“Scacco matto” è il termine migliore per definire ciò che sta accadendo in questo periodo tra Neville e la WWE. Infatti, il britannico, dopo essersi imposto per un lungo periodo come re della categoria dei pesi leggeri, ha abdicato. Certo, scacco matto vuol dire “il re è morto”, forse il senso di questo termine è un po’ esagerato nel contesto in cui lo sto inserendo: non sono coinvolte né questioni politiche, né questioni funerarie, ma metaforicamente può essere sicuramente l’espressione giusta. Il re della categoria dei pesi leggeri, dopo mesi e mesi di regime quasi totalitario e dittatoriale, è scomparso nel nulla, senza dare motivazioni (ovviamente, in chiave storyline, penso sia noto a tutti il movente che ha spinto l’atleta di Newcastle ad abbandonare la federazione di Stamford). Nessuno sa più niente di lui, è come se fosse morto.

Pubblicità

Eppure è proprio un peccato che questa storia sia andata a finire così. Nonostante Neville non avesse avuto tante possibilità in precedenza, l’ingresso nella categoria cruiserweight è stato un vero e proprio cambio di rotta per lui. Grazie ad un personaggio tanto funzionale, quanto imponente, ma soprattutto grazie alla carenza di personaggi interessanti all’interno della categoria stessa, Neville è riuscito a lasciare una traccia indelebile del suo passaggio. Neppure un wrestler come Austin Aries è riuscito a strappargli la cintura di dosso, poichè la WWE aveva deciso di puntare definitivamente su The Man Who Gravity Forgot, il suo momento era arrivato. Ma poi si è presentato al suo cospetto Enzo Amore, il quale ha tolto per sempre lo scettro dalle mani del wrestler di Newcastle, che, successivamente a ciò, ha deciso di dileguarsi dalla scena, come se nulla fosse. Caso curioso che si siano perse le tracce pure dello stesso Certified G  pochi mesi dopo, anche se per motivazioni completamente opposte all’ex campione di NXT, ma è inutile concentrarsi su questi fatti.

Purtroppo, non si può più mettere mano sul passato: ciò che è stato, è stato, e vedo improbabile che Neville possa decidere di ritornare sui propri passi nel breve periodo. L’unica cosa certa è che tutto ciò sia un gran peccato: un lottatore così importante, che ha saputo dare colore ad una divisione dei pesi leggeri che non è mai decollata dal suo ritorno avvenuto nel 2016, se n’è andato come se nulla fosse. È ancora di più un peccato perchè in questo determinato periodo poteva essere di grande aiuto il wrestler inglese: difatti, è appena incominciato a 205 Live un torneo dei pesi leggeri per decretare il nuovo possessore del titolo, reso vacante da Enzo Amore a seguito degli avvenimenti che l’hanno coinvolto. Data la somiglianza con la formula al Cruiserweight Classic, questa competizione può essere vista come una sorta di rilancio per i performer di peso inferiore ai 93 Kg, dato che, se venisse proposto un torneo molto simile a quello svoltosi nell’estate 2016, sia per la qualità in ring, sia per lo storytelling, sarebbe un’ottima base per creare un futuro migliore per la categoria. Per questo, è davvero un peccato non vedere Neville come uno dei protagonisti di questa contesa, sopratutto perchè, come già detto, questo wrestler è uno dei motivi per cui questa divisione non sia stata ancora rimessa nel dimenticatoio.

Ma probabilmente non sono questi i suoi attuali desideri. Magari The Man Who Gravity Forgot cerca solo un po’ più di attenzione, e del mantenere a galla un progetto senza dubbio fallimentare potrebbe non interessargli. Ma Neville non è un lottatore da farsi scappare, per questo esaudirei le sue volontà, se fossi la WWE. Anche a costo di spendere qualche soldo in più per il contratto o di offrigli un ruolo televisivo di alto rango, perchè questo è un lottatore da tenersi stretto. Oltre al fatto di essere in grado di fornire prestazioni eccelse sul ring, Neville ha dimostrato di essere anche un ottimo personaggio da proporre negli show settimanali. Per l’appunto, da quando è stato inserito nella categoria dei pesi leggeri ha saputo rinnovarsi completamente, passando dalla parte degli heel, e dando quel tocco caratteriale necessario per renderlo un wrestler ideale per la WWE. Certo, magari non rispetta i canoni fisici per rappresentare il Main Eventer tipo della federazione di Stamford, ma sicuramente potrebbe ricoprire il ruolo di un upper-carder di tutto rispetto.

