Pubblicità

L'edizione Old School di Monday Night Raw vi da il benvenuto dalla Baltimore Arena di Baltimore, Maryland. Alla tastiera, Ysmsc. 

Inizio a suon di “Woooo” perché a cominciare la puntata è nientemeno che Ric Flair in persona, che sale sul ring, per l'occasione addobbato in versione Old School, benvenuto a Raw Old School, comincia Flair, quando ho saputo di questa puntata speciale ero pronto a farne parte, avremo tante leggende e, se non ve ne siete accorti, avete con voi anche me medesimo, Ric Flair.

Ma dato che quando c'è una leggenda vivente questa deve essere sempre interrotta, ad interrompere la festa di Ric Flair è il WWE World Heavyweight Champion Randy Orton (con entrambe le cinture), Randy abbraccia Flair, memore dei bei tempi andati, Flair gli fa le sue congratulazioni, Randy gli dice che ha il massimo rispetto per lui, è stato il suo mentore e non potrà mai ringraziarlo abbastanza, ma ci tiene a precisare che questa serata non è dedicata alle leggende del passato, ma a lui, il campione dei campioni, questo è il suo show e il suo ring, quindi gli chiede, gentilmente, di lasciargli spazio perché ha molte cose da dire, la scorsa settimana Stephanie McMahon ha sancito il rematch tra lui e John Cena alla Royal Rumble, l'Authority ha pensato che fosse il bene per l'azienda, ma non l'hanno consultato, lui ha già battuto Cena quindi non ha più niente da dimostrare, perciò chiede che il match venga cancellato, lui ha già dimostrato quanto vale, Flair risponde con una risata, non sono sicuro che tu sia “the man”, quando sei il campione devi dimostrarlo sette giorni su sette e combattere sempre con i migliori, io l'ho fatto per tre decadi e questo è il motivo per cui ho due anelli della Hall Of Fame, tu hai battuto Cena? Congratulazioni, ma non sono venuto qui per sentirti lamentarti del tuo rematch, sconfiggi John ancora una volta Randy, Orton risponde che quando Flair era campione c'era sempre qualcuno che gli guardava le spalle, mentre lui non ha nessuno, sai Ric, continua Randy, sei la superstar più sopravvalutata della storia, il tuo tempo è passato, ti chiedo di lasciare il ring e se non lo fai non sono responsabile di quel che ti succederà, ma Flair non sente ragioni e non lascerà il quadrato, dieci anni fa ha scelto Randy perché era il migliore che si potesse avere, non gli manca nulla, ma quest'aria da immaturo che ti porti dietro non va bene, potrai avere due cinture alla vita ma ti chiedi se ti senti veramente un uomo quando ti guardi allo specchio la sera a casa da solo, Orton è pronto a mettere le mani addosso a Flair ma in suo soccorso sopraggiunge John Cena, congratulazioni Randy! Ogni volta che apri la bocca porti lo“scumbag” ad un nuovo livello (l'ho lasciata in originale ma letteralmente è l'essere un pezzo di m***a di livelli cosmici), pensi che questa leggenda sia sopravvalutata? 16 volte campione mondiale, due anelli della Hall Of Fame! Questo è Ric Flair! Ma . . . ti ho sentito parlare di fare qualcosa della vecchia scuola, se intendi venire alle mani sono pronto, fatti sotto! Ma Randy non raccoglie la provocazione e se ne va, sollevando entrambe le cinture.

Dopodiché, al tavolo di commento Michael Cole e JBL ci informano sulle condizioni di Jerry Lawler, che ha avuto un malore prima dello show, ma il vecchio Jerry sembra essere in buone condizioni; poi i due ci ricordano, tramite un video recap, le ultime vicende che hanno coinvolto Daniel Bryan, apparentemente unitosi alla Wyatt Family lo scorso lunedì a Raw. Veniamo anche a sapere che i “quattro Wyatt” faranno il loro debutto come team dopo la pubblicità, contro gli Usos e Rey Mysterio. Intanto sempre belle le curiosità ad minchiam: quando oltre vent'anni fa Raw debuttò, Roman Reigns aveva 7 anni. Io ne avevo uno se è per quello, #chebeimomenti.

