Ric Flair è stato protagonista di un'intervista con "The Niagara Falls Review" nella quale ha raccontato:

Pubblicità

L'avvicinamento di Charlotte al wrestling: "Non  sono stato io ad incoraggiarla. Era a Wrestlemania con me quando John Laurinatis l'ha addocchiata e le ha detto 'E perché tu non fai wrestling?' Due mesi dopo aveva un contratto di sviluppo con NXT.  Il ruolo del  papà in WWE mi mancava"

Le Superstar a cui tiene di più: "Sono un fan di John Cena, sono molto vicino a Randy Orton, voglio un gran bene a Batista e Daniel Bryan sta facendo un ottimo lavoro. A proposito, chi l'avrebbe mai detto che sarebbe arrivato dove è ora?"

Il wrestling attraverso Internet e tutti coloro che speculano sulle storyline: "Leggere notizie e gossip sul wrestling su Internet è un po' come guardare Fox News, non sai mai a cosa credere. Ci sono persone che credono di sapere tutto e di prevedere ogni mossa di ogni minima storyline. Mi fanno sorridere. Tutti pensano di sapere e poi vengono colti di sorpresa da come vanno realmente i fatti: in 42 anni nel business non avrei mai e poi mai detto che a Wrestlemania Daniel Bryan potesse vincere contro Hunter. O che la Streak venisse infranta."

Più in dettaglio riguardo alla Streak "Non me lo aspettavo e dal silenzio che vi è stato subito dopo, deduco che neanche i fan se l'aspettassero o prevedessero una cosa del genere. Personalmente avrei voluto che continuasse, ma i tempi sono cambiati e ci si deve adattare."

Fonte: WrestlingInc.com, Niagarasfall.ca & ZonaWrestling.net