Proprio per questo, se dovesse tornare, lo proporrei in un contesto diverso rispetto a quello in cui è stato inserito fino all’inverno del 2017. Dati questi presupposti, lo collocherei a Smackdown, e non più a Raw, dove mi piacerebbe vederlo uscire vincitore in una faida con Bobby Roode per il titolo degli Stati Uniti dopo Wrestlemania, in modo tale da lasciar libero The Glorious One di approdare finalmente nel giro titolato del WWE Championship, e così da dare un regno di tutto rispetto a quello che è stato il re dei pesi leggeri. Poi, una volta perso il titolo, gli darei qualche opportunità nel Main Event come sfidante di transizione e, perchè no, pure un run da campione massimo WWE, anche solo di passaggio. Ma forse mi sto spingendo troppo in là con l’immaginazione.

Quello che è sicuro è che il sovrano dei cruiserweight debba tornare, in modo tale che possa attaccare e conquistare altri regni. Lunga vita al Re!

The Notorious

The Notorious
Ho 18 anni. Seguo il wrestling da quando sono bambino, ed è tutt'ora la mia passione. Mi autodefinisco un WWE guy, perchè mi interessa soprattutto la federazione di Stamford, ma allo stesso tempo, quando ne ho modo seguo anche le indipendenti. F**k The Mayweathers.
  • Godless

    “Certo, magari non rispetta i canoni fisici per rappresentare il Main Eventer tipo della federazione di Stamford”

    ‘Sta cosa non la capisco. Il primo Universal Champion Finn Balor è alto 180cm per 86kg. Neville, invece, è alto 173cm per 88kg. Con la sottile differenza che non ha nulla da invidiare all’Irlandese, anzi, secondo me è anche più bravo sul ring; al microfono è un maestro, mentre Finn è imbarazzante; ha un personaggio più articolato di Finn.

    Però Finn vince il titolo massimo schienando pulito prima Reigns e poi Rollins mentre Neville perde il titolo Cruiserweight contro Enzo Amore.

    WWE Logic.

    • The Notorious

      Infatti balor non è un wrestler che fa parte del main event ad ogni ppv.

      • Godless

        A conti fatti solo Reigns lo è.. e ultimamente Braun Strowman.

    • m4p0

      Finn è arrivato fin lì in parte perché è uno dei favoriti del Triplo, senza nulla togliere alle sue doti in ring. Guarda adesso cosa gli fanno fare…

    • Venetian One

      Vabbè ma Finn ha un personaggio molto più commerciale di Neville ed in più ha anche un bel faccino quindi più vendibile di un Neville, in più Finn se la cavava con i promo in Giappone. Neville per me avrebbe potuto continuare, almeno fino alla fine del contratto.

  • Neville che lascia dopo aver avuto il miglior regno WWE dell’annata, aver rilanciato completamente e finalmente la sua carriera in federazione per me rimane inconcepibile. Va bene le cose che gli hanno dato fastidio, ma c’è gente che è stata trattata peggio senza ottenere quella che ha ottenuto lui, per cui stringere i denti fino al termine del contratto per nuove negozazioni era la cosa migliore.

  • The King of the World

    Semplicemente Neville merita di meglio rispetto ad essere il re di un progetto che fino ad ora non si è cagato nessuno, in ROH potrebbe avere ruoli rilevanti, in NJPW potrebbe seminare il panico insieme ai vari Ospreay, Hiromu e Kushida, in WWE si è fatto un anno di kickoff dopo 2 anni a perdere tempo, il suo match con Aries disputato quando la gente entrava a WM e tagliato dal DVD, uno scandalo.

