Pubblicità

Benritrovati amici del bar delle nove per una nuova puntata di Monday Night Raw, che vi da il benvenuto dalla All State Arena di Chicago, Illinois. Alla tastiera, Ysmsc.

La gabbia magica del pre-show ci da il benvenuto con un Alex Riley carico come il coniglio di una nota marca di pile, per poi mostrarci l'immagine implacabile di un Hulk Hogan di rosa vestito (per il mese dedicato alla cura e prevenzione del cancro al seno) che stasera farà il suo ritorno a Raw. In più ci viene annunciato un Triple threat match valido per l'Intercontinental Championship tra Cesaro, The Miz e il campione Dolph Ziggler, così #acrudo. Il primo feud analizzato è quello tra Dean Ambrose e Seth Rollins dove ci viene ricordato che Ambrose è ancora in possesso della valigetta di Mr Money In The Bank. Si passa poi a Mark Henry e se debba o meno prendersi un periodo di pausa dopo la sconfitta contro Rusev (No! No! No!) Renee “dizionario di pregi” Young intervista proprio Mark Henry che tuttavia viene interrotto da Bo Dallas, che gli suggerisce di bolievere per tornare al top, simpatico. In tutto ciò si è infilato di straforo (ed è tutto dire) Big Show, vedremo come si evolverà la situazione. L'ultimo feud analizzato è quello per il titolo Intercontinentale che ha portato al sopracitato Triple threat match; Renee “Zanichelli di virtù” Young intervista il buon Dolph Ziggler che dice di sapere che ogni volta che mette piede sul ring ha alle spalle il WWE universe a supportarlo. I nostri cricetini preferiti dibattono su chi abbia maggior pressione addosso in questo match e ovviamente tutti pensano al campione Ziggler. Intanto, sempre #acrudo, ci viene annunciato che per stasera è stato messo in programma un Mark Henry vs Bo Dallas, che #beimomenti. Su queste note i nostri cricetini ci augurano buona visione.

Dopo un recap della rivalità tra Dean Ambrose e Seth Rollins ad aprire la puntata sono il COO Massimo Triple H e consorte, che sono qui per mettere finalmente ordine nella spinosa questione che nell'ultima rivalità ha coinvolto anche John Cena, Stephanie piazza subito il carico da novanta domandando perché a questo pubblico piaccia tanto tifare per chi molla, per chi si arrende, per chi se ne va, ma poi dice anche di aver trovato la semplice risposta, ossia che tutti loro sono a loro volta dei perdenti che decidono di arrendersi e andarsene, anche Dean Ambrose appartiene a questa categoria dato che ha deciso di rubare la valigetta di Seth Rollins, probabilmente nella speranza di lanciare una sorta di “messaggio” all'Authority, bene, stasera è l'Authority ad avere un messaggio da lanciare a lui, tuttavia il duo viene interrotto nientemeno che da Paul Heyman, il rappresentante del WWE World Heavyweight Champion in carica, Brock Lesnar (e scusatemi se è poco), è curioso che l'Authority abbia parlato di mancanza di rispetto, dato che anche il suo cliente sente di aver subito una mancanza di rispetto, a causa sia di John Cena che dalle azioni sconsiderate di Seth Rollins, il protetto dell'Authority, ecco perché Lesnar ha mandato stasera Heyman a Chicago, per scoprire con chi Brock dovrebbe prendersela, se con Rollins o con . . . Paul Heyman probabilmente sta per fare il nome dell'Authority stessa ma Stephanie non lo lascia continuare, ad ogni modo il trio viene nuovamente interrotto, questa volta da Seth Rollins in persona, dato che si sente leggermente chiamato in causa. Rollins prende posto nel quadrato e assicura che nessuno dell'Authority gli ha ordinato di provare ad incassare il MITB su Brock Lesnar, è stata una sua decisione, sia di tentare l'incasso sia di eseguire la Curb stomp sul campione, è un po' deluso perché sperava che un uomo come Heyman comprendesse le sue motivazioni, Heyman ha basato la sua carriera sul cogliere le opportunità, è un'opportunista e Seth stava solo cercando di sfruttare la sua opportunità, anche perché dubitava che qualcuno volesse vedere John Cena diventare campione di nuovo, Seth voleva diventare campione battendo il migliore ed il migliore al momento è Brock Lesnar (coro “CM Punk”, giusto per puntualizzare), Lesnar dovrebbe sentirsi lusingato piuttosto che offeso, ma se è così che si sente allora Seth è pronto a porgere le sue scuse, dal profondo del cuore, Paul Heyman gli stringe la mano e apprezza la sua sincerità, ma promette che se comportamenti del genere succederanno di nuovo non sarà più con lui che dovrà vedersela, ma con Brock Lesnar in persona, Paul fa per andarsene ma Triple H lo ferma, sembra che voglia minacciarlo ma poi si limita a stringergli la mano e ad augurargli buona serata, dicendo di aver gradito la loro conversazione. Rimasti in tre Rollins ringrazia l'Authority per star cercando di risolvere i suoi problemi con Dean Ambrose, un uomo che non è abituato a risolvere i problemi come una persona comune ma cerca sempre la via più imprevedibile, Rollins rivuole la sua valigetta e sfida Ambrose a comparire sul ring, Ricamino compare, sì, ma sul titantron, stringendo in mano la sua preziosa valigetta, ha un messaggio per tutti e tre: se rivogliono la valigetta devono venire a prendersela. Il collegamento si chiude ed il trio si avvia nel backstage per recuperare il MITB, peccato che a metà strada Rollins venga assalito da John Cena che riesce a mettere a segno qualche colpo prima che Rollins riesca a fuggire al sicuro fra le braccia dei suoi genitori adottivi . . . pardon, dell'Authority, i tre concludono il segmento facendo “marameo” a John Cena.

Promo sulla fondazione Susan G Komen. Rendetevi utili invece di lamentarvi per le corde rosa, fellas.

Negli Uffici, Seth Rollins vorrebbe andare a riprendersi il MITB da solo ma il COO Massimo trova più saggio mandare (il fu) Joey Mercury e Jamie Nobel a recuperare la valigetta, i due tentano di ottenere un qualche corpo contundente con il quale difendersi ma HHH ci tiene che la cosa sia fatta a mani nude.

È tempo del primo match della serata e si parte subito alla grande con il match valido per l'Intercontinental Championship, grosso pop per Ziggler e anche per Cesaro, mentre io continuo a proporre Miz e Mizdow come prossimi campioni di coppia, altro che Team Hell No

Triple threat Intercontinental Championship match The Miz vs Cesaro vs Dolph Ziggler (4/5)

Alleanza di cinque secondi cinque per gli heel che chiudono Dolph all'angolo prima di iniziare a menarsi tra di loro, Cesaro prova quasi subito la Cesaro swing ma viene bloccato da Miz, per la delusione del pubblico, il Magnifico prova la Reality check ma viene spedito da Ziggler tra le braccia di Cesaro che gli rifila una Backbreaker, per buona parte del match tutti e tre i contendenti partecipano all'azione e questa è sempre una buona cosa, anche Ziggler mette a segno la prima grande manovra, con una doppia DDT sugli sfidanti seguita a breve distanza da una doppia Neckbreaker (questa mossa l'ho già vista da qualche parte), Damien Mizdow prova ad interferire ma si becca velocemente un calcio da Ziggler, Mizanin prova comunque ad approfittarsene per chiudere la Figure four ma Ziggler lo getta dritto contro Cesaro che lo colpisce con un'Uppercut, segue manovra al limite del pornografico con la quale Dolph usa la capoccia di Cesaro per colpire Miz ai gioielli di Maryse e poi lo chiude nella sua stess Figure four, ma Cesaro interrompe la manovra, sul finale Miz fallisce una manovra aerea e viene steso da un Very european uppercut di Cesaro, tuttavia Ziggler colpisce quest'ultimo con un Superkick e poi va a schienare Miz, ancora scordito dal colpo dello svizzero

Vincitore e Still Intercontinental Champion: Dolph Ziggler 

Damien Mizdow vende alla perfezione lo stesso infortunio di Miz, mentre Cesaro ha la faccia del vegano a cui metti davanti una costata di manzo.

Nel backstage, continua la ricerca di Dean Ambrose, per il momento infruttuosa, ma è quello che succede quando chiedi informazioni a Great Khali.

Promo sulla fondazione Susan G Komen, impariamo un po' su questa fondazione invece di lamentarci che è tutto per pubblicità, fellas.

Dopo un periodo di nulla cosmico assistiamo ad un nuovo promo registrato della Wyatt Family, con il 90% di scene disturbanti in più.

Negli Uffici, gli scagnozzi dicono di aver scandagliato in ogni dove, compreso lo spogliatoio femminile (che la sua fama di Ricamino è risaputa), ma Stephanie li rispedisce alla ricerca, dopodiché il gruppo dell'Authority viene interrotto da The Miz che parla con la voce di Damien Mizdow dicendosi insoddisfatto per come l'Authority ha gestito la situazione del titolo Intercontinentale, Triple H si complimenta con loro per averlo fatto ridere, poi sancisce Mizdow vs Sheamus per stasera e poi minaccia Miz di licenziamento se oserà venire ad abbaiargli contro ancora una volta.

Tempo di Total Divas match, con tanto di promo sulla crisi coniugale in atto tra Natalya e Tyson Kidd, che per l'occasione è all'angolo del team di Nattie

Rosa Mendez (with Natalya&Tyson Kidd) vs Layla (with Summer Rae) (s.v.)

Mentre Natalya e Kidd litigano a bordo ring perché Tyson non vuole mollare l'Iphone, che sta ancora cercando una carta Undertaker epica in WWE Supercard, Rosa si becca una lunga offensiva di Natalya, la Mendez prova a riprendersi con una serie di gomitate (mancandone metà) ma viene spedita fuori dal ring dall'avversaria, Natalya prova ad aiutarla ma Summer Rae la spintona, solo per beccarsi una serie di mazzate da Nattie, mentre Rosa riporta Layla sul ring per finirla, tuttavia si distrae e finisce vittima della Layout

Vincitrice: Layla (con la theme song delle Laycool)

Natalya sembra particolarmente inalberata col consorte, mentre le Slaylers festeggiano sul ring e Rosa è lasciata a morire in un angolo.

Tutti lo cercano, tutti lo vogliono, ma Dean “Ricamino” Ambrose si sta tranquillamente dirigendo verso il ring, con in mano un borsone e la valigetta di Seth Rollins, Ambrose prende un tavolo da sotto il ring e lo piazza al centro del quadrato, poi vi posa sopra la valigetta, dice che non gli piace come l'Authority vende il suo merchandise e ha deciso di pensarci lui, mettendo all'asta il guardaroba di tutto lo spogliatoio, tutto è in vendita, eccetto il MITB ovviamente, Ambrose prende un paio di magliette e le mette all'asta di per un dollaro, poi prende in mano una maglietta di John Cena e poi di Sheamus, peccato che gli scagnozzi di Triple H lo interrompano e gli intimino di scendere dal ring, anche se stanno ben attenti a non avvicinarsi troppo, Dean dice che se vogliono la valigetta devono venire a prendersela, nessun atto di coraggio da parte dei due, che se ne ritornano mesti nel backstage, Dean torna al merchandise ma non si ricorda più a che punto era l'ata, poi si ricorda che tanto quella roba l'ha rubata quindi il pubblico può averla gratis, prende le magliette e inizia a lanciarle da ogni parte, con somma gioia del pubblico, quando la svendita è finita Rollins&Co si presentano sullo stage con alcuni agenti della sicurezza, Ambrose si dichiara colpevole ma poi giura di aver visto gli addetti della sicurezza tra i Rosebuds la scorsa settimana, sembra pentirsi e lascia il ring lasciandoci sopra la valigetta e invitando Seth Rollins a salirvi sopra per riprendersela, addirittura scavalca le transenne per allontanarsi maggiormente dal ring, Rollins può così riprendersi il MITB mentre Ambrose lo fissa tra il pubblico, peccato che quando Seth apre la valigetta un fiotto di liquido verdastro lo colpisce in piena faccia, Ambrose tra il pubblico si scusa e se la ride come non mai mentre il pubblico lo incita, Rollins è furioso e se la prende coi gregari, almeno ha riavuto il suo MITB, fanno notare al tavolo di commento.

