una volta Owens la evita e stavolta la Pop-up powerbomb va a segno

Vincitore: Kevin Owens

Owens diventa così il primo semifinalista, che andrà ad affrontare il vincitore del match tra Dolph Ziggler e Dean Ambrose

Grazie a WWE.Com possiamo vedere alcune immagini dell'infortunio di Seth Rollins.

Il prossimo match ha come protagonista Tyler Breeze, il cui debutto ufficiale sul ring è stato forse anticipato a causa del torneo, chi lo sa, Summer Rae lo accompagna come sempre, mentre il suo avversario è R-Truth

Tyler Breeze(with Summer Rae) vs R-Truth (2-/5)

Ho visto Truth a Bologna e non riesco a volergli del male; Breeze fa un po' il ritroso e Truth mette a segno le prime manovre, compresa una spaccata pre-leg-drop, perché sì, perché lui è R-Truth, Breeze sembra confuso dall'atteggiamento dell'avversario e subisce ancora, almeno finché Summer non gli spalma del burrocacao sulle labbra conferendogli nuova linfa vitale, Breeze inizia ad attaccare concentrandosi sulla gamba di Truth, il ballerino ha una reazione quando Breeze perde tempo a discutere con l'arbitro e va di Sit-out buster, ma non basta, ci prova di nuovo, ma questa volta Breeze lo spinge alle corde e connette la Beauty shot senza troppi problemi

Vincitore: Tyler Breeze

Non è stato uno squash quindi un voto mi tocca darlo, mannaggia.

Passiamo ad uno dei piatti forti della serata, infatti è arrivato il momento del secondo quarto di finale

WWE World Heavyweight Championship tournament quarterfinal, Dean Ambrose vs Dolph Ziggler (3+/5)

I due si studiano attentamente, così io noto i segni di guerra sulle guance di Ziggler, si inizia con una prova di forza a centro ring, che non vede prevalere nessuno dei due, Owens intanto sta guardando il tutto da un monitor, altro scambio di prese tra i due, più movimentato, alla fine Dolph tenta un Superkick ma Ricamino lo evita, terzo scambio, stavolta Dean manda Ziggler fuori ring con una Clothesline, ma non riesce a colpirlo poi al volo, tornati sul quadrato Ziggler pare più sicuro di sé ma la contesa resta equilibrata, Ambrose prova a lavorare la gamba di Ziggler (infortunata da Breeze nelle settimane precedenti) e connette un Crossbody, ma Dolph ribalta lo schienamento e prova a chiudere la Sleeper hold, scambio di roll up che termina con un doppio Crossbody dei due, si finisce sul paletto e qui un lungo scambio di pugni manda entrambi al tappeto fuori ring, la pausa decide di restituirci un Ricamino che esegue un Suicide dive, stavolta lo scambio di mosse tra i due è più intenso, Ziggler connette la Famouser ma è solo due, va anche con una DDT ma è due nuovamente, tenta allora il Superkick ma viene sbattuto all'angolo, i due cercano in ogni modo di mettere a segno una mossa d'impatto e Dean riesce ad andare a segno con la Clothesline con rimbalzo, ma non basta per vincere, prova a salire sul paletto ma Ziggler lo precede ed esegue una Facebuster, sulla quale Ambrose sembra anche cadere male ma riesce a rotolare fuori ring ed evitare di essere schienato, Dolph va a riprenderlo di peso, lo riporta sul ring e, nonostante un Superkick, Ambrose ancora non si fa schienare, i due si colpiscono più volte con dei pugni finché Ambrose, un po' a sorpresa, connette la Dirty deeds

Vincitore: Dean Ambrose

Ambrose vs Owens è dunque la prima semifinale del torneo. Ricamino prende un microfono e dice che quando diventerà campione ribalterà la WWE da cima a fondo, niente più giacche, niente più cravatte, più azione e meno chiacchiere, vorrà più pyros, colazione per cena e sostituirà Michael Cole con un acquario, questa domenica getterà tutte le regole dalla finestra, renderà la WWE il Dean Ambrose Asylum

Suor Jude sarebbe orgogliosa di lui(cit.)