Ed ecco che le luci si spengono ed i quattro Wyatt fanno il loro ingresso, alla flebile luce della lanterna vediamo Bryan al fianco di Bray, con lo stesso attire indossato dall'atleta in un house show la scorsa settimana, simile a quello di Erick Rowan ma di color blu scuro, quando le luci si accendono ovviamente la reazione del pubblico è forte, in molti gridano “no”, altri cosa sia successo alla faccia da capra, ma Bryan non se ne cura e sale sul ring con Harper e Rowan

Wyatt Family (Daniel Bryan, Luke Harper&Erick Rowan with Bray Wyatt) vs The Usos&Rey Mysterio (2.5/5)

Incominciano Harper e quello che credo sia Jimmy, c'è un cambio simultaneo e Daniel e Mysterio si trovano sul ring uno contro l'altro, con Rey che non sembra avere assolutamente voglia di combattere con Daniel, ma questi lo attacca comunque, Bryan finisce fuori dal ring e vediamo come Bray lo incoraggi e gli dia ordini seduto sulla sua inseparabile sedia a dondolo, sul ring viene lasciato molto spazio al nuovo acquisto della Family, anzi, mentre Rowan arranca ci pensa Daniel a riportare in vantaggio la sua squadra, Rowan si trova nuovamente in difficoltà venendo colpito dalla 619 di Rey, ma fortunatamente riesce a rotolare via prima dello Splash di Jay Uso, Rowan da il cambio a Daniel ma Harper si riprende il cambio, il gruppo sembra mettersi a discutere ed Harper viene sorpreso da uno roll up del samoano

Vincitori: The Usos&Rey Mysterio

I Wyatt attaccano i face che tuttavia riescono ad allontanarsi verso lo stage, Bray Wyatt non sembra arrabbiato per la mancanza di comunicazione del primo match della nuova squadra.

Promo del ritorno di Batista, al termine del quale al tavolo di commento ci informano che Batista parteciperà alla Royal Rumble! Abbiamo dunque, sembra, il primo nome ufficiale dei trenta partecipanti rissa reale. Abbiamo poi un recap della vicenda Sandow: questi aveva messo la sua carriera in palio nel suo ultimo match tenutosi a Raw, perché stanco di come veniva trattato dalla dirigenza, Sandow ha vinto il match contro Great Khali ma solo per una distrazione dell'arbitro che non ha visto la spalla sollevata di Khali, perciò, per evitare problemi, nel rematch di stasera Brad Maddox darà al pubblico la possibilità di scegliere l'arbitro speciale, tra Bob Backlund, Arn Anderson e Sgt. Slaughter. Dopo tale annuncio Maddox viene sorpreso alle spalle da Kane, che non ha preso bene come Maddox si sia comportato durante la sua assenza, gli consiglia, se ha qualcosa contro di lui, di dirglielo in faccia, perché anche se ciò comportasse il licenziamento è fortemente tentato di mettergli le mani addosso . . . che Maddox badi bene alle parole che usa quando parla con Triple H e Stephanie del suo lavoro come dirigente delle operazioni, se non vuole guai.

Big e Langston si avvia verso il ring e si trova davanti Nikolai Volkoff, Ted DiBiase che ci prova con Aksana e IRS che gli ricorda di pagare le tasse (Irwine R. Schyster, Mike Rotunda, il padre di Bray Wyatt e di Bo “coso” Dallas, per intenderci)

Mercoledì, Vince McMahon, Steve Austin, John Cena, Shawn Michaels e Triple H faranno un importante annuncio che rivoluzionerà la WWE.

Tornati dalla pubblicità, Ryback si è aggiunto al tavolo di commento per commentare il match di Langston contro il suo tag team partner Curtis Axel in un match non titolato

Big E Langston vs Curtis Axel (1.5/5)

Nonostante non si fossero visti assieme ultimamente, pare che Ryback ed Axel formino ancora un team, Axel ha un ottimo inizio, mentre Ryback si lamenta perché ai commentatori non piace il nome Rybaxel, Big E tenta una reazione quando i due si trovano fuori dal ring e nonostante i tentativi di distrazione di Ryback Big E riesce velocemente a colpire Axel con la Big ending

Nota: match di una brevità assurda, Big E che non fa una mossa poi tira due pugni e connette la Big ending, troppo poco.

Nel backstage viene inquadrato Roddy Piper, pronto ad intervistare lo Shield con la sua lingua tagliente. Difatti dopo la pubblicità Rowdy “Roddy” Piper fa il suo ingresso sul ring, è Raw Old School, proclama, ed Hot Rod era Old School prima che essere Old School fosse Cool, sentenzia, prima che la musica dello Shield lo interrompa, ovviamente i tre si presentano sempre dalle scalinate. Il primo a farsi avanti è Dean Ambrose, che chiede chi diavolo abbia messo un microfono in mano a questo matusa, dovrebbe ringraziare Dio il cielo che non si sia trovato a combattere nello stesso periodo dello Shield, Piper risponde che nessuno gli ha dato un microfono, se l'è preso e questo è il Piper's Pit non l'Ambrose Alley, perciò se ha finito con le cazzate passiamo alle cose serie, dal momento che c'è un solo uomo che gli sa tenere testa al microfono, CM Punk, Ambrose sembra già pronto a menare le mani ma Seth Rollins interviene, dicendo che sono troppo intelligenti per cadere nelle sue provocazioni, Piper è solo geloso perché Dean è un campione US migliore di quanto lo sia stato lui, Piper ha una certezza, tu (indica Rollins), uno contro uno, non puoi battere Punk, tu (indica Ambrose) uno contro uno, non puoi battere Punk, tu (indica Reigns) ti batterai con Punk stasera, se lo batti . . . ciò ti renderebbe migliore di loro due? Reigns non risponde, si alza, io batterò CM Punk stasera e se provi a toccarmi ancora una volta ti spezzerò in due, esclama, Dean suggerisce di lasciare un segno indelebile su Piper stasera, ma prima che possano fare qualsiasi cosa arriva CM Punk. con i New Age Outlaws al seguito, ed i tre più Piper cacciano lo Shield fuori dal ring, i tre arretrano mentre i face sul ring si abbracciano, con Piper che ha rubato la cintura ad Ambrose e se la mette baldanzoso sulla spalla.

Al tavolo di commento è il momento di rivivere la vicenda Brock Lesnar, tornato la settimana scorsa, il quale ha promesso di fare qualcosa di Old School questa sera, oltre a puntare al WWE World Heavyweight Championship, la settimana scorsa a subire l'ira di Lesnar è stato Mark Henry, a chi altri potrebbe toccare?

Dopo la pubblicità ci accolgono Sin Cara con un outfit tendente al viola (ed io apprezzo) ed un rientrante Alberto Del Rio, i due riprendono dunque la piccola faida cominciata prima della commozione cerebrale subita da Del Rio

Sin Cara vs Alberto Del Rio (2/5)

Il mascherato tenta una serie di culle, belle da vedere anche se non vanno a segno, Del Rio risponde cercando di tenere Sin Cara a terra, ma questi si riprende più volte, colpendo Del Rio con un calcio in springboard ma fallendo poi la Swanton bomb, Del Rio colpisce il mascherato con un poderoso calcio alla testa e lo schiena

Vincitore: Albero Del Rio

Nota: altro match sprecato dalla tempistica, peccato

Del Rio tiene poi un promo e afferma che per la Royal Rumble tutti dovrebbero parlare di lui e invece tutti parlano di Batista, un codardo, un figlio d'un cane, ma al Royal Rumble match ci penserà lui a gettarlo oltre le corde e poi a vincere la rissa reale

Nota: ecco perché il match breve: Del Rio aveva bisogno di fiato per fare il promo.

Curiosità di estremo interesse che ci ricorda quando la WCW chiuse i battenti e la WWE divenne la “Only School” in circolazione. #chebeimomenti.

Nel backstage, Daniel Bryan sta parlando con i due protetti di Bray Wyatt, dicendosi desideroso di imparare, ma può anche insegnargli qualcosa dato che è un ex campione di coppia, al contrario di loro, vuole che i due gli lascino combattere un match in tag team con uno di loro la prossima settimana, ma alle sue spalle sopraggiunge Bray Wyatt che afferma che ciò non sarà necessario, perché sarà lui il suo tag team partner.