Negli Uffici, Randy Orton se la ride davanti a Seth Rollins perché per una volta la parte da sfigato non è toccata a lui, mentre Seth se ne va stizzito, Kane afferma che Ambrose si è rinchiuso nello spogliatoio di John Cena (o “con” John Cena, che suonerebbe molto male), Triple H vorrebbe mettere Cena ed Ambrose in un tag team match contro Kane ed Orton ma i due non sono d'accordo, mentre il COO Massimo tenta di convincerli per la stanza inizia a propagarsi un ronzio fastidioso e costante, come di un qualcosa che vibra senza sosta, il gruppo controlla i propri cellulari e poi scoprono che proviene dalla valigetta di Rollins, Seth se ne torna indietro ed esclama stizzito “è un rasoio elettrico”, poi se ne va, simulando disinvoltura.

Tornati sul ring, Mark Henry vuole nuovamente scusarsi col WWE universe per non aver battuto Rusev, ma a rigirare il coltello nella piaga arriva Bo Dallas, è tempo di abbandonare la Hall of pain ed entrare nella Hall of bolievers

Mark Henry vs Bo Dallas (s.v.)

Dallas viene mazzulato in lungo e in largo al grido di “believe that!” mentre JBL giustamente afferma che avrebbe voluto vedere tutta questa grinta contro Rusev, ad ogni modo Dallas evita lo splash dalla seconda corda di Henry e connette velocemente il Running Bo-dog

Vincitore: Bo Dallas

La settimana di brutte notizie di Henry continua, afferma Michael Cole, settimana? Diciamo pure tutta la vita, precisa JBL.

Le buone notizie invece per Bo non finiscono qui, dato che viene intervistato da Renee “Bignami di complimenti” Young, ma dopo tale gioia Mark Henry lo attacca alle spalle e lo mette KO gettandogli contro più volte una pesante cassa, “that's what I do!”, grida Henry.

Nel backstage oscuro, Stardust si sta dilettando con una di quelle lampade ripiene di raggi elettrici quando Goldust arriva a richiamarlo all'ordine, la scienza teorica a loro non interessa, a loro interessano i fatti.

Il prossimo è un Divas match con Brie Bella come protagonista, Brie accolta da un'ovazione pure qui a Chicago . . . mi deludete gente, mi deludete profondamente, prima di scoprire la sua avversaria vediamo Nikki Bella comparire sullo stage dicendo che è ironico vedere Brie sullo stesso ring nel quale si è “ritirata” a Payback, per cosa poi? Ah già, per Daniel Bryan, ma siamo onesti, lei non ha fatto quel che ha fatto per Bryan, l'ha fatto per la fama, per l'ammirazione del pubblico, non certo per quel troll di suo marito, mentre Nikki subiva le conseguenze delle sue azioni, dov'era Brie quando Nikki subiva handicap match su handicap match? Beh, stasera Nikki avrà la sua vendetta dato che l'Authority l'ha autorizzata a sancire un handicap match anche per sua sorella Brie

Two on one handicap match Cameron&Eva Marie vs Brie Bella (1/5)

Quelle due assieme non rappresenterebbero una minaccia neanche per un bruco del sottobosco, ad ogni modo Brie si difende bene e mentre Eva è sul ring riesce a spedire Cameron giù dall'apron, tuttavia le due heel iniziano un'offensiva al loro angolo poi Cameron connette uno Snap suplex, (cori “JBL” da parte del pubblico), Brie riesce a riprendersi a suon di Elbow (il pubblico incita tutti e tre i commentatori uno dopo l'altro) e spedisce poi Cameron addosso a Eva approfittandosi del suo stordimento per schienarla

Vincitrice: Brie Bella

Tutta l'arena intona “Yes” assieme a Brie, probabilmente immaginando che accanto a lei ci sia anche Daniel Bryan, il tutto mentre Nikki ingoia bile sullo stage.

Promo sulla fondazione Susan G Komen, prestiamoci attenzione invece di lamentarci che le maglie rosa fanno schifo, non ve le regalerà nessuno per Natale, fellas.

Torniamo sul ring con la theme song figherrima degli Slater Gator, con tanto di Hornswoggle vestito come un alligatore al seguito, il duo affronterà i Los Matadores mentre Adam Rose, i Rosebuds ed il Bunny si aggiungono al tavolo di commento (no gente, “non è” Shawn Michaels, per l'amore di tutto ciò che è sacro in questa Terra maledetta!)

Slater Gator (with Minigator) vs Los Matadores (with El Torito) (s.v.)

Prova di forza per Titus O'Neil che indebolisce uno dei toreri finché Slater si prende un tag non richiesto, subito il secondo torero esegue una serie di mosse rapide e veloci su Heath, il quale sella come un Dolph Ziggler, sul quadrato l'azione si infiamma quando Alligatore e Torito si incontrano, non si sa bene come ma questo causa la distrazione del torero che subisce un roll up

Vincitori: Slater Gator

Titus sembra volersela prendere con El Torito, che subisce la Gator roll dall'alligatore (my God that Bull has a family!) ma in soccorso del toro arriva il coniglio di Adam Rose, che esegue un poderoso Splash su Heath Slater salvando capra, cavoli, tori, alligatori e tutta la fiera dell'est.

Canzoncina sul WWE Network, va che non ridevo così dallo spot per Raw 1000.

La grafica ci informa che Mark Henry e Bo Dallas si affronteranno domani per un rematch in quel di Main Event.

Ed è infine giunto il momento del bulgarusso Rusev, il quale a quanto pare ha qualcosa da dire in merito al KO subito per mano, anzi, per pugno, di Big Show. Lana intima al pubblico di fare silenzio poi pronuncia profanità in russo, ci mostra una fotografia di Rusev in piedi sopra Big Show, poi il gigante che si rialza e colpisce Rusev con il suo pugno, mentre poco prima aveva cercato di mettere le mani anche addosso a Lana, Big Show decide di interrompere qui il discorso e compare sullo stage dicendo che lo diverte come Lana sia brava a manipolare i fatti distorcendo la realtà, peccato che tutti qui sappiano come le parole di Lana siano in realtà solo un mucchio di cazzate, il fatto è che Lana non è abbastanza forte per reggere la verità (“tu non puoi reggere la verità!” cit.), Show fa partire un filmato della sconfitta di Mark Henry e della promessa di Big Show di vendicarlo, promessa che ha mantenuto stendendo Rusev con il suo KO punch, al termine del filmato Show ha un sorriso che tutti voi vi sognerete la notte nei vostri peggiori incubi a luci rosse, Rusev non l'ha presa affatto bene e promette a Big Show di invertirgli l'apparato digerente e rompergli ogni osso che ha in corpo, Show non si mostra per nulla intimidito, basta parlare, è tempo per il Grande Lebowski di stendere il White Russian (+1000 punti per la citazione), Rusev e Lana trovano più saggio battere in ritirata, così Big Show può restarsene vittorioso sul ring, il gigante comincia ad avvicinarsi alla bandiera russa che ancora ondeggia sopra il ring, la prende e comincia a tirarla, la tira sempre più e infine la tira giù, provocando un attacco di cuore a Lana e la collera di Rusev, che tuttavia non riesce ad attaccare Big Show dato che questi lo ributta fuori dal ring.

Renee “Mappamondo di bellezze” Young intervista il John Cena con la maglia più triste e il sorriso più idiota che gli abbia mai visto, John dice due parole sulla città di Chicago e su Dean Ambrose, il quale intanto si palesa alle spalle di Renee Young, Ambrose dice che gli va bene fare team con Cena, basta che poi Seth Rollins sia suo e soltanto suo, John dice che se Rollins si farà vivo stasera dovrà vedersela anche con lui, Ambrose lo mette in guardia: nessuno ruba dal suo piatto, nemmeno Cena.

Tempo di Divas . . . di nuovo? Tre match femminili in una serata? Urca urca. La Divas Champion AJ Lee sale sul ring e, come capitato a Brie, anche lei riceve la visita di qualcuno, Paige compare sullo stage (mentre i cori per CM Punk si sprecano) e dice di essersi trovata una nuova migliore amica . . . Alicia Fox

AJ Lee vs Alicia Fox (with Paige) (s.v.)

Le “Fox-age”, le chiamerò così, si avviano verso il ring e subito Alicia da una balconata ad AJ ricordandole che a poppe sarà sempre l'ultima della fila, AJ se la prende alquanto e spedisce la Fox fuori dal ring, poi sale sul paletto e con un Suicide dive colpisce sia Paige che Alicia, quando tornano sul ring Paige interviene e mentre AJ la attacca Alicia va a segno col suo Scissor kick e la schiena

Vincitrice: Alicia Fox

Paige attacca AJ mentre Alicia tira fuori le sue fedeli lattine di soda, Paige esegue la Rampaige mentre Alicia getta le lattine su AJ, senza neanche aprirle poi.

Altro promo delirante della Wyatt Family, che parla di come Bray Wyatt abbia fatto il lavaggio del cervello a Luke Harper.

A SmackDown venerdì avremo Dolph Ziggler&Sheamus vs Miz&Damien Mizdow, ma per stasera abbiamo solo Sheamus vs Mizdow

Sheamus vs Damien Mizdow (2/5)

Miz è al tavolo di commento ma solo per parlare di se stesso, Sheamus e Mizdow si scambiano qualche colpo prima che Mizdow scenda verso il tavolo di commento per dire qualche frase in sincro con Miz, questo da effettivamente un po' di carica a Damien che tuttavia deve scontrarsi col furore ancor più dirompente di Sheamus, a cui sembrano addirittura piacere i colpi dati con maggior forza (va che ognuno ha i suoi gusti), Mizdow riesce a fare lo sgambetto all'irlandese e a chiuderlo all'angolo, ma fallisce il Discus punch beccandosi la ginocchiata all'angolo di Sheamus, seguita dai Tamburi di guerra dritti davanti a Miz, il quale arriva ad alzarsi preoccupato per la salute della sua controfigura, Sheamus ne approfitta per gettare Mizdow contro Miz e poi colpirlo col Brogue kick una volta tornato sul ring

Vincitore: Sheamus

Miz non sembra aver preso affatto bene il trattamento riservato a lui e alla sua controfigura e squadra Sheamus in cagnesco.

Al termine della pubblicità un gioioso Hulk Hogan in rosa ci accoglie. Posso morire felice. Hogan ci parla di alcuni momenti speciali che ha vissuto nella sua carriera, molti proprio a Chicago, ha adesso l'onore di fare un annuncio importantissimo, ossia che questo è il terzo anno che la WWE collabora con l'associazione Susan G Komen per la lotta contro il cancro e tutta la WWE questo mese vestirà di rosa in onore delle sopravvisutte al cancro al seno (e sti grandissimi catzby alle corde rosa), Hogan chiede un applauso per alcune di queste donne nelle prime file, poi chiede di comperare il merchandise il cui ricavato andrà interamente all'associazione Susan G Komen, è un grande onore per lui partecipare a questa iniziativa, whatcha gonna do when Komenmania runs wild on you, brother?

Nel backstage Randy Orton si sta lamentando di dover rimediare sempre ai casini di Rollins, assieme a un Kane che sembra essersi tinto i capelli di biondo, Kane è dello stesso avviso ma arriva Stephanie a ricordare loro che l'Authority è come una grande famiglia e quando colpiscono uno di loro colpiscono tutti, questa è la loro occasione di rifarsi agli occhi della gente, Randy domanda per la precisione cosa la gente dica e Stephanie afferma che il pubblico li crede ormai finiti e privi del loro spirito assassino di un tempo, Kane domanda se davvero la gente dica questo o se è solo una panzana di Stephanie per ottenere quello che vuole, Steph risponde che ciò non ha importanza e se ne va, lasciandoli ai loro pensieri.

Per la prossima settimana la WWE ci preannuncia un match tra Big Show e Rusev e un'intervista a Roman Reigns. Ma adesso è arrivato il momento di gustarci il main event, dalla regia mi segnalano cosa c'è di così strano nella maglia di Cena: è almeno cinque taglie più piccola di quelle che indossa di solito

John Cena&Dean Ambrose vs Randy Orton&Kane (2.5/5)

Mentre cerco di capire se Kane si sia veramente tinto di biondo, Cena fallisce un caricamento per la AA proprio su Kane e resta vittima degli attacchi combinati dei due heel, Dean Ambrose all'angolo può solo attendere e finisce col battibeccare con Orton, Cena tenta un paio di reazioni ma non riesce a dare il cambio, finalmente John riesce a spedire Randy fuori dal ring evitando una Silver spoon DDT e dando il cambio ad uno scatenato Ambrose che in breve fa piazza pulita dentro e fuori dal ring, dopo un Suicide dive riesce a chiudere velocemente la Dirty deeds ma subito arriva Seth Rollins ad attaccarlo

Vincitori: John Cena&Dean Ambrose via DQ

Rollins rimane bloccato tra Cena ed Ambrose, Orton e Kane sono al momento KO e Cena ed Ambrose litigano su chi debba menare per primo Rollins, alla fine la spunta Ambrose, che tuttavia tergiversa con il MITB in mano e viene colpito da una RKO di Orton e poi da una Chokeslam, i tre heel discutono sul da farsi e alla fine optano per una Curb stomp sulla valigetta, che va a segno giusto un attimo prima che John Cena provi ad intervenire, solo per venire steso anche lui da una combo di RKO e Chokeslam, Rollins riesce ad eseguire la Curb stomp anche su Cena ed i tre heel possono festeggiare, mentre il pubblico intona “thank you Rollins” per la gioia dei più. Così si conclude la puntata di Raw, con Kane ed Orton che fanno i complimenti al piccolo Seth.

smileyCosa mi è piaciuto: la storyline tra Ambrose e Rollins viene portata avanti egregiamente, un po' più complicato è il doverci incastrare John Cena. Belli sia il segmento iniziale che l'opener, anche se avrei preferito un finale più articolato, divertenti tutti i segmenti con Damien Mizdow. Tre match femminili, peccato che la qualità lasci a desiderare

cryingCosa non mi è piaciuto: i match femminili e il finale affrettato del main event, trovo inutile al momento il feud tra Mark Henry e Bo Dallas, un poco più interessante quello tra Big Show e Rusev. La Family è tornata a fare solo promo? Tranne che per l'opening ogni match è stato praticamente un gigantesco angle, mentre queste sono cose che andrebbero dosate o almeno alternate.

sadConsiderazioni generali: davvero una bella puntata sotto molti aspetti, principalmente perché continuano a costruire lo show attorno ad una storyline principale che cattura, anche grazie all'immensità di Dean Ambrose come scheggia impazzita e all'odiosa ghigna di Seth Rollins, spero vivamente che il feud continui su questo piano, sperando che presto o tardi, più presto che tardi, si arrivi ad un match che renda finalmente giustizia a tutto questo odio represso (ma neanche troppo).

La puntata è terminata, Ysmsc vi saluta.

Voto alla puntata: 7+

 

 

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname