Pubblicità

Monday Night Raw vi da il benvenuto dalla O2 Arena di Londra, UK. Alla tastiera, Ysmsc.

Il tavolo delle meraviglie sfoggia una versione inglese decisamente più piccola, i partecipanti debbono rimanere in piedi e non vi è nessun ospite speciale; quali indicazioni socio-politiche si celeranno dietro questo messaggio subliminale? Ad ogni modo, le anticipazioni ufficiali della serata prevedono un match tra Batista e Seth Rollins ed aggiornamenti sull'infortunio di Daniel Bryan e sul destino del WWE World Heavyweight Championship. Renee “ti supplico non lasciarci” Young intervista Brad Maddox che annuncia una Beat the clock challenge composta da tre incontri, colui che vincerà nel minor tempo affronterà il campione Intercontinentale Bad News Barrett a Payback. Ed a proposito di Payback, al match tra lo Shield e l'Evolution previsto per lo Special Event è stata aggiunta una stipulazione speciale: sarà un No holds barred match. Viene analizzata la rivalità tra John Cena e Bray Wyatt che li porterà a scontrarsi a Payback in un Last man standing match; la scorsa settimana a SmackDown Cena ha sconfitto Erick Rowan, questa sera invece Johnny dovrà vedersela con Luke Harper. Ci viene donata una nuova dose di Renee Young che stava aspettando John Cena ma si vede comparire davanti Paul Heyman e Cesaro, io sarei stata alquanto contenta del cambiamento ma Renee, professionale sino alla morte, afferma che stava effettivamente qualcun altro, Cesaro replica che loro si aspettavano qualcuno con un po' più d'intelligenza, “uuuh brucia!” esclama Paul Heyman, prima che i due se ne vadano sghignazzando, screanzati. Ad ogni modo, Stasera Cesaro affronterà nuovamente lo United States Champion Sheamus in un match non titolato, dopo che il loro primo match, disputatosi a Main Event, era terminato in un doppio count out. Il tavolo delle meraviglie compie i pronostici di rito e ci augura una buona visione della puntata.

La puntata viene immediatamente aperta dalla Wyatt Family che interrompe persino i titoli di testa, Bray comincia a cantare accompagnato dai fragorosi cori del pubblico, il trio si trova al centro del ring circondato da migliaia di luci, Bray Wyatt parla di come nella vita ci succedano tante cose brutte mentre nei nostri sogni noi siamo supereroi, siamo liberi di sconfiggere tutto, siamo liberi di avere la nostra vendetta, ma all'improvviso ci svegliamo e ci accorgiamo che non siamo supereroi e possiamo solo vivere con la consapevolezza che è tutto sbagliato, gli è stato insegnato dalla sua maestra che lui era diverso e che non sarebbe mai riuscito a diventare nessuno, finché lui non si è svegliato e le ha domandato cosa mai le facesse credere di essere migliore di lui ed ecco che lei, guardandolo negli occhi, gli rivelò di aver capito fin da subito che in lui c'era qualcosa di diverso, che lui fosse il diavolo, eccolo! Lui adesso si erge su di noi come un conquistatore, come l'uomo dalla mille verità, maestra, guardalo adesso! Il pubblico inizia a cantare, questa è la mia vendetta, continua Wyatt, sì lui è cattivo, lui è il cattivo che sempre serve a questo mondo, mentre John Cena ha il ruolo dell'eroe che svolge sfoggiando il suo sorriso di plastica, ma a Payback sarà lui l'ultimo a rimanere in piedi . . . ma stasera sarà il turno di Luke Harper, stasera sarà Luke Harper a mandare Cena al tappeto, su queste parole le luci si accendono e nell'arena risuona la musica di John Cena, che riesce a sorprendere Bray Wyatt alle spalle e a connettere la AA prima che Harper e Rowan possano intervenire, John poi fugge fuori dal ring e si avvia verso lo stage fissando Wyatt con un sorriso beffardo.

Recap della situazione di Daniel Bryan, al termine del quale ci viene ricordato che stasera Stephanie McMahon farà un annuncio ufficiale riguardo il WWE World Heavyweight Championship.

Dopo la pubblicità, Paul Heyman e Cesaro si trovano sul ring per un promo, Paul Heyman ci tiene a mettere le cose in chiaro: loro sono le Superstars, noi siamo i “wannabe”, Heyman cerca di dire la sua frase di rito ma il pubblico lo precede, dunque Heyman si stende sul ring chiedendo chi sta imitando, no, non è la regina d'Inghilterra finalmente passata a miglior vita (Dio salvi la regina!), è l'Undertaker a WrestleMania, con la differenza che lui può alzarsi, mentre Undertaker non ha potuto, perché il suo cliente, Brock Lesnar, conquered the Undertaker's undefeated Streak at WrestleMania! Il promo di Heyman viene poi interrotto da Sheamus, che non è accolto esattamente come un idolo di casa dal momento che è irlandese

Sheamus vs Cesaro (with Paul Heyman) (4/5)

Sheamus parte subito bene e costringe Cesaro ad una ritirata fuori dal ring per chiedere consigli ad Heyman, tornati sul quadrato il match continua ad essere a favore dell'irlandese che mette a segno i tamburi di guerra, nuovamente Cesaro deve chiedere aiuto ad Heyman, ancora Sheamus non ci sta a farsi sopraffare e dopo alcuni colpi dello svizzero riesce a chiuderlo all'angolo e colpirlo con la sua ginocchiata alta, tuttavia Cesaro riesce finalmente a sorprendere Sheamus abbassandosi vicino alle corde e facendo capitombolare l'irlandese fuori dal ring, Sheamus riesce a riprendersi ma durante il match commette lo stesso errore per la seconda volta, questa volta impattando contro uno dei paletti, dal quale Cesaro riesce a connettere il suo Superplex dalla seconda corda, Cesaro cerca di approfittare del momento buono ma Sheamus riesce a sorprenderlo con una Irish curse, Cesaro lo sorprende con un whip ma Sheamus lo spinge via con un calcio, dopodiché si tira sul paletto per tentare una mossa aerea ma Cesaro lo precede colpendolo al volo con Uppercut, il quale tuttavia non basta a regalargli la vittoria, i due si scambiano una lunga serie di colpi che vede ancora Sheamus vincitore del confronto, a questo punto Paul Heyman sale sull'apron ring provocando Sheamus, Cesaro ne approfitta per afferrare Sheamus da dietro e schienarlo dopo un German suplex

Vincitore: Cesaro

Sheamus ammette la sconfitta e vorrebbe stringere la mano a Cesaro, ma l'assistito di Paul Heyman decide di non farlo, scostandosi all'ultimo momento, il pubblico sembra gradire, Sheamus un po' meno.

Nota: si affrontassero a Payback e facessero la metà di quanto fatto stasera, verrebbe fuori un match per il titolo degli Stati Uniti come non se ne vedono da anni.

Dopo aver presentato i commentatori tedeschi, stasera in veste di commentatori ospiti, arriva il momento del primo dei tre match della Beat the clock challenge indetta per decretare il nà1 contender al titolo intercontinentale, i primi a sfidarsi saranno Big E e Ryback, accompagnato dal fedele Curtis Axel in carne e cappellino di flanella (requisito fondamentale di ogni heel che si rispetti, chiedete pure a Brock Lesnar o a Big Show)

 

Beat the clock challenge match Big E vs Ryback (with Curtis Axel) (2/5)

Ovviamente i primi contendenti partono svantaggiati in quanto non hanno un tempo di riferimento e devono cercare di porre fine al match i prima possibile, per questo i due big men ci vanno giù pesante fin da subito e il match risulta molto fisico, entrambi puntano a logorare l'avversario e a tentare schienamenti rapidi, entrambi mettono a segno un Suplex poi Ryback chiude Big E all'angolo, inizia una fase di dominio di Ryback che evita anche lo Splash di Big E e mette a segno una Spinebuster, Ryback inizia a caricarsi battendosi il petto e connette la Meat hook, tuttavia E ha una reazione, spinge Curtis Axel giù dall'apron e connette dal nulla la Big ending, terminando il match in 5 minuti e 2 secondi

Vincitore: Big E.

 

Il prossimo match vede la partecipazione di R-Truth, che si presenta con un codino da far invidia a Roberto Baggio (sempre nel cuore) e accompagnato nuovamente dalle Funkadactyls, i loro avversari saranno Fandango e Layla, quale delle Funkadactyls combatterà al fianco di R-Truth? Intanto Fandango e Layla si baciano appassionatamente sul ring quand'ecco che all'improvviso nell'arena irrompe Summer Rae, Summer sale sul ring e bacia Fandango, dopodiché attacca ferocemente Layla, il ballerino riesce a fatica a sottrarre Layla dalla furia omicida di Summer ed i due si avviano verso lo stage.

Nota: capito giovini donzelle? Seguite questo esempio, se qualcuna vi ruba l'uomo a cui fate la corte, ficcate la lingua in gola a quest'ultimo e picchiate a sangue la vostra rivale, nessuna pietà in amore! Che guerra sia!

Dopo la pubblicità nell'arena risuona la musica di Daniel Bryan, ma non è Daniel a presentarsi sullo stage, bensì Stephanie McMahon, che gioca col pubblico esclamando “yes” (la WWE ama trollarci, lo dico sempre), Stephanie sale sul ring e afferma che in effetti tutti noi dovremmo esclamare “yes” dal momento che l'operazione al collo è andata a buon fine, Stephanie parla di come Daniel abbia affrontato e sconfitto una lunga serie di difficoltà e sia finalmente riuscito a trionfare, Daniel Bryan è il nostro campione e lui vuole tornare presto a lottare perché noi meritiamo un campione “attivo”, dunque Stephanie teme di avere delle brutte notizie per noi (per dire questa frase utilizza dei segmenti registrati di Wade Barrett), Stephanie continua dicendo che potrebbe togliere il titolo a Daniel Bryan e darlo a Kane (cori “no”) o darlo a Barrett (cori “yes”), o ancora togliere il titolo a Bryan e darlo a Batista, o a colui che lo merita più di ogni altro, ossia il COO della WWE, Triple H, ma la verità è che Stephanie non ha intenzione di togliere il titolo a Bryan . . . non stasera, lei vuole che la prossima settimana Daniel si presenti a Raw personalmente e rinunci lui stesso al titolo, perché questo è il bene dell'azienda. Detto questo, Stephanie se ne va.

 

Nota: nella news dei risultati dei tapings potrete leggere di come questo segmento sia stato registrato due volte, dato che la prima volta i cori per CM Punk erano talmente forti che non si riusciva a sentire Stephanie, dal momento che io cori per Punk non ne ho udito manco mezzo, immagino che quella mandata in onda sia stata la seconda versione. Ah! Il potere dell'editing

Dopo la pausa pubblicitaria i 3MB decidono di rispolverare la gimmick degli Union Jacks e ricevono grande approvazione dal pubblico, ma a guastar loro la festa sopraggiunge Lana, che introduce il suo cliente, nonché fidanzato per la gioia dei più, Rusev, ma prima tiene un promo sulla Russia attirandosi addosso un heat che se gli sguardi potessero uccidere starebbe già avendo una combustione spontanea, Lana afferma che gli inglesi hanno gli stessi difetti degli americani, a questo punto sopraggiunge Rusev che decide per l'occasione di spiccicar qualche parola anche lui, prima di avviarsi verso il ring per il match

 

Heath Slater (with 3MB) vs Rusev (with Lana) (s.v.)

Slater tenta il tutto per tutto ed esegue un Crossbody fuori dal ring tentando di sorprendere l'avversario, ma Rusev fa piazza pulita di lui e dei suoi compagni, incredibilmente Slater riesce ad opporre una strenua resistenza, ma è ben presto costretto a cedere alla furia del bulgaro

Vincitore: Rusev.

In un antro tetro e buio lo Shield tiene un promo, Dean Ambrose afferma che l'Evolution dovrebbe aver paura dello Shield, Ambrose domanda se questa sia la loro idea di giustizia e mostra la ferita di Roman Reigns (in uno stile mostro da cartellone contro la violenza sugli infanti), Roman Reigns domanda se è tutto qui quello che sanno fare mentre Seth Rollins ricorda come due settimane fa Batista l'abbia colpito più volte quando già era al tappeto tentando di interrompere la sua carriera, ma stasera lui non commetterà errori.

Il prossimo è il secondo match della Beat the clock challenge e ad affrontarsi saranno Rob Van Dam e Alberto Del Rio, ricordiamo che nel torneo per decretare il primo sfidante al titolo intercontinentale fu RVD ad eliminare Del Rio al primo turno, il messicano avrà più fortuna questa volta?

Beat the clock challenge Rob Van Dam vs Alberto Del Rio (2/5)

Ricordiamo che il tempo da battere sono 5 minuti e 2 secondi, un tempo piuttosto breve per cui entrambi decidono di affrettare i tempi con alcuni roll up, mentre da un teleschermo Big E assiste alla contesa (Del Rio botcha abbastanza vistosamente un calcio attraverso le corde), i minuti corrono e finalmente i due mettono a segno una manovra d'impatto, ossia un Legdrop da parte di Van Dam ed una Backstabber di Del Rio, per il messicano questo è sufficiente per tentare la Rio Grande ma affretta troppo i tempi ed RVD connette la Rolling thunder, tenta la Frog splash ma il messicano si libera e quasi lo schiena con un roll up, anche il secondo schienamento dopo un Enzeguri all'angolo non va a segno, Del Rio tenta il tutto per tutto ma fallisce il suo calcio alla testa e subisce il roll up di RVD, che batte Alberto in 4 minuti e 15 secondi, battendo il tempo di Big E

Vincitore: Rob Van Dam.

Dopo la pubblicità, Renee “cosa farà Ambrose se te ne vai” Young intervista John Cena, che si è portato dietro gli Usos in veste di guardie del corpo, prevedendo che Bray Wyatt potrebbe intervenire nel suo match, Cena dice di amare la disperazione perché la disperazione apre le porte a situazioni in cui puoi fallire o trionfare e lui trionferà, gli Usos sono campioni, mentre in lui batte il cuore di un campione, il trio comincia a fare strani versi propiziatori battendosi il petto e ripetendo ritmicamente “mmmh” . . . interesting?

Cambio di scena, l'Evolution discute della faida in corso contro lo Shield, Batista afferma che sarà in grado di sconfiggere Seth Rollins tutto da solo.

Prima del match tra Batista e Rollins scopriamo che nella puntata di Main Event di domani Cesaro affronterà Mark Henry. Seth Rollins sia avvia verso il ring tutto da solo ma ecco che al posto di Batista si presenta Triple H in veste di “special guest ring announcer”, il COO Massimo prende il microfono e nomina Randy Orton “special guest time keeper” del match, in quanto vuole rendere questo match "as big as possible", Triple H introduce a questo punto Batista, Seth Rollins non sembra particolarmente contento, esce dal ring e prende un microfono dicendo di avere anche lui degli ospiti speciali per rendere questo match ancora più grande, gli “special guest commentators” Dean Ambrose e Roman Reigns, che prontamente accorrono verso il ring, ovviamente l'Evolution non la prende affatto bene

 

Seth Rollins vs Batista (3/5)

Dean Ambrose fa i complimenti a Randy Orton per aver fatto suonare la campana, mentre Batista chiede immediatamente un consulto con i suoi compagni, l'Animale riesce comunque a imporsi su Rollins grazie alla sua miglior prestanza fisica, mentre JBL si lamenta della faziosità dei commentatori ospiti, Ambrose e Reigns rispondono che è stato Brad Maddox a dar loro l'ok e il ruolo di commentatori, intanto sul ring Batista rimane in vantaggio per buona parte del match, gettando più volte Rollins fuori dal ring e contro i gradoni, Seth tenta più volte una reazione ma Batista riesce sistematicamente a rispedirlo al tappeto, Triple H si avvicina a Rollins e gli sussurra alcune parole, distraendolo, Batista è pronto per un Superplex ma a questo punto Rollins ha una reazione e colpisce Batista con un Diving bulldog dalla terza corda, Triple H comincia a preoccuparsi per Batista, che subisce sempre più l'offensiva di Rollins, venendo colpito da un Dropkick e finendo fuori dal ring dove Rollins lo colpisce con un Suicide dive “like a missile” come giustamente afferma Ambrose, Randy Orton tenta allora di bloccare Seth e lo Shield abbandona immediatamente il tavolo di commento per controllare l'angolo del compagno, Rollins arriva vicinissimo alla vittoria con un High knee dalla terza corda ma Batista riesce a rialzarsi, Seth tenta la seconda mossa dal paletto e qui Triple H lo colpisce mentre l'arbitro è distratto da Orton, prontamente Ambrose e Reigns attaccano Orton, che riesce ad afferrare una sedia e ad allontanarli, ma viene sorpreso da un colpo di Ambrose che cade su di lui saltando dal tavolo di commento, Triple H attacca Ambrose e Rollins cerca di intervenire, il COO non può fare a meno di colpirlo e questo fa scattare la squalifica

Vincitore: Seth Rollins via DQ

Nonostante Seth Rollins venga in seguito colpito da Batista, Ambrose riesce a ribaltare un Pedigree di Triple H mentre Roman Reigns connette la Spear su Batista, Randy Orton riesce a recuperare i suoi compagni e a portarli via, ma la vittoria di questo round è dello Shield.

Prima del match delle Divas riviviamo la rivalità scoppiata tra Alicia Fox e Paige, con Alicia che ultimamente sembra sempre più instabile, specialmente dopo essere stata sconfitta sia da Paige sia da Emma per colpa di una sua distrazione

 

Paige vs Alicia Fox (2/5)

Il match non è valido per la cintura ma Alicia sa quanto una vittoria potrebbe contare e parte subito alla carica con un Big boot, Paige si difende scaraventandola da una parte all'altra del ring, la Fox scende dal ring per recuperare fiato e quanto Paige la segue riesce a sorprenderla gettandola contro le barricate, tornate sul ring la Fox infierisce ancora su Paige con la sua Backbreaker, Paige all'improvviso esegue la Paige turner ma altrettanto all'improvviso Alicia si rialza e getta Paige all'angolo, dopo queste manovre Alicia riesce a schienare la campionessa

Vincitrice: Alicia Fox

Alicia festeggia istericamente nonostante i cori di disapprovazione del pubblico, saltella vicino al tavolo di commento, prende la corona di Jerry Lawler e ruba una Coca-cola a un fan, versandosela addosso.

Promo di Luke Harper che si prepara al suo match contro Cena dicendo che il topolino sta giocando a un gioco molto pericoloso, Bray Wyatt afferma che anche gli Usos cadranno come tutti gli altri, Erick Rowan ci dice di correre.

Il prossimo è l'ultimo match della Beat the clock challenge e vede contrapposti Dolph Ziggler e Mark Henry, il tempo da battere, ricordiamo, è 4 minuti e 15 secondi

Beat the clock challenge match Dolph Ziggler vs Mark Henry (2/5)

L'inizio del match è dominato da Henry mentre RVD osserva il match da un monitor, Ziggler riesce faticosamente a connettere la Famouser seguita da un Dropkick, ma perde tempo cercando di tornare sul ring, stende nuovamente Henry con un secondo Dropkick ma non riesce a schienarlo in tempo, Dolph sale sul paletto ma viene afferrato al volo da Henry che gli rifila una Powerslam, Ziggler tuttavia riesce a salvarsi da un tentativo di World strongest slam e a connettere la Zig zag, tuttavia è troppo tardi e il tempo termina

Vincitore: Dolph Ziggler

RVD si presenta sullo stage in quanto vincitore della Beat the clock challenge ma viene attaccato alle spalle da Bad News Barrett, che ha delle brutte notizie per lui: il fatto che RVD abbia vinto la sfida significa che dovrà affrontarlo a Payback, Barrett poi afferma che, parlando di tempo, è l'Inghilterra a dare il tempo al mondo intero e promette di mantenere il titolo a Payback, ovazione totale per Barrett, che se ne va accompagnato dall'inno nazionale inglese.

Dopo un recap sulla situazione di Daniel Bryan, Renee Young si trova al centro del ring per dare il benvenuto al suo ospite speciale: Adam Rose. Adam si presenta accompagnato da tutta la banda ed il pubblico lo accoglie sin troppo bene, Rose dice di aver bisogno del suo uomo cheeseburger, Renee gli chiede di illuminarci sul sacro verso di Rose e spiegarci cosa voglia dire essere un rosebud, Rose risponde che significa non essere un lemon, il pubblico esplode di fronte a cotanta saggezza, Renee gli chiede allora cosa abbia contro Zeb Colter e Jack Swagger e Adam risponde che è determinato a farli smettere col loro comportamento da limoni, a questo punto Colter e Swagger interrompono dei passi di break dance del coniglio bianco e Zeb sfida Adam Rose a salire sul ring contro Jack Swagger, Zeb addita Adam e i suoi adepti come il vero problema dell'America ma il pubblico risponde in un tripudio per Adam mentre Colter si lamenta delle basse condizioni igieniche presenti sul ring, Zeb non ci sta proprio a farsi trattare così e vuole sistemare le cose contro Rose personalmente, con le sue mani, niente rosebuds e niente Swagger, tuttavia Zeb ha appena finito di parlare che Jack attacca Adam alle spalle, Swagger se la prende con i rosebuds ma viene steso da una Clothesline di Adam, tornato alla carica, che lo caccia fuori dal ring, perché “it's party time all the time!”

Prima del main event scopriamo che SmackDown questa settimana verrà onorato della presenza di nientemeno che Hulk “Arc” Hogan. E adesso “it's main event time”! John Cena, come promesso, di presenta accompagnato dagli Usos

John Cena (with Usos) vs Luke Harper (with Wyatt Family) (4/5)

Il match inizia con un lungo dominio di Luke Harper, che cerca costantemente l'approvazione di Bray Wyatt, Cena mette a segno la Protobomb ma appena tenta il 5 knuckle shuffle viene immediatamente rigettato a terra da un Suplex di Harper, John decide allora di giocare d'astuzia e riesce a farlo cadere fuori dal ring, questo gli apre finalmente la strada alla combo Protobomb e shuffle, ciononostante Harper si libera dal primo tentativo di AA e lo getta per l'ennesima volta al tappeto, sorprendendo poi John con una Headscissor (vedere per credere), poi, per chiudere in bellezza, esegue anche un Suicide dive, Cena si vede costretto a variare il suo repertorio e riesce a mettere a segno una Tornado DDT ed anche una Hurracanrana, ma viene fermato da un Superkick di Harper, il seguace di Bray Wyatt ci mostra poi una Torture rack seguita da una Neckbreaker, combinazione interessante, alla quale Cena risponde con una Clothesline che lascia entrambi al tappeto, qui Cena prova la STF ma Harper raggiunge quasi immediatamente le corde ed ecco che Erick Rowan prova ad intervenire, ma viene prontamente fermato da uno degli Usos, tuttavia Bray Wyatt riesce a connettere Sister Abigail su entrambi i samoani, l'azione tra Harper e Cena intanto procede, con John che miracolosamente riesce a rialzarsi dalla Powerbomb di Harper e a connettere la AA, a questo punto l'intervento di Erick Rowan fa scattare la squalifica

Vincitore: John Cena via DQ

Gli Usos sono ancora storditi dalla Sister Abigail e non possono impedire a John di subire lo stesso destino per mano di Bray, il pubblico intanto rimane dalla parte di Wyatt e Bray domanda se ne vogliano ancora, a questo punto John viene trascinato fuori dal ring e si becca una Following slam di Rowan sul cemento, seguita da una seconda Sister Abigail sullo stage, Bray Wyatt comincia a cantare mentre Luke Harper inizia un conto di dieci, al termine del quale John è ancora a terra, he's got the whole world in his hands.

smileyCosa mi è piaciuto: puntata intercontinentale (in tutti i sensi) piuttosto interessante e con diversi punti di riflessione, sembra che si stia dando parecchia importanza ai titoli minori, in quanto per la seconda volta al titolo intercontinentale è stato dato ampio spazio, dopo il mese del torneo, e Sheamus sembra lanciato in una sfida tutt'altro che prevedibile contro Cesaro, dispiace per la prima sconfitta di Paige ma in effetti è impossibile costruire delle sfidanti decenti se ogni tanto la campionessa non viene schienata, main event molto godibile

cryingCosa non mi è piaciuto: il match tra Del Rio ed RVD è stato condizionato dal minutaggio ma non ha davvero lasciato il segno, a pensarci bene l'idea del Beat the clock è stata bella ma nessuno dei match è stato realmente entusiasmante o anche solo veramente godibile, per il resto nulla di scandaloso

sadConsiderazioni generali: Stephanie McMahon sembra aver gestito la situazione di Daniel Bryan come può, la spiegazione di voler vedere Bryan cedere il titolo di persona dovrebbe essere un buon modo per guadagnare tempo, la faida tra lo Shield e l'Evolution continua a proseguire in maniera equilibrata, mi auguro che ci regalino un bel finale la prossima settimana. Lo stesso discorso vale per la faida tra Cena e Bray Wyatt. Payback ha decisamente una grossa responsabilità sulle spalle, troppe attese che non potrà disattendere.

La puntata è terminata, Ysmsc vi saluta.

Voto alla puntata: 7

 

 

 

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname