Benvenuti ad un nuovo report di Ring of Honor TV, qui è Irish Tommy alla tastiera e vi racconterò ciò che è successo questa settimana.

Pubblicità

La puntata di oggi sarà tutta al femminile e ci viene ricordato che il main event sarà, come già annunciato, un triple threat tra Kelly Klein, Karen Q e Deonna Purrazzo.

 

Sumie Sakai VS Kris Wolf 2.0 Stars (2,0 / 5)

Per il primo match della serata invece ecco che entra la giapponese Sumie Sakai che questa sera incontrerà sul suo cammino Kris Wolf. Il fatto che lotti con un coda attaccata al culo non può che indurmi a tifare per lei. Questo incontro è valido per il titolo High Speed della Stardom.

Si parte con una serie di pugni e qualche clinch, fino a che le due non vanno fuori dal ring a continuare la contesa con la donna lupo che per ora domina il match. Risalite sul ring, è la Sakai con la sua tecnica al tappeto che domina, imprigionando la lottatrice americana con una Cross Armbar che trasforma poco dopo in una Crossface. Kris Wolf arriva alle corde, conto di tre per l’arbitro e la Sakai molla la presa salvo poi tentare di strappare la preziosa coda dal sedere dell’avversaria sculacciandola. (..ehm, vabè)

Bella la serie di roll-up veloci che si chiudono tutti al conto di due, Sakai tenta un Moonsault ma la Wolf si sposta, tenta lo schienamento ma nulla.

L’incontro finisce poco dopo con uno stranissimo Roll-Up da parte dell’americana. 1,2,3.

WINNER: Kris Wolf

 

La grafica ci mostra quale sarà il prossimo match: Jenny Rose contro Mandy Leon.

Nel frattempo arriva Silas Young accompagnato da Beer City Bruiser, lui sa bene che questa puntata è dedicata alle donne, ma dice che un pò di testosterone non può far male e dice che è qui per ricordarci che i giorni da quando Jay Lethal è ‘desaparecidos’ sono diventati ben 36. Il promo si chiude con Young che dichiara che non rivedremo più il Golden Boy della Ring Of Honor.

Un video ci ricorda di come è nata la rivalità tra le due sfidanti del prossimo match, con Mandy Leon che ha colpito involontariamente Jenny Rose facendole perdere un match.

 

Mandy Leon VS Jenny Rose 1.50 Stars (1,50 / 5)

Jenny Rose entra, pubblico abbastanza freddo devo dire, poi risuona la theme di Mandy Leon ed il pubblico sembra risvegliarsi, non so se per simpatia verso la Leon o per il suo attire. (#VinceGiveHerAContractPlease!)

Si parte con una serie veloce di Arm Drag, Mandy utilizza una Camel Clutch, Jenny se ne libera, scivola fuori dal ring, ma viene raggiunta da una sorprendente Cannonball da parte di Mandy. Jenny reagisce con un DDT sui tappettini.

Fase di dominio da parte di Jenny Rose una volta tornate sul ring, effettua una European Uppercut dalla seconda corda, prova il pin ma arriva due, Mandy effettua una Unprettier, ma anche lei deve accontentarsi del conto di due. Headscissors di Mandy che poi esegue una Full Nelson utilizzando le gambe che viene girata in una Surfboard dalla Rose. Mandy cerca di salire sul paletto ma dà le spalle all’avversaria che ha modo di caricarsela sulle spalle ed eseguire una violenta Electric Chair. 1.2.3!

WINNER: Jenny Rose

 

[Le ‘doti’ di Mandy sono fuori discussione, ma entrambe le atlete sono veramente acerbe sul ring, sul lottato lasciano entrambe a desiderare.]

 

Karen Q VS Deonna Purrazzo VS Kelly Klein 2.5 Stars (2,5 / 5)

Si parte con Karen Q e Deonna che accettano di stringersi la mano, a differenza della Klein che snobba entrambe, iniziando il match con uno scontro 2 contro 1, dove la Klein viene colpito a turno da entrambe fino a che non viene lanciata fuori.

Karen e Deonna allora partono con un Clinch fra di loro portato all’estremo, fino a che la Klein non interferisce trascinando fuori l’italoamericana, Karen ne approfitta per un Dropkick tra la prima e la seconda corda che colpisce la Klein in pieno.

Pregevole Standing Moonsault di Karen su Kelly, preceduto da uno Rolling Senton, va per il pin, ma non arriva neppure al due. Reazione di Kelly con una bella Powerbomb, tenta il pin ma viene fermata dal rientro di Deonna che cerca subito la collaborazione con l’asiatica, ma la Klein ferma entrambe a suon di Clothesline e di Suplex per poi inchiodarle entrambi agli angoli per poi eseguire una Code Breaker su Karen.

E’ sempre la Klein a dominare ora con una serie di ginocchiate su Deonna, ma Karen la butta fuori dal ring con un Dropkick e incredibilmente va ad effettuare un Roll Up su Deonna. 1.2.3!

WINNER: Karen Q

 

 

 

 

 

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità Match
6
Qualità Promo
5.5
Evoluzione Storyline
6
VIAZonaWrestling
FONTEZonaWrestling
Irish Tommy
Ho 26 anni, seguo il wrestling dal lontano 2001, seguo principalmente la WWE, anche se ciò mi porta rancore e frustazione il più delle volte, una sorta di sindrome di Stoccolma. Quando trovo il tempo e non sono inghiottito dalle serie tv seguo anche RoH e NJPW. Wrestlers preferiti: Eddie Guerrero, Chris Benoit, Brock Lesnar e Steve Austin.
  • TheMoneyMaker

    Si ma dovrebbero mettere un titolo femminile in ROH, lottano per il nulla

    • Irish Tommy

      Sarebbe una gran cosa.
      Non capisco neppure io perchè non lo facciano

      • TheMoneyMaker

        Nemmeno io, alla fine se non sbaglio 10 wrestler le hanno, a SD ne usano 6, quindi il titolo potrebbero introdurlo

    • Lo faranno, solo che secondo me non hanno ancora le idee chiare se continuare questo progetto, anche perchè servirebbero più donne, un po’ come la situazione dello show riservato ai wrestler inglesi in WWE.

      • TheMoneyMaker

        La ROH dovrebbe cominciare a stringere accordi con Shimmer e Stardom, poi il titolo non diventa un’utopia

        • Irish Tommy

          Un accordo minimo con la Stardom penso esista già, difficilmente i titoli verrebbero difesi in roh altrimenti

  • Elia Notari

    Gestione femminile nella ROH che sta diventando una barzelletta, sarà da un anno o più che continuano a dire che combatteranno nei PPV e puntualmente lottano in dark match.
    La collaborazione con la Stardom può aiutare, vedremo. Intanto Mandy partirà proprio per il Giappone, mentre Kris è tornata a fare le…ehm… classiche cose da Oedo Tai.

  • wakko

    Certo che se questo è il buon giorno