Durante la puntata abbiamo visto i debutti di Paige e Charlotte sul titantron, preludio alla firma del contratto per il match a Survivor Series tra le due, che si terrà stasera.

Ma attenzione, New Day is in da house, Xavier Woods si chiede perché l'unica ricorrenza di cui tutti parlano è il venticinquennale dell'Undertaker, dato che l'unico anniversario di cui si dovrebbe parlare è quello del debutto della stable più dominante della storia della WWE, il New Day! Ma hanno forse ricevuto inviti in trasmissioni come l'Undertaker e gli Usos? No! E a proposito degli Usos, vi ricordate cos'è successo a WrestleMania agli Usos? (non voglio commentare sennò rischio di essere troppo cattiva), i festeggiamenti festeggiamentosi del trio vengono interrotti proprio dagli Usos (che indossano i colori della Francia, well played), il loro compagno, dato che il match è un tre contro tre, è Ryback (che continua a indossare la flanella, contravvenendo alla regola degli heel)

Six men tag team match Usos&Ryback vs New Day (2/5)

Jey Uso tiene sotto controllo Xavier Woods e Jimmy poi esegue un Flying crossbody sul trio al completo (rischiando la vita), il New Day isola Jimmy all'angolo e tra uno stomp e l'altro Woods riesce anche a dare due note di trombone, Big E invece connette uno Splash tra una movenza sexy e l'altra, Jimmy subisce e il pubblico chiama a gran voce Ryback, Jimmy riesce a dargli il tag ma l'arbitro non se ne accorge e così rimanda il Big guy all'angolo, Ryback a questo punto perde la pazienza e attacca tutti i membri del New Day facendo scattare la squalifica

Vincitori: New Day via DQ

L'impulso malefico del cappello di flanella? Non si sa, ad ogni modo i face fanno piazza pulita del ring e festeggiano al centro del quadrato, anche se hanno perso.

Altro recap sulle Divas, stavolta relativo alla vittoria del titolo di Charlotte.

Negli spogliatoi, Swiss Superman Cesaro viene raggiunto da Triple H che, con alcuni giri di parole, gli fa capire che sarebbe interessato ad averlo nell'Authority e che stasera tiferà per lui, forse è arrivato il suo momento, Cesaro risponde semplicemente che apprezza.

Sul ring invece si presenta Roman Reigns, che ottiene una reazione misto-buona del pubblico, dice che la sera dopo HIAC ha ottenuto l'opportunità di competere contro Seth Rollins, purtroppo Rollins si è infortunato ed è stato indetto un torneo, Triple H gli aveva offerto la cintura su un piatto d'argento, ma lui non si vende ed ha scelto la strada più dura, una strada che finirà con lui come WWE World Champion, credeteci!

Sul ring arriva anche Cesaro, che ottiene anch'egli una buona reazione dal pubblico

WWE World Heavyweight Championship tournament quarterfinal, Cesaro vs Roman Reigns (4/5)

Cesaro riesce a spingere Reigns alle corde e potrebbe colpirlo ma, sportivamente, si allontana, scambio di Headlock tra i due che si conclude in parità, Cesaro sale sulle corde e con una ruota laterale arriva alle spalle di Reigns per un roll up, Reigns lo allontana ma si becca anche un Sunset flip, lo svizzero lo solleva di peso e connette un Gutwrench suplex, il pubblico intanto pare più spaccato in due di quanto si potesse pensare, Reigns riesce finalmente a eseguire una mossa, una Tirt-a-wirl slam, ma Cesaro ribalta quasi subito il tutto con lo Springboard uppercut, vorrebbe già tentare la Cesaro swing ma Reigns si libera, finisce all'angolo e qui Cesaro con un Dropkick lo manda fuori ring, dove lo colpisce con un Uppercut alle transenne, il primo colpo va a segno, mentre il secondo tentativo viene bloccato da un Big boot, tornati sul ring Cesaro reagisce con una serie di Uppercut, bloccati dalle Clothesline di Reigns che termina la sequenza con un Suplex, tenta anche il Dropkick dall'apron ma Cesaro lo afferra al volo, esegue alcuni giri della Giant swing e poi chiude la Sharpshooter, Reigns tenta di raggiungere le corde e Cesaro subito ribalta la presa in una Crossface, Reigns soffre ma riesce a sollevarsi in piedi per un Samoan drop, il samoano fa cadere Cesaro oltre l'apron per poi eseguire il Dropkick all'apron, il tavolo di commento sottolinea come lo svizzero abbia sbattuto il gomito sull'apron-ring, Reigns non molla l'offensiva ed esegue una Powerbomb, che tuttavia non basta a schienare l'avversario, Reigns è allora pronto per il Superman punch (e il pubblico fischieggia), carica l'avversario ma Cesaro lo solleva al volo per un European uppercut, va per lo schienamento, ma non basta (e i due chiacchierano tranquillamente), ci si sposta sul paletto, dove Reigns esegue il Superman punch facendo crollare Cesaro giù dal paletto, prova anche la Spear, Cesaro lo blocca con un Uppercut e prova la Neutralizer, Reigns ribalta il tutto, Cesaro prova un Backslide, dal quale Reigns si rialza, va con un secondo Superman punch e alla fine connette la Spear

Vincitore: Roman Reigns

Con Cesaro è impossibile fare un brutto match, credo che abbiano cercato il più possibile di indorare la pillola Reigns. Alla fine del match, stretta di mano tra i due, con Cesaro che invita Reigns a toccare la cintura vicino al tavolo di commento, che per lui si fa sempre più vicina.

La WWE dedica un minuto alla memoria di Nick Bockwinkel, recentemente scomparso.

Si passa dunque ad un tag team match

Dudley Boyz vs The Ascension (s.v.)

I cori “we want tables” ovviamente non tardano ad arrivare, Viktor tenta una Headlock ma Bubba Ray lo manda subito al tappeto con un Back suplex, Viktor da il cambio dunque al più forzuto Konnor e assieme isolano Ray all'angolo, Bubba Ray tira allora fuori, dal nulla, una simil-Rock bottom e da il cambio a D-Von, colpi un po' a destra un po' a manca e 3-D per l'archivio

Vincitori: Dudley Boyz

E vabbuò, lo squash degli Ascension mancava da un po' in effetti.

Nel backstage, Renee Young intervista i Mexamericani Del Rio e Colter, il quale promette una Mexamerica senza tasse e senza crimini, se lavori sodo e te lo meriti, avrai successo, ad interrompere il delirio di onnipotenza arriva Triple H, il quale sta ancora facendo scouting per l'Authority.

Un video recap della sorprendente vittoria di Kalisto a SmackDown ci introduce dunque al prossimo match, dalla regia mi segnalano che sarà interessante vedere se Del Rio odierà Kalisto tanto quanto odiava Sin Cara, sebbene quel Sin Cara sia ormai lontano

WWE World Heavyweight Championship tournament quarterfinal, Alberto Del Rio(with Zeb Colter) vs Kalisto (3-/5)

Calcione di Del Rio al fianco di Kalisto, ebbene sì: lo odia. Kalisto punta sulla velocità e riesce a mandare Del Rio fuori ring, dove lo atterra con una Headscissor dall'apron, Del Rio si gioca subito la carta pubblicità e passa in vantaggio sul ring con una Headlock, Kalisto viene l'anciato contro l'angolo e poi chiuso in una presa alla testa, dopo una sequenza botchata Del Rio connette la Backstabber, poi ci si sposta all'angolo dove

AAAARGH!

Del Rio va troppo di irruenza e sfila la maschera a Kalisto, per un secondo ma un secondo sufficiente a mostrargli completamente il volto, Del Rio prova a risistemargli la maschera e intanto continuare a fingere di colpirlo, Kalisto finisce a tesca in giù dove si prende una serie di calci prima di riuscire a sollevarsi e partire con una reazione, volo dal paletto, Corkscrew in springboard e poi . . . altro botch, una incomprensione su una Clothesline palesemente mancata, ma Kalisto si butta giù lo stesso, l'azione riprende pochi secondi dopo con Kalisto che evita la suddetta Clothesline e va di Headscissor bassa, Del Rio a fatica riesce a riportare l'avversario all'angolo, dove tenta il Foot stomp, ma Kalisto reagisce a suon di calci, tenta la Hurracanrana ma viene afferrato al volo, buttato nuovamente a testa in giù e colpito con il Double foot stomp

Vincitore: Alberto Del Rio

Roman Reigns vs Alberto Del Rio è dunque la seconda semifinale che vedremo a Survivor Series.

Gli ultimi recap della faida tra le Divas ci preparano alla firma del contratto, veniamo poi informati che a SmackDown avremo una puntata di MizTV con ospiti i quattro semifinalisti del torneo.

Michael Cole ci introduce in pompa magna le due contendenti che alle Series si affronteranno per il titolo, sia Paige che Charlotte si presentano in abiti semi-formali al posto delle loro solite tenute; Michael Cole ricorda alle due il loro passato ad NXT e chiede spiegazioni per la fine della loro amicizia, Paige risponde che non c'è mai stata alcuna amicizia, nella lotta per il titolo non c'è posto per l'amicizia, Charlotte risponde che dev'essere difficile essere costantemente arrabbiata come Paige e poi le chiede cosa le sia successo, ammette che ammirava Paige e che voleva essere come lei, Charlotte era una dolce ragazza della Carolina mentre Paige era l'inglese tosta, eravamo due ragazze che guardavano i loro genitori mettere in gioco i loro corpi giorno dopo giorno, tenevano alla WWE tanto quanto tenevano a loro, quando il fratello minore di Charlotte è morto Paige c'è stata per lei, lei è in WWE per merito di suo fratello (commozione comprensibile), erano una famiglia, Paige, duramente, risponde che non importa tutto ciò che ha fatto per lei, la stava solo usando, Charlotte risponde che non ha fatto un gran gioco dal momento che lei è campionessa, mentre Paige no, il titolo non importa, ciò che importa è chi ti guarda le spalle alla fine, il PCB stava cambiando la divisione femminile poi Paige ha rovinato tutto, l'inglesina risponde che si meritava il titolo più di tutte le altre, ma Charlotte grida che Paige non è una campionessa, non lo è mai stata, un campione è un modello, qualcuno che le giovani ragazze sognano di essere, Charlotte non sarà campionessa per sempre, ma quando accadrà non sarà domenica e non sarà mai contro qualcuno come lei, Paige per tutta risposta le dice che è stata imbarazzante, nessuno le guarderà le spalle domenica, nemmeno suo padre, a proposito, dov'è Ric Flair? Perché non sale sul ring a fare quel patetico giochetto dell'Elbow drop sulla sua giacca? Charlotte le intima di tacere altrimenti non uscirà dal palazzetto sulle sue gambe, Charlotte continuerà a lottare ogni giorno, come hanno fatto suo padre, suo fratello e come farà lei, Paige nota che evidentemente suo fratello non doveva aver avuto un grande spirito, Charlotte a quel punto le si getta contro e inizia a picchiarla, le due finiscono oltre il tavolo di commento, Paige prova a fuggire ma Charlotte le è addosso, vengono separate da un gruppo di arbitri, con Paige che arriva sullo stage mentre Charlotte resta sul ring, un duro scambio di sguardi che chiude questa puntata pre-Survivor Series

Cosa mi è piaciuto: i match del torneo sono stati molto combattuti, com'era sacrosanto che fossero data la posta in palio, interessante il ruolo non ancora chiaro di HHH e il segmento iniziale con i BOD e la Family

Cosa non mi è piaciuto: l'inutile tag team match giusto per far vedere i Dudleyz ai nostalgici e il match di Breeze dimenticabile, peccato per i botch nel match tra Kalisto e Del Rio

Considerazioni generali: mi ha sorpreso non poco la scelta di far chiudere la puntata alle Divas, sarò sincera, inizialmente non credevo che la faida, per com'è stata gestita, meritasse addirittura la chiusura di un Raw, d'altra parte il segmento è stato di tutto rispetto, quindi lascio a voi il compito di giudicare

La puntata è terminata, Ysmsc vi saluta

Voto alla puntata: 7

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname