Pubblicità

Monday Night Raw vi da il benvenuto dal Barclays Center di Brooklyn, New York. Alla tastiera: Ysmsc.

Mi hanno buggerata dicendomi che avremmo spostato le lancette avanti di un'ora domenica 23, invece ciò avverrà il 30, ciò significa che anche per stanotte posso godermi Raw un'ora prima del resto dell'anno. Siano benedetti i fusi orari.

Nel pre-show scopriamo qualcosa d'interessante: tanto per cominciare John Cena se la vedrà con Luke Harper in un rematch da SmackDown, mentre alle spalle del pannello delle star (Josh Mathews, Booker T, Mick Foley&Alex Riley), si registra Superstars. Sembra che a Summer Rae abbiano cambiato la theme song, o forse la usava già da un po' ma dato che la sottoscritta non guarda Superstars da qualche decade probabilmente non c'avevo semplicemente fatto caso. Dunque vi anticipo che a Superstars vedremo Emma vs Summer Rae, se la cosa vi stuzzica gustatevi lo show del sabato della WWE. Il pre-show ci regala anche Stephanie McMahon e Renee Young vestite allo stesso modo . . . go Renee go!

Show stealer del pre-show: un'interessante quanto delirante monologo di Paul Heyman sull'idiozia della frase “mi scusi” e sulla voce rauca di Undertaker (happy birthday toooo youuuuu).

Ed iniziamo con la puntata vera e propria: dopo un recap della rivalità tra Triple H e Daniel Bryan, culminata con il pestaggio di Bryan la scorsa settimana, ad aprire Raw è “uno dei principali proprietari della WWE”, Stephanie McMahon, grazie a tutti per essere qui a Raw, sfortunatamente Daniel Bryan non potrà essere qui stasera, attraverso i social media ho sentito che molti di voi considerano quello che io e Triple H abbiamo fatto come disgustoso, e avete ragione, ma era quello che era necessario fare per stroncare qualsiasi forma di rivolta come lo Yes movement, evitare di creare un falso leader e portarvi all'autodistruzione, questo richiedeva misure drastiche; ora, come leader a volte è necessario prendere decisioni difficili, ma cos' una nave senza capitano, o una compagnia senza COO? Un leader carismatico come “me” (coro CM Punk), che da oltre 15 prende le decisioni giuste per voi, che sa chi è in realtà Daniel Bryan e soprattutto sa chi in realtà è Triple H, l'uomo più potente della WWE, mio marito lo dimostrerà a WrestleMania battendo prima Daniel Bryan e poi diventando, ancora una volta, Campione.

A questo punto Stephanie viene interrotta da un Randy Orton per niente contento della situazione creatasi, e infatti si dice in completo disaccordo con tutto quello che Stephanie ha detto, insinua che Triple H potrebbe non essere in grado di battere Daniel Bryan e poi afferma che, anche se ce la facesse Randy non si lascerebbe portar via il titolo così, Randy mantiene un tono sin troppo rispettoso facendo i complimenti a Stephanie, cercando di convincerla a far ritirare Triple H dal match titolato in caso di vittoria su Bryan.

Nel discorso si inserisce Batista, anche lui niente affatto contento, al tavolo di commento ci ricordano infatti che quando ha vinto la Rumble Batista si aspettava un match uno contro uno, non certo un fatal 4 way, questo lo rende pazzo, dice appena salito sul ring, l'ha detto dal primo giorno in cui è tornato: lui sarà il nuovo campione della WWE, non gli importa se dovrà vedersela con Bryan o Triple H e meno che mai non gli importa di Randy Orton, il microfono fa i capricci e si rifiuta di funzionare, c'è un attimo d'imbarazzo ma i tre non se la giocano male, ovviamente Batista afferma che Triple H non riuscirà a batterlo anche se si qualificasse per il match, poi da a Randy del leccaculo per come si comporta con l'Authority poi, colpo di scena, dice che non vuole spezzare il cuore a Randy, ma Stephanie ha già ricevuto leccate di culo in passato. . . anzi . . . sicuramente è stata leccata parecchio (dovere di cronaca gente), Stephanie perde la testa in tempo zero e molla un ceffone a Dave prima di andarsene, Randy se la ride ma viene steso da una Spear dell'Animale, Batista solleva le cinture prima di incamminarsi verso lo stage, soddisfatto.

Nota: Dalla regia mi segnalano che a Batista si son strappati i pantaloni.

Dopo la pubblicità scopriamo che il primo match è un Fatal 4 way per determinare il n°1 contender all'Intercontinental Championship (carramba che sorpresa!), il vincitore incasserà la title shot domani sera, durante la puntata di Main Event

Intercontinental Championship N°1 contender Fatal 4 way match Sheamus vs Alberto Del Rio vs Dolph Ziggler vs Christian (4/5)

Big E è al tavolo di commento. Inizialmente le due faide restano distinte, poi Sheamus e Ziggler si sbarazzano dei rispettivi avversari e i due si danno battaglia per un po' sul ring, Sheamus manda Christian contro le barricate e prova a colpire Dolph con i tamburi di guerra ma interviene Alberto e Dolph riesce a farlo cadere dall'apron, non c'è una gran distinzione tra fazioni ed i quattro se le danno piuttosto indistintamente, il che aggiunge dinamismo al match, Del Rio resta in vantaggio su Dolph ma Sheamus si vendica del torto bloccandolo dall'apron ed effettuando la Stella cometa, interviene a sua volta Christian che prova poi uno schienamento su Dolph dopo un Crossbody dal paletto, rischiando tuttavia una culla, Sheamus ne approfitta e fa piazza pulita sul ring, finché non è Alberto a subire i tamburi di guerra, quando tenta una mossa dal paletto Ziggler lo sorprende e lo fa precipitare al suolo con una Facecrusher di tutto rispetto, ma ciò non basta a schienare l'irlandese, ci sono diversi tentativi di schienamento da parte di Christian, interrotti da Del Rio (il pubblico canta this is awesome e questo fa piacere), Sheamus ha anche l'occasione di rispolverare la Texas cloverleaf, ma Christian interviene prima che Del Rio possa cedere, mentre successivamente Sheamus si libera della Rio Grande con le sue sole forze, i due vengono stesi da Dolph che tuttavia non si avvede di Christian che lo sorprende con la Killswitch

Vincitore e n°1 contender for the Intercontinental Championship: Christian

Big E si offre di stringere la mano al suo sfidante, ma Christian se ne va senza ricambiare il gesto.

Promo di Bray Wyatt che afferma che in fondo siamo tutti John Cena, dato che sin da piccoli ci nutriamo di ciò che lui rappresenta, veniamo soffocati, ma Bray sa chi John sia veramente, cosa potrebbe mai fare John contro di lui, come potrebbe afferrare qualcosa che non può sentire? Harper afferma che possono sentirlo respirare e stanno venendo a prenderlo. Run, conclude Rowan.

Dopo la pubblicità viene promosso il nuovo film di Scooby-Doo e . . . Sin Cara arriva a bordo della Mistery Machine assieme a Scooby-Doo

(Caro Ignascio, hai fatto bene a levar le tende)

Sin Cara (with Scooby-Doo) vs Damien Sandow (s.v.)

Damien prova a salvarci da questo product placement per gli ottenni punendo Sin Cara, ma il match finisce in tempo zero dopo due manovre e una Swanton bomb

Vincitore: Sin Cara.

Riviviamo la rivalità ormai scoppiata tra Kane e lo Shield, nella scorsa puntata sono intervenuti in aiuto del Director of Operations i New Age Outlaws.

Dopo la pubblicità è tempo di un tag team match

Rybaxel vs Los Matadores (s.v.)

Al tavolo di commento ci ricordano che i Rybaxel, come i Real Americans, hanno una title shot contro gli Usos e se la sono guadagnata aiutando Kane nel pestaggio dello Shield, i tre non dimenticano e per questo interferiscono nel match distraendo Curtis Axel e facendolo schienare

Vincitori: Los Matadores

Lo Shield circonda il ring e poi vi sale iniziando a pestare i Rybaxel, è Ryback a subire prima la Spear e poi la Triple powerbomb, mentre Axel finisce contro le transenne

Nota: in questo segmento lo Shield è stato face tanto quanto Batista è stato over contro Del Rio #mamifacciailpiacere.

Dopo mesi e mesi di interviste registrate mandate in onda su WWE.com, Triple H è pronto a farsi intervistare in diretta, sul ring, faccia a faccia con Michael Cole. (Ci sarà qualche coro per Punk e Bryan per tutto il segmento) Cole lo tratta con tutto il riguardo possibile, prima di mostrare nuovamente le immagini del pestaggio subito da Daniel Bryan, poi gli chiede di giustificarsi, Triple H chiede se dovrebbe rispondere da COO o da avversario di Bryan, il pubblico pare confuso su cosa vuole continua HHH, ma hanno avuto esattamente quello che volevano, Cole gli ricorda che Bryan era ammanettato e Triple H ricorda la storia di Occupy Raw e di come Daniel Bryan gli abbia mancato di rispetto, è così che la gente ottiene quello che vuole a quanto pare, ma Michael Cole dice che il paragone non regge, ancora una volta HHH gli ricorda che potrebbe rispondere da COO o da lottatore, è stato Bryan a voler questo, ha voluto Triple H, ha voluto spogliarlo del suo ruolo di COO e costringerlo a rivestire i panni del lottatore e adesso tutti si lamentano per questo? Cos'è successo a questo mondo da quando ha smesso di combattere? Si domanda il triplo, anni prima negli occhi della gente vedeva la sua stessa passione e la sua stessa fame di gloria, adesso cosa vede? Pigrizia, debolezza, e quando queste persone non ottengono ciò che vogliono piangono come bambini, forse lui ha iniziato una nuova Era, la Reality Era, l'Era della Realtà, proprio qui in quest'istante, a WrestleMania la realtà è che interromperà questa patetica scalata verso il successo di Daniel Bryan e nel main event nessuno potrà fermarlo, perché la Realtà è che . . . lui ha il potere di farlo accadere e la gente lo sa. La Reality Era significa che la realtà è che lui uscirà da WrestleMania come WWE World Heavyweight Champion.

Detto questo, il COO Massimo se ne va.

Rivediamo il match tra Goldust e Fandango dove il ballerino ha fatto incazzare letteralmente Goldust botchando tutto il botchabile (così pare), durante il match abbiamo anche scoperto che a Summer Rae piace insinuare gli uomini freschi di nozze come Cody Rhodes. Quest'oggi sarà Cody a vedersela con Fandango

Cody Rhodes (with Goldust) vs Fandango (with Summer Rae) (2/5)

Match veloce, i due fanno diversi tentativi di schienamenti rapidi e anche più di una mossa dalle corde, che piace sempre, ad un German suplex di Fandango Cody risponde con un Missile dropkick, mentre Goldust si avvicina furtivo a Summer, prendendosi gioco di lei, i due provano due passi di danza ma Summer sembra farsi male, Fandango si distrae e Cody lo stende con il Disaster kick

Vincitore: Cody Rhodes

Morale della favola: non fate mai incazzare Goldust.

E dopo la pausa pubblicitaria è giunto il momento dell'Implacabilità: Hulk “Arc” Hogan è qui! Tifato come non mai, let me tell you something brother! Non voleva tornare stasera per fare la parte del nostalgico, ma si è reso conto che mancano 2 settimane a WrestleMania e 30 anni fa, proprio qui in quest'arena lui prendeva parte al main event di WrestleMania 1 assieme a Mr T, è ovviamente molto eccitato da WrestleMania XXX e per la Battle Royal in memoria di André the Giant, ma stasera è tempo di dare il benvenuto a un altro tipo di idoli: Joe Manganiello e Arnold Schwarzenegger.

I due fanno il loro trionfale ingresso, Manganiello è stato chiamato, nell'ordine: Mangianello, Manginilla, Manginello.

Arnold, in tutto il suo splendido accento austriaco, ricorda l'anno scorso quando ebbe l'onore di introdurre Bruno Sammartino nella Hall Of Fame, poi fa i complimenti a Hogan per come si è mantenuto in forma, introduce il suo collega, scandendo bene “Manganiello” perché s'è reso conto che gli americani non ci capiscono una sega, Joe non ottiene una reazione caldissima, probabilmente qualcuno si ricorda la sua performance in “Magic Mike”, Schwarzenegger confessa che André the Giant era il suo wrestler preferito ed erano anche molto amici, a questo punto chiede se nella Battle Royal non ci sia spazio per due atleti in più, Arc sembra estasiato dall'idea di averli nel match, ma ecco che ad interrompere la festa interviene The Miz, il quale non vuole essere frainteso dato che è un loro fan, ma anche loro è una star, ha girato un film e sa che quella è tutta finzione, loro fanno finta di essere dei duri, mentre Miz è un vero duro e vincerà la Battle Royal, Hogan è pronto a mettere in riga Miz, dato che siamo a casa sua, ma Miz non si lascia intimidire ricordano il suo main event di WrestleMania contro John Cena, Joe e Arnold non appartengono a questo mondo . . . e adesso non vi appartiene più neanche Hogan

Manganiello sfodera l'implacabilità insita nel suo nome e lo spintona, Miz prova a reagire ma viene steso da tutti e tre e gettato fuori dal ring.

Dopo cotanta bellezza si passa a Big Show e Titus O'Neil, che già si erano affrontati la scorsa settimana a Main Event

Titus O'Neil vs Big Show (s.v.)

Il match è noiosetto e il pubblico risponde intonando CM Punk, Y2J e via discorrendo, Titus cerca di tenere Show a terra puntando alle gambe, ma Big Show si riprende in tempo zero e lo stende con la combo Spear e KO punch

Vincitore: Big Show

Negli Uffici, Triple H e consorte vengono interrotti dallo Shield che vorrebbero qualche delucidazione riguardo Kane e i New Age Outlaws ma i due rispondono che questa è una faccenda che devono risolvere da soli, Stephanie comprende il loro desiderio di vendetta perciò sancisce un match tra lo Shield  e i Real Americans per stasera.

Nei bagni, John Cena si guarda preoccupato allo specchio. Il suo match contro Luke Harper è il prossimo. John sembra alquanto preoccupato stasera, anche la sua entrata sul ring è meno sicura del solito, per quanto ferma e salda, i Wyatt si esibiscono nella loro classica entrata, mentre il pubblico di Brooklyn non è propriamente a supporto di Cena

John Cena vs Luke Harper (with Wyatt Family) (4.5/5)

Harper mette in difficoltà John in maniera rozza ma efficace, conquistandosi quasi immediatamente il plauso del pubblico, Bray è entusiasta, John prova a reagire bloccando Harper all'angolo ma questi si libera e lo scaraventa fuori dal ring, nessuno della Family interviene in quanto Harper riesce a cavarsela da solo anche fuori dal quadrato, dopo la pausa pubblicitaria il match è ancora condotto da Harper che stende John dopo un Big Boot, a questo punto Cena si riprende e mette a segno un German suplex, venendo poi steso da un secondo calcio alla testa quando tenta la AA, Luke Harper prova lo schienamento ma John si rialza, il bostoniano prova il 5 knuckle shuffle ma Harper si rialza e lo schianta a terra con una Bodyslam, per la seconda volta John finisce fuori dal ring dove Harper lo colpisce con un Suicide dive, tornati sul quadrato Cena prova allora la STF ma l'avversario si libera, Harper sembra cominciare a innervosirsi per l'eccessiva resistenza di John e inizia a colpirlo all'angolo, i due salgono sul paletto e Cena riesce a gettare il barbuto sul ring e colpirlo col suo Leg drop dalla terza corda, dopo questa mossa Cena connette il 5 knuckle shuffle ma fallisce ancora la AA, quando Harper sembra pronto per la sua Clothesline Cena lo sorprende con la stessa mossa e si carica l'avversario in spalla per la AA, ma a questo punto le luci si spengono e quando si riaccendono John ha le braccia bloccate tra le corde del ring e la maschera da pecora in faccia

Vincitore: John Cena via DQ (presumo)

Follow the buzzards! Grida Bray, mentre il pubblico intona “this is awesome”.

Ed è tempo di match femminile, un match singolo a cui prenderanno parte Naomi, ancora in versione piratessa e accompagnata da Cameron, e AJ Lee, con la sua nuova maglietta e accompagnata da Tamina, con cui sembra essersi definitivamente riappacificata

AJ Lee (with Tamina) vs Naomi (with Cameron) (s.v.)

AJ fa il verso a Naomi e questa non la prende affatto bene, stendendo la campionessa con una serie di Dropkick, AJ si offende e dice che non ha bisogno di combattere dato che ha la cintura con sé, se ne va saltellando e si fa contare fuori

Vincitrice: Naomi via Count Out

Sembra che il match fosse valido per il titolo Divas dato che annunciano AJ come ancora campionessa, ad ogni modo non si fa in tempo a capire che sta succedendo che Vickie Guerrero compare sullo stage, ricorda tutti i trascorsi tra lei ed AJ e dice di essere sicura di una cosa, ossia che AJ è una gran puttana, Vickie afferma che a WrestleMania AJ dovrà difendere il titolo nel Vickie Guerrero Divas Championship invitation match e le sue avversarie saranno: Naomi, Cameron, Nikki, Brie, Natalya, Eva Marie, Summer Rae, Emma, Rosa Mendez, Aksana, Alicia Fox, Layla e . . . Tamina Snuka.

AJ si allontana da tutti, compresa Tamina che sfoggia un sorriso malvagio.

Nota: Ma ******* **** porca la ******* maremma ******

Ehm . . . dicevamo? Ah sì, un gigantesco match con tutte le divas del roster valido per il Divas Championship, perfetto.

È il momento di scoprire l'ultimo introdotto nella Hall Of Fame classe 2014, colui che prima di tutti ha reso cool essere un bad guy: Razor Ramon, Scott Hall.

UFFICIALE: RAZOR RAMON SARÀ INTRODOTTO NELLA WWE HALL OF FAME CLASSE 2014

Prima del match dello Shield scopriamo che questa settimana a SmackDown Bray Wyatt se la vedrà con Big Show.

Lo Shield non aspetta e attacca i Real Americans prima ancora di salire sul ring

Dean Ambrose&Seth Rollins (with Roman Reigns) vs Real Americans (with Zeb Colter) (3.5/5)

I due dello Shield partono spediti approfittando dell'attacco preventivo, i protetti di Zeb Colter subiscono ogni loro offensiva ed Ambrose e Rollins possono dare sfoggio di un paio di buone mosse combinate (che nel wrestling non sono mai abbastanza, ricordatelo), quando Cesaro rientra nel quadrato finalmente i RA mettono a segno qualche colpo ai danni di Ambrose e la combo Swagger bomb e Cesaro stomp, Dean finisce più volte isolato all'angolo, ma al secondo tentativo di Swagger bomb si riprende e colpisce Swagger con uno Springboard elbow, Cesaro si prende velocemente il tag e colpisce Rollins che era pronto a dare il tag con un Big boot, eseguendo poi la Cesaro swing su Ambrose, Seth interviene a interrompere lo schienamento rischiando la squalifica, mentre l'arbitro richiama Rollins i RA afferrano Ambrose e lo lanciano contro le transenne, finalmente Dean stende Cesaro con una Clothesline rimbalzando alle corde e da il cambio a Rollins, che ovviamente si scatena in mezzo al ring, compiendo poi una combo di Suicide dive e Rolling dive contro i Real Americans, Cesaro interrompe lo schienamento su Swagger ma Ambrose interviene, Swagger chiude la Patriot lock ma Seth raggiunge le corde e colpisce Jack con un calcio alla testa finendolo con la Blackout (che sembra chiamarsi con un alto nome)

Vincitori: The Shield

Cesaro attacca Rollins ma interviene lesto Roman Reigns che lo manda al tappeto con il Superman punch e la Spear, i tre finiscono lo svizzero con la Triple powerbomb sul tavolo dei commentatori

Nota: l'ho già detto quanto sono adorabilmente face questi tre vero?

Ad interrompere la festa sono Kane e i New Age Outlaws in giacca e cravatta, che annunciano ai tre giovani quale sarà il loro match a WrestleMania: un match contro i New Age Outlaws e lui stesso. Li rimetteranno in riga, credeteci

UFFICIALE: KANE&NEW AGE OUTLAWS VS THE SHIELD A WRESTLEMANIA XXX

Nota: The Shield vs The Suits, come ci suggerisce prontamente quel mito vivente di JBL.

Ed eccoci giunti al momento finale della puntata: il confronto tra Brock Lesnar e The Undertaker ci sarà oppure no? I due si trovano finalmente nella stessa arena.

Sono Lesnar ed Heyman a salire sul ring per primi, quest'ultimo ovviamente si presenta come suo solito, l'avversario del suo cliente, quest'anno, è The Undertaker, ci ricorda, e il suo record è 21 a 0, non è solo una Streak, è una Streak imbattuta, questo vuol dire che quando Brock Lesnar batterà la Streak il 6 aprile a WrestleMania, otterrà il riconoscimento più grande della storia, John Cena non potrà mai ottenere una striscia di 21 a 0, neanche Brock Lesnar potrà mai raggiungere una striscia di vittorie di 21 a 0 a WrestleMania, per questo Lesnar non darà solo inizio a una nuova Era, ma entrerà di diritto nella storia, Lesnar comincia a stancarsi di sentir parlare Heyman e gli dice che è abbastanza, dato che non si trova qui per promuovere il suo match, è qui per lottare, si rivolge direttamente all'Undertaker: tu sei qui, io sono qui, facciamolo!

Invece dei rintocchi di campana, è la musica dei druidi a risuonare nell'arena, essi portano infatti una bara fino al ring, la posano e se ne vanno, Lesnar la fissa perplesso, indeciso, Heyman preoccupato, Brock fa qualche passo e gli da un paio di colpi con il piede, ci riprova, mentre Paul esclama che tutto questo non gli piace e che stanno giocando il suo gioco, Lesnar stavolta colpisce la bara in modo più violento, gli si avvicina e, con circospezione, la apre, ma la trova vuota, è uno scherzo? Domanda, si avvicina ai druidi mentre questi indietreggiano, torna sul ring e chiude la cassa, urla nel microfono che non è qui per giocare e vuole andarsene, Heyman è offeso allo stesso modo, non si accoglie un campione come Brock Lesnar con una cassa vuota, quand'ecco che la cassa si apre dall'interno e The Undertaker vi compare, Taker entra nel ring, Heyman scappa dal ring mentre Lesnar vi rimane, i due avversari si fissano per qualche istante poi iniziano a pestarsi, è Taker che con una Clothesline spedisce Lesnar oltre la bara e fuori dal ring, Paul cerca di portare via Lesnar, che punta il dito contro Taker, che risponde con il gesto della gola tagliata, un lungo scambio di sguardi tra i due chiude la puntata.

smileyCosa mi è piaciuto: l'opening è stato molto meglio di quel che mi aspettassi, il match tra Cena e Luke Harper è stato ottimo e il match dello Shield forse ha avuto una conclusione affrettata ma va bene così, sul segmento finale ho avuto paura che replicassero la scena dell'avversario nascosto tra i druidi, fortunatamente non è stato così; menzione speciale al promo di Triple H, sempre in bilico tra realtà e storyline, una vera chicca.

cryingCosa non mi è piaciuto: match velocissimi, almeno tre non classificabili, il match di Sin Cara è stato inutile, avrebbero potuto sfruttare Scooby-Doo in mille altri modi (che non comprendessero uno squash a Damien Sandow). AJ Lee contro “tutta” la divisione femminile? Così se le batte tutte poi chi gliela strappa più? Mi auguro che rimangano lei con una o massimo due avversarie e da lì si svolga il vero match. Lo Shield sarà pure face ma schianta gente sui tavoli come prima e attacca gente in inferiorità numerica come prima, ma gli altri sono heel quindi chissene

sadConsiderazioni generali: La faida tra John Cena e Bray Wyatt va sempre a migliorare, la faida tra Undertaker e Brock Lesnar procede più o meno come previsto, Daniel Bryan non si è fatto vedere e la sua assenza, anche se lo show è stato a tratti gradevole, credo che abbia tolto uno dei match che generalmente riempiono la serata. Puntata che ha vissuto di alti e bassi.

Ah . . . dimenticavo:

“Happy Birthday to you, happy birthday to you, happy birthday Mr Deadman, happy . . .”

Come? Chi? Jack Swagger? E chi caspio è? È il suo compleanno? Ma fatemi il piacere!

Non interrompetemi mentre sto cantando:

“Happy birthday Mr Deadman, may the beast rest in peeeeeace”

Voto alla puntata: 6.5

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname