Signore e Signori, dal Verizon Center di Washington, DC, in via del tutto eccezionale, ChristiaNexus vi dà il benvenuto per l'ultima puntata del 2014 di Monday Night RRRRRRAAAAWW! (leggetelo alla Vince McMahon)

Pubblicità

Il pre-show inizia con Byron Saxton, Booker T e Alex Riley che, dopo una breve digressione sui regali ricevuti per Natale, ci ricordano che Edge e Christian saranno i Guest General Manager, o Guest Host che dir si voglia, della puntata di Raw che sta per iniziare, sperando che i due regalino agli spettatori una 5 Seconds Pose come ai vecchi tempi.

Dopo un riassunto di quanto accaduto a Raw Christmas, i tre presentatori spendono qualche parola per la rivalità tra Bray Wyatt e Dean Ambrose, ricca di incontri molto duri che hanno recato diverse ferite ad entrambi, e annunciano che The Miz e Damien Mizdow, così come stabilito dai due canadesi “in charge”, difenderanno i WWE Tag Team Championships contro gli Usos i quali, intervistati da Renee Young, si sentono fiduciosi circa le possibilità di chiudere il 2014 e iniziare il 2015 da campioni. Tuttavia, Booker T teme che i mind-games di The Miz, il quale ha offerto un'importante opportunità ad Hollywood a Naomi, la moglie di Jimmy, possano distrarre gli sfidanti dal riconquistare le prestigiose cinture.

Successivamente si passa all'argomento caldo della giornata, ovvero sia il tweet criptico, ma non troppo, di Daniel Bryan nel quale quest'ultimo dichiara di essere giunto, come chiunque altro nella propria vita, ad un bivio e che approfondirà il tutto a Raw; Alex Riley teme che la carriera del lottatore della vicina Aberdeen sia giunta al capolinea e Booker T racconta che, nel party di Wrestlemania XXX, lo stesso Bryan gli aveva raccontato di trovarsi in condizioni fisiche tutt'altro che ottimali e, in ogni caso, crede che la decisione che egli annuncerà, qualunque essa sia, sarà la migliore per lui.

Dopo una breve pausa pubblicitaria, viene annunciato un altro match per Raw, ovvero un incontro tra Seth Rollins e Roman Reigns; i propositi per l'anno nuovo di Byron Saxton, Booker T e Alex Riley, con annessi auguri, chiudono il pre-show; finalmente si comincia!

 

La puntata si apre con un video che ci riporta all'11 aprile 2011, giorno in cui Edge annunciò al mondo intero che la propria carriera fosse terminata a Wrestlemania 27, a causa dei cronici problemi al collo che, altrimenti, gli avrebbero fatto rischiare la paralisi. A queste immagini toccanti, ne seguono, invece, altre ben più divertenti che ritraggono Edge e Christian insieme a cavallo tra la fine degli anni '90 e l'inizio del nuovo secolo/millennio.

Finito il video, Tony Chimel annuncia l'ingresso dei Guest Host, il 2 volte World Champion(come se il titolo NWA non esistesse, vero?) Christian e l'11 volte World Champion, The Rated R Suuuuuuuuperstar (mi mancava questo grido del buon vecchio Tony) Edge che, per l'occasione, indossa una T-Shirt del connazionale Sami Zayn. Dopo essere giunti sul ring, Christian (che, allo scoppio dei pyros di Edge, ha rischiato un infarto) si confessa emozionato per essere presente all'ultimo Raw del 2014 e dichiara di volere chiudere l'annata col botto ispirando, perciò, l'episodio all'”Edge & Christian Style”; egli annuncia, dunque, che ci sarà una puntata del “Peep Show”. Tuttavia, l'altro canadese sul ring non è d'accordo e ritiene che, piuttosto, si dovrebbe tenere una puntata del “Cutting Edge” anche perché il termine “Peep Show” avrebbe richiamato a quelle macchinette in voga negli anni Venti che, previa l'inserimento di una moneta, consentivano di vedere immagini erotiche. Dopo un dibattito, i due concludono che lo show si chiamerà “The Cutting Edge Peep Show”, decisione che raccoglie il plauso del pubblico che diverrà disappunto nel momento in cui viene annunciato che l'ospite del neonato show sarà Seth Rollins. Allora Edge illustra a Christian l'esigenza di presentare l'ospite ponendolo da una propsettiva diversa, al fine di ricevere reazioni positive dagli spettatori. La controprova dell'efficacia di tale mossa viene data dall'annuncio del match fra Seth Rollins e Roman Reigns (fino ad allora a conoscenza soltanto di chi aveva visto il preshow), che scatena l'entusiasmo del Verizon Center. La stessa tattica viene messa in pratica da Christian che, dopo avere fatto il nome di Rusev ed essere stato subissato di fischi, annuncia che il bulgaro di cittadinanza russa andrà contro Dolph Ziggler in un Champion VS Champion Match e che entrambi lotteranno nudi. Spetta ad Edge scongiurare tale eventualità con Christian che, a questo punto, si rende conto che l'unica che tutti vorrebbero vedere nuda è Lana (tra i boati di approvazione del pubblico).

I due canadesi chiedono (retoricamente), poi, agli spettatori presenti se vogliano vedere o meno Daniel Bryan: la risposta è più scontata dell'aumento delle tasse; YES! YES! YES!

Edge dice che l'ex WWE World Heavyweight Champion aggiornerà tutti in merito al proprio futuro e, prima di lasciare il ring cosicché la puntata prosegua, egli e Christian vogliono regalare ai presenti, per la gioia dei fotografi, una 5 Seconds Pose…qualcuno però non è dello stesso avviso.

Proprio mentre i due stanno posando, sullo stage si presentano Brock Lesnar e Paul Heyman; nonostante i rispettivi problemi fisici, nessuno dei due canadesi abbandona il quadrato e, una volta che “The Beast Incarnate” e legale sono saliti sul ring, quest'ultimo si chiede per quale motivo un ex lottatore col collo rotto e un quasi ex lottatore che ha subito innumerevoli commozioni cerebrali abbiano deciso di nuotare nel mare infestato dagli squali e, soprattutto, dal più grande fra i predatori cioè l'attuale WWE World Heavyweight Champion. Heyman vuole provocare E&C ma dice di sapere benissimo che questi non muoveranno un dito perché a Lesnar basterebbe un colpo per costringere entrambi su una sedia a rotelle. Ma Lesnar è un conquistatore, non è interessato a mettere la parola fine alla carriera di due wrestler già ritirati e, invece, è concentrato a terminare la carriera di un altro lottatore, cioè John Cena, alla prossima Royal Rumble in cui i due si scontreranno nuovamente…Arriva proprio l'ex rapper di Boston che, accolto dalla solita reazione mista, afferma di non voler fare gli auguri per l'anno nuovo al proprio avversario a suon di mazzate soltanto per non dargli la possibilità di accamparsi a qualsivoglia scusa in vista del match che si disputerà al prossimo PPV made in WWE. A proposito del nuovo anno, Cena dichiara di avere un proposito e un regalo: il primo è quello di riconquistare il massimo alloro della federazione di Stamford; il secondo, invece, è una bella lezione per Paul Heyman. Lesnar, però, impedisce a Babbo Cena di consegnare il proprio regalo e rischia di prendersi un'F-U, scusate, un'Attitude Adjustment (effetto nostalgia) dalla quale però riesce a divincolarsi. Cena e Lesnar continuano a guardarsi in cagnesco e, nel lanciare la pubblicità, il trio di commento americano ci comunica che, al ritorno dalla pausa, si disputerà l'incontro tra lo United States Champion, Rusev, e l'Intercontinental Champion, Dolph Ziggler.

 

 

 

Champion VS Champion: Rusev (con Lana) VS Dolph Ziggler (3,5/5)

Dopo i rispettivi ingressi dei due contendenti (solito pop immenso per Ziggler), l'incontro inizia con Rusev che costringe l'avversario all'angolo e gli sferra una serie di calci per poi lanciarlo all'angolo opposto. Ziggler tenta di reagire ma non riesce a contrastare la poderosa offensiva del bulgarusso (parola macedonia di dubbia qualità, lo so). Ai pugni dell'IC Champion, infatti, segue un elbow strike e una serie di elbow drop da parte dello US Champion, mentre la stupenda Lana lo incita a continuare così. Rusev chiude Ziggler in una modified chin lock ma Ziggler si libera con una jawbreaker cui seguono un'uppecut, un bel dropkick in pieno viso e il classico float over DDT. Si va in pubblicità con Rusev che esce dal ring, ma l'azione continua sulla WWE App (ebbene sì, l'ho scaricata anche io) che mostra la reazione del russo che riesce a sbattere due volte Ziggler contro le barriere che separano l'area a bordo ring dal pubblico, facendo rischiare a quest'ultimo il count-out, evitato per un soffio anche se il rapido tentativo di tornare sul quadrato gli costa un altro duro colpo da parte di Rusev, che lo rispedisce fuori dal ring. Si torna in diretta televisiva con Rusev che scaraventa Ziggler tra le corde per poi riapplicare la modified chin lock; il biondo di Hollywood, Florida sembra nei guai ma, ancora una volta, riesce a liberarsi tramite una jawbreaker e abbadona la morsa dell'avversario aiutandosi con le corde. Ziggler sale sul paletto ma viene bloccato da Rusev che tenta una fallaway slam, ma Ziggler atterra in piedi e, salito nuovamente sull'angolo, connette con un missile dropkick. Seguono due tentativi di prendere a pugni Rusev all'angolo ma questi si libera, salvo beccarsi una Fame Asser e relativo tentativo di schienamento, vanificato dal russo. Entrambi sono al tappeto e l'arbitro inizia a contare, Rusev colpisce Ziggler al collo e tenta un Back Suplex ma questi lo evita e tenta un Superkick, bloccato dal russo che lo spinge all'angolo ma che non può evitare un altro Superkick. Ziggler prova lo schienamento ma è solo 2. I due sono di nuovo al tappeto, Ziggler si rialza e prova a connettere con la Zig Zag ma Rusev getta l'avversario all'angolo e lo colpisce ripetutamente a suon di pestoni, facendosi squalificare.

Vincitore per DQ: Dolph Ziggler

L'assalto di Rusev non si arresta fino all'arrivo di Ryback che, grazie alla Meet Hook Clothesline, costringe egli e Lana a battere in ritirata, aiutando poi il Campione Intercontinentale a rialzarsi. Tra i cori “Feed Me More”, Micheal Cole annuncia che la puntata sarà seguita da un focus sulla rivalità tra Edge e Christian e gli Hardy Boyz, in onda esclusivamente sul WWE Network, mentre JBL fa notare come sia più conveniente spendere 9.99$ e abbonarsi al Network per un mes invece di spenderne 25 per vedere la sola Royal Rumble, per la gioia dei vari TV provider. Pubblicità (oltre a quella già fatta dai commentatori, beninteso).

WWE App

The Miz riceve in regalo da Damien Mizdow la maglietta di quest'ultimo e sembra entusiasta…già, sembra perché, dieci secondi dopo, lo stesso Miz afferma che stesse recitando e che non indosserebbe mai una simile maglietta. Inizia così la quarta lezione di recitazione di The Miz che, per ovviare agli orribili regali ricevuti durante le feste senza offendere nessuno, dice che bisogna schiarire la mente, pensare a cose felici e non parlare; meglio un abbraccio. Il segmento si conclude con Miz che regala a Mizdow una scatola vuota; anzi no, a dire di The Miz è “piena di conoscenza”.

 

Si torna in diretta televisiva con Ryback che, una volta mandato via il brutto muso russo, intende chiarire alcuni fraintendimenti con il WWE Universe, sorti fin da quanto ha debuttato come Ryback (debuttato come Ryback? Allora la WWE non sempre resetta tutto…). Egli ha assistito al primo live event WWE a 12 anni, facendo da special bell ringer ad uno show a Las Vegas: lì ha deciso di voler diventare un wrestler. Dieci anni dopo, nel 2004, egli ha preso parte al Tough Enough col nome di Silverback: viene mostrato sul Titan Tron il momento in cui viene eliminato dal reality show. Egli spiega poi che, a partire da quel momento, cadde in depressione per aver visto il proprio sogno andare in frantumi, che non ha parlato per la propria famiglia per un anno e che ha lavorato dodici ore al giorno per un'azienda di barbecue del Kentucky. Il periodo buio cessa quando scopre il libro “The Secret”, un libro sull'ottimismo che gli ha insegnato quanto forte sia il potere della mente. Di lì in poi, la propria vita è cambiato. E' tornato al wrestling ed è stato riassunto dalla WWE, per poi debuttare col Nexus. Viene trasmesso, dunque, lo scioccante debutto della stable degli ex rookie di NXT, con il pestaggio ai danni di John Cena, con particolare attenzione alla futura Meet Hook Clothesline dell'allora Skip Sheffield. Tutto sembrava andare per il verso giusto; tuttavia sopraggiunse l'infortunio alla caviglia, spezzatasi in tre punti, cui seguì il tentativo di rialzarsi che gli fece spezzare la gamba fino al ginocchio, come testimonia una cicatrice mostrata dallo stesso Ryback. Dopo due operazioni e tre medici che gli suggerivano il ritiro, nacque Ryback. Viene mostrato un video con alcuni dei suoi momenti migliori dal 2012 in poi, dalle Multiple Shell-Shock contro i Jobber al match contro Mark Henry di Wrestlemania 29. A questo punto egli spiega per quale motivo abbia preso di mira Rusev: non si tratta di uno scontro USA vs Russia, ma di un big guy che vuole prendere a calci là dove non batte il sole un altro big guy. Ryback, inoltre, conclude dicendo che egli sia abituato a mangiare le persone pessimiste e le cose negative che dicono e a trasformarle nel proprio stomaco (secondo chissà quale processo digestivo) in positività. Tra i sonori cori “Feed Me More” e “Meat On The Table”, si va in pubblicità.

 

WWE App

Tom Philips chiede a Nikki Bella come affronterà il match contro Natalya, ma l'attuale Divas Champion dice di non essere interessata e di voler ribadire, piuttosto, che il 2014 sia stato l'anno delle Bella Twins, per eventi come la vittoria del Divas Championship di Nikki e il matrimonio di Brie e Daniel Bryan.

 

Al ritorno in TV, le Bellas entrano sul ring, già occupato da Natalya e dal consorte Tyson Kidd

Nikki Bella (con Brie Bella) VS Natalya (con Tyson Kidd) (senza voto)

Entrambe le Divas partono forte, con uno scambio di pugni dal quale la canadese esce fuori vittoriosa e mette a segno la solita Discus Clothesline. Tuttavia, nel tentativo di buttare fuori l'avversaria, Natalya scaraventa Nikki proprio tra le braccia di un Tyson Kidd che non sembra tanto dispiaciuto. Arriva anche Brie a redarguire il “Nattie's Husband” e la confusione generatasi permette alla Bella maggiorata di eseguire la Rack Attack e portare la vittoria a casa.

Vincitrice per schienamento: Nikki Bella

Dopo un'ultima inquadratura sullo sconsolato Tyson Kidd, si passa nel backstage dove The Miz parla tra sé e sé mentre, Damien Mizdow, come al solito, emula ogni mossa del proprio datore di lavoro. I due vengono poi raggiunti da un'entusiasta Naomi che abbraccia The Miz e lo ringrazia, anche se questi non comprende il perché. La moglie di Jimmy chiede di potere parlare “privatamente” (parola forte quando vai in onda in numerosi paesi in giro per il mondo) con l'”attore” di chiara fama il quale allontana lo stunt-double. Naomi spiega che ha chiamato il produttore del quale Miz le aveva dato il numero e che egli abbia intenzione di portare avanti un progetto insieme a lei. L'ex Funkadactyl sembra essere convinta che dietro le azioni di The Miz non vi sia alcun secondo fine e che l'opportunità a lei concessa non abbia nulla a che vedere con la difesa dei Titoli di Coppia. Nell'allontanarsi augura buona fortuna a lui e a Mizdow per il match contro marito e cognato che andrà in onda tra poco, dopo la pubblicità.

The Miz & Damien Mizdow VS The Usos per i WWE Tag Team Championships (4/5)

Gli Usos entrano facendo la solita Siva Tau mentre Miz e Mizdow sono accompagnati dall'ormai consueta alternanza di cori e fischi, che prosegue anche durante gli annunci ufficiali di Lilian Garcia. Il match inizia con Miz che si rifugia tra le corde per evitare di farsi menare da Jimmy, mentre il pubblico invoca l'ingresso di Mizdow sul quadrato. Miz si rifugia ad un altro angolo e riesce a colpire Jimmy con un calcio e diversi pestoni, rischiando la squalifica, il tutto sotto gli occhi di Naomi che osserva da uno schermo del backstage. Jimmy si libera con un'uppercut e una bodyslam. Jimmy applica una headlock, ma Miz si libera e viene lanciato verso le corde da Jimmy; questi però si becca uno shoulder block, salvo poi resituire il favore con un back elbow strike, Entra Jey che connette con un forearm grazie all'aiuto del fratello. Miz tenta una reazione ma Jey lo colpisce con diversi pugni. Miz tenta allora un'Irish Whip verso l'altro angolo, ma Jey la reversa e connette con un altro uppercut. Entra Jimmy e i due connettono con la combo double-team back elbow stike+elbow drop. Dopodiché entra nuovamente Jey e i gemelli eseguono una doppia atomic drop, emulata da Mizdow. Jey scaraventa Miz fuori dal ring, e invita Mizdow a fare lo stesso. Jey tenta poi una over the top rope plancha, ma Miz intercetta l'attacco e colpisce con un big boot. Si va in pubblicità e sulla App si vede Miz dominare su Jey Uso; dopo un tentativo di pin, Miz chiude Jey in una chin lock ma il pubblico vuole Mizdow. Quando si torna in diretta TV, Miz ha ancora il controllo della situazione; Jey però, non ci sta e, nonostante abbia fallito un enziguri, riesce comunque a dare il cambio a Jimmy. Inizia la fase di hot tag con una serie di clothesline seguita da un middle kick, un'uppercut e un Samoan Drop. Interviene Mizdow ma finsice fuori dalle corde. Dopo essersi liberato da un pin Miz sferra un big boot, ma Jimmy lo colpisc e con un enziguri. E una plancha, il tuffo dalle corde. Tornati sul ring, Miz connette con un calcio e un DDT. Miz tenta allora la Figure Four Leglock ma Jimmy si rialza ed esegue una corkscrew senton con tentativo di schienamento. Dopodiché Miz si rialza e riesce ad eseguire Figure Four Leglock. Jimmy raggiunge le corde e riesce ad eseguire una controsottomissione, una modfied half boston crab comprensiva di presa al braccio. Mizdow entra per evitare che Miz ceda ma si becca un superkick di Jimmy Miz tenta la Skull Crushing Finale, ma si becca anche'egli un Superkick. Entra Jey che esegue il Superfly Splash, ma Miz alza le ginocchia ed esegue la Skull Crushing Finale, anche se ciò non è sufficiente per vincere. Mentre fra il pubblico si sollevano i cori “This is Awesome”, Miz prova ad eseguire un'altra Skull Crushing Finale su Jey che, però dà il cambio a Jimmy che esegue un superkick seguito da un doppio superkick di entrambi gli Usos, seguito Jimmy dallo Superfly Splash che regala la vittoria ai fratelli samoani.

Vincitori e nuovi Campioni di Coppia: The Usos

Gli Usos festeggiano l'inizio del proprio secondo regno titolato e vengono raggiunti, in prima battuta da Naomi e, successivamente, da Jerry Lawler che intervista i nuovi (vecchi) campioni i quali affermano che la cosa più importante sia la famiglia, che Jimmy e Naomi non abbiano mai avuto veri e propri disaccordi, che i giochetti di The Miz, questa volta, non hanno funzionato e che festeggeranno alla grandissima.

I commentatori richiamano la fine dello Shield e la rivalità tra Roman Reigns e Seth Rollins, prima di andare in pausa pubblicitaria.

Al ritorno in diretta, troviamo Cesaro con un microfono in mano il quale afferma che il 2014 sarebbe dovuto essere il proprio anno, visto che ha vinto al André The Gian Memorial Battle Royal a Wrestlemania XXX; tuttavia, a dire di qualche dirigente WWE, egli non è riuscito a instaurare una solida connessione con gli appassionati, il che gli ha tagliato le gambe nella seconda metà di quest'annata. Ma a Cesaro non interessa tutto ciò: egli si cura soltanto di quello che fa all'interno del ring, e non di fare entrate spettacolari o altro ancora. Nessuno può è al suo livello tra i quattro lati del ring e sfida chiunque a provare il contrario. La sfida viene raccolta da…

Bad News Barrett che ritorna a soprpresa dopo il lungo periodo di stop a causa dell'infortunio alla spalla. L'inglese, che si presenta alla DDP, dichiara, e ci mancherebbe altro, di avere delle cattive notizie per Cesaro e che, al di là del fatto che egli non riesca a stabilire una connessione con i fan, l'unica cosa che connetterà stasera è una Bullhammer sulla sua piccola testa luccicante.

Bad News Barrett vs Cesaro (2,5/5)

Non ho neanche il tempo di rendermi conto che sia suonata la camapanella che Cesaro ha già sferrato un dropkick, seguito da un'uppercut e una serie di pugni. Barrett, però, si libera e riesce ad eseguire una backbreaker, a intrappolare Cesaro fra le corde e a colpirlo prima con una serie di ginocchiate e poi con un big boot che lo scaraventa fuori dal ring. Qui, Cesaro riesce a spingere BNB sulle barriere e a sferrare un uppercut, per poi tornare sul ring ed eseguire un axe handle dalle corde. Cesaro si concentra sulla spalla operata di Barrett e poi esegue un German Suplex, tentandone anche un altro, vanificato soltanto dalle gomitate di Wade Barrett che poi esegue una clothesline. Dopo uno scambio continuo di colpi tra i due, Barrett tenta la pump-handle slam, ma Cesaro esegue la Swing e una half crab. Barrett, però, raggiunge le corde, e una volta rialzatosi, con un pugno riesce a crearsi lo spazio per connettere con la Bull Hammer e vincere.

Vincitore: Bad News Barrett

Si torna al backstage dove Luke Harper si premura di informarci che egli sia un prodotto dell'attuale società, una società che lo ha allontanato come un appestato. E' un incubo divenuto realtà e, ironicamente, ci augura di fare dei dolci sogni (magari un pensierino ce lo faccio quando andrò a dormire, una volta finito il report). Pubblicità.

WWE App

Tom Philips intervista l'avversario di Luke Harper, Jack Swagger il quale sostiene che, a prescindere dalle cause che hanno ridotto Luke Harper allo stato attuale, egli debba svegliarsi perché un posto come l'America riserva difficoltà a tutti ma un vero americano come lui deve sempre sapersi rialzare e poter gridare con orgoglio: “We The People”.

Luke Harper vs Jack Swagger (3,5/5)

I due entrano in clinche e Swagger tenta una headlock. Harper, però, si libera e, subito dopo, i due tornano in clinch con Swagger che spinge l'avversario all'angolo; Harper, tuttavia, esegue un'uppercut e i due continuano a scambiarsi una serie di colpi, fin quando Harper non mette al tappeto Swagger e lo chiude un una headlock. Egli lo spinge poi all'angolo ma Swagger tenta di liberarsi, salvo poi beccarsi un calf kick in pieno volto. Dopodiché, egli esegue una front face-lock, ma Swagger si libera e con un back body drop over the top rope lo butta fuori dal ring e lo colpisce con una clothesline. Si va in pubblicità, ma sulla App vediamo che Swagger colpisce Harper con una serie di pestoni all'angolo ed esegue un belly to belly suplex. Harper, però, riesce ad uscire dal ring e a scaraventare Swagger sui gradoni, prendendo il controllo dell'incontro, eseguendo anche un'uppercut e un suplex. Tornati in diretta, Swagger è chiuso in una chin lock e riesce a liberarsi soltanto per beccarsi un big boot. Harper esegue poi una guillotine catapult sulla seconda corda e chiude l'avversario nuovamente in una headlock. Swagger, però non molla ed esegue un big boot cui seguono una serie di ginocchiate all'angolo. Swagger evita poi una clothesline di Harper per sferrarne, a sua volta, una lui. Swagger esegue poi una chop block al ginocchio dell'avversario seguito da un waistlock takeover. Swagger tenta vanamente una Gutwrench Powerbomb, cui segue il tentativo powerbomb di Harper, vanificato anch'esso. Swagger prova nuovamente con la Patriot Lock. Harper, però si libera ed esegue un superkick. Nuovo tentativo di Patriot Lock ma Harper raggiunge le corde, blocca una Swagger Bomb e connette con la propria Discus Clothesline, vincendo.

Vincitore: Luke Harper

Dopo il match, si torna al backstage dove John Cena ed Edge ricordano i bei tempi andati: l'incasso del Money In The Bank a New Year's Revolution 2006, le reciproche vittorie in casa altrui, e lo schiaffo di Edge al padre di Cena rimembrato da Christian…forse ha esagerato e, per questo, si allontana, con i due ex rivali che si ribadiscono il reciproco rispetto.
Sul ring si presenta Roman Reigns che, dopo la pubblicità affronterà Seth Rollins.

 

WWE App

R- Truth dichiara a Tom Philips di guardare al futuro e di non dare per scontato che sarà un bravo ragazzo nel 2015.

Roman Reigns VS Seth Rollins (2/5)

Big Show si unisce al tavolo dei commentatori e, subito dopo, entra Seth Rollins, accompagnato dalla J&J Security. I due lottatori entrano in clinch e dopo una headlock di Rollins, Reigns lo colpisce con uno shoulder blocks. Rollins chiama subito il timeout per farsi consigliare dalla J&J Security. Tornato sul ring, Rollins esegue diversi colpi contro Reigns che, però, lo mette al tappeto con un back elbow. Dopodichè, Reigns si concentra sul braccio e sulla spalla sinsitra di Rollins che tenta di reagire ma che, subito dopo, viene spinto all'angolo. Rollins lo colpisce con un calcio e tenta di buttarlo fuori dal ring ma Reigns riprende presto il controllo e lo colpisce con l'apron dropkick. Joey Mercury, però, lo distrae e Rollins ne approfitta. Pubblicità, ma sulla app vediamo che Seth colpisce Roman fuori dal ring, tra gli applausi della J&J e di Big Show, e i fischi di tutti gli altri. Tornati in diretta, Reigns è chiuso un una chin lock e tenta di liberarsi con una serie di pugni, Rollins tenta allora un suplex ma Reigns lo blocca e ci prova anche lui, andando a vuoto. Rollins esegue una serie di calci e ginocchiate e poi lo chiude in una chin lock, ma Reings reagisce, per poi beccarsi una reverse STO sull'angolino. Rollins lo getta all'angolo ma si prende una tilt-a-whirl powerslam.

Rollins si rialza e poi si becca una leaping clothesline e un modified back suplex for a two count. Rollins esesgue poi un enziguri e prova lo schienamento vanamente, seguito da un'Avada Kedavra e dal tentativo di Curb Stomp. Reigns si rialza ed esegue il Superman Punch, provando la Spear, ma interviene Big Show e scatta la squalifica.

 

Vincitore per squalifica: Roman Reigns

Non pago dell'interferenza, Big Show scaraventa Roman Reigns sul tavolo dei commentatori e poi glielo butta addosso; servono i medici per aiutare questi a rialzarsi.

Sulla App Fandango si fa beffe di Tom Philips e si sbaciucchia Rosa Mendes, mentre al ritorno dalla pubblicità, Seth Rollins ringrazia Big Show e annuncia che al “Cutting Edge Peep Show” vuole invitare John Cena per un brindisi di fine anno.

I commentatori ripercorrono la rivalità tra Dean Ambrose e Bray Wyatt e annunciano che, lunedì prossimo, i due si affronteranno in un Ambulance Match.

Dopodichè, Bray Wyatt, dentro un'ambulanza, afferma che esiste un posto in cui la vita al tempo stesso inizia e finisce, perché nella vita tutto torna. Tuttavia, la rivalità con Ambrose è arrivata al punto di non ritorno e l'ambulanza sarà la fine del grande viaggio. E' troppo tardi per lui. Tenteranno di resuscitarlo ma è già morto e solo lui possiede la sua anima. L'ambulanza si allontana con Wyatt dentro.

Daniel Bryan arriva nel backstage e abbraccia gli Usos e R-Truth; dopo la pubblicità farà un importante annuncio.

Bryan sale sul ring accompagnato dagli YES! Del pubblico e dichiara che sia un grande onore essere presente all'ultimo Raw dell'anno come, del resto, è un onore partecipare a qualunque puntata di Raw. Nessuno si sarebbe aspettato che il piccolo B+ Player di Aberdeen riuscisse a fare ciò che lui ha fatto. Solo il pubblico ha creduto in lui e nessun altro, ed è per questo che gli sarà sempre grato. Senza il pubblico non avrebbe mai battuto Triple H, Batista e Randy Orton in una sola notte, vincendo il WWE World Heavyweight Championship a Wrestlemania XXX. Cinque giorni dopo si è sposato con Brie Bella; tutto sembrava perfetto. Ma al ritorno dal viaggio di nozze è morto il padre; dopodiché ha subito il grave infortunio che lo ha tenuto fermo fino ad adesso e che lo ha costretto a diversi interventi. Arriva dunque il momento di prendere una decisione; prima di farlo, si è consultato con gli amici e ha telefonato ad Edge, che sa qualcosa di infortuni che possono concludere una carriera. Prima di fare l'annuncio chiede al pubblico se la propria carriera sia finita; il pubblico risponde NO! e…lo stesso fa anche Bryan. Egli non si ritirerà, non è questo l'annuncio; piuttosto, egli annuncia che sta per tornare e che prenderà parte alla Royal Rumble. Portato in trionfo dal pubblico, Bryan lascia lo stage.

Le telecamere ci portano nel backstage dove Edge e Christian mimano la theme di Bryan ma, all'improvviso, si presentano Miz e Mizdow che pretendono il rematch contro gli Usos; dopo una sana presa in giro in stile “E&C”, Edge dichiara che i due combatteranno, ma non contro gli Usos e, quindi, non per i titoli. Scopriremo gli avversari dopo la pubblicità.

Miz e Mizdow entrano in regime di WWE App mentre, tornati in diretta, scopriamo che i due andranno contro gli Ascension, che, finalmente, debuttano a Raw.

The Miz & Damien Mizdow VS The Ascension (1/5)

Sostanzialmente è stato uno squash per presentare gli Ascension al grande pubblico che non segue NXT. Da notare la reazione a dir poco tiepida degli spettatori e l'orrendo facepaint degli Ascension rispetto ai loro trascorsi ad NXT. La Fall Of Man consente ai due debuttanti di vincere senza problemi.

Vincitori: The Ascension

Dopo la pausa pubblicitaria andrà in onda il”Cutting Edge Peep Show” ma, subito prima, Renee Young fa in tempo ad intercettare Seth Rollins al quale chiede se sia vero che ha invitato John Cena per un brindisi di fine anno. Rollins conferma e dichiara di essere di buon umore al punto tale da volere invitare anche Brock Lesnar.

Dopo la pausa troviamo Edge e Christian già sul ring, pronti ad accogliere l'ospite con una serie di soprannomi, alcuni dei quali non certo piacevoli. Arriva Seth Rollins e i fidi compari sono al suo seguito, muniti di champagne e calici. Mr. MITB dichiara di essere entusiasta di essere lì ma Christian si chiede perché J&J hanno portato lo champagne, forse perché Rollins and J&J hanno aggiustato i propri computer? Rollins afferma che non è carino da parte sua; in ogni caso, egli guarda ai due canadesi come a degli eroi, per i loro grandi match con gli Hardys e i Dudleys che lo hanno spinto a diventare wrestler. Edge apprezza, ma non crede alle moine di Rollins che accusa E&C di essere troppo cinici. Siamo in periodo di festa e, per Rollins, è il momento di riflettere. Chi ha avuto un anno migliore di Seth Rollins? E' stato dietro sia al successo che alla morte dello Shield, ha vinto il Money in the Bank, è diventato il nuovo parametro di riferimento della WWE, ed è diventato l'indiscusso futuro della federazione. La folla intona “You sold out,” e Rollins aggiunge che tale coro gli è valso anche uno Slammy. Edge and Christian, però pensano che John Cena, Dolph Ziggler, Sting, Daniel Bryan, e il dottore di Style Slick abbiano avuto un anno migliore del suo

Rollins, però vuole riflettere sull'ultimo mese e sulle difficoltà avute dopo Survivor Series. E' stato un guastafeste ma nel 2015 vuole cambiare e vuole festeggiare all'avvento di un nuovo Seth Rollins insieme a Big Show, che si presenta sullo stage.

Rollins vorrebbe avere sul ring anche John Cena, ma questi non si presenta. Edge dice che Rollins non abbia il suo stesso carisma ma Rollins ribatte che non vuole essere come Edge perché è migliore di lui. Edge però dice che non sarà mai migliore di lui neanche se facesse una live sex celebration con Big Show. Rollins, allora, rivela le proprie reali intenzioni, cioè di aver einvitato Cena affinché questi esaudisca la propria richiesta e che, se non lo farà, sarà costretto ad agire.A questo punto, Rollins colpisce Christian con la valigetta mentre Edge viene circondato da tutti e poi costretto con la faccia sulla valigetta con la minaccia di una Curb Stomp che verrà eseguita con effetti disastrosi qualora Cena non si presenti.

Questi arriva, ma Rollins grida a Cena di non salire sul ring e che lui sa cosa vuole. Rollins mette il piede sul collo di Edge e lo avverte di non fare lo stupido. Edge è un marito e un padre e se Cena non lo accontenta Edge non potrà più prendere il figlio tra la proprie braccia. La sia vita è diventata un inferno dopo la dipartita dell'Authority e quindi non si curerebbe delle conseguenza della Curb Stopm su Edge. Cena dire che farà tornare l'Authority ma Rollins manda Jamie Noble con un microfono per far sentire a tutti ciò che a detto e , al terzo tentativo, Cena grida di voler fare tornare l'Authority. E' festa grande sul ring.

Rollins dice che ucciderà lo stesso Edge ma, a questo punto, Cena interviene e lo attacca. Edge scappa, mentre Big Show sferra su Cena il Knockout Punch e Rollins esegue la Curb Stomp! Rollins, Big Show, e J&J Security fanno per tornare sulla rampama vengono raggiunti da Brock Lesnar, Paul Heyman (che stringe la mano a Rollins)e soprattutto dall'Authority, con Triple H e Stephanie McMahon che entrano muniti di champagne, tra le note di King Of Kings e il giubilo di JBL. The Authority Is Back!

Cosa mi è piaciuto: Il ritorno a sopresa dell'Authority, la presenza di Edge e Christian, i discorsi di Cesaro e Ryback, il confronto tra Cena ed Edge, il match di coppia, il ritorno di BNB, i match tra Rusev e Ziggler e Swagger e Harper, il non ritiro di Bryan.

Cosa non mi è piaciuto: La gestione dell'annuncio di Bryan, che ha fatto prendere un colpo a molti e che ho trovato di pessimo gusto, anche alla luce del fatto che era presente un lottatore che è stato realmente costretto a ritirarsi non molto tempo fa. La sconfitta di Mizdow e Miz.

Considerazioni generali: Puntata molto buona con finale a sorpresa. Un paio di ottimi match e qualche promo interessante.

La puntata è terminata e, finalmente, posso andare a dormire. E' stato faticoso scrivere questo report, ma sono felice di averlo fatto e spero di non avere commesso troppi errori. ChristiaNexus vi saluta, vi augura buon anno e vi rimanda a settimana prossima con Ysmsc per la prossima puntata di Raw.

Voto alla puntata: 8-

 

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.