  • Venetian One

    Un peccato davvero, Neville si era reinventato con un personaggio dall’entrata e dalla theme molto azzeccate, dispiace che lasci così, dopo il suo migliore anno in WWE. Pensare che la categoria potrebbe essere formata da gente come Ricochet, Gargano, Bate, Neville, Aries, Strong, Mysterio e al fatto che ora, come sarebbe dovuto sempre essere, si punterà sulla spettacolarità dei match sicuramente lascia l’amaro in bocca per quello che poteva essere il proseguo della carriera dell’inglese.

  • Ryo

    Ormai l’unico modo per rendere interessante un titolo è fare un torneo… finito il torneo iniziano i problemi con le idee..

  • G.l00C@

    Ricordiamoci che prima del rinnovo del personaggio e la categoria dei cruiser, Neville era un wrestler qualunque (bravissimo nel ring) nessuno se lo cacava, tanto che non combatteva nemmeno a main event, dopo il cambio del personaggio avrebbe meritato qualcosa in più, ma, in fin dei conti se la wwe dovesse dare un’opportunità a tutti quelli che meritano in wwe il titoli cambierebbero ad ogni puntata, e ci sarebbero molte critiche ( critiche che non mancano mai visto che ogni persona che commenta si sente esperto del settore ), ripeto, avrebbe meritato di più, ma sia lui che Aries hanno lasciato da bambini la federazione, ed in quella maniera si sputa in faccia a chi lavora ogni giorno per la wwe senza aver nessuna opportunità ( wrestler meno eccelsi o con una gimmick che non rendono al massimo il personaggio) che si rimboccano le maniche e continuano nonostante tutto

  • PhenomenalOne

    Quando ho visto la foto dell’articolo ho pensato fosse tornato, poi ho realizzato, è stato triste

  • Bönz

    La mia è solo una sensazione ma personalmente credo che con il passaggio di gestione di 205Live da Vince a HHH il ritorno di Neville sia più probabile e lo scenario migliore che al momento mi immagino è Raw dopo WM attaccando il nuovo campione.
    Ora, il mio sogno è che in quel momento il nuovo campione sia Ricochet però mi rendo conto che per motivi non legati alle capacità in ring sia troppo presto per lanciarlo nel main roster, ma lasciatemi sognare.

    Piccolo excursus sul torneo CW e sullo show: nel mio fantasy booking vorrei che Gargano partecipasse e perdesse in finale per colpa di Ciampa spostando così la loro faida a 205Live e che appunto il nuovo campione (Cedric Alexander? Roderick Strong? REY MYSTERIO???) venga attaccato da Neville a Raw il giorno successivo WM.
    Voi penserete che spreco, ma due faide così sentite potrebbero aiutare a rilanciare ulteriormente lo show dopo il torneo; inoltre in futuro i match titolati e i più importanti dei CW li inserirei dove c’è posto nei ppv di Raw o di SD senza distinzione, anche nei TakeOver se necessario, dando così a questi atleti gli scenari e gli spazi che meritano invece che, come spesso accade, i miseri kickoff dei ppv di Raw.

  • Skull Games_Corp

    Sinceramente la reazione che sta avendo Neville è un po’ esagerata, tutti vorrebbero un titolo, e tutti vorrebbero essere protagonisti.. per esempio Harper meriterebbe qualche cintura, e invece niente, Dolph mentre era nel giro dei massimi, è passato a fare apparizioni oppure vincere il titolo e abbandonarlo.. Neville secondo me si è comportato un po’ da egoista, perché ci sono colleghi che fanno da jobber mentre in nxt erano molto buoni. Comprendo che non è bello perdere contro Enzo, ma era ancora in storyline e la cintura la poteva sicuramente vincerla di nuovo.
    Logicamente è un mio pensiero.

  • punkabbestia

    Ma la sua situazione attuale quale è? sotto contratto ma off screen?

  • Simone Sacco

    ook!!! ma che fine ha fatto!?!?!?non l’hai spiegato!!!!hihihihihih