A proposito di tag team, sul ring s trovano i Real Americans che vengono raggiunti da Cody Rhodes e Goldust (con tanto di nuove magliette personalizzate, per quanto a me ricordino le macchie di Rorschach)

The Brotherhood vs Real Americans (with Zeb Colter) (3/5)

Sembra che Brotherhood sia il nome ufficiale del team, i due fratelli fanno un ottimo lavoro di squadra nelle prime fasi del match, ma i RA rispondono bene con mosse altrettanto efficaci, cori “we the people” consistenti tra il pubblico, Cody e Goldust sembrano avere il sopravvento su Cesaro tanto che Swagger tenta di intervenire venendo colpito da un Disaster kick, Cesaro approfitta di tale distrazione per una Cesaro swing (visibile solo sulla WWE App però, sono dei geni del male), Cody è in difficoltà e Cesaro è ben attento a non permettergli il cambio colpendo Goldust con un calcio, Swagger chiude Cody nella Patriot lock ed il minore dei Rhodes si dimena come un pesce fuor d'acqua, Swagger lo allontana dalle corde ma fortunatamente Goldust interviene a favore del fratello, Goldust colpisce i due heel con un Crossbody ma non riesce a schienare Swagger, scaccia allora Cesaro dal ring con l'aiuto di Cody e schiena Swagger dopo il Rolling cutter

Vincitori: The Brotherhood

Backstage, DDP in persona sta facendo yoga e viene raggiunto da Booker T, Diamond Dallas Page gli parla del suo nuovo dvd ed i due ricordano un po' i tempi andati, si sfidano a una gara di flessione dalla gamba e ad interrompere il siparietto irrompe il buon Ron Simmons con un sonoro . . . DAMN!

Dopo la pubblicità, Damien Sandow e Great Khali . . . accompagnato da Ranjin Singhs! Dicevo, i due sono sul ring pronti a scoprire chi sarà lo special referee dell'incontro, JBL ci annuncia che il vincitore è . . . Sgt. Slaughter! Con il 55% dei voti (30% ad Anderson e 15% a Backlund), il sergente si presenta in camiciotto e papillon

Great Khali (with Ranjin Singhs) vs Damien Sandow (Sgt. Slaughter as special referee) (s.v.)

Il vecchio manager da consigli a Khali e l'indiano sembra avere Sandow in pugno, questi inoltre battibecca con l'arbitro, finendo nuovamente al tappeto a causa dei colpi di Khali, l'indiano lo schiena ma il piede di Sandow è sulla corda, Slaughter non se ne accorge e conta comunque

Vincitore: Great Khali

Sandow ovviamente se la prende con il sergente solo per finire vittima della Cobra clutch, per finire Slaughter si concede due passi di danza con Khali e Singhs.

Torniamo seri, Brock Lesnar e Paul Heyman vengono inquadrati nel backstage diretti verso al ring (sottolineo la maglia molto figa di Lesnar). Quando i due si trovano sul ring, Heyman ci introduce fiero l'autoproclamatosi n°1 contender al WWE World Heavyweight Championship, Brock Lesnar. Sono qui per darci una lezione del termine Old School, secondo Lesnar è solo una perdita di tempo in cui . . . Lesnar non vuole che dica pensionati, perciò dirò leggende, secondo Brock è solo una perdita di tempo in cui vecchie leggende fanno il loro siparietto, questo non è essere Old School, l'essere Old School è salire su questo ring e sfidare il campione dei campioni, il campione indiscusso, come ai tempi di Bruno Sammartino, che regnava sopra tutti e tutti cercavano di raggiungerlo, questo è essere Old School, essere Old School è essere il campione indiscusso come Hulk Hogan, l'unico uomo, essere come Stone Cold Steve Austin e venire sfidato da tutti coloro che volevano raggiungerlo, adesso quel tempo è tornato, c'è un solo uomo da battere e non importa se sarà John Cena o Randy Orton perché quell'uomo sarà comunque un bersaglio per colui che sarà il prossimo campione WWE, la bestia, Brock Lesnar, non c'è nessuno in WWE, nelle MMA, nello sport in generale, che possa competere con Brock Lesnar, la scorsa settimana Mark Henry ha accettato la sfida e avete visto ciò che Brock Lesnar gli ha fatto, non importa chi scende da quella rampa, contro Lesnar sono tutti dei perdenti perché, signore e signori, la vita del mio cliente è come la sua t-shirt: Eat, Sleep, Conquer, Repeat!

Ma ecco che improvvisamente Mark Henry, sebbene dolorante al petto, decide di attaccare nuovamente Brock Lesnar, il quale accetta la sfida e chiude Henry nella Kimura Lock, rompendogli il braccio, Heyman lo ferma dall'infierire ulteriormente su Mark, chiedendogli perché l'abbia fatto, ma poi i due se ne vanno semplicemente via per la loro strada mentre Henry viene soccorso dai medici . . . ma ecco che la strada di Lesnar viene sbarrata da Big Show! Lesnar indietreggia fino a risalire sul ring e sfida Big Show a farsi avanti, ma quando questi entra nel quadrato Lesnar scende giù rapidamente, fissa Big Show sorridendo mentre Heyman ricorda che il suo cliente non combatte gratuitamente, Paul tenta di distrarre Show per permettere a Lesnar di attaccarlo ma il gigante scaraventa Brock a terra da una parte all'altra del ring, Brock sembra sorpreso e furioso ed Heyman deve faticare per convincerlo ad allontanarsi.

Dopo la pubblicità viene annunciato un match per la prossima puntata di Main Event: R-Truth&Xavier Woods contro i Real Americans, forse il feud con Brodus Clay è terminato ora che l'ex funkosauro è impegnato in un feud con Tensai? Vedremo. Intanto è tempo di divas tag team match

The Bella twins vs Alicia Fox&Aksana (1.5/5)

Brie non appare shoccata dal fatto che il suo promesso sposo giri vestiti da gommista e frequenti barbuti abitanti delle paludi, Alicia cerca di tenere Nikki a terra questa si libera e lancia la Fox fuori dal ring (con un paio di buone mosse), le sue lottano sull'apron e Nikki viene isolata all'angolo, fortunatamente riesce a dare il cambio alla sorella, Brie e Aksana si danno battaglia al centro del quadrato finché Brie non scaglia un Crossbody che regala ad Aksana un facile schienamento

Vincitrici: Alicia Fox&Aksana

Nota: ero pronta a dare 2 al match, perché questo finale? Perché?

Ed ecco che nel backstage vediamo una reunion dei Too Cool! Rikishi, Great Master Sexay e Scotty2Hotty! Pronti a salire sul ring forse?

Curiosità interessante: i regni combinati di Bruno Sammartino raggiungono una durata di 11 anni.

Tornano in azione anche i 3MB, che si sentono “nuovi”, pronti ad iniziare una winning streak invidiabile, i loro primi avversari saranno dunque Rikishi, Grand Master Sexay e Scotty2Hotty, Too Cool!

3MB vs Too Cool (2.5/5)

Sono Sexay e Mahal ad incominciare, con uno scambio di colpi equilibrato, il ring è poi per Scotty dopo una mossa combinata, McIntyre non riesce a mettere in difficoltà Scotty che lo stende a terra per il Worm! Tuttavia McIntyre non ci sta a restare a terra e grazie a una distrazione di Slater i 3MB restano in partita, almeno finché non è Rikishi ad ottenere il tag, questi fa piazza pulita sul ring e stende Mahal e McIntyre con una doppia Clothesline, Hip hop drop di Sexay dal paletto e schienamento di Rikishi quando questi si siede su Mahal che tentava un roll up

Vincitori: Too Cool

Passi di danza Cool per terminare in bellezza con un ultimo Worm

Dopo la pubblicità, un nuovo match è stato annunciato, la prossima settimana Bray Wyatt e Daniel Bryan faranno dunque squadra contro gli Usos. Ma adesso è il momento di far entrare tutte le leggende di questa puntata, introdotte dalla musica di . . . The Godfather! Tutti quanti vengono presentati uno a uno (questi sono #chebeimomenti, quelli veri), ma il gruppo viene interrotto dal moralizzatore, il sentenziatore, Bad News Barrett, il cui podio diventa sempre più alto, un po' di decoro prego! Ascoltate le mie parole! Questa vostra continua ricerca di attenzioni è patetica, come la fama che credete ancora di possedere, tutto l'universo WWE presto vi dimenticherà, bentornate leggende!

Prima del nostro main event scopriamo che venerdì a SmackDown avremo Randy Orton contro Big E Langston. E adesso il nostro annunciatore d'eccezione, Mean Gene Okerlund, che introduce i New Age Outlaws, Jesse fa le presentazioni di rito, Billy completa la battuta e poi i due introducono a loro volta CM Punk (dicendo qualcosa a proposito di bombe a mano sulle proprie madri e sui tagli di capelli), Punk arriva con la giacca del Ribera, la Steak House giapponese, in quanto Raw è in questo momento live anche in Giappone (è quasi l'una del pomeriggio là, ora di pranzo a quanto pare), dopodiché arriva anche lo Shield e il main event può cominciare

CM Punk (with New Age Outlaws) vs Roman Reigns (with Seth Rollins&Roman Reigns) (3.5/5)

Fase di studio iniziale fatta di lucchetti alla testa di Punk, dai quali Reigns si libera con una Shoulder block, il samoano getta poi Punk fuori dal ring e continua poi a tenerlo al tappeto, con Punk che soffre la differenza di stazza ed i rispettivi accompagnatori (lo Shield ed i NAO), che battibeccano all'esterno del quadrato, Punk si riprende con un Crossbody ma poi Reigns intercetta il Running knee e lo chiude in un Bear hug, dopo un Samoan drop Reigns sembra voler provare la Spear poi tenta solo una Jumping clothesline, che viene tuttavia evitata da Punk che lo colpisce con un calcio alla testa, altra combo di calci di Punk seguiti da due Running knee e, con qualche difficoltà, il Flying elbow smash, Punk è pronto per la GTS e fuori dal ring i due team cominciano a darsele per impedire interferenza, tuttavia Punk decide di compiere un Suicide dive su Rollins ma facendo ciò viene colpito dalla Clothesline di Reigns che è pronto per la Spear, Punk riesce a farlo schiantare contro l'angolo ma non riesce a schienarlo, a questo punto interviene Ambrose che con una fatale distrazione permette a Roman di connettere la Spear su Punk

Vincitore: Roman Reigns

Il trio festeggia su un Punk esanime ma all'improvviso ecco che nell'arena sopraggiunge Jake “The Snake” Roberts, il gruppo si distrae ed i NAO e Punk li attaccano, Ambrose si becca una Spinning GTS, dopodiché Roberts tira fuori dalla sua sacca un pitone albino e lo pone su Ambrose, inerme (ma con un sorrisetto in faccia innegabile), Rollins e Reigns si allontanano mentre Ambrose rimane sul ring privo di conoscenza, con Punk e le leggende che festeggiano la vittoria. Così si conclude Raw Old School

smileyCosa mi è piaciuto: facendo i report in diretta, a notte fonda, spesso la stanchezza si fa sentire e continuo insistentemente a guardare l'orologio, non è stato il caso di questa puntata, che mi ha fatto trascorrere tre ore piacevoli, è pur vero che, tranne forse il finale, il segmento di Brock Lesnar e quello di Roddy Piper, sono state tre ore sin troppo tranquille, ma per una puntata “a tema” ci può stare

 

cryingCosa non mi è piaciuto: match troppo brevi, anche se era necessario ripresentare tutte le vecchie leggende, che è sempre un piacere rivedere sullo schermo, i match sono stati davvero tirati via, salvo forse il main event

sadConsiderazioni generali: E brava WWE, tutti si chiedevano se Raw Old School sarebbe stato il punto di svolta per lo Shield e invece ecco la soluzione: Reigns vince grazie all'interferenza di Ambrose, pari e patta, si ricomincia e faccia finta che non sia successo nulla. Che davvero il punto di rottura sopraggiunga solo e soltanto alla Royal Rumble? Inoltre, pur avendo dato un buon voto al main event, mi rendo conto che Reigns deve ampliare il suo parco mosse, è vero che le sue power moves catalizzano l'attenzione in modo impressionante, ma cinque minuti buoni di sole Headlock, in un match in cui hai CM Punk tra l'altro, sono uno spreco. Cosa ha lasciato a voi, invece, questa puntata a tema di Raw? Il fattore nostalgia è stato sufficiente per passar sopra ad una puntata che, sul puro lottato, ha lasciato ben pochi ricordi? Basta essere Old School per essere Cool? Jake Roberts apparirà ancora o è stato solo una guest star dell'ultimo minuto?

La puntata è terminata, Ysmsc vi saluta

Voto alla puntata: 7

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname